Come attivare debug USB

By | Giugno 4, 2022
Come attivare debug USB

Il debug USB è un termine che potresti aver visto più volte durante l’utilizzo di smartphone Android. Ma cos’è davvero il debug USB? A cosa serve? E come si attiva? Bene, questo è esattamente ciò che questo articolo tenterà di spiegare e demistificare. Sebbene il termine debug USB sembra intimidatorio, in realtà non è così complesso come sembra. Attivare debug USB consente essenzialmente di controllare varie sfaccettature dello smartphone collegato tramite un PC. Ti consente inoltre di eseguire comandi avanzati per la personalizzazione del sistema, il root del telefono o persino la risoluzione di problemi software.


Che cos’è il debug USB?

Come suggerisce il nome, il debug USB si riferisce all’atto di tracciare i bug tramite USB. Gli sviluppatori di app Android utilizzano questo processo per testare le app in fase di sviluppo o per trovare e risolvere problemi. Questa operazione viene in genere eseguita con Android Studio Development Kit (SDK) utilizzando un computer. Al giorno d’oggi, la funzione di debug USB viene utilizzata anche da sviluppatori e utenti Android per eseguire attività come l’installazione di recovery custom, il root di un dispositivo o l’installazione di una nuova ROM.

Leggi anche: Come installare ROM Android

Il debug USB è uno strumento avanzato e può eventualmente abilitare molte funzionalità avanzate sul tuo smartphone. Sebbene queste funzioni possano essere utili, tenere attiva l’opzione di debug USB può anche rappresentare un rischio per la sicurezza. Pertanto, per la sicurezza dell’utente medio di smartphone, l’opzione è solitamente nascosta nell’app Impostazioni di sistema Android. Assicurati di non lasciare mai attiva l’opzione Debug USB a meno che tu non sia uno sviluppatore o un fanatico che sa a cosa serve.

Debug USB: a cosa serve?

Come accennato in precedenza, il debug USB consente al computer di comunicare facilmente con lo smartphone utilizzando solo una connessione USB. Potresti aver sentito spesso parlare del termine ADB insieme al debug USB. ADB è l’abbreviazione di Android Debug Tool. Questo è lo strumento che gli sviluppatori Android utilizzano in genere quando uno smartphone è collegato tramite USB al proprio computer. Affinché ADB comunichi con il telefono, è necessario che l’utente attivi la funzione di debug USB sui propri telefoni prima di provare a stabilire una connessione. Con la funzione attivata, sul dispositivo si aprono una serie di possibilità, come la possibilità di attivare l’accesso come root, installare ROM custom, il ripristino delle impostazioni di fabbrica del dispositivo e molto altro.

Come attivare debug USB

Per abilitare debug USB devi confermare che il tuo smartphone è stato riconosciuto dal tuo computer Windows. Per verificare, collega semplicemente il telefono al PC utilizzando un cavo USB compatibile e verifica se il telefono viene rilevato. Se Windows non identifica il dispositivo, installa i driver sul computer in modo che possa “comunicare” al telefono. Come installare driver Android su PC Windows

Nelle versioni recenti di Android, è necessario eseguire una sequenza di passaggi per accedere al menu per attivare/disattivare il debug USB. Per abilitare il debug USB, devi prima abilitare il menu “Opzioni sviluppatore” in Android (se non l’hai già fatto). Ecco i passaggi:


  1. Apri il menu Impostazioni del tuo dispositivo.
  2. Scorri verso il basso fino a Informazioni sul telefono.
  3. Tocca Numero build/Versione build/Versione software  circa 7 volte finché non viene visualizzato un messaggio di conferma.
  4. Tocca il pulsante Indietro e vedrai apparire il menu Opzioni sviluppatore nella parte inferiore della pagina delle impostazioni. Su alcuni telefoni, questa opzione può essere nascosta in “altre impostazioni”.
  5. Toccalo e scorri verso il basso fino a visualizzare Debug USB; premilo e premi Ok per abilitare.

Se hai un dispositivo che esegue Android 2.3 o versioni precedenti, ecco i passaggi da seguire.

  • Apri le Impostazioni.
  • Tocca Applicazioni. (a volte chiamate App o App Manager)
  • Scorri verso il basso fino a trovare le Opzioni sviluppatore.
  • Tocca questo e abilita il debug USB.

Ora sei pronto, il debug USB è stato attivato. Ora sarai in grado di installare ROM custom sul tuo dispositivo Android, o anche utilizzare il tuo smartphone da remoto se hai rotto lo schermo. Tieni presente che il debug USB può essere annullato disabilitando il debug USB sul telefono. Puoi anche revocare qualsiasi autorizzazione di debug USB su computer precedentemente data. Per fare ciò, fai clic su “Revoca autorizzazioni di debug USB” nelle opzioni dello sviluppatore.

Leggi anche: Root Android, come si fa?

Come attivare debug USB con schermo rotto

Può succedere che lo schermo del tuo dispositivo Android non funzioni più. In questo caso, poiché non possiamo utilizzare il touch screen per eseguire i passaggi precedenti, dovremo utilizzare un piccolo ma semplice trucco per aggirare questo problema. Per attivare debug USB schermo rotto, è necessario procurarsi un adattatore OTG dotato da un lato di una porta USB Type-A femmina (la classica porta USB che si trova su tutti i computer, per intenderci) e dall’altro di una micro USB connettore o USB Type-C, questo dipenderà dalla porta USB del tuo smartphone o tablet. Per capire il tipo di porta USB del tuo dispositivo, puoi fare riferimento al tipo di cavo che può essere collegato.

Collega prima l’adattatore OTG (micro USB o USB Type-C) alla porta di ricarica del tuo dispositivo (smartphone o tablet). Sul lato opposto all’adattatore, collegare il mouse in posizione. Se tutto funziona correttamente, sullo schermo del tuo smartphone dovrebbe apparire il puntatore del mouse. A questo punto puoi usare il mouse per seguire tutti i passaggi spiegati nel paragrafo precedente. Il discorso si complica se invece si vuole attivare debug USB con schermo nero. 

Come attivare debug USB con schermo nero

Se sai che Android ha un potente strumento popolarmente noto come SDK e all’interno di SDK uno strumento chiamato comando ADB. Ti consente di collegare il tuo dispositivo tramite USB e aiuta ad abilitare debug USB senza toccare lo schermo o con touch rotto. Questo processo richiede buone competenze informatiche. Questi sono i passaggi da seguire:

  • Innanzitutto, devi scaricare ADB e installarlo dal suo sito Web ufficiale.
  • Come sai, il debug USB è disabilitato sul telefono, quindi il tuo telefono deve accedere alla recovery ClockworkMod. Puoi farlo premendo e tenendo premuti contemporaneamente i pulsanti Power + Home + Volume su.
  • Dopo il caricamento della recovery ClockworkMod, digitare “adb devices” nel prompt dei comandi.
  • Dopo inserisci il seguente comando: adb pull/data/media/clockworkmod/backup~/Desktop/Android-up

Nota: se non sei esperto di computer, è meglio non provare questo metodo. Questo passaggio è rischioso. Piccoli errori possono danneggiare completamente il tuo telefono.


Leggi anche: Come recuperare dati con lo schermo telefono rotto

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!