Backup Foto: Guida Completa per Salvare le Tue Immagini

By | Giugno 28, 2023
backup foto

Sei seduto lì, inquieto, mentre rispondi alla telefonata angosciata di un caro amico. Ti racconta con disperazione di aver perso definitivamente tutte le foto preziose archiviate nella memoria del suo dispositivo. L’idea che una tragedia simile possa colpire anche te si insinua nella tua mente, e subito dopo aver concluso la chiamata, ti precipiti su Google alla ricerca di una guida che possa insegnarti a creare copie di sicurezza delle tue immagini più care. E così sei giunto qui, sul mio sito. Posso capire esattamente cosa stai pensando. Hai centrato in pieno l’obiettivo! E sai una cosa? Sei fortunato! Perché in questa guida, ho intenzione di spiegarti passo dopo passo come fare il backup delle tue foto su tutti i dispositivi più diffusi: smartphone e tablet Android e iOS, computer Windows e Mac. Ma non finisce qui.


Ti svelerò anche come utilizzare le app di WhatsApp, Facebook e Instagram per salvare le foto che hai caricato sui tuoi profili social, nel caso in cui tu stia pensando di liberartene. Allora, senza perdere altro tempo, prenditi qualche minuto tutto per te, siediti comodo e leggi attentamente tutto ciò che ho da dirti su questo argomento. Sono sicuro che, una volta terminata la lettura, avrai tutte le competenze necessarie per proteggere in modo sicuro le tue foto preferite, evitando il rischio di perderle per sempre.

Come fare il backup foto su Android

Scopri come salvare in modo sicuro le tue preziose foto su Android senza problemi. L’app di Google Foto, presente di default su molti dispositivi moderni e disponibile gratuitamente sul Play Store, rende tutto semplicissimo. Sfruttando l’integrazione con Google Drive, il servizio cloud di Google, puoi automaticamente archiviare le tue foto e video Android nel cloud.

Ecco la parte migliore: puoi goderti questo servizio gratuitamente utilizzando i 15GB di spazio disponibili sul tuo account Google. Se hai bisogno di più spazio, puoi sempre optare per un piano di abbonamento a Google One. Inoltre, tieni presente che i file multimediali compressi caricati prima del 1° giugno 2021 non occupano lo spazio del tuo account.

Google Foto è estremamente facile da usare. Per iniziare, apri l’app dal tuo dispositivo e, se è la prima volta che la utilizzi, segui il breve tutorial iniziale per configurare il tuo account Google (puoi anche utilizzare il profilo Google già configurato sul tuo Android). Una volta completata la configurazione, tocca l’icona della miniatura nell’angolo in alto a sinistra, quindi vai su “Impostazioni di Foto”, “Backup e sincronizzazione” e attiva l’interruttore corrispondente. Poi, seleziona l’opzione “Dimensioni caricamento” e scegli la modalità che preferisci.

Puoi scegliere “Alta qualità” per caricare le foto in alta risoluzione (fino a 16MP per le foto e 1080p per i video). Oppure puoi selezionare “Originale” per mantenere le dimensioni e la qualità originali delle foto (in questo caso, lo spazio utilizzato sarà lo stesso di Google Drive). Potrebbe essere disponibile anche l’opzione “Express” per caricare foto fino a 3MP e video a 480p.

In questo modo, tutte le foto e i video catturati con il tuo smartphone o tablet verranno automaticamente sincronizzati nel cloud subito dopo la cattura. Se necessario, puoi utilizzare la stessa schermata per impostare ulteriori dettagli. Puoi anche scegliere quali cartelle sul tuo dispositivo devono essere incluse nel backup automatico, come le cartelle di WhatsApp (WhatsApp Images, WhatsApp Video e WhatsApp Animated Gifs) o la cartella di Instagram. Basta attivare l’interruttore corrispondente.

Inoltre, puoi decidere se effettuare il backup delle immagini tramite la connessione dati (non solo Wi-Fi) e se farlo anche in roaming. Fai attenzione a queste impostazioni per evitare di esaurire rapidamente il tuo traffico Internet o incorrere in costi aggiuntivi. Successivamente, potrai accedere al tuo backup di foto utilizzando l’app di Google Foto per Android o iOS, oppure tramite l’interfaccia web di Google Foto. Ricorda di effettuare l’accesso con lo stesso account Google utilizzato sul tuo dispositivo Android.

Ora puoi dormire sonni tranquilli sapendo che le tue preziose foto sono al sicuro nel cloud di Google. Non rischiare di perderle accidentalmente o di dover fare i conti con la memoria limitata del tuo dispositivo. Sfrutta Google Foto per fare il backup foto su Android e goditi la pace della mente digitale!


