Come abilitare e disabilitare la crittografia end-to-end in Zoom 

By | Marzo 15, 2021
abilitare e disabilitare la crittografia end-to-end in Zoom

Zoom ha dovuto affrontare molte critiche sui problemi di sicurezza all’inizio di quest’anno. Un anno è passato e nel frattempo, hanno migliorato drasticamente in privacy e sicurezza. Una caratteristica di sicurezza che molti utenti interessati alla privacy richiedono da molto tempo è la crittografia end-to-end per le riunioni. Come promesso da Zoom, la funzione è ora disponibile. Ti chiedi come abilitare la crittografia end-to-end su Zoom? Trova la tua risposta qui.


Anche se Zoom forniva la crittografia per le chiamate in precedenza, il clamore riguardava la decrittazione del contenuto che avveniva sui server Zoom utilizzando quelle chiavi generate. Ora con la crittografia end-to-end (E2EE), le chiavi di crittografia vengono generate dalle macchine partecipanti e distribuite utilizzando meccanismi di crittografia pubblici. Quindi i server di Zoom non hanno dettagli su queste chiavi. In questo modo, questa nuova funzionalità di crittografia offre maggiore sicurezza.

Vediamo come abilitare e disabilitare la crittografia end-to-end su Zoom. Il post parla anche di cosa accade abilitando la crittografia end-to-end e se è necessario abilitarla.

Piattaforme e account supportati per la crittografia end-to-end


La funzionalità di crittografia end-to-end è disponibile per tutti gli utenti Zoom indipendentemente dal fatto che abbiano un account gratuito o a pagamento. Tuttavia, gli utenti di account gratuiti / di base dovranno verificare il proprio numero di cellulare quando abilitano la crittografia end-to-end.

A partire da ora, la crittografia Zoom end-to-end è disponibile su client desktop Zoom (Windows e Mac), app mobili (Android e iOS) e Zoom Rooms.

Nota: aggiorna gentilmente le tue app Zoom prima di utilizzare questa funzione. Per aggiornare le app mobili, apri App Store (iOS) o Google Play Store (Android) e cerca Zoom. Tocca Aggiorna. Sul client desktop, fare clic sull’icona dell’immagine del profilo e selezionare Verifica la disponibilità di un aggiornamento dal menu.


Il client Web Zoom e i servizi di terze parti che utilizzano Zoom SDK non supportano E2EE per impostazione predefinita. Allo stesso modo, se una riunione è crittografata end-to-end, gli utenti dal telefono, dai dispositivi SIP / H.323, dalle configurazioni locali o dai client Lync / Skype non potranno partecipare.

Passaggi per abilitare la crittografia end-to-end su Zoom

Per abilitare E2EE, è necessario modificare un’impostazione dell’account che è possibile accedendo solo dalla versione web di Zoom. Puoi modificarlo a livello di utente, gruppo o account.

Come abilitare la crittografia end-to-end a livello utente

Ecco i passaggi in dettaglio:

  • Vai alla pagina di accesso di zoom. Accedi con i dettagli del tuo account Zoom. Verrai indirizzato alla pagina dell’account Zoom.
  • Fare clic su Impostazioni dal pannello di sinistra.
  • Nella scheda Riunione, fare clic su Sicurezza.
  • Scorri verso il basso e attiva l’interruttore accanto a Consenti l’uso della crittografia end-to-end.
  • Ti verrà chiesto di verificare il tuo numero. Quindi sì, devi fare il necessario.
  • Dopo la verifica, dovrai scegliere il tipo di crittografia predefinito nella stessa pagina. Seleziona la casella accanto a Crittografia end-to-end. Fare clic sul pulsante Salva.

Suggerimento: scopri come modificare il nome in Zoom su cellulare e PC .

