Come abilitare il debug USB su qualsiasi dispositivo Android

By | Novembre 4, 2020
Come abilitare il debug USB su qualsiasi dispositivo Android

Android ha molte opzioni nascoste e una di queste è il “Debug USB”. È necessario che sia attivato per stabilire una connessione corretta tra il PC e il dispositivo Android tramite ADB (Android Debug Bridge). Questa guida completa ti mostrerà come abilitare il debug USB su Android. Le istruzioni funzioneranno su qualsiasi dispositivo Android, indipendentemente dal produttore del dispositivo (OEM).

Qui sul nostro blog, trattiamo diversi tutorial per i quali dovrai prima abilitare l’opzione Debug USB sul tuo dispositivo Android. Il processo è breve e sembra ridondante menzionare i passaggi ogni volta in ogni tutorial in cui è richiesto. E quindi, abbiamo pensato di creare un tutorial separato che non solo ti aiuterà ad attivare il debug USB sul tuo telefono, ma ti permetterà anche di conoscere cosa è effettivamente e quando potresti averne bisogno.

Cos’è il debug USB in Android?

Debug USB” è un’opzione per sviluppatori in Android che viene utilizzata per stabilire una connessione ADB riuscita tra un PC e un dispositivo Android. Generalmente è nascosto nel menu delle impostazioni del dispositivo Android ed è disabilitato per impostazione predefinita.

Quindi, la domanda è: perché dovresti abilitare il debug USB sul tuo dispositivo Android? Una risposta diretta è: ADB non sarà in grado di riconoscere il tuo telefono se il debug USB è disabilitato. Una volta abilitato, ti consente di eseguire comandi ADB per eseguire diverse azioni, come il debug di un’app, l’acquisizione di una segnalazione di bug per fornire feedback agli sviluppatori (logcat), il riavvio forzato del tuo dispositivo Android in modalità di ripristino / modalità fastboot, ecc.

Prima un importante chiarimento!

Molti utenti hanno visto molte risorse online che affermano che il debug USB deve essere abilitato per eseguire l’installazione del firmware (Ufficiale o ROM personalizzate) e recovery personalizzate sui dispositivi Android. Io dico NO! Perché? Continua a leggere.

Il debug USB è necessario solo per stabilire una connessione ADB riuscita tra il PC e il dispositivo Android, mentre è avviato nel sistema (OS). Al di fuori di ciò, sia in modalità di ripristino che in modalità fastboot / bootloader, il debug USB non ha alcuno scopo. Anche se stai tentando di caricare gli aggiornamenti OTA utilizzando ADB, non è necessario abilitare il debug USB.


Quindi la prossima volta che qualcuno menziona o afferma che è necessario il debug USB per eseguire l’installazione di un’immagine di fabbrica o di un firmware stock tramite Odin, allora saprai che non è corretto e potresti trovarti nella direzione sbagliata. Se ancora non mi credi, prova tu stesso.

Come abilitare il debug USB su Android

Come accennato in precedenza, il debug USB risiede nel menu “Opzioni sviluppatore” nelle impostazioni del dispositivo Android. Questo menu è nascosto su tutti i dispositivi Android per impostazione predefinita per evitare accessi accidentali. Quindi, abbiamo suddiviso le istruzioni in due passaggi. Il primo passaggio guiderà ad abilitare le Opzioni sviluppatore e quindi abilitare finalmente l’opzione Debug USB al suo interno.

Questa guida supporta qualsiasi dispositivo, indipendentemente dall’OEM, che esegue le seguenti versioni del sistema operativo Android:

  • Ice Cream Sandwich (4.0)
  • Jelly Bean (4.1, 4.2, 4.3)
  • KitKat (4.4)
  • Lollipop (5.0, 5.1)
  • Marshmallow (6.0)
  • Nougat (7.0, 7.1)
  • Oreo (8.0, 8.1)
  • Pie (9.0)
  • Android 10

Passaggio 1: abilita le Opzioni sviluppatore nelle Impostazioni del dispositivo Android

  1. Vai al menu “Impostazioni” sul tuo dispositivo Android.
  2. Scorri le impostazioni e tocca “Info sul telefono“.
  3. Trova la sezione “Numero build” nel menu “Informazioni sul telefono”.
  4. Ora, tocca continuamente la sezione del numero di build per cinque (5) volte per abilitare le Opzioni sviluppatore.
  5. Immettere il PIN, la password o la sequenza della schermata di blocco quando richiesto.
  6. Ora dovresti vedere un messaggio di conferma del tipo “Ora sei uno sviluppatore!“,”La modalità sviluppatore è stata abilitata.” o un messaggio simile sullo schermo del telefono.

