Android 11: la prima beta è finalmente disponibile, come installarla

By | Giugno 11, 2020
Android 11: la prima beta è finalmente disponibile, come installarla

La versione beta di Android 11, la prossima versione del sistema operativo di Google, è ora disponibile. Google Italia ha appena annunciato la notizia sul suo blog ufficiale. Spieghiamo come installare la prima beta pubblica sul tuo smartphone.

Molti di voi stavano aspettando la presentazione di Android 11 il 3 giugno. Solo e come molte aziende in tutto il mondo, Google ha preferito annullare questa conferenza a causa degli eventi che scuotono gli Stati Uniti e il mondo intero, dall’assassinio di George Floyd durante un arresto al Covid-19.

Contro ogni aspettativa, la società di Mountain View ha deciso di fare a meno di una presentazione ufficiale. In effetti, Google Italia ha appena annunciato che la versione beta di Android 11 è ora disponibile. Attraverso un lungo post, il produttore ha dettagliato tutte le nuove funzionalità offerte da questa nuova versione del sistema operativo.

Sullo stesso argomento: Android 11 – Installare app da fonti sconosciute è un po’ più complicato

Comunicazione, multimedia e sicurezza al centro di Android 11, ecco le nuove funzionalità

Con Android 11, Google si è concentrato sulla comunicazione e su come semplificarla. Notiamo ad esempio la centralizzazione delle conversazioni di tutte le applicazioni di messaggistica in un unico spazio dedicato nel centro di notifica. L’introduzione delle bolle ti permetterà anche di accedere facilmente ai tuoi messaggi.

Vengono inoltre visualizzati nuovi comandi per i dispositivi connessi, nonché impostazioni di sicurezza e privacy rinnovate e rafforzate. L’accesso alla videocamera e al microfono è bloccato, ad esempio, da applicazioni inattive. È stato aggiunto un sistema di autorizzazione unico che ti consente di concedere di tanto in tanto l’accesso al tuo microfono o alla tua posizione. Inoltre, tutte le autorizzazioni concesse alle applicazioni non utilizzate verranno automaticamente revocate per una maggiore sicurezza.

Come installare Android 11 in versione beta?

Inizialmente, la beta è riservata agli smartphone Google, i Pixel.

Nota: sono interessati solo i pixel 2, 3, 3a e 4. La prima generazione di pixel lanciata nel 2016 non ha diritto ad Android 11. Attenzione, questa versione è probabilmente instabile e piena di bug. Prima di installare questa versione beta, ti consigliamo di eseguire il backup dei dati del tuo smartphone Android, inclusi gli SMS.

Installa Android 11 iscrivendoti al programma beta di Google

Esistono due modi per installare la prima beta pubblica di Android 11. Puoi unirti al programma beta impostato da Google o ripristinare manualmente il firmware dal sistema operativo. Ti consigliamo di optare per la prima opzione, molto più semplice.

  • Vai alla pagina del programma beta sul sito di Google
  • Attiva lo smartphone su cui desideri installare la versione beta (nella parte inferiore della pagina)
  • Accetta i Termini di servizio di Google
  • Vai alle Impostazioni del tuo smartphone
  • Vai a Sistema
  • Fai clic su Preferenze avanzate
  • Scegli Aggiornamento del sistema
  • L’aggiornamento Android 11 dovrebbe essere offerto automaticamente. In caso contrario, fare clic su Controlla aggiornamenti disponibili. Se non viene visualizzato nulla, ti consigliamo di riavviare lo smartphone per correggere eventuali bug.
  • Al termine, il tuo smartphone si riavvierà semplicemente e vedrai installato Android 11.

Installa Android 11 manualmente

Per gli utenti più esperti, è anche possibile installare l’aggiornamento manualmente. L’azienda infatti limita il numero di utenti autorizzati all’aggiornamento.

  • Scarica e installa gli strumenti ADB e Fastboot sul tuo computer
  • Vai al sito ufficiale di Google con il tuo computer
  • Scarica l’immagine di installazione di Android 11 corrispondente al tuo smartphone. Decomprimi o estrai il file.
  • Attiva le Opzioni sviluppatore nei menu dello smartphone
  • Attiva il debug USB  sul tuo smartphone
  • Sul PC, vai su C: \ Programmi (x86) \ Android \ android-sdk \ e copia tutti i file dall’archivio decompresso nella cartella degli strumenti della piattaforma
  • Spegni il dispositivo Android e premi i tasti “Power” e “Volume +” per 10 secondi contemporaneamente per accedere alla modalità bootloader
  • Collega il tuo smartphone Android al PC tramite un cavo USB
  • In Windows, tieni premuto il tasto Maiusc, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse su uno spazio vuoto all’interno della cartella degli strumenti della piattaforma e scegli di aprire una finestra di comando qui *
  • Inserire il comando seguente e fare clic su Invio

fastboot devices

  • Una serie di numeri apparirà sullo schermo. Puoi andare al passaggio successivo sbloccando il tuo bootloader, usando il seguente comando:

fastboot flashing unlock

  • Fare doppio clic sul file flash-all.bat che è stato copiato nella cartella degli strumenti della piattaforma
  • Lo smartphone si riavvierà

* Se sei su Mac o Linux, apri un terminale per modificare le directory nella cartella degli strumenti della piattaforma.

Come tornare a una versione stabile di Android?

Se hai riscontrato molti bug dall’installazione di Android 11 beta, potresti voler tornare indietro e tornare a una versione stabile di Android. Fortunatamente è possibile. Ecco come:

  • Torna alla pagina del programma beta sul sito di Google
  • Vai ai tuoi dispositivi idonei
  • Disattiva lo smartphone su cui hai installato la beta
  • Vai alle Impostazioni del tuo smartphone
  • Vai a Sistema
  • Fai clic su Preferenze avanzate
  • Scegli Aggiornamento del sistema
  • Un aggiornamento ti permetterà di tornare alla versione di Android che hai installato

Se hai già installato l’aggiornamento sul tuo smartphone, ti invitiamo a condividere la tua opinione e la tua testimonianza con la community. Se si è verificato un errore nel nostro articolo nonostante la nostra attenzione, ti invitiamo a farcelo sapere nei commenti.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.