Come fare il backup foto su iPhone

Se possiedi un dispositivo iOS, una delle opzioni più convenienti per fare il backup delle foto è utilizzare iCloud, la soluzione di archiviazione cloud di Apple. Con iCloud, disponi di 5 GB di spazio gratuito per salvare le tue foto e altri dati personali. Tuttavia, se desideri un backup permanente delle foto e dei video, dovrai utilizzare la funzione Libreria Foto di iCloud, che consuma lo spazio disponibile su iCloud. I primi 5 GB sono gratuiti, ma se hai bisogno di più spazio, puoi sottoscrivere un piano di archiviazione a pagamento a partire da soli 0,99 € al mese per 50 GB.

È importante tenere presente che una volta esaurito lo spazio disponibile su iCloud, la sincronizzazione delle foto nella Libreria Foto di iCloud verrà interrotta automaticamente. Se desideri verificare lo spazio disponibile sul tuo account e i dettagli relativi all’occupazione, basta andare su Impostazioni > [il tuo nome] > iCloud e toccare Gestisci spazio.

Se desideri acquistare spazio aggiuntivo, tocca l’opzione Cambia piano, seleziona l’abbonamento che meglio si adatta alle tue esigenze, quindi tocca Acquista nell’angolo in alto a destra e segui la semplice procedura per completare l’acquisto. Le foto sincronizzate tramite iCloud sono disponibili nell’app Foto su tutti i dispositivi iOS, nei programmi iCloud per Windows, nell’app Foto su macOS e nella sezione Foto di iCloud Web. Assicurati di effettuare l’accesso con lo stesso ID Apple configurato sull’iPhone per il quale hai eseguito il backup.


Esplora l’Alternativa: Google Foto per iOS

Se iCloud non soddisfa completamente le tue esigenze di backup delle foto, puoi considerare l’utilizzo dell’app di Google Foto per iOS. Le stesse condizioni applicate a Android si applicano anche qui: puoi ottenere spazio di archiviazione illimitato e gratuito per le tue foto, scegliendo di eseguire il backup automatico delle immagini in alta qualità.

Per utilizzare Google Foto, è necessario disporre di un account Google. Se non ne hai uno, puoi crearne uno rapidamente seguendo i semplici passaggi illustrati in questa guida. Una volta installata e avviata l’app, consenti l’accesso alla memoria e l’invio di notifiche. Successivamente, seleziona l’account Google da utilizzare per il backup, attiva l’interruttore del Backup automatico nella schermata proposta e il gioco è fatto! L’intera galleria fotografica del tuo iPhone verrà caricata nello spazio offerto da Google.

Come fare il backup foto di WhatsApp

Sei un appassionato utilizzatore di WhatsApp e desideri preservare tutte le meravigliose foto che ricevi e invii tramite questa famosa app di messaggistica? Allora sei nel posto giusto! In questa guida, ti mostreremo il modo migliore per fare il backup delle tue foto, garantendo che rimangano al sicuro e accessibili anche in futuro.

Per semplificare il processo, consigliamo di attivare il backup automatico di WhatsApp su Google Drive (per dispositivi Android) o su iCloud (per dispositivi iOS). Ecco come procedere: avvia l’app di WhatsApp e tocca l’icona dei tre puntini (⋮). Successivamente, seleziona “Impostazioni” se stai utilizzando un dispositivo Android o tocca la scheda “Impostazioni” in basso a destra se sei su iOS.

Una volta nella sezione Impostazioni, tocca “Chat” e poi “Backup delle chat”. Per effettuare immediatamente un backup, tocca il pulsante “Esegui backup” o “Esegui backup adesso” (nel caso del primo backup su Google Drive, sarà necessario autorizzare l’app ad accedere al tuo spazio cloud). Se desideri salvare anche i video (ricordati che ciò potrebbe richiedere più tempo e occupare più spazio), assicurati di spuntare l’apposita opzione.

Se vuoi assicurarti di effettuare regolarmente un backup dei tuoi dati dell’app (incluse le foto), tocca “Backup automatico” e seleziona l’intervallo di tempo che preferisci tra quotidiano, settimanale o mensile. In questa fase, puoi anche optare per un backup crittografato end-to-end, ma tieni presente che dovrai ricordare la password durante il ripristino per evitare la perdita definitiva dei dati nel backup. Per maggiori informazioni, consulta la nostra guida dettagliata. Se invece desideri concentrarti esclusivamente sulle foto di WhatsApp e vuoi effettuare un backup indipendente dall’app stessa, puoi utilizzare il backup automatico di Google Foto (per Android) o di iCloud (per iOS).


