Le migliori app dopo root Android

By | Maggio 16, 2022
app dopo root

Molte persone eseguono il root dei loro telefoni per avere più funzionalità, in questo articolo descriveremo le migliori app dopo root per Android. È vero che il root Android è molto meno utilizzato. Il sistema operativo Android è cresciuto un bel po’ e il root è semplicemente meno attraente di una volta. Inoltre, app come Netflix, Pokemon Go e Google Pay non funzionano su dispositivi rootati. Tuttavia, ci sono ancora coloro che preferiscono fare il root e ci sono ancora molte eccellenti app dopo root che migliorano la funzionalità e fanno cose che i dispositivi senza root non possono fare. Ecco le migliori app dopo root per Android! Abbiamo anche lasciato le app di Chainfire fuori dall’elenco perché sta gettando la spugna. Gli auguriamo tutto il meglio. Inoltre, alcune di queste app non sono disponibili nel Google Play Store.

Le migliori app dopo il root Android

Leggi anche: Come eseguire il root su Android

1. System App Remover elimina le app preinstallate. Uno dei motivi principali per il rooting è finalmente sbarazzarsi delle app che non usi. Questo processo non è privo di problemi e può portare a paurosi messaggi di errore. Ecco perché hai bisogno della capacità di annullare i tuoi errori. System App Remover elimina completamente e in modo sicuro le app Samsung preinstallate. L’app dopo root System App Remover perdona gli errori. Puoi ripristinare le app eliminate quando si verificano errori. Se tutto va bene, puoi eliminare i dati di backup e liberare la memoria.

2. Trimmer ottimizza la memoria flash e rende lo smartphone più veloce. Potresti avere familiarità con il fenomeno per cui il tuo smartphone rallenta nel corso degli anni. Diventa davvero drammatico quando la memoria flash è quasi piena. Perché poi l’elettronica di controllo deve ripulire i blocchi di dati, riorganizzarli e così via. Pulisci la tua memoria flash vuota in modo che funzioni come il primo giorno! Ottimizza la memoria liberata di recente con Trimmer. I tempi di accesso saranno notevolmente ridotti. L’ app con permessi di root gratuita Trimmer in realtà esegue solo un comando che il tuo smartphone può fare anche senza un’app, ma a chi piace digitare i comandi nelle console bianco su nero?

3. Titanium Backup esegue il backup di tutti i dati delle app. Quando si passa da uno smartphone Android all’altro, è particolarmente fastidioso dover riconfigurare completamente le app. Pochissime app salvano la propria configurazione online e un backup può essere attivato solo da alcune app. Questo è un enorme difetto di Android, che varie app di backup possono aggirare. Il migliore di questi è l’app con permessi di root Titanium. Se il popolare concorrente Helium Backup si ferma ancora ai dati dell’app di WhatsApp, Titanium ti salva nel cloud senza battere ciglio. Tutti i tuoi dati nella memoria interna sono anche archiviati nel cloud o su una scheda SD, se lo desideri. Alcune funzionalità aggiuntive, come l’importante backup su cloud, sono disponibili solo con la versione PRO a 6,49 euro. Tuttavia, non viene aggiornata dal 2014 e può essere utilizzata solo per vecchi dispositivi.

4. Xposed Framework modifica il tuo smartphone in modo delicato e reversibile. Xposed Framework apre un’interfaccia che ti consente di installare le modifiche di sistema con la stessa comodità delle app. Devi installare il framework stesso tramite il tuo ripristino personalizzato (di solito TWRP). Puoi trovare il file zip necessario per questo nel thread del forum XDA per Xposed Framework. Lì scarichi xposed-vXX-sdkXX-[…].zip che si adatta al tuo livello API e alla versione del kernel. Puoi leggere entrambi i valori con l’app gratuita CPU-Z. Quindi installi l’app con l’aiuto di Flashify o manualmente nella tua recovery personalizzata. È necessario anche il file di installazione dell’APK. Li trovi nella stessa discussione. Quando avvii Xposed Framework per la prima volta, ti verrà chiesto di installare il framework più recente nella sezione Framework. Dopodiché devi eseguire un riavvio del software, che dovrebbe essere molto veloce. In Download  troverai un catalogo completo dei moduli disponibili. Puoi attivarli in Moduli, dopodiché sarà necessario un altro riavvio del software.

Leggi anche: Come funziona TWRP su Android

5. SD Maid cancella i residui dell’app per più spazio di archiviazione gratuito. L’app Android con root signora delle pulizie di schede di memoria SD Maid è disponibile da diversi anni. Questa è un’intera cassetta degli attrezzi di esplora file, gestione dell’avvio automatico, body finder e altri strumenti che ti aiutano a svuotare la memoria di sistema e mantenerla pulita. Il punto di forza è il cercatore di cadaveri, che cerca i resti di app che hai disinstallato da tempo. Nel mio caso si potrebbero liberare centinaia di megabyte, anche se avevo installato CyanogenMod e le app più necessarie solo tre giorni prima. Altri cento MB di memoria di sistema vuota sono stati aggiunti quando ho abilitato l’accesso come root. Puoi ottimizzare le app installate Questo può essere attivato con uno sblocco per 2,38 euro. Grazie ai permessi di root, un altro pezzo di funzionalità è sbloccato in SD Maid. In particolare, l’efficacia delle funzionalità di pulizia migliora notevolmente.

6. Il tuttofare MagiskMagisk è un’app root relativamente nuova ed è abbastanza completa. Particolarmente utile è la possibilità di nascondere in modo efficace l’accesso al root per altre app al fine di aggirare il blocco delle app sul telefono rootato. Con i numerosi moduli che puoi installare in Magisk, questa cassetta degli attrezzi digitale può essere perfettamente personalizzata. Le opzioni che Magisk ti offre sono così diverse che le abbiamo preparate per te in un articolo extra.


Leggi anche: Magisk e Magisk Manager guida completa

7. Franco Kernel ManagerSe possiedi uno smartphone Nexus, Pixel o OnePlus, dovresti dare un’occhiata a Franco Kernel Manager. Con questa app dopo root puoi personalizzare il tuo smartphone in molti modi per soddisfare al meglio le tue esigenze. Ad esempio, se hai bisogno di meno energia ma di una maggiore durata della batteria, puoi underclockare la CPU e la GPU separatamente per lungo tempo e abbassare la luminosità massima del display. Questo è solo un esempio, però, le possibilità sono quasi infinite.

8. ROM Toolbox Pro: la cassetta degli attrezzi definitiva. Una volta effettuato il root del tuo smartphone, tutto ciò che devi fare è installare ROM Toolbox e sei un vero professionista dello smartphone. Perché la cassetta degli attrezzi collega tutto ciò che hai sbloccato quando hai eseguito il root del tuo smartphone. Cambia il kernel, esegui il backup dei dati, sposta le app sulla scheda SD, cambia la schermata di avvio, blocca le app nel loro stato attuale, crea script di avvio automatico, modifica la configurazione del processore e molto altro.

Author: Morgana

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.