Come navigare anonimi su Internet

navigare anonimi

Nell’era di Internet, l’anonimato non è sempre garantito. Siamo ormai costantemente circondati da così tanti dispositivi tecnologici che non possiamo sempre essere sicuri che qualcuno stia ascoltando da uno dei microfoni di smartphone, laptop o computer. Soprattutto quando si naviga in Internet, l’anonimato è molto importante, e non solo per evitare i ficcanaso. In questo articolo vi mostreremo come navigare anonimi su Internet e perché dovreste investire nel vostro anonimato su Internet, soprattutto al giorno d’oggi.


Perché navigare anonimi su Internet?

Molte persone che accedono a siti web e navigano online dal proprio computer di casa pensano che nessuno li stia osservando in quel momento. Il fatto è che, a seguito di alcune modifiche legislative, è legale (e persino obbligatorio) per i provider Internet memorizzare il comportamento di navigazione degli utenti per un periodo massimo di un anno. Ciò significa che da qualche parte su un server tutte le pagine web visitate vengono registrate e memorizzate in un file di testo. In caso di sospetto, le autorità possono accedervi e quindi avere informazioni precise su quando si è visitato un determinato sito web. Ma non solo: Se un sito web trasmette dati come password o dati bancari senza crittografia, tutti i dati possono essere intercettati in chiaro da attacchi cosiddetti “man-in-the-middle” durante la navigazione non anonima. Fortunatamente, esistono molti programmi e provider che permettono di navigare anonimo per la maggior parte del tempo.

Come navigare anonimi su Internet

1. Navigare tramite una VPN

Chi naviga attraverso una rete privata virtuale (VPN) utilizza uno dei metodi più sicuri per navigare in anonimo. Con una VPN, il proprio computer si collega tramite una sorta di “tunnel protetto” a un altro server, dal quale avviene la comunicazione Internet con il mondo esterno. In questo modo, la propria connessione viene criptata e l’indirizzo IP offuscato. Da un lato, questo può rendere più difficili gli attacchi man-in-the-middle, dall’altro, il sito web visitato non sa più da dove provenite. Una VPN può quindi essere utilizzata non solo per navigare in sicurezza, ma anche, ad esempio, per far credere a un sito che siate di un altro Paese. Naturalmente, l’anonimato dipende dal servizio VPN utilizzato. Le migliori VPN gratis per Android e iPhone

2. Combinare la VPN con Tor

“Tor” è una rete per l’anonimizzazione del traffico Internet. Una connessione viene reindirizzata attraverso così tanti “nodi” diversi che non è più chiaro da dove provenga effettivamente la richiesta. Questo è il metodo onion (o “cipolla”). In combinazione con una buona VPN, questo metodo è estremamente sicuro quando c’è bisogno di navigare in anonimato. Un problema di Tor è sempre stato che il primo nodo conosceva il proprio indirizzo IP corretto. In questo modo, chiunque si metta in contatto con il primo nodo può scoprire il proprio indirizzo IP. Questo metodo è stato spesso utilizzato dall’NSA per lo snooping. Tuttavia, se si utilizza Tor all’interno di una rete VPN, nemmeno il primo nodo conosce il vostro indirizzo IP. Esistono diversi modi per implementare Tor tramite VPN. Tuttavia, occorre tenere presente che la velocità di connessione può diminuire a causa del principio della cipolla. Ciò significa che i flussi o i download potrebbero non essere così fluidi come al solito. Tuttavia, si dovrebbe accettare questa perdita se si vuole navigare in modo anonimo. Conclusione VPN + Tor: questa combinazione è (quasi!) a prova di bomba. Due livelli di sicurezza rendono la vostra navigazione su Internet anonimo. Qui si combinano due forti strumenti di anonimizzazione. Tuttavia, la velocità di navigazione ne risente.

