5 consigli se devi rifare l’impianto elettrico

5 consigli se devi rifare l'impianto elettrico

All’interno delle mura domestiche può essere necessario porre in essere il rifacimento dell’impianto elettrico. Molti sono i motivi che possono portare a questa esigenza, come ad esempio la vetustità di appartamenti ed edifici.


Rifare l’impianto elettrico può permettere al tuo contatore di rimanere costantemente attaccato, in sicurezza. Capita inoltre che l’elettricista sia costretto ad intervenire se il cliente avverte forti odori di plastica bruciata e di scintille provenienti dalla prese.

Oggi come oggi, gli impianti elettrici ex novo sono molto efficienti, rispettosi dell’ambiente, ma soprattutto sicuri se realizzati a regola d’arte.

Soprattutto oggi, la tecnologia è avanzata incredibilmente, tale che è possibile realizzare un impianto elettrico di ultima generazione efficiente e innovativo se pensiamo all’aspetto riguardante la domotica.

Quindi in caso di edifici vecchi e di impianti obsoleti, la messa a nuovo potrebbe essere una soluzione perfetta per avere massima tranquillità e massima efficienza a casa.

Inoltre, aggiornare l’impianto elettrico vuol dire anche mettersi in regola con le varie normative attualmente in vigore, che disciplinano la materia in termini di costruzioni, sicurezza e risparmio energetico, sia per le innovazioni tecniche che hanno investito il mercato rendendolo più accessibile e meno costoso.

Qualunque sia la tua necessità, se devi o vuoi rifare l’impianto elettrico, segui questi consigli riportati qui di seguito, ricordando che affidandoti ad un bravo professionista, ed effettuando un lavoro a regola d’arte, potrai così ottenere un risultato di tutto rispetto in piena sicurezza e il tutto sarà garantito per anni e certificato.


Evita l’impianto elettrico “fai da te”

Il primo consiglio che suggeriamo è quello di evitare il fai da te. Per quanto tu possa essere bravo con lavori manuali, con la corrente elettrica non si scherza, in particolare se non si ha molte esperienza per quanto riguarda un impianto elettrico di ultima generazione.

Certo, fare da soli comporta risparmio, ma in certi contesti, soprattutto quando si gioca con l’incolumità nostra e dei nostri cari, l’ultimo pensiero deve essere il vantaggio economico.

Inoltre, come vedremo anche più avanti, nel nostro ordinamento ci sono delle normative di settore che vanno rispettate, e fare da soli potrebbe comportare una mancanza di rispetto della legge con conseguenti multe salate.

Osserva le normative sugli impianti elettrici

La legge italiana impone il rispetto di alcune normative, secondo le quali le linee elettriche vanno suddivise in modo da creare dei settori facilmente gestibili: una linea andrebbe dedicata solo alla cucina, un’altra ai bagni, un’altra ancora alle luci, un’altra alle prese… e così via.

Si tratta di una norma che ha un suo perché e una sua logica visto ormai che in ogni appartamento sono presenti dispositivi con grandi consumi di energia, che rischiano di creare sovraccarichi.

Nel bagno a causa dell’utilizzo di acqua, è essenziale che vi sia un’altra linea per garantire la massima sicurezza in caso di contatto tra elettricità ed acqua. Queste accortezze salvano la vita e quindi non possono essere trascurate e lasciate al caso.

Quali interventi fare

Ma veniamo al nocciolo della questione, quali sono gli interventi da fare per rimettere a nuovo l’impianto elettrico? Si tratta di interventi invasivi, ma necessari. Spesso troviamo professionisti che cercano di velocizzarli rimuovendo il vecchio quadro elettrico, strappando i fili ed tappando i tubi esistenti, ma questo non è consigliabile.


Piuttosto sarebbe saggio eliminare i tubi che sono presenti (eccezion fatta per quelli che si trovano sotto il pavimento), e rimpiazzarli con quelli che abbiamo precedentemente descritto.

Bisogna rimuovere il vecchio quadro elettrico e le vecchie cassette di derivazione (il che potrebbe richiedere anche la rottura del muro per costruire le tracce. Per questo motivo oltre ad un elettricista si deve contattare anche un muratore ed un pittore).

Installa i nuovi tubi e ristruttura la parete

Dopo aver preparato le tracce, l’elettricista andrà ad installare i nuovi tubi, all’interno del vano del quadro elettrico.

I tubi percorreranno anche le cassette di derivazione e le scatole porta-frutti. Dopo questo step il professionista potrà chiudere le tracce, e potranno intervenire muratori e pittori per sistemare intonachi ed eventuale cartongesso e tutte le rifiniture.

Da qui in poi sarà possibile inserire nuovamente tutti i cavi ed installare il nuovo quadro elettrico, cercando di rispettare sempre i passaggi appena spiegati. In ultimo potrai cambiare placche e interruttori (noi consigliamo la classica Serie Magic della Bticino, con alto rapporto qualità prezzo).

Scegli un buon professionista

Come ultimo consiglio, ma per non importanza, vogliamo invitarti a scegliere un buon professionista, un elettricista cioè che possa lavorare a stretta collaborazione anche con il muratore, ed eventualmente il pittore, che provvederanno a rimettere in sesto il muro, ove necessario.

A tal proposito, per effettuare un lavoro a regola d’arte, ti suggeriamo di ingaggiare elettricisti che siano esperti del settore, che abbiano la qualifica per certificare gli impianto. Di contro stai lontano da coloro che dicono che poi lo chiederanno ad un collega.

È importante affidarsi a qualcuno che possa rilasciarti la conformità di dichiarazione dell’impianto elettrico, che deve essere consegnata in comune e che ti permetterà di avere accesso alle detrazioni.

Di norma a questo certificato deve essere allegato una bozza, uno schizzo dell’impianto, e vanno elencati altresì tutti i materiali usati ed una copia della visura della Camera di Commercio dell’impresa responsabile del rifacimento dell’impianto.

Nel caso ci si affidi ad imprese non certificate oltre a correre il rischio di dover pagare pesanti sanzioni amministrative, perderai anche le detrazioni del 50% alle quali si ha diritto.

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!