Che cos’è l’Edge Computing?

By | Dicembre 7, 2021
Edge Computing

L’edge computing è lo stesso cloud computing o qualcosa di completamente diverso? Oltre all’avanguardia dell’informatica, cos’è esattamente l’edge computing? Potresti aver sentito parlare di questo termine, ma man mano che i dispositivi diventano più intelligenti e più piccoli e le connessioni wireless diventano più veloci, è probabile che l’edge computing diventi sempre più importante.


Questo articolo definirà l’edge computing e le sue somiglianze e differenze con il cloud computing, nonché chi utilizza la tecnologia e come.

Che cos’è l’Edge Computing?

In sostanza, l’elaborazione può avvenire sul dispositivo, come con una calcolatrice, o su Internet, come la maggior parte di ciò che fai sul telefono o sul computer. L’elaborazione che avviene al di fuori del dispositivo, su Internet, è solitamente facilitata dal più familiare cloud computing.

Il cloud computing è un’elaborazione eseguita da una rete di server collegati in un data center. Si accede a questa rete tramite un dispositivo connesso a Internet che non contribuisce da solo all’attività di elaborazione.

L’edge computing è essenzialmente una forma di cloud computing in cui l’elaborazione è distribuita su più dispositivi anziché in un’unica posizione, su quello che è noto come “server di origine” nel cloud computing.

Infatti, “Edge Cloud Computing” ricrea un sistema simile al cloud utilizzando “server periferici” o “micro-server” al posto dei server di origine.


Mentre l’edge cloud computing funziona in modo molto simile al normale cloud computing per l’utente finale, i dispositivi edge condividono l’attività di elaborazione con i server.

Perché l’edge computing è importante?

L’edge computing è importante nei dispositivi moderni e di nuova generazione perché è più affidabile e sicuro del cloud computing. È anche più potente e versatile dell’elaborazione rigorosamente sul dispositivo.

Edge Computing consente dispositivi più piccoli e più veloci

La maggior parte degli utenti ha sviluppato una brama sia per dispositivi più piccoli che più potenti. Poiché il cloud computing coinvolge reti di computer, sarà sempre più potente di qualsiasi dispositivo che la maggior parte delle persone potrebbe ragionevolmente possedere.

Il cloud computing risolve il problema delle dimensioni del dispositivo. Tuttavia, vogliamo anche che l’elaborazione sia veloce.

Quando usi il cloud computing per l’elaborazione di testi, potrebbe sembrare istantaneo. In realtà, la trasmissione di dati da un dispositivo a un cloud e viceversa richiede tempo, ma l’elaborazione di testi è aiutata dall’essere un’attività a basso fabbisogno di dati.

Con le attività di cloud computing con requisiti di dati elevati, come lo streaming di giochi o la visione di contenuti multimediali, è più probabile che si noti un calo delle prestazioni. Noterai che le prestazioni diminuiscono ancora di più se il servizio cloud è molto richiesto in quel momento.


La maggior parte dei dispositivi periferici suddivide il carico di elaborazione. Gli elementi che non cambiano spesso o molto velocemente vengono elaborati sul dispositivo. Gli elementi che cambiano rapidamente e richiedono più potenza di elaborazione vengono elaborati nel cloud.

In questo modo, parte della richiesta di elaborazione viene assunta dal dispositivo piuttosto che tutto ciò che accade nel cloud. Meno requisiti di dati sul cloud significano un’elaborazione più rapida sulla stessa connessione Internet.

L’edge computing aggiunge sicurezza

Tutti i dati elaborati sul dispositivo non devono essere inviati al cloud. Tutti i dati che non devono essere inviati al cloud sono più protetti da potenziali ladri di dati.

Che il cloud stesso non sia sicuro è un mito comune del cloud computing . Tuttavia, qualsiasi connessione a Internet è una potenziale opportunità per gli hacker. Proprio come i rapinatori di banche del vecchio selvaggio West potrebbero attaccare l’allenatore piuttosto che la banca, se il cloud stesso è sicuro o meno non è necessariamente il problema.

L’edge computing consente di dividere i dati tra il dispositivo e il cloud per velocizzare le cose. Ma i dispositivi perimetrali consentono anche di suddividere l’elaborazione dei dati tra il dispositivo e il cloud in modo che le informazioni sensibili non lascino mai il dispositivo.

Inoltre, nel caso del cloud edge computing, le interruzioni sono meno probabili per gli utenti perché è possibile eseguire la manutenzione o possono verificarsi danni ai micro-server o ai server edge senza che tutti gli utenti della rete siano interessati.


Ci sono svantaggi nell’edge computing?

Ci sono svantaggi nell’edge computing. Alcuni di questi aspetti negativi derivano dall’edge computing che utilizza anche il cloud. Ad esempio, i dispositivi edge devono ancora disporre di una connessione Internet per la massima utilità. Tuttavia, anche la tecnologia dell’edge computing pone alcuni dei suoi problemi.

In questo momento, i dispositivi edge richiedono chip per computer abbastanza specializzati. Di conseguenza, la maggior parte dei dispositivi edge può davvero applicare l’edge computing solo a una cosa. Non sono necessariamente monouso, ma non sono nemmeno versatili come i dispositivi strettamente cloud.

Chi usa l’edge computing?

In questo momento, i casi d’uso dell’edge computing sono piuttosto limitati. La tecnologia è impiegata solo da aziende che hanno davvero una buona ragione per non affidarsi strettamente all’onboarding o al cloud computing.

Cellnex Telecom è un operatore di telecomunicazioni wireless che serve la maggior parte dell’Europa. Utilizzando l’edge cloud computing, che distribuisce l’elaborazione in più sedi anziché fare affidamento su un data center, l’azienda offre un servizio migliore e più affidabile nel suo vasto mercato e nella sua base di utenti dispersa.

Perceive crea chip per dispositivi perimetrali, principalmente dispositivi di sicurezza per la casa intelligente. Questi chip consentono ai dispositivi di comprendere immagini, video e audio limitando il volume di dati potenzialmente sensibili che devono inviare al cloud. Allo stesso modo, aziende come Microsoft utilizzano l’edge computing in dispositivi IoT che dipendono meno dal cloud.

AT&T promette che l’edge computing renderà il cloud gaming più veloce e più accessibile in futuro. I giochi richiedono più dati per lo streaming rispetto ad altre forme di media perché i giochi richiedono la reazione all’input dell’utente. L’elaborazione di alcuni comandi o la distribuzione del rendering grafico può ridurre i requisiti di connessione e la latenza.

Cosa significa Smart Home?

Stai vivendo al limite?

A seconda di come utilizzi i dispositivi connessi, potresti già utilizzare soluzioni di edge computing al lavoro o a casa. I dispositivi domestici intelligenti saranno probabilmente il modo in cui la maggior parte delle persone incontra per la prima volta l’edge computing per qualche tempo.

Tuttavia, poiché l’edge computing rende i dispositivi più piccoli, più veloci e più potenti, è probabile che le applicazioni di questa tecnologia diventino più onnipresenti.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!