Recupero dati da telefono rotto: Guida completa

By | Ottobre 12, 2023
Recupero dati da telefono rotto

Il momento che speravi non arrivasse mai è purtroppo qui. Dopo una caduta inaspettata, il tuo smartphone ha subito danni significativi. Ora, ti trovi di fronte alla decisione di sostituire il dispositivo o inviarlo in assistenza. Ma c’è un problema ancor più grande: il tuo telefono contiene preziose foto, video e documenti. Prima di prendere qualsiasi decisione, hai cercato una soluzione per il recupero dati da telefono rotto e sei atterrato qui. Sei nel posto giusto. Nei prossimi paragrafi, ti guiderò attraverso le metodologie più efficaci per salvaguardare i tuoi dati. Queste tecniche sono valide sia per i telefoni che non si accendono più, sia per quelli con un display rotto. Non perdere altro tempo. Trova un momento tranquillo, accomodati e leggi attentamente le informazioni che seguono. Al termine di questa guida, avrai le competenze necessarie per determinare la migliore strategia di recupero dati da cellulare con schermo rotto e come applicarla efficacemente. Ora, tutto ciò che resta da fare è augurarti una lettura produttiva e sperare nel miglior esito possibile!


Recupero dati da telefono rotto: Android

Se il tuo dispositivo Android ha smesso di funzionare e ti stai chiedendo come recuperare dati da un telefono rotto, sappi che l’accesso diretto alla memoria interna potrebbe non essere semplice senza gli strumenti adeguati. Tuttavia, esistono alcune soluzioni alternative che potrebbero aiutarti. Ecco una panoramica di ciò che puoi fare.

Sostituire la batteria: una possibile soluzione

Se il tuo smartphone non si accende senza un motivo evidente, come una caduta o un contatto con liquidi, potrebbe essere colpa di una batteria difettosa. Sostituire la batteria potrebbe essere la chiave per riaccendere il dispositivo. Se la batteria è rimovibile, puoi acquistarne una nuova in un negozio specializzato o online. Se, invece, è integrata, dovrai rivolgerti a un centro assistenza. Ricorda sempre di optare per componenti di qualità per evitare ulteriori danni. Come conoscere lo stato della batteria Android

Come effettuare un backup dopo la sostituzione

Una volta che il telefono è nuovamente operativo, è fondamentale creare un backup dei tuoi dati. Questo ti garantirà di avere sempre una copia sicura in caso di ulteriori problemi. Migliori app backup Android

Recupero dati da cellulare rotto tramite microSD

Se hai salvato i tuoi dati su una microSD, il recupero dati cellulare rotto diventa molto più semplice. Estrai la scheda dal dispositivo e inseriscila in un computer per accedere ai tuoi file. Questo metodo è simile a trasferire dati da una chiavetta USB.

Utilizzare il cloud per il recupero dati da smartphone con display rotto

Molti servizi Android offrono opzioni di backup automatico su cloud come Google Foto e Google Drive. Se hai attivato queste funzioni, potresti avere una copia dei tuoi dati salvata online. Basta accedere al tuo account Google da un altro dispositivo per recuperare le tue informazioni.

Musica e streaming

Se utilizzavi servizi di streaming come Spotify o YouTube Music, la tua musica è al sicuro. Puoi accedere alle tue playlist e brani preferiti da qualsiasi altro dispositivo o tramite la piattaforma web del servizio. Il recupero dati da cellulare rotto può sembrare complicato, ma con le giuste strategie e un po’ di pazienza, è possibile recuperare le preziose informazioni. Se hai bisogno di ulteriori dettagli o guide specifiche, non esitare a consultare le risorse dedicate.

Recupero dati da telefono rotto: iPhone

Quando il tuo iPhone sembra non rispondere più, potresti temere di aver perso tutti i tuoi dati. Fortunatamente, esistono metodi efficaci per il recupero dati da cellulare con schermo rotto o altri problemi hardware. Ecco una guida dettagliata su come affrontare questa situazione.