Nota: in caso di determinati dispositivi OEM, la sezione Numero build verrebbe annidata in un altro sottomenu. Ad esempio: nel caso dei dispositivi Samsung Galaxy, troverai la sezione “Numero build” in Impostazioni > Informazioni sul telefono > Informazioni sul software.

Passaggio 2: abilita il debug USB su Android

  1. Vai al menu “Impostazioni” sul tuo dispositivo Android.
  2. Seleziona “Sistema” e tocca “Avanzate” (solo su Android 8.0 e versioni successive).
  3. Ora tocca “Opzioni sviluppatore“.
  4. Scorri verso il basso fino alla sezione “Debug“.
  5. Attiva l’interruttore “Debug USB“.
  6. Ora dovresti vedere una richiesta di conferma sullo schermo.
  7. Infine, tocca “OK” per confermare e abilitare il debug USB sul tuo dispositivo Android.

Nota: nel caso di Samsung Galaxy o di alcuni altri dispositivi OEM, dovrai semplicemente andare su Impostazioni > Opzioni sviluppatore.

E questo è! Con l’opzione ora abilitata, ora puoi andare avanti, connettere il tuo telefono al PC e utilizzare i comandi ADB desiderati.

Alcuni comandi ADB comunemente usati

Con il debug USB abilitato, ora puoi utilizzare il tuo PC per comunicare con il tuo dispositivo Android ed eseguire varie azioni utilizzando i comandi ADB. Di seguito è riportato l’elenco di alcuni comandi ADB di uso comune che potresti aver bisogno e utilizzare di volta in volta.

Comando Descrizione Esempio
adb devices Elenca tutti i dispositivi che attualmente comunicano con il PC tramite ADB. N / A
adb version Verificare la versione di ADB attualmente installata e utilizzata sul PC.
Controlla anche la posizione in cui è installato il binario ADB.exe.
N / A
adb kill-server Uccidi il processo del server adb.
Aiuta a risolvere i problemi di connessione adb.
N / A
adb sideload Carica un pacchetto di aggiornamento OTA sul dispositivo. adb sideload ota-update.zip
adb reboot Riavvia il dispositivo da remoto. N / A
adb reboot-bootloader Riavvia da remoto il dispositivo direttamente in modalità Bootloader / Fastboot N / A
adb reboot-recovery Riavvia da remoto il dispositivo in modalità di ripristino Android. N / A
adb shell screencap Acquisisci uno screenshot del display del dispositivo corrente. adb shell screencap /sdcard/screenshot.png
adb install Esegui il push di un pacchetto dell’app sul dispositivo e installalo. adb install com.google.android.apps.photos.apk
adb uninstall Disinstalla un pacchetto dell’app dal dispositivo e cancella i dati e la cache. adb uninstall com.google.android.apps.photos.apk
adb push Esegui push / trasferisci un file o una cartella dal PC a una directory specifica nella memoria del dispositivo adb push c: \ test.apk / sdcard
adb pull Estrarre / trasferire un file o una cartella dal dispositivo al PC. adb pull /sdcard/test.apk c: \
adb bugreport Effettua una segnalazione di bug del dispositivo e trasferiscilo in una directory specificata sul PC. adb bugreport c: \ mybugreports
adb logcat -v long > logcat-filename.txt Prendi i dati del registro e stampali sullo schermo. adb logcat -v long> logcat.txt
adb help Visualizza l’elenco completo dei comandi ADB disponibili per l’uso. N / A

Quindi, questo era il nostro tutorial su come abilitare il debug USB su Android. Se hai domande, puoi semplicemente lasciare un commento qui sotto.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!