Android 11: queste sono le funzionalità che hai “preso in prestito” da iOS

By | Giugno 11, 2020
Android 11: queste sono le funzionalità che hai "preso in prestito" da iOS

La prima versione beta pubblica di Android 11 è arrivata poche ore fa e offre una serie di nuove funzionalità al sistema operativo di Google. Tra le novità, ne troviamo alcune che dovrebbero sembrare abbastanza familiari agli utenti iOS poiché hanno funzionalità simili da un po’ di tempo, come sottolinea The Verge.

Questo è abbastanza comune e, nel tempo, abbiamo visto come Android e iOS hanno preso in prestito le buone idee del loro rivale per incorporarle nel loro software. Successivamente, esamineremo le novità di Android 11 che, in qualche modo, erano già presenti in iOS.

Potrebbe interessarti: Android 11: la prima beta è finalmente disponibile, come installarla

Controllo intelligente del dispositivo dal sistema operativo

Android 11 offre controlli per dispositivi domestici intelligenti a livello di sistema operativo. Questi controlli sono accessibili in qualsiasi momento tramite il nuovo menu che appare tenendo premuto il pulsante di accensione di Google.

Simile a iOS (che ha aggiunto il controllo del dispositivo HomeKit al menu Apple Control Center in iOS 10), puoi facilmente controllare i tuoi dispositivi intelligenti collegati a Google Home da qualsiasi luogo su Android.

Permessi una tantum

Come già fatto da Apple in iOS 13, Android 11 ha incorporato l’opzione per concedere autorizzazioni singole per l’accesso alla videocamera o alla posizione. Invece di concedere l’autorizzazione a lungo termine, Android 11 consentirà l’accesso alla risorsa protetta solo una volta.

Tuttavia, la versione di Google va oltre: se concedi autorizzazioni estese ma non usi l’app da un po’ di tempo, Android 11 ritirerà tutte le autorizzazioni concesse.

Approfondiamo: Installare app da fonti sconosciute è un po’ più complicato su Android 11

Controlli per la selezione del dispositivo per l’output multimediale

Google sta inoltre semplificando la modifica del dispositivo multimediale in output (come un altoparlante Google Home o un dispositivo Bluetooth) tramite la barra a discesa delle notifiche di Android 11. È simile all’icona AirPlay nel Centro di controllo iOS.

Interfaccia di acquisizione dello schermo

Android 11 porta un’interfaccia catch con alcune modifiche, che è simile all’interfaccia utente rinnovata che Apple ha introdotto con iOS 11.

Quando si esegue uno screenshot, un’anteprima di esso verrà visualizzata nell’angolo inferiore dello schermo, che è possibile toccare per attivare uno strumento di modifica che consente di annotare le cose in alto e condividere l’immagine.

Registrazione nativa dello schermo

La registrazione nativa dello schermo è stata ritardata nel sistema operativo Android di Google. L’attuale implementazione di questa funzionalità nella versione beta di Android 11 è abbastanza simile a quella di iOS, dove è possibile accedere alla funzione tramite il menu di configurazione rapida (l’equivalente del Centro di controllo iOS).

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.