Come aumentare la durata della batteria in 16 mosse [2019]

By | Luglio 17, 2019
Come migliorare la durata della batteria

Il tuo telefono scarica la batteria velocemente, allora rimani con noi e leggi il tutorial su come aumentare la durata della batteria in 16 mosse. Certo, chiamiamo i nostri dispositivi Android “telefoni”, ma il moderno smartphone è così selvaggiamente diverso da quello che si trova sulla parete della cucina di tua nonna, che probabilmente sarebbe più accurato chiamarli personal computer se il nome non fosse già presente.



Come migliorare la durata della batteria su qualsiasi telefono

Tutta la potenza di elaborazione e le capacità di calcolo offerte dai nostri telefoni sono sempre più impressionanti, ma hanno un costo. Ci aspettiamo sempre di più dai nostri dispositivi ogni anno che passa, ma gli sviluppi nella longevità della batteria non hanno tenuto il passo con gli altri progressi tecnologici.

Forse è per questo che una delle domande più comuni che sentiamo è: “Come posso aumentare la durata della batteria del mio telefono Android?” Sei pronto allora leggiamo di come prolungare la durata della batteria del tuo smartphone.

1) Disattiva le cose che non stai realmente utilizzando

Quando lasci la tua casa, lasci tutte le luci accese, fai girare l’aria condizionata al massimo e lasci il televisore a tutto volume? Ovviamente no! L’elettricità costa denaro e l’economia di base significa che la maggior parte delle persone ha il buon senso di spegnere gli elettrodomestici e le luci quando non sono in uso.

Se si vuole davvero aumentare la durata della batteria del telefono, il vale stesso principio, ma invece di pagare la tua irresponsabilità con una bolletta costosa alla fine del mese, paghi con una batteria scarica entro le 17:00. Diamo un’occhiata ad alcune delle luci che potresti aver lasciato accese.

Connettività

Se si desidera risparmiare energia, è necessario spegnere sempre il Wi-Fi, Bluetooth e Posizione (GPS) quando non vengono utilizzati attivamente. Se vuoi essere davvero aggressivo con il risparmio della batteria, potresti anche attivare la Modalità aereo quando sai che non hai affatto bisogno del telefono.

Molti utenti abbandonano queste funzionalità attivate tutto il giorno. L’attivazione della Modalità aereo ti permetterà di aumentare la durata della batteria del tuo telefono Android. La modalità aereo non è solo per quando sei in volo, comunque.

Attivare la modalità aereo o disattivare i dati mobili a favore di una rete Wi-Fi disponibile può fare la differenza in fatto di consumi. Se hai la possibilità di scegliere tra l’utilizzo del segnale Wi-Fi o del segnale cellulare, scegli sempre il Wi-Fi, a parità di tutti gli altri. Wi-Fi scarica molto meno batteria del servizio cellulare.

Disattiva le vibrazioni

La vibrazione è meravigliosa se ti trovi in ​​una situazione in cui normalmente non potresti sentire il tuo telefono cellulare, ad esempio quando sei in viaggio. Per molte persone, la sottigliezza delle notifiche vibranti è indispensabile sul posto di lavoro.


Tuttavia, le vibrazioni dello smartphone non sono evocate da cristalli risonanti magici. Per produrre l’effetto, il tuo dispositivo deve centrifugare un piccolo motore che vibra ogni volta, il che può essere davvero drenante per la batteria. Ciò vale anche per il feedback tattile, che un leggero ronzio del telefono che viene riprodotto quando si toccano i tasti sulla tastiera su schermo. Se si desidera massimizzare la durata della batteria del telefono, è necessario ridurre al minimo le vibrazioni del telefono.

2) Chiudi le app quando non ti servono?

Per molto tempo, le app di app-kill sono state di gran moda. Frustrato dalla lenta esperienza degli utenti, gli utenti Android dei tempi passati iniziarono a utilizzare tutti i tipi di task manager per eliminare le app che pensavano fossero le risorse di hogging.

Il problema è che queste app assassine non erano necessarie prima ancora che diventassero popolari. Android è diventato davvero bravo a gestire la propria memoria e la maggior parte delle app che chiudi in questo modo torneranno in vita.

Nell’era moderna della maturità di Android, non c’è motivo di avere installata un’app che ti chiuda le applicazioni lasciate aperte in background. A volte è possibile che le app diventino canaglia e inizino a utilizzare le risorse, facendoti consumare più batteria. Se usi app per chiudere le applicazioni in background sappi che stai consumando più batteria.

