720p vs 1080p quali sono le differenze?

By | Ottobre 22, 2019
720p vs 1080p

Cosa devi sapere su 720p e 1080p. 720p e 1080p sono entrambi formati di risoluzione video ad alta definizione, ma è qui che finisce la somiglianza. Ci sono differenze tra i due che possono influenzare la TV che acquisti e la tua esperienza di visione TV.


Queste informazioni si applicano a qualsiasi display televisivo moderno; compresi ma non limitati a quelli prodotti da LG, Samsung, Panasonic, Sony e Vizio.

Risoluzione dello schermo: 1080p offre più linee

720p

  • 720p è 1.280 pixel visualizzati orizzontalmente sullo schermo e 720 pixel verticalmente sullo schermo. Questo produce 720 linee orizzontali sullo schermo, che sono, a loro volta, visualizzate progressivamente, o ogni linea visualizzata in successione.

1080p

  • 1080p è 1.920 pixel visualizzati sullo schermo in orizzontale e 1.080 pixel in verticale sullo schermo. Ciò si traduce in 1.080 pixel orizzontali sullo schermo, che sono, a loro volta, visualizzati progressivamente o ogni riga di pixel visualizzati in successione. In altre parole, proprio come con 720p, tutte le righe (linee) di pixel vengono visualizzate progressivamente.

Il numero di pixel che compongono un’immagine a 720p è di circa 1 milione (equivalente a 1 megapixel in una fotocamera digitale), mentre ci sono 2 milioni di pixel in un’immagine a 1080p. Ciò significa che un’immagine a 1080p può visualizzare molti più dettagli di un’immagine a 720p.

Tuttavia, in che modo tutto ciò si traduce in ciò che vedi sullo schermo di una TV? Non dovrebbe essere facile vedere la differenza tra un televisore a 720p e 1080p? Non necessariamente.

Devono essere presi in considerazione la densità dei pixel a 720p e 1080p, la dimensione dello schermo e la distanza di seduta dallo schermo.

Se si dispone di un proiettore TV / video 720p o 1080p, il numero di pixel visualizzati per ciascuno è lo stesso, indipendentemente dalle dimensioni dello schermo: le modifiche sono il numero di pixel per pollice.

Ciò significa che quando lo schermo diventa più grande, i pixel diventano più grandi in modo che la distanza di seduta influisca sul modo in cui percepisci i dettagli visualizzati sullo schermo.

Programmazione comune: 720p domina la trasmissione

720p

  • Comune per la trasmissione televisiva – via cavo e via satellite.
  • La maggior parte dei televisori a 720p può ridimensionare automaticamente il contenuto.

1080p

  • I dischi Blu-ray utilizzano una risoluzione di 1080p (o 1080i).
  • Gli smartphone moderni possono registrare video di 1080p.

Le emittenti televisive e i fornitori via cavo / satellitare inviano la programmazione in diverse risoluzioni. Molti utilizzano 720p, mentre la maggior parte dei provider e la maggior parte dei servizi premium, come HBO, usa 1080i. Inoltre, ci sono alcuni feed via cavo e via satellite che vengono inviati a 1080p e DirecTV offre una programmazione 4K. I provider di streaming Internet inviano una varietà di risoluzioni, tra cui 720p, 1080p e 4K.

Per cavo e satellite, un televisore a 720p ridimensionerà i segnali di ingresso 1080i e 1080p in base alla propria risoluzione pixel nativa (i televisori 720p non sono compatibili con i segnali 4K). Se accedi ai contenuti tramite uno streamer multimediale, puoi impostare l’uscita in modo che corrisponda alla risoluzione della TV. Se si dispone di una smart TV, ridimensionerà il segnale di streaming in entrata per adattarlo alla risoluzione del display.

Contrariamente a quanto molti pensano, è possibile utilizzare il lettore Blu-ray Disc con un televisore a 720p. Tutti i lettori di dischi Blu-ray possono essere impostati per l’uscita 480p / 720p / 1080i / o 1080p tramite connessione di uscita HDMI.

Inoltre, quando è collegato a una TV o un videoproiettore tramite HDMI, la maggior parte dei lettori Blu-ray Disc rileva automaticamente la risoluzione nativa della TV / proiettore e imposterà la risoluzione di uscita di conseguenza. I lettori Blu-ray Disc offrono anche l’opzione per impostare manualmente la risoluzione di uscita.

Come installare IPTV su Smart TV? [Aggiornato 2019]

Il verdetto finale: lascia che i tuoi occhi siano la tua guida

720p

  • Hardware più economico e dimensioni dello schermo più piccole.
  • La maggior parte dei televisori a 720p può ridimensionare il contenuto a 1080p ma non è compatibile con i segnali di ingresso 4K.
  • Ideale per le persone che guardano solo per lo più programmi televisivi.

1080p

  • Migliore qualità d’immagine.
  • Overkill solo per trasmissione TV.
  • Ottimo per le librerie di dischi Blu-ray.

Sono disponibili TV a 720p, ma la selezione sta diminuendo ed è limitata per schermi di dimensioni inferiori. È raro vedere una TV a 720p più grande di 32 pollici. Ciò è dovuto all’aumento della disponibilità e alla riduzione dei prezzi dei televisori 4K, che ha comportato un numero decrescente di entrambi i set 1080p e 720p.

Inoltre, la maggior parte dei televisori etichettati come televisori a 720p ha in realtà una risoluzione pixel nativa di 1366×768, che è tecnicamente 768p.

Tuttavia, di solito sono pubblicizzati come televisori a 720p. Non lasciarti scoraggiare, questi set accetteranno tutti i segnali di risoluzione 720p, 1080i e 1080p in arrivo. La TV elaborerà e ridimensionerà qualsiasi risoluzione in arrivo fino a 1080p alla risoluzione del display nativa di 1366×768 pixel.

I televisori a 720p e 1080p sono entrambi classificati come televisori HD, ma spesso i televisori 1080p sono etichettati come televisori FHD (Full HD).

Questo ha lo scopo di aiutare i consumatori sottolineando che i televisori con display a risoluzione nativa 1080p sfruttano appieno gli standard di risoluzione video HD e non saranno un risultato ridimensionato dalle fonti di contenuti 1080i e 1080p come sarebbero su un televisore 720p.

Il modo in cui percepisci la differenza tra 720p, 1080p o qualsiasi altra risoluzione, è nell’esperienza di visione reale con la tua TV.

Potresti scoprire che una TV specifica a 720p sembra migliore di una TV specifica a 1080p poiché la risoluzione è solo un fattore. Anche la risposta al movimento, l’elaborazione del colore, il contrasto, la luminosità e l’upscaling o il downscaling del video contribuiscono alla qualità dell’immagine.

Anche la qualità del segnale sorgente gioca un ruolo importante. Il processore video di una TV può solo riesce a compensare tanto i segnali di scarsa qualità della sorgente, in particolare VHS o cavo analogico, e, per le fonti di streaming Internet, la qualità dipende non solo dalla sorgente ma dalla velocità di streaming di Internet.

FHD vs UHD: quali sono le differenze?

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.