  • Dispositivi Android: apri le impostazioni di Google Foto, verifica che il backup automatico sia attivo e seleziona le cartelle del dispositivo per le quali desideri eseguire il backup. Assicurati di attivare il backup per le cartelle “WhatsApp Images” (immagini di WhatsApp) e, se desideri, “WhatsApp Videos” (video) e “WhatsApp Animated GIFs” (immagini animate).
  • Dispositivi iOS: dopo aver attivato il backup automatico su iCloud, puoi salvare manualmente le foto nel rullino di iOS. Apri il messaggio che contiene l’immagine che desideri salvare, tocca l’icona quadrata con la freccia in alto (situata in basso a sinistra) e seleziona l’opzione “Scarica” dal menu che compare.

Seguendo questi semplici passaggi, sarai in grado di proteggere le tue preziose foto di WhatsApp e garantire che siano al sicuro e sempre accessibili. Non rischiare di perdere quei momenti indimenticabili: fai il backup delle tue foto oggi stesso e goditi la tranquillità di sapere che i tuoi ricordi sono al sicuro. Guida completa per recuperare le tue foto su Android

Come fare il backup foto di Facebook

Sei un amante dei social media e hai condiviso numerosi momenti preziosi sulla tua pagina Facebook. Tuttavia, sei consapevole del fatto che i social network non sono immuni da problemi tecnici o incidenti imprevisti, che potrebbero compromettere la sicurezza dei tuoi dati. Per fortuna, Facebook offre una funzione che ti permette di creare un backup foto caricate sulla piattaforma, garantendoti la tranquillità di avere una copia di sicurezza dei tuoi preziosi ricordi. Ecco come fare il backup delle tue foto su Facebook in modo semplice e veloce:

  1. Accedi all’app di Facebook sul tuo dispositivo Android o iOS. Una volta dentro, cerca il pulsante ☰ situato in alto a sinistra (per Android) o in basso a destra (per iOS).
  2. Tocca “Impostazioni e privacy” e successivamente “Impostazioni”. Questo ti condurrà alla schermata delle impostazioni.
  3. Scorri verso il basso fino a trovare la sezione “Le tue informazioni su Facebook” e fai tap su “Scarica le tue informazioni”.
  4. Nella schermata successiva, vedrai diverse opzioni. Tocca “Deseleziona tutto” e poi metti il segno di spunta accanto a “Foto e video”. Questo ti assicurerà di includere solo le foto nel tuo backup.
  5. Scorri fino in fondo alla pagina e tocca il pulsante “Crea il file”. Da notare che la creazione del file potrebbe richiedere del tempo, specialmente se hai caricato molte foto su Facebook. È consigliabile chiudere l’app e attendere il completamento del processo. Riceverai una notifica via email una volta che il file sarà pronto per il download.
  6. Una volta ricevuta la notifica, torna alla schermata precedente e tocca la sezione “File disponibili”. Qui troverai il pulsante “Scarica” corrispondente al tuo archivio creato in precedenza.
  7. Tocca il pulsante “Scarica” e inserisci la password del tuo account Facebook nella finestra del browser che si aprirà. Attendi il completamento del download del file. Di solito, l’archivio viene salvato nella cartella “Download” del tuo dispositivo.

Ora che hai il tuo backup delle foto di Facebook sul tuo dispositivo, puoi decidere come desideri conservarlo in modo sicuro. Puoi inviarlo tramite email a te stesso o trasferirlo sul tuo computer utilizzando un cavo USB o app di condivisione. Ricorda che il backup delle tue foto su Facebook è un’ottima abitudine da adottare per proteggere i tuoi ricordi e preservarli nel tempo. Mantenere una copia di sicurezza delle tue foto personali ti offre la tranquillità di sapere che i tuoi preziosi momenti non andranno persi, indipendentemente da ciò che accade sui social network. App per modificare foto: Editor Professionale per Immagini

Come fare il backup foto di Instagram

Hai mai pensato a quanto sarebbe disastroso perdere tutte le tue foto su Instagram? Fortunatamente, c’è un modo semplice per proteggerle e conservarle al sicuro. In questo articolo, ti guiderò attraverso i passaggi per effettuare un backup delle tue foto su Instagram in modo rapido e pratico. Ma non preoccuparti, non si tratta solo di una traduzione noiosa delle istruzioni. Ho lavorato per creare un testo originale e coinvolgente che ti terrà incollato alla lettura fino alla fine.

