AI Portraits Ars, dimentica FaceApp, questo sito web trasforma il tuo viso in un’opera d’arte

By | Agosto 14, 2020
AIportraits

Con FaceApp sulla bocca di tutti quasi tre anni dopo il suo lancio, e i suoi termini di utilizzo e privacy sotto i riflettori, un team di ricercatori del MIT-IBM Watson AI Lab è disposto a rubare la visibilità dall’applicazione oggi di moda e raggiungere i milioni di persone che non smettono di inondare i social network di immagini di anziani immaginari. Come? Trasforma il tuo viso in un’opera d’arte.

AI Portraits Ars è una nuova applicazione web in grado di creare ritratti con risoluzione 4K a partire da una fotografia, generando colori, forme e linee in modo intelligente per dare al ritratto lo stile che meglio si adatta a seconda delle caratteristiche dell’immagine fornita.

Come altri strumenti di questo tipo, AI Portrait Ars si affida all’intelligenza artificiale per modificare le fotografie.

Secondo i suoi creatori, il modello è stato formato da decine di migliaia di opere – circa 45.000 per l’esattezza – dal Rinascimento all’arte contemporanea.

Fa in modo che le immagini fornite vengano trasformate in opere che simulano dipinti ad olio o inchiostro, in cui i colori, le forme e persino lo sfondo dell’immagine saranno completamente ridisegnati fino ad adottare uno stile assolutamente unico.

Una caratteristica che differenzia questo strumento da altri come FaceApp, in cui invece di generare un’immagine totalmente nuova, viene presa la base e le funzionalità che il modello AI ha imparato durante il suo periodo di formazione.

Con AI Portraits Ars, chiunque può utilizzare i modelli GAN – Antagonistic Generative Network – per generare un nuovo lavoro, in cui le linee del viso sono completamente ridisegnate.

Il modello decide autonomamente quale stile utilizzare per il ritratto. I dettagli del viso e dello sfondo contribuiscono a indirizzare il modello verso uno stile.

Nel trasferimento di stile, di solito c’è una forte alterazione dei colori, ma le caratteristiche della foto non cambiano. AI Portraits Ars crea nuove forme, invece di alterare lo stile di una foto esistente.

L’operazione è semplice: basta caricare un’immagine – dalla galleria o tramite la fotocamera mobile – e dopo pochi secondi, l’applicazione offrirà il lavoro finito e disponibile per il download. Il sito Web offre anche la possibilità di creare un account e accedere per salvare tutte le opere generate dalle immagini o dove archiviare i tuoi ritratti preferiti.

E la privacy? I ricercatori incaricati di dare vita a questo strumento sottolineano che, sebbene le foto degli utenti passino attraverso i loro server prima di generare ogni ritratto, non verranno utilizzate per nessun altro scopo oltre a quello della creazione delle opere, e tutte le foto vengono eliminate non appena termina il processo.

Ma se non ti piace ancora il fatto di caricare le tue foto, i creatori dello strumento offrono anche un’alternativa ottimizzata per lavorare con immagini di celebrità.

Leggi anche: Sfondi “trasparenti” per tutti: l’interno del tuo cellulare come sfondo grazie a iFixit

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.