3) Vuoi aumentare la durata della batteria? Automatizzalo!

Se il processo di gestione dei tuoi servizi di connettività giorno dopo giorno ti fa venire il mal di testa, allora inizia a lavorare in modo intelligente. Quello che hai in mano è uno smartphone, dopo tutto. Li affronteremo in ordine crescente di difficoltà e coinvolgimento. Primo nella scuola di automazione, abbiamo …

IFTTT

L’obiettivo di IFTTT è di mettere Internet al lavoro per te e aumentare la durata della batteria. Le lettere indicano “If This, Then That”. Una volta che ti abboni al loro servizio sul sito web e scarichi l’app per Android “IF”, puoi fare in modo che il tuo telefono faccia una varietà di cose senza il tuo intervento attivo.

Ad esempio, potresti attivare il canale “Location” sul tuo telefono. Ciò consentirà a IFTTT di rispondere alla posizione dello smartphone. Quindi potresti dire a IFTTT, “Ok, se esco di casa, spegni il Wi-Fi.” E poi, allo stesso modo, “Se arrivo a casa, attiva il Wi-Fi.”

Con un po’ di creatività e lungimiranza, puoi trasformare rapidamente il tuo telefono in una macchina completamente automatizzata e in grado di gestire il tuo smartphone. Una volta che ci smanetti per un po’, inizierai a trovare ogni sorta di cose da automatizzare, anche la durata della batteria del tuo telefono.

Tasker

Per i più tecnicamente inclini, Tasker è un’app che offre agli utenti il ​​controllo totale del proprio dispositivo. Il livello di precisione e personalizzazione che questo servizio mette a disposizione è francamente ineguagliabile, ma può essere un po’ scoraggiante per i nuovi utenti.

Tasker ti consente di creare una varietà di contesti diversi che cambiano il funzionamento del dispositivo. Ad esempio, è possibile configurare il telefono affinché rimanga in vibrazione mentre si è in ufficio, ma disattivare le vibrazioni e attivare il Wi-Fi quando si arriva a casa. Le possibilità sono infinite e se il tuo telefono è rootato, avrai ancora più opzioni a portata di mano.

Greenify

Ora, ho detto che avremmo attraversato queste app in crescenti livelli di difficoltà. Tuttavia, la bellezza di Greenify è che in realtà non è affatto difficile da utilizzare. L’app ti consente di “ibernare” fastidiose app che lavorano in background per il consumo di risorse, che in effetti le blocca con la forza.

Sfortunatamente, per sfruttare al meglio le funzionalità di ibernazione automatica di Greenify, devi avere accesso root al tuo dispositivo. Se l’idea di fare il root del tuo dispositivo è scoraggiante per te, o se non sai nemmeno di cosa sto parlando in questo momento, allora è probabilmente una buona idea utilizzare IFTTT o Tasker oppure sapere se vale la pena fare il root nel 2019.

Se hai già eseguito il root del tuo dispositivo, sono sicuro di non doverti spiegare come utilizzare Greenify. Scaricalo dal Google Play Store e fatti un giro.

4) Aumentare la durata della batteria, usa internet in modo intelligente

Il traffico mobile rappresenta una quantità incredibile di utilizzo di Internet in tutto il mondo. In effetti, nei nostri test di solito troviamo che può scaricare più batteria rispetto alla riproduzione continua di video! Cerca di trascorrere meno tempo alla ricerca di foto di gatti e scoprirai che la tua batteria durerà molto più a lungo.

Come ho detto brevemente sopra, dovresti sempre scegliere il Wi-Fi per navigare. Anche se è sempre meglio disabilitare il Wi-Fi quando non lo si utilizza. Il tuo telefono è costantemente alla ricerca di connessioni aperte mentre il Wi-Fi è attivo e quella ricerca infruttuosa può devastare la durata della batteria.

5) Riduci le notifiche

Non devi consentire alle tue app di sincronizzare automaticamente tutti i loro dati. Scegliere di farlo manualmente o limitare l’autosync delle app che ne hanno realmente bisogno può ridurre seriamente l’uso di energia.