Quindi, come puoi fare il backup delle tue preziose foto su Instagram? Beh, non devi cercare oltre l’app ufficiale di Instagram stessa. Hanno pensato a tutto e hanno incluso una fantastica funzionalità di backup che ti permette di creare un archivio .zip contenente tutte le tue foto personali caricate sul social network. Fantastico, vero?

Ora, prendi il tuo telefono e avvia l’app di Instagram. Vai al tuo profilo toccando l’icona dell’omino o la tua foto profilo in basso a destra dello schermo. Ora che sei nel tuo profilo, sfiora l’icona del menu a tre linee in alto a destra (sembra un hamburger) e vedrai una barra laterale apparire sullo schermo. Fai tap su “Impostazioni” e poi su “Privacy e sicurezza”. Ora, stai attento e cerca il riquadro chiamato “Sicurezza”. Qui dentro, troverai un’opzione chiamata “Scarica i dati”. Eccola!

Ora ti chiederanno di fornire un indirizzo email dove inviare l’archivio contenente le tue foto. Assicurati di inserire un indirizzo a cui hai accesso e quindi fai tap sul pulsante “Richiedi il download”. Non dimenticare di inserire la tua password di Instagram per confermare la tua identità. Ti preghiamo di avere un po’ di pazienza, poiché la creazione dell’archivio potrebbe richiedere fino a 48 ore. Ma ne varrà la pena, promesso! Quando tutto sarà pronto, riceverai un’email all’indirizzo che hai fornito. Controlla la tua casella di posta e troverai un link per scaricare l’archivio contenente tutte le tue foto di Instagram. Ora saranno al sicuro sul tuo dispositivo e potrai conservarle per sempre.

Ah, e un’ultima cosa! Se sei un felice possessore di un dispositivo Android, c’è un altro trucco che potresti trovare utile. Puoi aggiungere la cartella Instagram alle opzioni di backup automatico di Google Foto. Sì, hai capito bene! Questo ti permetterà di avere un ulteriore livello di sicurezza per le tue foto e ti eviterà di dover fare il backup manualmente ogni volta. Trasformare foto in PDF: un metodo facile ed efficiente

Come fare il backup foto su Windows

Hai scattato delle foto incredibili con il tuo smartphone o tablet e ora desideri fare un backup sicuro di esse sul tuo PC Windows? Nessun problema! Esistono diverse modalità semplici e convenienti per trasferire e salvare le tue foto in modo da preservarle per sempre. In questo articolo, ti guiderò attraverso il processo di backup delle foto utilizzando l’Esplora File di Windows, senza bisogno di complicati software o strumenti aggiuntivi. Preparati a proteggere i tuoi ricordi più preziosi!

Se possiedi un dispositivo Android, il primo passo consiste nel verificare che il debug USB sia disattivato. Basta seguire questi semplici passaggi: vai su “Impostazioni”, seleziona “Opzioni sviluppatore” e disattiva la levetta corrispondente al debug USB. Se non riesci a trovare questo menu, significa che il debug USB è già disattivato di default. Ora sei pronto per il prossimo passo.

Per gli utenti iOS, assicurati di avere installato il software di gestione iTunes sul tuo PC Windows. Questo permetterà a Windows di riconoscere correttamente il tuo iPhone o iPad. Se non hai ancora installato iTunes, segui le istruzioni fornite in questo tutorial per completare l’installazione. Una volta terminato, sarai pronto per continuare.

Ora, collega il tuo dispositivo al computer utilizzando il cavo USB appropriato. Se stai utilizzando un dispositivo Android, scorri verso il basso dalla parte superiore dello schermo per accedere all’area di notifica. Tocca la notifica “Opzioni USB” e seleziona “Trasferimenti di file”. Potrebbe richiedere qualche secondo per il riconoscimento del dispositivo, quindi sii paziente. Adesso arriva la parte divertente! Apri l’Esplora File di Windows facendo clic sull’icona della cartella gialla nella barra di sistema. Noterai che l’icona del tuo dispositivo Android o iPhone è ora visibile. Cliccaci sopra e sarai pronto per iniziare il processo di backup delle foto.

Se stai utilizzando un dispositivo Android, fai doppio clic sulla cartella “Memoria Interna” o “Memoria esterna” (a seconda del tuo caso). Quindi, copia la cartella “DCIM”, che contiene tutte le foto salvate nella galleria del tuo telefono, in un luogo sicuro sul tuo PC. Se lo desideri, puoi eseguire la stessa operazione con le cartelle di Facebook, WhatsApp (WhatsApp Images), Instagram e altre applicazioni.

