Che cos’è esattamente la tecnologia MicroLED di Samsung (e come influenza la tua nuova TV)

By | Febbraio 19, 2019

Al CES del 2019, Samsung ha presentato una versione ridotta di The Wall MicroLED TV. La novità? Questo nuovo modello è dotato della tecnologia MicroLED. Che cos’è esattamente la tecnologia MicroLED? The Wall MicroLED TV originale era un mostro di 146 pollici che poteva assumere qualsiasi formato e dimensione perché era costituito da piccole “tessere” a LED soprannominate proprio MicroLED, è stato il primo modello con quella tecnologia.


Televisori Samsung nel 2019: QLED, meno cavi e intelligenza artificiale

La tecnologia in generale sta avanzando a un ritmo frenetico e il settore televisivo e dello schermo non fa eccezione. Ad oggi, abbiamo principalmente due tecnologie sul mercato. Queste sono, LED e tecnologia OLED. Ma presto, saranno accompagnate da una nuova tecnologia chiamata MicroLED, che promette di migliorare queste due tecnologie. Successivamente, spiegheremo nel dettaglio in cosa consiste questa nuova tecnologia e quali vantaggi offre rispetto ai televisori che utilizzano la tecnologia LED e OLED.

Lancio e prima televisione MicroLed

Al CES del 2018, a gennaio, un televisore che utilizza la tecnologia Microled è stato mostrato per la prima volta al grande pubblico. Questo primo modello MicroLED TV è stato presentato da Samsung in questa fiera. The Wall MicroLED TV è il nome dato a questo prototipo. Non ha niente di più e niente di meno che 146 pollici, con risoluzione 4K ed è anche una TV modulare. Samsung ha sorpreso tutti con questa presentazione e ha dichiarato che intende lanciare questa tecnologia sul mercato, quest’anno.

Che cos’è la risoluzione 8K e come funziona?

Che cos’è MicroLED e in cosa consiste questa tecnologia

La tecnologia MicroLED illumina lo schermo senza la necessità di retroilluminazione, come avviene con i TV LED. Negli schermi che utilizzano la tecnologia LED, è necessario posizionare una striscia di diodi LED sui lati (LED Edge) o sul retro (LED diretto) per illuminare lo schermo. Quindi è necessario utilizzare polarizzatori e filtri per filtrare la luce.

La tecnologia OLED offre neri più puri rispetto alla tecnologia LED, non avendo bisogno dell’utilizzo di LED per illuminare lo schermo. In questo caso, ogni pixel viene illuminato in modo indipendente, consentendo di ridurre virtualmente l’area nera, ottenendo un nero praticamente perfetto.

Tuttavia, la transizione tra i toni scuri è molto brusca e alcune informazioni vengono perse quando vi sono toni scuri molto simili. La tecnologia OLED utilizzata nei televisori di oggi si chiama WOLED. In questo caso è ancora necessario utilizzare i filtri colorati nel pannello. Inoltre, la tecnologia OLED applicata nei televisori, ha ancora bisogno di risolvere alcuni problemi.

QLED vs. OLED vs. MicroLED, qual è la migliore tecnologia?

Sebbene ogni volta che questo problema viene risolto con i pannelli di ultima generazione, dobbiamo stare attenti a non lasciare immagini fisse per un lungo periodo di tempo. Se un’immagine fissa rimane a lungo sullo schermo, potrebbe rimanere contrassegnata sullo schermo. L’altro problema è l’usura e la perdita di luminosità che si verificano più rapidamente rispetto ai televisori con tecnologia LED.

Nella tecnologia MicroLED vengono utilizzati LED di dimensioni micrometriche che generano la propria luce. Pertanto è una tecnologia auto-emettente come OLED. Ciò significa che ciascun subpixel produce la propria luce.

Elimina inoltre la necessità di utilizzare filtri colorati come nelle tecnologie LED e OLED (WOLED). Tutto ciò consente al livello dei neri di essere molto intensi e di riprodurre i colori in modo eccezionale. Un’altra differenza con i televisori OLED è che MicroLED utilizza il nitruro di gallio. Questo è un materiale inorganico, quindi la durata è maggiore di un OLED e la perdita di luminosità nel tempo è inferiore.

I migliori televisori Philips per il 2019

Vantaggi degli schermi con tecnologia MicroLED

  • Sono realizzati con materiali inorganici, che aumentano la durata rispetto agli OLED che utilizzano materiali organici.
  • La profondità dei neri è maggiore rispetto ai TV LED
  • Picchi di luminosità più alti rispetto ai televisori OLED e LED
  • Disegni più sottili dei TV LED eliminando l’uso di filtri e polarizzatori dietro il pannello.
  • Migliori angoli di visualizzazione rispetto ai televisori con tecnologia LED
  • Tempi di risposta più bassi

Indubbiamente, la tecnologia MicroLED promette di essere la tecnologia che fornirà la migliore qualità dell’immagine in futuro.

Secondo alcune informazioni, Samsung prevede di lanciare il primo The Wall MicroLED TV per agosto-settembre di questo 2019. Ciò di cui siamo sicuri è il prezzo che sarà molto alto. Samsung prevede di saltare la tecnologia OLED sui propri televisori e fare il salto alla tecnologia MicroLED.

I migliori televisori Samsung per il 2019

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.