Che cos’è un display a cristalli liquidi (LCD)?

By | Ottobre 1, 2019
Che cos'è un display a cristalli liquidi (LCD)?

Il display a cristalli liquidi abbreviato LCD, è un dispositivo di visualizzazione piatto e sottile che ha sostituito il vecchio display CRT. Il display LCD offre una migliore qualità delle immagini e supporta grandi risoluzioni.


Generalmente, LCD si riferisce a un dispositivo che utilizza le proprietà di modulazione della luce dei cristalli liquidi, utilizzato sugli schermi piatti come quelli dei laptop, calcolatrici, fotocamere digitali, orologi digitali e altri dispositivi simili.

Come funzionano gli schermi LCD?

Come indica il nome “display a cristalli liquidi”, gli schermi LCD utilizzano cristalli liquidi per attivare e disattivare i pixel per rivelare un colore specifico. I cristalli liquidi sono come una miscela tra un solido e un liquido, in cui la corrente elettrica può essere applicata per cambiare il loro stato in modo che si verifichi una reazione specifica.

Questi cristalli liquidi possono essere pensati come una persiana. Quando l’otturatore è aperto, la luce può facilmente passare attraverso la stanza. Con gli schermi LCD, quando i cristalli sono allineati in un modo speciale, non permettono più a quella luce di passare.

È il retro di uno schermo LCD che è responsabile della luce brillante attraverso lo schermo. Di fronte alla luce c’è uno schermo composto da pixel di colore rosso, blu o verde. I cristalli liquidi sono responsabili dell’accensione o dello spegnimento elettronico di un filtro per rivelare un determinato colore o mantenere quel pixel nero.

Ciò significa che gli schermi LCD funzionano bloccando la luce emanata dalla parte posteriore dello schermo invece di creare la luce stessa come funzionano gli schermi CRT. Ciò consente ai monitor LCD e ai TV di consumare molto meno energia di quelli CRT.

LCD vs LED: qual è la differenza?

LED sta per diodo a emissione luminosa. Sebbene abbia un nome diverso rispetto a quello dei cristalli liquidi, non è qualcosa di completamente diverso, ma in realtà è solo un diverso tipo di schermo LCD.

La principale differenza tra schermi LCD e LED è il modo in cui forniscono la retroilluminazione. La retroilluminazione si riferisce al modo in cui lo schermo accende o spegne la luce, qualcosa di cruciale per fornire un’immagine eccezionale, specialmente tra le parti nere e colorate dello schermo.

Uno schermo LCD normale utilizza una lampada fluorescente a catodo freddo (CCFL) per scopi di retroilluminazione, mentre gli schermi a LED utilizzano diodi a emissione di luce (LED) più efficienti e più piccoli.

La differenza tra i due è che i display LCD retroilluminati CCFL non riescono sempre a bloccare tutti i colori neri, nel qual caso qualcosa come una scena nero su bianco in un film potrebbe non apparire così nero dopo tutto, mentre i display LCD retroilluminati a LED possono localizzare il nero per un contrasto molto più profondo.

Se hai difficoltà a capirlo, prendi in considerazione una scena di un film oscuro come esempio. Nella scena c’è una stanza molto buia e nera con una porta chiusa che lascia passare un po’ di luce attraverso la fessura inferiore.

Uno schermo LCD con retroilluminazione a LED può staccarsi meglio degli schermi con retroilluminazione CCFL perché il primo può attivare il colore solo per la parte attorno alla porta, consentendo a tutto il resto dello schermo di rimanere veramente nero.

Non tutti i display a LED sono in grado di oscurare lo schermo localmente come hai appena letto. Di solito sono i televisori full-array (rispetto a quelli con illuminazione laterale) che supportano l’oscuramento locale.

Ulteriori informazioni sull’LCD

È importante prestare particolare attenzione quando si puliscono gli schermi LCD, siano essi TV, smartphone, monitor di computer, ecc.

A differenza dei monitor e dei televisori CRT, gli schermi LCD non hanno una frequenza di aggiornamento. Potrebbe essere necessario modificare l’impostazione della frequenza di aggiornamento del monitor sullo schermo CRT se l’affaticamento degli occhi è un problema, ma non è necessario sui nuovi schermi LCD.

La maggior parte dei monitor per computer LCD ha una connessione per cavi HDMI e DVI. Alcuni supportano ancora i cavi VGA ma è molto meno comune. Se la scheda video del tuo computer supporta solo la vecchia connessione VGA, assicurati di ricontrollare che il monitor LCD abbia una connettore per questo.

Potrebbe essere necessario acquistare un adattatore da VGA a HDMI o da VGA a DVI in modo che entrambe le estremità possano essere utilizzate da ciascun dispositivo.

Potrebbe interessarti:

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.