Sostituzione della batteria

Gli iPhone sono noti per avere batterie non rimovibili. Di fronte a un problema di batteria, hai due opzioni principali:


Sostituzione fai-da-te

Se sei audace e ritieni di avere le competenze necessarie, potresti considerare la sostituzione della batteria da solo. Puoi acquistare una batteria compatibile online, ad esempio su Amazon. Tuttavia, è essenziale essere consapevoli dei rischi. Alterare il dispositivo potrebbe invalidare la garanzia. Se decidi di procedere, consulta guide affidabili per assicurarti di fare tutto correttamente.

Assistenza professionale

Se preferisci un approccio più sicuro, ti suggerisco di affidarti a un centro di riparazione Apple autorizzato. Se il tuo iPhone è ancora in garanzia o hai sottoscritto AppleCare+, la sostituzione della batteria potrebbe essere gratuita. Altrimenti, i costi variano a seconda del modello del tuo iPhone.

Recupero dati da cellulare rotto tramite iCloud

Se hai sincronizzato i tuoi dati con iCloud, il recupero dati da smartphone con display rotto potrebbe essere più semplice di quanto pensi. Accedendo al tuo account iCloud, puoi recuperare foto, documenti e altri file salvati nel cloud. Se hai problemi con le tue credenziali, ci sono guide che possono aiutarti a recuperare il tuo ID Apple.


Utilizzo di software di terze parti

Se i metodi tradizionali non funzionano, potresti considerare l’uso di software di terze parti per il recupero dati da cellulare rotto. Una delle opzioni più popolari è Wondershare Dr.Fone. Questo software offre strumenti specifici per il recupero dati, sia direttamente dal dispositivo che dai backup di iTunes e iCloud. Tuttavia, è importante notare che il successo del recupero dipende dalla gravità del danno al telefono.

La perdita di dati da un iPhone danneggiato può essere stressante, ma con le giuste strategie e strumenti, esiste una buona possibilità di recuperare dati da telefono rotto. Che tu scelga di sostituire la batteria, utilizzare iCloud o affidarti a software di terze parti, è essenziale agire rapidamente e in modo informato.

Come recuperare i dati da un telefono con schermo rotto

Hai mai avuto la sfortuna di ritrovarti con uno smartphone che si accende perfettamente, ma con uno schermo che non risponde più al tocco? Se sì, allora sappi che la situazione potrebbe non essere così disperata come sembra. In questa guida, ti illustreremo come recuperare dati da telefono rotto, anche se lo schermo non funziona come dovrebbe. Prima di iniziare, è fondamentale rimuovere la scheda SIM per evitare complicazioni legate all’inserimento del codice PIN.

Passi preliminari

Se il tuo dispositivo presenta un display danneggiato, ma il touch risponde parzialmente o in determinate aree, sei in una posizione vantaggiosa. In questo caso, il recupero dati da cellulare con schermo rotto diventa un’operazione relativamente semplice.

Collegamento al PC

Dopo aver sbloccato il tuo smartphone, collegalo al computer utilizzando il cavo fornito. A questo punto, la procedura varia a seconda del sistema operativo:

Guida dettagliata

Se questa è la tua prima volta e ti senti un po’ spaesato, ti consiglio di consultare la mia guida dettagliata su come collegare il telefono al computer. Lì, troverai ogni singolo passo spiegato in dettaglio per garantirti un recupero dati da cellulare rotto efficace e sicuro. Anche se ti trovi di fronte a un dispositivo con problemi di schermo, non disperare. Con le giuste procedure e un po’ di pazienza, il recupero dati da cellulare rotto è assolutamente possibile.


Come recuperare dati da cellulare con schermo rotto

Recuperare dati da un telefono con uno schermo rotto può essere complicato, ma non impossibile. Ecco come potresti tentare di farlo tramite USB:

  1. Collegamento USB: Utilizza un cavo USB per collegare il telefono al computer. Assicurati che il telefono sia acceso.
  2. Accesso ai file tramite computer:
    • Se il tuo telefono ha una modalità di trasferimento file USB, il computer potrebbe riconoscerlo come un dispositivo di archiviazione esterno. In questo caso, puoi semplicemente navigare nelle cartelle del telefono e copiare i file che desideri recuperare.
    • Se il tuo telefono è protetto da password e non riesci a sbloccarlo a causa dello schermo rotto, questo passaggio potrebbe non essere possibile.
  3. Software di recupero dati: Se non riesci ad accedere direttamente ai file, potresti aver bisogno di un software di recupero dati specifico per smartphone. Ci sono molti programmi disponibili che possono aiutare a recuperare i dati da dispositivi danneggiati.
  4. Debug USB e controllo dal PC: Se avevi abilitato il debug USB sul tuo telefono prima che si rompesse, potresti essere in grado di utilizzare strumenti come ADB (Android Debug Bridge) per interfacciarti con il dispositivo tramite riga di comando. Questo richiede una certa conoscenza tecnica.
  5. Uscita HDMI o Adattatore: Se il tuo telefono supporta la connessione a un monitor esterno tramite HDMI o un adattatore, potresti essere in grado di visualizzare lo schermo del tuo telefono su un monitor e controllarlo da lì.
  6. Assistenza professionale: Se i metodi fai-da-te non funzionano, potresti dover ricorrere a servizi professionali di recupero dati.

Ricorda, la possibilità di recuperare dati dipenderà dal modello del telefono, dal livello di danno, e dalle impostazioni di sicurezza che avevi attivato prima che il dispositivo si rompesse. E sempre importante fare regolarmente il backup dei dati per prevenire la perdita di dati importanti.

Utilizzare un mouse o una tastiera USB su Android

In un’era digitale, la perdita di dati da un dispositivo danneggiato può essere devastante. Uno dei metodi più efficaci, specialmente quando il display è danneggiato, è l’uso di periferiche esterne come mouse e tastiere. Ti sei mai trovato in una situazione in cui il tuo smartphone si accende, ma il touch screen non funziona, rendendo impossibile inserire il codice di sblocco?

Gli smartphone Android offrono una soluzione: la tecnologia USB OTG. Questa tecnologia consente di collegare periferiche esterne, come mouse e tastiere, al tuo dispositivo. In pratica, trasforma il tuo smartphone in un mini computer. Per sfruttare questa funzionalità, avrai bisogno di un adattatore USB OTG. Esistono vari tipi di adattatori, a seconda della connessione del tuo dispositivo: USB-C per i modelli più recenti o microUSB per i modelli più datati.

Esempio di prodotto: UGREEN Cavo OTG USB C – Questo adattatore, disponibile su Amazon, ti permette di collegare facilmente periferiche esterne al tuo smartphone.

Una volta ottenuto l’adattatore, il processo è semplice: collega l’adattatore al tuo smartphone e poi collega la periferica esterna all’adattatore. Se fatto correttamente, dovresti essere in grado di utilizzare la periferica immediatamente, senza alcuna configurazione aggiuntiva.

Passi successivi dopo il recupero dati da smartphone con display rotto

Dopo aver sbloccato il dispositivo, è essenziale effettuare un backup dei tuoi dati. Collega il telefono al computer e segui le istruzioni per il backup. Questo passo garantisce che i tuoi dati siano al sicuro, anche se il tuo dispositivo è danneggiato.

In conclusione, la tecnologia ha reso possibile il recupero dati da cellulare rotto in modi che una volta erano impensabili. Con gli strumenti e le tecniche giuste, puoi salvare preziose informazioni dal tuo dispositivo danneggiato.

Utilizzare Trova dispositivo personale/Find My mobile (solo Samsung)

Se possiedi un dispositivo Samsung, esiste un metodo efficace per recuperare dati da telefono rotto senza la necessità di strumenti esterni come mouse o tastiere OTG. Stiamo parlando del servizio “Trova dispositivo personale”, noto anche come “Find My Mobile“.

Cosa offre “Trova dispositivo personale”?

Questo servizio non solo ti aiuta a localizzare il tuo dispositivo in caso di smarrimento, ma offre anche funzionalità utili come far squillare il telefono, ripristinarlo da remoto e, soprattutto, sbloccare lo schermo. È come avere un salvagente digitale per il tuo smartphone.