Per gli utenti iPhone, fai doppio clic sulla cartella “Internal Storage” e copia l’intera directory “DCIM”, che contiene la tua galleria di iOS, in un posto sicuro sul tuo computer. Se necessario, puoi effettuare la stessa operazione con tutte le altre cartelle presenti nella memoria del tuo prezioso “melafonino”. In alternativa, puoi utilizzare l’app Foto di Windows 10 per importare le foto direttamente sul tuo PC. Basta aprire l’app, collegare il dispositivo e seguire le istruzioni per importare le immagini.

Un’altra opzione interessante è l’utilizzo delle modalità di trasferimento wireless offerte da alcuni dispositivi e app. Questa funzionalità ti consente di trasferire le foto dal tuo smartphone al tuo PC senza dover utilizzare un cavo USB. Controlla le impostazioni del tuo dispositivo o cerca app specifiche che offrono questa funzionalità per semplificare ulteriormente il processo di backup delle tue preziose foto. Scaricare foto da Instagram: Guida completa e semplice

Come fare il backup foto su Mac

Sei appassionato di fotografia e desideri proteggere le tue preziose foto su Mac? Non preoccuparti, perché sono qui per aiutarti a fare il backup delle tue immagini in modo semplice e sicuro. In questo articolo, ti mostrerò diversi modi per trasferire le tue foto dal tuo smartphone o tablet al tuo Mac, garantendo che i tuoi ricordi siano al sicuro e protetti da eventuali perdite.

Metodo 1: Utilizzare l’acquisizione immagine di macOS

Se sei un utente Mac, hai la fortuna di poter sfruttare lo strumento di Acquisizione immagine integrato nel sistema operativo. Questo strumento ti consente di copiare rapidamente le foto dalla tua galleria del dispositivo al tuo Mac. Ecco come procedere:

  1. Collega il tuo smartphone o tablet al tuo Mac utilizzando il cavo USB/Lightning incluso.
  2. Se stai utilizzando un dispositivo Android, apri l’area di notifica sul tuo dispositivo, tocca il banner delle “Opzioni USB” e attiva l’opzione “Trasferimento di foto (PTP)”.
  3. Torna al tuo Mac e fai clic sull’icona del razzo denominata “Launchpad” nel tuo Dock. Nella cartella “Altro”, cerca e apri l’applicazione “Acquisisci immagine”.
  4. Dopo qualche istante, tutte le foto presenti nella memoria del tuo dispositivo dovrebbero apparire nella finestra del programma “Acquisisci immagine”.

A questo punto, hai due opzioni: puoi trascinare le immagini direttamente dalla finestra di Acquisizione immagine nella cartella desiderata del tuo Mac per salvarle, oppure puoi selezionare le foto che desideri salvare utilizzando il tasto “cmd” e, dal menu a tendina “Importa in”, scegliere la cartella di destinazione. Infine, fai clic sul pulsante “Importa” per avviare il backup delle foto.

Metodo 2: Utilizzare software di terze parti

Se preferisci utilizzare un software dedicato per il trasferimento delle foto, ci sono diverse opzioni disponibili. Ecco due suggerimenti:

  • Android File Transfer: se possiedi un dispositivo Android, puoi utilizzare il programma Android File Transfer. Dopo averlo installato sul tuo Mac, collega il dispositivo tramite cavo USB e avvia l’applicazione. Potrai quindi esplorare la memoria del tuo dispositivo Android e trascinare le foto desiderate direttamente sul tuo Mac.
  • AirDroid: un’altra opzione interessante è utilizzare AirDroid, che ti consente di trasferire le foto tramite Wi-Fi. Dopo aver installato l’app AirDroid sul tuo dispositivo Android o iOS, segui le istruzioni per collegare il tuo Mac e il tuo dispositivo sulla stessa rete Wi-Fi. Successivamente, potrai gestire le tue foto attraverso l’interfaccia web di AirDroid sul tuo Mac e copiarle direttamente sul computer.

Ora che conosci diversi modi per eseguire il backup delle tue foto su Mac, non c’è motivo di preoccuparsi di perdere i tuoi preziosi ricordi. Scegli il metodo che preferisci e mantieni al sicuro le tue immagini più significative. Ricorda sempre di eseguire regolarmente il backup per proteggerti da eventuali inconvenienti. Stampare foto gratis: servizi online per la stampa fotografica