3. Utilizzare la modalità in incognito

Il modo più semplice e diretto per navigare anonimi su Internet è utilizzare la modalità in incognito nel proprio browser web. Vi consigliamo di farlo soprattutto quando navigate su un PC che non conoscete. I browser Web di solito memorizzano molte informazioni sul comportamento di navigazione di una persona: Dati di accesso, cronologia, cookie e altro ancora. Gli sconosciuti che hanno accesso a questi dati possono fare cose stupide. Se ci si dimentica di effettuare il logout da qualche parte, altre persone possono persino pubblicare cose su Facebook o leggere messaggi privati. Questo vale anche se il browser ha semplicemente salvato i dati di accesso! La modalità in incognito è adatta a questo scopo: tutti i browser moderni ne dispongono. Di solito è nascosta nel menu. Nella modalità in incognito, nulla del comportamento di navigazione viene memorizzato sul computer locale. Non appena si chiude la finestra del browser, tutti i dati di navigazione di questa sessione vengono eliminati. È abbastanza pratico, ma nulla viene anonimizzato al di fuori del computer. Si tratta quindi di un metodo a livello locale. La modalità in incognito garantisce che nessuna traccia di una sessione di navigazione rimanga memorizzata sul computer. Questo è particolarmente pratico sui PC pubblici. Tuttavia, la connessione dell’utente non viene anonimizzata. Come navigare in incognito

4. Criptare meglio la WLAN

La WLAN è stata inventata per consentire ai dispositivi di rete di comunicare tra loro in modalità wireless. Tuttavia, presenta alcuni rischi per la sicurezza. Purtroppo la WLAN, soprattutto con i vecchi metodi di crittografia come il WEP, è molto facile da decifrare. Basta una ricerca su Google per trovare programmi che possono essere utilizzati per “hackerare” le reti WLAN altrui. I moderni metodi di crittografia, come WPA2, sono più sicuri. Consigliamo a tutti di dare un’occhiata alle impostazioni del proprio router e di verificare quale sia lo standard di crittografia utilizzato. Se c’è scritto WEP, state navigando in modo insicuro. Soprattutto nei complessi residenziali e in altri luoghi affollati, è necessario passare urgentemente a WPA2 (o più recente). La WLAN è comoda, ma può essere molto insicura. È quindi consigliabile utilizzare sempre il metodo di crittografia più recente. In questo modo si contribuisce anche all’anonimato e alla sicurezza online.

5. Mantenere il PC “pulito

Probabilmente il punto più importante per una navigazione anonima Internet è un PC privo di virus. Anche la migliore connessione criptata è inutile se un programma sul computer intercetta tutti i dati. Anche al giorno d’oggi, basta un clic sbagliato o un download sbagliato per installare un malware sul computer. Solo di recente sono tornati in circolazione molti Ransomware. Anche gli utenti Mac non devono sentirsi troppo sicuri. È vero che i Mac hanno generalmente meno probabilità di essere infettati da virus rispetto ai PC Windows. Tuttavia, esistono virus anche per i computer Mac. Pertanto, vi consigliamo di utilizzare sempre un programma antivirus aggiornato. In questo modo, sarete al sicuro e non dovrete temere di scaricare un virus a ogni clic. Purtroppo, in rete circolano molte minacce informatiche. Basta un clic sbagliato per scaricare programmi pericolosi. Un buon software antivirus sempre aggiornato vi proteggerà da questa infestazione. I migliori antivirus per PC gratis per Windows e Mac


Conclusione: Come navigare anonimi

Come dimostrato in questo articolo, esistono diversi modi per navigare in modo anonimo in Internet. La variante più semplice è sicuramente la modalità in incognito, ma in questo caso viene eseguita solo l’anonimizzazione locale. Se non volete lasciare tracce al di fuori del vostro computer, dovreste utilizzare una VPN. Un ulteriore livello di sicurezza può essere raggiunto combinando la VPN con la rete Tor. Un punto di ingresso economico è offerto dalle VPN gratuite.  Non bisogna mai dimenticare una buona protezione antivirus e una connessione WLAN sicura. Tenete presente che la sicurezza su Internet non sarà mai al cento per cento. Quindi, sappiate sempre che anche con i migliori metodi di anonimizzazione, qualcuno vi sta osservando.

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.