Che cos’è il kernel e a cosa serve?

By | 9 Agosto 2018
Che cos'è il kernel e a cosa serve?

Che cos’è il kernel e a cosa serve? Il termine kernel è uno di quei concetti che circolano regolarmente nel mondo della terminologia Android in bocca a molti utenti. Tuttavia, penso di non sbagliare se dico che, sicuramente, la maggior parte di voi non saprebbe cosa rispondere se chiedessimo che cosa è esattamente. Ecco perché qui vi spieghiamo cos’è il kernel e a cosa serve.

Che cos’è il kernel e a cosa serve?

Il kernel è la parte centrale o il cuore di qualsiasi sistema operativo. Si potrebbe dire che il kernel funge da intermediario tra il software e l’hardware, poiché è quello che riceve i comandi dagli elementi del sistema operativo per inviarli al processore o ad altri elementi dell’hardware da eseguire.

Il kernel è il primo strato di software che hanno i driver che controllano tutti i componenti hardware come la visualizzazione, la fotocamera, bluetooth, memoria, USB, Wi-Fi, audio, CPU, ecc.

Che tipo di kernel utilizza Android?

Nel caso del sistema operativo Android, il kernel è di tipo Linux. Esistono altri sistemi che usano Linux come kernel. Il più noto, a parte Android, è GNU (noto anche come GNU / Linux), i cui massimi esponenti sono Debian e Ubuntu.

In particolare, Android utilizza il kernel Linux con supporto a lungo termine (LTS).

Nei sistemi operativi desktop basati su GNU / Linux, il kernel viene solitamente aggiornato nella sua versione “vanilla”, che è l’ultima rilasciata, che è in costante sviluppo e non la LTS che è l’ultima più stabile. Quindi a volte sembra che il kernel di Android sia un po’ indietro, ma in realtà è l’ultima versione stabile e ovviamente riceve patch di sicurezza quando viene rilevata una vulnerabilità.

D’altra parte, la versione del kernel dello smartphone dipenderà dal processore che si installa sul dispositivo.

Ad esempio, tutti gli attuali smartphone di fascia alta con Qualcomm Snapdragon 835 (Galaxy S8, Google Pixel 2, Xperia XZ Premium) hanno già il kernel di Linux 4.4. Questo è stato il primo kernel con supporto LTS che ha beneficiato della nuova politica di Linux, che ha esteso il periodo per il quale le versioni vengono aggiornate da 2 a 6 anni.

Quale versione del kernel ho sul mio smartphone?

Se non hai mai sentito parlare del kernel, potresti non sapere per quale versione usa il tuo smartphone. Per fare ciò, devi solo accedere alle Impostazioni, fare clic su Info sul telefono e in una delle ultime opzioni troverai la versione del Kernel.

Cos’è VoLTE? Vantaggi e svantaggi

Come installo un nuovo kernel?

L’installazione di un nuovo kernel non è disponibile per tutti. Normalmente si tratta di un aggiornamento che il produttore invia tramite OTA, ma ciò accade molto raramente.

L’installazione manuale di un kernel è disponibile solo per coloro che hanno installato una recovery personalizzata, ad esempio TWRP. Tramite questo recupero personalizzato saremo in grado di eseguire il flashing di un nuovo kernel sul nostro dispositivo ma … attenzione, è un processo pericoloso e deve essere sviluppato specificamente per il nostro particolare modello di dispositivo.

Se disponiamo anche del sistema rooted possiamo anche modificare alcuni parametri che puoi facilmente gestire con alcune applicazioni, come Kernel Auditor.

Qualcuno ha mai modificato la versione del kernel e vuole condividere la sua esperienza con noi?

Author: Morgana

Il mio nome è Morgana, e contrariamente a quanto potrebbe suggerire il mio nome, non appartengo al mondo delle fate. La mia area di expertise è profondamente radicata nella Search Engine Optimization (SEO) e nelle strategie di posizionamento online, elementi fondamentali per aumentare la visibilità di qualsiasi contenuto digitale. Utilizzo con destrezza strumenti come WordPress per sviluppare siti web e blog che catturino l'attenzione del pubblico. Nel corso della mia carriera, ho acquisito una notevole esperienza nell'impiego di tecnologie all'avanguardia quali Chat GPT, Copy AI e Pictory, per citarne alcune, per la creazione di contenuti di elevata qualità in modo efficiente. La mia passione per l'ecosistema Android si riflette nei miei articoli, nei quali esploro con entusiasmo tutte le sue sfaccettature. Sono anche un'appassionata viaggiatrice, sempre alla ricerca di nuovi orizzonti e culture da esplorare. Contribuisco regolarmente con articoli incentrati sulla tecnologia su Guidesmartphone.net, dove mi esprimo particolarmente sui temi legati agli smartphone. Nella mia vita quotidiana, dedico tempo allo studio, arricchendo costantemente il mio bagaglio di conoscenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.