Come abilitare la crittografia end-to-end per i gruppi

  1. Aprire la pagina di accesso zoom. Accedi utilizzando i dettagli dell’account amministratore.
  2. Dal pannello di sinistra, fare clic su Gestione utenti> Gestione gruppo.
  3. Fare clic sul gruppo per il quale si desidera abilitare la crittografia end-to-end. Fare clic su Impostazioni.
  4. Nella scheda Riunione, fare clic su Sicurezza. Abilita l’interruttore accanto a Consenti l’uso della crittografia end-to-end. Scegli la crittografia end-to-end. Fare clic su Salva.

Come abilitare la crittografia end-to-end a livello di account

  1. Accedi utilizzando i dettagli dell’amministratore nella pagina di accesso di zoom.
  2. Fare clic su Gestione account dal pannello di sinistra. Quindi fare clic su Impostazioni account.
  3. Fare clic sulla scheda Riunione. In Sicurezza, cerca Consenti l’utilizzo dell’impostazione di crittografia end-to-end. Abilita l’interruttore accanto ad esso. Seleziona Crittografia end-to-end dall’elenco di opzioni. Fare clic su Salva.

Nota: Zoom potrebbe modificare i passaggi in futuro. Quindi controlla i passaggi sulla pagina di supporto di Zoom per la crittografia end-to-end.

Come disabilitare la crittografia end-to-end su Zoom

Per disabilitare la crittografia end-to-end, seleziona Crittografia avanzata invece di Crittografia end-to-end nei passaggi precedenti. Nel caso in cui desideri disattivare completamente la crittografia, disabilita l’interruttore accanto a Consenti l’uso della crittografia end-to-end.

Come verificare che Zoom meeting sia crittografato end-to-end


Quando una riunione Zoom è crittografata end-to-end, tutti i partecipanti vedranno un’icona scudo verde con un lucchetto al centro nell’angolo in alto a sinistra del client desktop. Anche le riunioni normali hanno un’icona scudo verde ma con un segno di spunta al suo interno.

I partecipanti possono anche verificare il codice di sicurezza della riunione con l’organizzatore. La migliore pratica può essere che l’host legga il codice ad alta voce in modo che tutti possano verificarlo. Per visualizzare il codice, fare clic sull’icona del lucchetto verde nell’angolo in alto a sinistra dell’app desktop Zoom. Quindi fare clic su Verifica.

Suggerimento: Una guida completa per risolvere i problemi audio in Zoom


Sulle app mobili Zoom, vedrai il testo E2EE nella parte superiore di una riunione. Toccalo per mostrare il codice della riunione.

Quale impatto ha la crittografia end-to-end sulle riunioni Zoom

Zoom sta implementando la crittografia end-to-end in quattro fasi. Purtroppo, l’abilitazione della crittografia end-to-end nella fase corrente, ovvero la fase 1, disabiliterà alcune funzionalità in Zoom. Quelle sono:

  • Possibilità di partecipare a una riunione prima dell’ospite
  • Registrazione su cloud
  • Streaming
  • Trascrizione dal vivo
  • Stanze di gruppo
  • Polling
  • Chat privata 1: 1
  • Reazioni alle riunioni

Si spera che queste funzionalità vengano ripristinate nelle fasi future della crittografia end-to-end.

Quanti utenti possono partecipare alle riunioni crittografate Zoom end-to-end

Un massimo di 200 partecipanti possono partecipare a una riunione crittografata Zoom end-to-end. Ciò non avrà alcun impatto sugli utenti che dispongono di piani Basic o Pro, che comunque consentono solo 100 partecipanti. Ma potrebbe essere un problema per gli abbonati Business o Enterprise che consentono da 300 a 500 partecipanti.

Quando abilitare la crittografia end-to-end su Zoom

Come hai visto sopra, l’abilitazione di E2EE disabilita alcune importanti funzionalità. Se sei d’accordo, puoi abilitare la crittografia end-to-end in tutte le tue riunioni in cui desideri una maggiore sicurezza. Ma se queste funzionalità sono importanti, dovresti evitare di abilitare la crittografia end-to-end fino a quando non sarà completamente implementata.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!