Prerequisiti per l’utilizzo del servizio

Prima di poter sfruttare questa risorsa, ci sono alcune condizioni da soddisfare:

  1. Il tuo smartphone deve essere connesso a Internet.
  2. La funzionalità “Trova dispositivo personale” deve essere stata attivata in precedenza attraverso: Impostazioni > Schermata di blocco e sicurezza > Trova dispositivo personale.
  3. È essenziale ricordare le credenziali dell’account Samsung utilizzato durante la configurazione.

Come procedere con il recupero dati da cellulare con schermo rotto

Una volta verificati i prerequisiti, segui questi passi:

  1. Accendi il telefono danneggiato e attendi che si avvii completamente.
  2. Visita il sito web di “Trova dispositivo personale” e accedi con le tue credenziali Samsung.
  3. Una volta effettuato l’accesso, seleziona l’icona del tuo telefono sulla mappa.
  4. Nel menu laterale destro, clicca sull’opzione “Sblocca” e inserisci nuovamente la password del tuo account Samsung per verificare la tua identità.

Se tutto procede senza intoppi, il servizio sbloccherà il dispositivo, rimuovendo qualsiasi codice o sequenza impostati in precedenza.

Passo successivo: Salvaguardare i tuoi dati

Dopo aver ottenuto l’accesso al sistema operativo, è fondamentale creare un backup dei dati. Questo assicura che, in caso di ulteriori problemi, tu possa sempre avere una copia sicura delle tue informazioni preziose.

In conclusione, il recupero dati da smartphone con display rotto non è più un’impresa impossibile, specialmente per gli utenti Samsung. Con le giuste risorse e procedure, i tuoi dati sono sempre a portata di mano.

Utilizzare una Custom Recovery (solo Android)

Il tuo smartphone ha subito un danno e temi di aver perso dati preziosi? Non disperare. Grazie a strumenti avanzati come la Custom Recovery e ADB, è possibile intervenire e recuperare dati da telefono rotto. Ecco come fare.

Cos’è la Custom Recovery?

La Custom Recovery è un sistema operativo indipendente, presente in particolare su dispositivi Android che hanno subito la procedura di root. Questo strumento gestisce le funzioni avanzate del sistema, permettendo all’utente di eseguire operazioni complesse che, in assenza, sarebbero impossibili.

Immagina la Custom Recovery come una sorta di “sala operatoria” per il tuo dispositivo. Qui, puoi eseguire interventi delicati, come il recupero dati da cellulare con schermo rotto.

La presenza della Custom Recovery

Molti dispositivi Android con root hanno una Custom Recovery, essenziale per l’installazione dell’app SuperSU/SuperUser, che sblocca privilegi avanzati. Alcuni produttori, come Samsung, la preinstallano per facilitare le operazioni di diagnostica.

Come utilizzare ADB per il recupero dati da smartphone con display rotto

ADB (Android Debug Bridge) è una piattaforma che consente la comunicazione tra il computer e il dispositivo Android. Se il tuo telefono ha una Custom Recovery, puoi sfruttare ADB per il recupero dati cellulare rotto.

  1. Installazione dei driver ADB:
    • Windows: Scarica i driver da un sito affidabile e segui le istruzioni per l’installazione. Come installare ADB driver
    • Mac: Non è necessario, il sistema ha già tutto il necessario.
  2. Installazione di Fastboot:
  3. Avvio in modalità di recovery: Spegni il telefono e riaccendilo tenendo premuti i tasti Power+VolumeSu. Collega lo smartphone al computer.
  4. Utilizzo di ADB:
  • Apri PowerShell (Windows) o Terminale (Mac).
  • Digita “adb devices” per vedere gli apparecchi connessi.
  • Usa “adb shell” per accedere alla console e “ls” per vedere le cartelle.
  • Naviga nelle cartelle con “cd /percorso” e prendi nota delle cartelle da copiare.
  • Usa il comando “pull” per copiare le cartelle o i file desiderati sul tuo computer.

Nota importante: Se non hai i permessi di root attivi, alcune cartelle di sistema potrebbero essere inaccessibili. Ma, in generale, queste cartelle non contengono dati personali.

Grazie a strumenti come Custom Recovery e ADB, il recupero dati da cellulare rotto non è più un miraggio. Con le giuste competenze e attenzione, puoi salvare le tue preziose informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.