13 metodi per risolvere l’errore “Accesso negato” alle cartelle in Windows

By | Marzo 23, 2021
Accesso negato" alle cartelle in Windows

Vedi l’errore “Accesso negato” durante il tentativo di aprire una cartella di Windows? All’improvviso, vieni bloccato fuori da tutti i file salvati in quella particolare cartella. Questa cosa non è buona, ma dobbiamo capire perché la cartella di Windows 10 genera errori popup di accesso negato prima di risolvere.


Alcuni utenti devono risolvere l’errore “Accesso negato” quando provano ad aprire un file salvato all’interno di una cartella. Sebbene ci concentriamo principalmente sul lato delle cartelle, queste soluzioni dovrebbero anche darti accesso ai file in questione a causa del modo in cui Windows funziona e tratta questi due elementi.

1. Diritti di amministrazione

L’account utente che stai utilizzando per accedere alla cartella non dispone dei diritti amministrativi necessari per accedervi. Cambia l’account utente o contatta l’amministratore di sistema responsabile dell’apparecchiatura IT, se si tratta del tuo laptop di lavoro.

2. Conflitto di Google Drive

Se stai tentando di accedere a una cartella che hai sincronizzato con Google Drive, potresti visualizzare questo errore. Google Drive può causare conflitti con i lavori di Esplora file, costringendo la cartella a mostrare l’errore “Accesso negato”. Un modo rapido per testarlo è chiudere il processo di Google Drive dal Task Manager. Un semplice riavvio riattiverà la tua app di archiviazione cloud preferita.

Premere i tasti Ctrl + Maiusc + Esc per aprire Task Manager. Trova “googledrivesync.exe” nella scheda Processi, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Termina attività.

3. La cartella è crittografata / protetta da password

La cartella potrebbe essere bloccata da password o crittografata dall’amministratore o da qualcuno che ha il controllo o l’accesso al tuo computer Windows. Dovrai contattare l’amministratore o il tuo superiore per sbloccarlo.

Puoi anche provare a decrittografarlo da solo se il tuo account utente di Windows ha i diritti e le autorizzazioni corretti. Fare clic con il tasto destro sulla cartella e selezionare Proprietà o premere Alt + Invio. Vai alla scheda Generale> Avanzate e deseleziona l’opzione “Crittografa i contenuti per proteggere i dati”. Salva queste nuove impostazioni.

4. La cartella è danneggiata

La cartella contenente i file potrebbe essere danneggiata. Ciò potrebbe danneggiare anche i file all’interno. Per fortuna, puoi recuperare i dati da una cartella danneggiata senza sudare.

5. Modifica autorizzazione cartella

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella che genera l’errore di accesso negato e selezionare Proprietà. Puoi anche premere i tasti Alt + Invio per aprirlo.
  • Nella scheda Sicurezza, seleziona il pulsante Modifica. Seleziona il tuo nome utente nel popup che segue e dagli il controllo completo.

6. Posizione cartella modificata

Spostare una cartella in Windows è facile. Basta tagliare (Ctrl + X) e incollare (Ctrl + V) ovunque. Può accadere che tu abbia spostato la cartella in una posizione diversa, ma a causa di problemi di cache o di qualche bug, viene ancora visualizzata lì. Premi F5 per aggiornare lo schermo e ricontrolla.

7. Aggiungi account al gruppo di amministratori

Se un account utente non dispone dei privilegi di amministratore, può aggiungere l’account al gruppo di amministratori.

  1. Premere il tasto Windows + X per selezionare Gestione computer o cercarlo dal menu Start.
  2. Accedere a Strumenti di sistema> Utenti e gruppi locali> Utenti e fare doppio clic per aprire il nome dell’account utente.
  3. Fare clic sul pulsante Aggiungi nella scheda Membro di.
  4. Inserisci la parola “Amministratori” nel popup che segue e seleziona il pulsante Controlla nomi per trovare l’account amministratore. Quindi fare clic su OK.
  5. Verrai riportato al pop-up precedente dove ora noterai la voce dell’amministratore. Fare clic su di esso una volta e selezionare OK.

Controlla di nuovo se ricevi ancora l’errore di accesso negato durante l’apertura di quella cartella.

8. Abilita account amministratore integrato

Ogni copia di installazione di Windows viene fornita con un account amministratore integrato che puoi abilitare utilizzando il prompt dei comandi. Una volta abilitato, passa all’account amministratore e dovresti essere in grado di accedere a quella cartella proibita. L’account amministratore predefinito funge da super account con tutti i privilegi abilitati per impostazione predefinita.

9. Accesso controllato alle cartelle

Continuando il punto precedente, Windows Security Suite ha anche un modulo ransomware per proteggersi da tali minacce. Puoi trovarlo in Sicurezza di Windows> Protezione da virus e minacce.

Disabilita qui l’opzione Accesso controllato alla cartella e riprova. Ora dovresti essere in grado di accedere alla cartella.

10. Account utente danneggiato

Anche il tuo account utente di Windows potrebbe essere danneggiato, non solo file e cartelle. La creazione di un nuovo account utente standard o amministratore è rapido e può aiutare a correggere diversi errori comuni come l’accesso alla cartella negato.

11. Disabilitare il controllo dell’account utente

  • Cerca UAC nel menu di avvio e apri “Modifica le impostazioni di controllo dell’account utente”.
  • Trascina il cursore nella parte inferiore dello schermo verso Non notificare mai e salva le impostazioni.

L’errore di accesso negato a Windows non dovrebbe più apparire all’apertura di quella cartella.

12. Hack dell’editor del registro

Si consiglia di eseguire un backup dei file di registro prima di apportare modifiche nel caso in cui qualcosa vada storto. Questi sono file a livello di sistema e possono rovinare il tuo computer. Non lo vuoi.

  1. Cerca l’Editor del Registro di sistema nel menu Start e aprilo.
  2. Vai alla struttura delle cartelle di seguito: HKEY_LOCAL_MACHINE/SYSTEM/CurrentControlSet/Services/LanmanWorkstation/Parameters
  3. Nel riquadro della finestra di destra, fare clic con il pulsante destro del mouse per selezionare Nuovo> Valore DWORD (32 bit) e denominare il file “AllowInsecureGuestAuth”.
  4. Fare doppio clic per aprire il file e inserire il valore come 1 e salvare le modifiche.

13. Eseguire una scansione antimalware

Di solito visualizzerai una sorta di messaggio che parla di un attacco ransomware visualizzato sullo schermo che notifica che il tuo computer è stato violato. L’hacker ti bloccherebbe dal sistema critico e dalle cartelle / file degli utenti e poi chiederà denaro, probabilmente in Bitcoin. Alcune app di terze parti come Malwarebytes offrono anche la scansione di ransomware e malware. Dovresti scaricare Malwarebytes ed eseguire un controllo solo per assicurarti che la cartella non sia infetta.

Conclusione

L’utilizzo di un servizio di archiviazione cloud come OneDrive o Google Drive può risolvere tali problemi. Poiché è presente una copia del file sui server del provider di servizi cloud, non dovrai mai più affrontare tali problemi nella vita. Alcune app di archiviazione cloud premium offrono anche il salvataggio di più versioni dello stesso file in modo da poter annullare le modifiche apportate.

Considera l’utilizzo dell’archiviazione cloud per file importanti, ma se sei preoccupato per la privacy e la sicurezza, procurati un HDD / SSD ed esegui backup regolari. Per ora, speriamo che una delle soluzioni abbia funzionato per te.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!