Che cos’è Google Play Services e a cosa serve?

By | Luglio 30, 2019

Qualche settimana fa abbiamo spiegato come aggiornare il Google Play e perché. Bene, il fatto è che molti hanno visto questa app sui loro cellulari, ma non tutti sanno cosa sono i servizi del Google Play. E spesso i problemi su Android sono legati proprio al Google Play Services, ma cosa succede esattamente? Qui sotto vi spieghiamo cosa è, a cosa serve e perché è indispensabile.



Google Play Services: che cos’è?

L’hai visto in giro. Non nel menù delle app, ma nell’elenco delle app installate quando si entra nelle Impostazioni. Questo perché Google Play Services non è un’app come la maggior parte delle persone pensa alle app.

Quando provi ad aprirlo, non succede nulla. Tuttavia, è installato di default su tutti i dispositivi Android. È costantemente aggiornato e il numero di permessi che chiede è impressionante. Ha tutto: accesso e controllo tramite SMS, accesso ai dati di registrazione riservati, accesso a tutte le informazioni dalle applicazioni Google e così via.

In breve, Google Play Services è un’applicazione strettamente collegata al sistema Android stesso. Si tratta di un pacchetto di API (elementi che aiutano i programmatori e consentono alle applicazioni di comunicare facilmente con altre applicazioni, incluso il sistema) che assicurano che meno applicazioni si basano sugli aggiornamenti del sistema operativo Android da eseguire.

Scommetto che ora ti occuperai maggiormente dei servizi di Google Play. Grazie ad esso, molte cose arrivano sul tuo smartphone anche senza dover attendere il prossimo aggiornamento di Android.

Che cosa fa Google Play Services?

In effetti, Google Play Services rappresenta una piccola rivoluzione per gli smartphone. Prendi l’esempio di Google Maps: prima di Google Play Services, questa app veniva aggiornata solo quando il sistema operativo Android veniva aggiornato.

E il peggio è che sappiamo tutti come gli operatori e i produttori possono essere lenti quando si tratta di lanciare gli aggiornamenti. Non è più necessario attendere gli aggiornamenti su Google Maps oggi: vengono effettuati automaticamente tramite Google Play Services.

Google Play Services consente al tuo smartphone di sfruttare le ultime versioni delle app senza eseguire l’upgrade all’ultima versione di Android. Questo non include tutte le app, questo è il caso per le app di casa Google (come Gmail, Google+, Google Play, ecc.). Tuttavia, le app che utilizzano i servizi di Google, che sono molte, potrebbero essere interessate.

In sostanza, ciò significa che qualsiasi versione di Android, dal momento che Android 2.2, può beneficiare di nuove applicazioni e funzionalità, indipendentemente dagli aggiornamenti del sistema operativo. È essenzialmente un modo per ridurre la frammentazione e garantire che il maggior numero possibile di utenti possa usufruire di Android e delle sue nuove funzioni.

Si tratta di un cambiamento nel sistema operativo rilasciato con Android 4.3 e che ha continuato a crescere gradualmente con i nuovi aggiornamenti di Android, in particolare con l’arrivo di Lollipop e Marshmallow. Attualmente, con Android 9.0 Pie, i servizi del Google Play sono diventati una parte essenziale dell’ecosistema Android.

Posso eliminare i servizi del Google Play?

In nessun modo. Per quanto non ti piaccia o non usi le app di Google sul tuo smartphone, è assolutamente sconsigliato cancellare Google Play Services. In modo basilare, non puoi eliminarlo e Google ne blocca la disinstallazione, in modo che coloro che non sono a conoscenza del sistema lo cancellino per errore. Puoi cancellarlo solo se hai l’accesso come root sul tuo smartphone.

Posso disabilitare i servizi del Google Play?

Anche se in passato era possibile disabilitare i servizi del Google Play, oggi è una cattiva idea disabilitarlo: tutte le tue applicazioni Google richiedono un funzionamento senza blocchi. Tuttavia, è possibile avere lo smartphone senza applicazioni e servizi Google, grazie alla disponibilità di ROM personalizzate, come LineageOS.



Perché Google Play Services consuma la batteria?

Google Play Services generalmente consuma una piccola quantità di energia della batteria, solo pochi punti percentuali. Tuttavia, in alcuni casi, gli utenti hanno visto Google ingoiare una quantità esagerata di batteria dopo un aggiornamento del sistema operativo Android. Il motivo più probabile è un problema di incompatibilità tra la tua versione di Android e i servizi Google Play.

Le soluzioni più veloci per questo sono:

  • Rimuovi gli aggiornamenti dell’applicazione (Impostazioni> Applicazioni> Tutti> Google Play Services> menu a tre punti> Disinstalla aggiornamenti). Potrebbe essere necessario andare in Impostazioni> Sicurezza> Amministratori dispositivo e disabilitare prima Gestione dispositivi Android;
  • Disabilita Google Data Sync (Impostazioni> Account – Scorri verso il basso e disattiva “Sincronizza dati automaticamente”).

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a sapere di più su Google Play Services e sulla sua importanza. Hai altre domande? Fatecelo sapere nei commenti.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.