Batteria iPhone 5: come ottimizzare le prestazioni e quando cambiarla

By | Ottobre 23, 2019

Se hai un iPhone 5, o un modello simile della Apple, probabilmente dopo un po’ di tempo avrai riscontrato una perdita di autonomia della batteria. Si tratta di un fenomeno del tutto normale, infatti dopo alcuni anni questa componente non è più efficiente come prima, riducendo la durata di funzionamento in base al numero di cicli di carica sostenuti. Vediamo alcuni consigli utili per verificare lo stato di salute della batteria dell’iPhone 5, per capire quando è necessario cambiarla.


Perché è importante conoscere l’autonomia della batteria?

L’autonomia del telefono è un aspetto estremamente importante, poiché nessuno vuole avere un device che si scarica entro poche ore, ma si desidera sempre poter contare su un cellulare in grado di resistere almeno per tutta la giornata. Purtroppo ogni batteria ha la sua durata, in base ai cicli di ricarica realizzati, agli anni di vita e alla qualità costruttiva, quindi dopo un po’ di tempo inesorabilmente l’autonomia si accorcia.

Conoscere lo stato di salute del dispositivo è dunque fondamentale, sia nel caso si volesse acquistare un apparecchio usato, sia per capire se le prestazioni sono ottimali o se invece sono effettivamente calate, indicando quindi il fatidico momento in cui bisogna effettuare la sostituzione della batteria dell’iPhone 5. Ecco alcune semplici operazioni, per stabilire se la batteria è ancora o meno in buone condizioni.

Come verificare le prestazioni della batteria iPhone 5

Prima di cambiare la batteria dell’iPhone 5, anche se si tratta di un modello usato o con diversi anni di vita alle spalle, è necessario effettuare una serie di controlli, per determinare se tale componente è ancora efficiente.

Innanzitutto è possibile osservare se l’iPhone mantiene una velocità operazionale adeguata, avviando le applicazioni senza rallentamenti, caricando le risorse rapidamente e garantendo un’illuminazione di buona intensità.

Allo stesso tempo, altri segnali di allarme possono essere una riduzione del volume degli altoparlanti, una diminuzione della qualità grafica di immagini e video, riprodotti all’interno dell’applicazioni del telefono, oppure un ritardo piuttosto lungo nella fase di aggiornamento automatica.

Purtroppo non è semplice stabilire se la batteria è usurata, per cause non dovute al normale deterioramento chimico, oppure se è soltanto arrivata a fine vita.

Tuttavia, per verificare lo stato della batteria dell’iPhone 5, o di altri modelli della Apple, è possibile entrare all’interno delle impostazioni del telefono, selezionare la voce Batteria e verificare l’eventuale presenza di messaggi, avvisi e segnalazioni.

Questo controllo permette di scoprire se il device si sta auto-limitando, a causa di un calo delle prestazioni della batteria, che in alcuni casi obbliga il software a ridurre le performance per ottimizzarne l’autonomia.

Aggiornando al sistema operativo iOS 11.3 si può trovare l’opzione Stato Batteria, con cui scoprire sia la capacità massima della batteria che le prestazioni di tale componente. Per effettuare un checkup più preciso basta utilizzare un pc Mac, collegando l’iPhone 5 e utilizzando l’app Coconut Battery.

In questo modo si può verificare rapidamente lo stato di salute della batteria dell’iPhone 5, ma anche di quella presente in iPad e iPod Touch, visualizzando informazioni in merito al numero di cicli, alle condizioni e alla data di produzione.

Quando bisogna cambiare la batteria dell’iPhone 5?

Uno dei modi più utilizzati nel settore, per determinare se la batteria è ormai da sostituire oppure no, prende in considerazione il numero di cicli. Si tratta di un’informazione estremamente importante, che si riferisce alle volte in cui la batteria viene ricaricata completamente, passando da una certa percentuale più o meno bassa fino al 100%.

Ogni prodotto è in grado di sopportare un numero preciso di cicli di carica, assicurando una capacità intorno all’80%. Passato questo limite l’autonomia comincerà a diminuire, perciò prima o poi sarà indispensabile sostituire la batteria con un modello nuovo. Per aumentarne la durata è consigliabile non lasciarla scaricare completamente, ma metterla in carica quando raggiunge un livello compreso tra il 50 e il 20%.

Quanto costa la batteria dell’iPhone 5?

Per cambiare la batteria nell’iPhone 5 è possibile rivolgersi ai centri di assistenza Apple; in questo caso la sostituzione sarà effettuata con un prodotto originale, usufruendo dalla garanzia ufficiale dell’azienda americana.

Altrimenti è possibile fare da soli e comprare una batteria originale o compatibile online, risparmiando sul costo della manodopera e sull’acquisto del prodotto stesso.

Il costo della batteria dell’iPhone 5 si aggira intorno ai 13/15 euro, dopodiché basta consultare una guida su YouTube o cercando un tutorial su Google per capire come sostituirla.

Così facendo si può capire come rimuovere in maniera corretta la vecchia batteria, evitando di danneggiare altre componenti del telefono prima di installare quella nuova, verificando infine che tutto funzioni correttamente.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.