4 errori che si fanno quando si acquista una nuova TV

By | Febbraio 22, 2022
errori che si fanno quando si acquista una nuova TV

Acquistare un nuovo televisore è un vero e proprio – indispensabile – investimento, che richiede le giuste valutazioni, prima di procedere alla scelta. La maggior parte delle volte, quando visitiamo uno store, ci lasciamo infatti affascinare dalle immagini in alta definizione, dai colori brillanti e dalle dimensioni della TV, dimenticandoci di concentrarci sui dettagli e sulle specifiche del prodotto.

Se sei in procinto di acquistare una nuova televisore, questa lista degli errori più comuni che tutti noi tendiamo a commettere al momento della scelta ti aiuterà a non perdere di vista l’obiettivo: un apparecchio di qualità, il cui costo sia sempre giustificato dalle prestazioni.

1. Non tenere in considerazione lo spazio a disposizione

Quando camminiamo in giro per un negozio per vagliare tutte le opzioni possibili, anche gli schermi dalle dimensioni più estese potrebbero apparirci piuttosto piccoli. Ma è tutta una questione di proporzioni. Calata nel contesto di un megastore, con spazi di centinaia e centinaia di metri quadrati, persino la miglior TV da 55 pollici potrebbe sembrare meno grande di quanto non lo sia in realtà. Per questo, prima di procedere con la scelta, assicurati di aver calcolato le dimensioni dello spazio che hai a disposizione.

Se vorrai sistemare il televisore in una stanza che si aggira intorno ai 20mq, allora ti consigliamo di non oltrepassare la soglia dei 65 pollici, anche per evitare che l’eccessiva vicinanza allo schermo ti renda scomodo e disagevole la visuale dell’immagine nella sua interezza. Inoltre, da non ignorarsi sono anche le dimensioni del punto d’appoggio. Se non hai intenzione di appendere l’apparecchio alla parete – caratteristica di cui, oggigiorno, godono tutti gli schermi – ma preferisci utilizzare un mobiletto per la TV, assicurati che le dimensioni di quest’ultimo siano sufficienti a sorreggere l’intera struttura.

2. Ignorare l’importanza dell’audio

Per donare maggiore qualità all’immagine e rendere lo schermo il più piatto possibile, i produttori tendono, di norma, a concentrarsi di meno sulla qualità del suono, puntando tutto sulla grafica. Se il tuo piano è quello di acquistare uno schermo che ti faccia sentire proprio come al cinema e calarti a pieno nell’atmosfera dei tuoi show preferiti, allora potresti dover optare per una TV che abbia una soundbar incorporata.

Se invece hai trovato il modello perfetto per te, ma che non è dotato di questa funzionalità, prima di passare in cassa potresti dover fare un giro per il reparto degli speaker e comprare una soundbar esterna, da collegare alla televisione.

3. Dare troppa importanza ai test in negozio

Chi di noi non si è lasciato catturare da quelle immagini in altissima definizione che vengono proiettate sui modelli in vendita? Video che catturano tutti i minimi dettagli delle ali di una farfalla o qualità grafiche che ti permettono di distinguere ad occhio nudo ogni singolo granello di sabbia di una panoramica sul deserto. Ma attenzione, non è tutto oro ciò che luccica. Ed infatti, le demo che vengono proiettate sugli schermi all’interno dei negozi sono spesso create dai produttori stessi e pensate apposta per sottolineare – eccessivamente – delle prestazioni che potrebbero non essere le stesse nell’utilizzo casalingo.


Inoltre, le impostazioni su cui vengono settati i televisori in esposizione sono spesso “sparate” al massimo. Di conseguenza, i colori saranno molto saturi e la luminosità altissima. Mentre ciò potrebbe catturare la tua attenzione quando sei alla ricerca di un nuovo apparecchio, utilizzare questi setting quotidianamente potrebbe danneggiare la vista e sortire l’effetto opposto di affaticare gli occhi, piuttosto che regalare una piacevole esperienza visiva.

miglior TV da 55 pollici

4. Credere al mantra “più alto il prezzo, migliore la qualità”

A volte, pur di affidarsi ai brand più noti – e di conseguenza, anche più costosi – si finisce con l’acquistare un televisore il cui prezzo elevato non ne giustifica le prestazioni. Ed infatti, se non hai intenzione di spendere un capitale per il tuo nuovo apparecchio, esistono diversi modelli, appartenenti ad una fascia di prezzo più economica, meno noti degli altri, ma che offrono prestazioni egualmente elevate. Per contenere i costi, regalando comunque una buona qualità dell’immagine, molti modelli hanno infatti sacrificato caratteristiche come il refresh rate o porte HDMI.

Naturalmente, questa scelta non sarà adatta a te se sei un appassionato di gaming ed hai intenzione di utilizzare la tua nuova televisione per giocare online con gli amici. In questi casi, quelle sopraelencate sono caratteristiche a cui non potrai rinunciare. Va da sé, dunque, che dovrai ambire ad una fascia di prezzo leggermente più elevata, se vorrai acquistare un device di qualità.


Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio

Sebbene i commessi nei negozi ne sappiano sicuramente più di noi in tema di apparecchi televisivi, non lasciarti affascinare troppo dalle loro parole. Il loro lavoro è quello di vendere, non necessariamente prediligendo i tuoi interessi. Per questo, prima di lanciarti in una conversazione di cui difficilmente comprenderai i dettagli, affidati a guide tecniche e risorse online ed impara ad identificare autonomamente le caratteristiche fondamentali di un televisore di qualità.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!