6) Abbandona la sincronizzazione automatica

La Sincronizzazione automatica utilizza processi in background che possono influenzare sia l’utilizzo dei dati mobili che la durata della batteria. Per disattivarlo, vai su Impostazioni> Account. Tocca i tre punti verticali nell’angolo in alto a destra e deseleziona Dati sincronizzazione automatica. Puoi anche scegliere manualmente quali app sincronizzare e con quale frequenza.

7) Usa app senza pubblicità

Non solo le pubblicità sono fastidiose, ma far aprire contenuti vibranti e accattivanti sul tuo dispositivo richiede energia. L’utilizzo di app che non utilizzano annunci o l’acquisto di versioni premium di app che non hanno annunci, può cambiare drasticamente il livello di carica della batteria. Se usi frequentemente un’app e consumi quotidianamente la carica della batteria del tuo telefono, considera l’aggiornamento o la ricerca di un’alternativa senza pubblicità.

8) Aumentare la durata della batteria regolando il display

Eccoci qui. Il MacDaddy di tutto il consumo della batteria: il tuo display.

Vai su Impostazioni> Batteria. Dovresti vedere un elenco di app che utilizzano la batteria in ordine dalla più affamata a quella che invece consuma pochissimo. Qual’è la prima? Le probabilità sono estremamente buone che è Display e anche con un ampio margine. Vediamo se non possiamo far consumare meno batteria al display.

Dim la tua luminosità

Bene, è una specie di no-brain, non è vero? La piena luminosità potrebbe essere necessaria per vedere quei testi sotto la piena luce del giorno, ma perché stai ancora eseguendo quella configurazione dopo il tramonto? Configura utilizzando la luminosità adattiva o la luminosità automatica a seconda della versione di Android in esecuzione.

Usa le funzioni di Luminosità adattiva

Se ti piace vedere lo schermo alla luce diretta del sole, ma anche di avere la luminosità sotto controllo, puoi scegliere di lasciare attive le funzioni di Luminosità adattiva. Con questa funzione il telefono leggerà la luce ambientale e sceglierà in modo intelligente la giusta luminosità, garantendo un equilibrio tra una buona esperienza di visualizzazione e l’ottimizzazione della batteria. 

Alcuni telefoni potrebbero avere l’app Impostazioni disposta in modo diverso, ma se la apri e vai alla sezione Display, l’opzione dovrebbe essere lì (se disponibile per il tuo telefono). Può anche essere chiamata “Luminosità automatica” o qualcosa del genere. 

Riduci il tempo di blocco automatico

Dal momento che il tuo schermo è il più grande nemico della tua batteria, tenerlo spento il più possibile è meglio. Vai su Impostazioni> Visualizza e modifica la durata del sonno in modo che sia il più breve possibile. 15 secondi è una buona quantità di tempo.

9) Ottimizza sfondi e temi

La bellezza costa e può anche influenzare il tempo in cui il dispositivo può rimanere in vita con una singola carica.

Ditch live wallpapers

Sì, quella gigantesca galassia a spirale che gira lentamente in una luminosa tranquillità sembra fantastica sui nostri display, ma nella vita di tutti i giorni questi splendidi sfondi acquisiscono potenza di elaborazione per prendere vita. Abbandonali e scegli qualcosa di più leggero.

Aumentare la durata della batteria modificando i colori

E cos’è uno sfondo quando si desidera aumentare la durata della batteria? Questo dipende in realtà dal tipo di display che hai!

Ci sono essenzialmente due tipi di display attualmente sul mercato degli smartphone. AMOLED e LCD. AMOLED funziona illuminando i singoli pixel per creare immagini. Il display LCD funziona con una retroilluminazione sovrapposta a uno schermo che oscura e visualizza la retroilluminazione per creare i pixel che compongono le immagini.

Questo ci porta ad una conclusione contro-intuitiva. Se si dispone di un display AMOLED, l’utilizzo di uno sfondo nero è più efficiente dal punto di vista energetico perché il display non deve attivare quei pixel. Si riposano e basta. Tuttavia, se si dispone di un display LCD, l’opzione più efficiente dal punto di vista energetico è uno sfondo bianco perché lo schermo non deve lavorare per creare i pixel. Strano ma vero.

Va notato, tuttavia, che il vantaggio di avere uno sfondo bianco su un display LCD non è significativo quanto il vantaggio di avere uno sfondo nero su un display AMOLED.

10) Limita i servizi di localizzazione e i dati di background

Puoi anche aumentare la durata della batteria disattivando i servizi di localizzazione (di solito in Impostazioni> Servizi di localizzazione ). Potresti voler impedire alle app di utilizzare le informazioni sulla tua posizione. Molto probabilmente vorrai disabilitare l’opzione Posizione e Ricerca Google (o l’ opzione Posizione di rete Wi-Fi e Mobile su alcuni telefoni) per impedire che il tuo dispositivo utilizzi reti Wi-Fi e / o mobili per triangolare la tua posizione precisa e inviare la dati ai server di Google. Il processo, manco a dirlo, richiede energia.

11) App killer che ti tradiscono

Alcune app fanno un uso intensivo delle risorse, per natura (come nel caso dei giochi) o per incompetenza o negligenza degli sviluppatori (come nel caso di app scritte male).

Devi essere vigile su come le tue varie app consumano la carica della batteria. Un rapido viaggio in Impostazioni> Batteria (o, su alcuni dispositivi, Impostazioni> Alimentazione> Uso batteria ) di solito rivela quale app o servizio sta consumando molta carica della batteria.

Identifica le app che drenano costantemente la CPU e la durata della batteria. App male codificate che si connettono a Internet anche quando dovrebbero essere disinstallate, così come le app che utilizzano inutilmente un’enorme quantità di risorse della CPU. Sostituisci queste app con quelle meglio sviluppate anziché continuare a consumare la batteria batteria a causa di app malevoli o scritte male.

12) Prolungare la durata della batteria usa la modalità di risparmio della batteria

La maggior parte dei principali produttori di telefoni ha le proprie versioni di modalità di risparmio della batteria. Questi possono disattivare automaticamente le attività in background, gestire applicazioni, controllare le impostazioni e altro. Cerca nelle tue impostazioni, probabilmente sotto la sezione Batteria, per scoprire se il tuo telefono ha qualcosa di simile.

13) Root

Il rooting è un processo avanzato che varia in modo significativo da dispositivo a dispositivo. Tuttavia, non c’è dubbio che un numero di tecniche di risparmio della batteria sono disponibili per gli utenti root, ma che non sono accessibili per i dispositivi no root.

14) Aumentare la durata della batteria disinstallando le applicazioni inutili

Il rooting non prolungherà la durata della batteria. Il rooting apre semplicemente le porte alle partizioni e alle directory limitate del tuo dispositivo. Con queste restrizioni eliminate, è possibile rimuovere le applicazioni inutili (ad es. Bloatware degli operatori o OEM), in particolare quelle che funzionano come servizi in background, sprecando la preziosa carica della batteria.

15) Underclockare il dispositivo

Con l’accesso root sul tuo dispositivo, puoi anche installare app che possono migliorare le prestazioni del tuo sistema. Un’app che controlla la CPU, ad esempio. App come queste ti consentono essenzialmente di modificare le impostazioni della CPU sul tuo dispositivo.

È possibile impostare la frequenza della CPU e rimanere ad un livello più basso (e, di conseguenza, consumare meno energia ma sacrificare le prestazioni del dispositivo) o allungare la CPU ai limiti massimi (con prestazioni migliori e più veloci, ma al prezzo di produrre più calore, di scaricare la batteria velocemente e rendere instabile il sistema).

16) Aumentare la durata della batteria installando Kernel personalizzati e ROM

E poiché, con ogni probabilità, il tuo telefono ha anche il bootloader sbloccato e una recovery personalizzata installata durante il processo di rooting, allora potrai anche goderti – le benedizioni del risparmio energetico, in questo caso – di molti kernel personalizzati e ROM personalizzate. Consulta il sito per le guide su come installare kernel personalizzati o ROM personalizzate per il tuo dispositivo particolare.

Conclusione

Aumentare la durata della batteria è una semplice questione di ridurre al minimo il consumo energetico. Come puoi vedere, il tuo smartphone Android ha molti componenti che toccano il consumo energetico. L’ottimizzazione di questi può variare dal semplice cambiando del modo in cui si utilizza il dispositivo su base giornaliera e automatizzare completamente la connettività.

Tuttavia, al suo interno, la conservazione della batteria è molto semplice. Ripeterò il mio riepilogo iniziale: attenuiamo lo schermo e disattiviamo tutti i servizi che non stai utilizzando. Questi due da soli possono fare molto per aiutarti a finire la giornata con la batteria ancora carica.


Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.