Come aggiornare Samsung Galaxy A42

By | Settembre 29, 2021
aggiornare Samsung Galaxy A42

Solitamente i produttori di smartphone supportano i propri dispositivi in ​​termini di software per alcuni anni dalla data di rilascio, solitamente due. Durante questo periodo, gli utenti ricevono regolarmente aggiornamenti che aggiungono nuove funzionalità al sistema operativo. Per aggiornare Android sul tuo Samsung Galaxy A42, devi seguire alcuni semplici passaggi, ma prima preparati per il processo.

Come vedere versione Android su Samsung Galaxy A42

Si prega di conoscere la versione attuale del software prima di installare gli aggiornamenti. Se il tuo Android è già aggiornato, non è necessario reinstallarlo. Guarda quale versione di Android hai:

  1. Apri le impostazioni del tuo telefono.
  2. Premere “Informazioni sul telefono”.
  3. Trova la voce “Versione Android”.

Qui è dove verrà indicata la versione attuale del software. All’inizio del 2021, è Android 11, ma Google rilascerà presto un altro aggiornamento ad Android 12.


Fase preparatoria per aggiornare Samsung Galaxy A42

Ogni nuova versione del software contiene molte nuove funzioni, ma dopo averle installate, potrebbero esserci problemi nel funzionamento di alcuni smartphone. Questo accade quando gli utenti ignorano la fase preparatoria. Prima di aggiornare il tuo Samsung Galaxy A42, devi avere questi due requisiti di base:

  • assicurati che il dispositivo abbia almeno il 30% di carica;
  • ripristinare il dispositivo alle impostazioni predefinite di fabbrica.

Il primo punto è chiaro, ma il secondo richiede una spiegazione. Ripristinare le impostazioni di fabbrica significa eliminare tutti i file dalla memoria del dispositivo. Ti aiuta a evitare errori durante l’installazione degli aggiornamenti. Naturalmente, nessuno vuole perdere i propri dati personali, ecco perché è necessario creare un backup prima di eseguire il ripristino:

  1. Apri le impostazioni.
  2. Vai alla sezione “Account e backup”.
  3. Seleziona Google Drive.
  4. Esegui il backup dei tuoi dati.

Questi passaggi ti aiuteranno a salvare i tuoi dati nel cloud storage. Puoi ripristinare il backup dopo aver aggiornato il tuo sistema operativo. Se non c’è abbastanza spazio su Google Drive per salvare tutte le informazioni, puoi creare una copia di backup utilizzando l’opzione “Backup e ripristino”. Sposta il file risultante su un altro dispositivo (ad esempio un computer) e dopo aver installato gli aggiornamenti, ripristinalo nella memoria dello smartphone. Dopo aver creato un backup, puoi iniziare a ripristinare il telefono alle impostazioni di fabbrica:


  1. Apri le impostazioni.
  2. Vai alla sezione “Backup e ripristino”.
  3. Scegli “Ripristino dati di fabbrica”.
  4. Fare clic su “Ripristina dispositivo”.
  5. Conferma l’operazione.

Ora riavvia il tuo smartphone e poi vai direttamente al processo di installazione del nuovo software.

Modi per aggiornare Android su Samsung Galaxy A42

Esistono diversi modi per aggiornare il sistema operativo Android sul tuo Samsung Galaxy A42, incluse opzioni classiche e alternative. Si consiglia di considerare i metodi di aggiornamento nell’ordine presentato in questo articolo.

Aggiornamento via etere

Questo è il modo più semplice e comune per aggiornare il tuo smartphone. La condizione principale qui è completare i passaggi preparatori e disporre di una connessione Internet. Per aggiornare Android sul tuo telefono devi:

  1. Apri le impostazioni.
  2. Premi “Sistema” o “Informazioni sul telefono”.
  3. Vai su “Aggiornamento del sistema”.
  4. Fare clic su “Aggiorna”.

Se sono disponibili aggiornamenti, verrà richiesto di scaricare il file del firmware e fare clic su “Installa”. Successivamente, il dispositivo si riavvierà e sarà pronto per un ulteriore utilizzo.

Come aggiornare Samsung Galaxy A42 manualmente tramite le impostazioni

Questa opzione è per quei casi in cui il tuo dispositivo non riesce a trovare un aggiornamento via etere. Per installare l’ultima versione del firmware, scaricare il file di installazione dal sito Web ufficiale del produttore. Dopo aver inserito il file zip nella memoria del dispositivo, segui questi passaggi:

  1. Apri le impostazioni del tuo dispositivo.
  2. Vai alla sezione Aggiornamento del sistema.
  3. Premi il pulsante con tre puntini, quindi fai clic sul pulsante “Seleziona file firmware”.
  4. Seleziona la cartella in cui è stato salvato il file zip.
  5. Conferma l’installazione degli aggiornamenti.

L’ulteriore processo è lo stesso presentato in precedenza negli aggiornamenti via etere. Cioè, il tuo telefono si riavvierà e, dopo aver installato il firmware, sarai in grado di usarlo.

Aggiornamento manuale tramite modalità di ripristino

Questo metodo è simile al precedente perché anche qui devi prima scaricare il file del firmware sul tuo telefono, ma il resto del processo è molto diverso. Per installare gli aggiornamenti, è necessario accedere alla modalità di ripristino.

Prima di tutto, spegni lo smartphone e tieni premuti sia il pulsante di accensione che il pulsante di aumento del volume per alcuni secondi. Se non succede nulla, cambia la combinazione con il pulsante di accensione e il pulsante di riduzione del volume.

Se tutto è stato eseguito correttamente, sullo schermo apparirà il menu di ripristino. Usa i tasti del volume per navigare e il pulsante di accensione per confermare le azioni.


Se desideri eseguire un aggiornamento via etere, seleziona “Riavvia il sistema ora”. L’opzione “Applica aggiornamento da ADB” è necessaria per installare il firmware dalla memoria interna e “Applica aggiornamento da scheda SD” è per l’installazione dalla scheda di memoria. Dopo aver selezionato l’opzione desiderata, confermare l’operazione e attendere la fine del processo.

Cosa fare dopo aver installato gli aggiornamenti

Quando l’aggiornamento è stato completato, accendi il tuo smartphone e verifica il funzionamento. Se tutto è a posto, puoi ripristinare il backup.

Se il backup è stato caricato su Google Drive, tutto ciò che serve è accedere al tuo account Google e i dati verranno ripristinati automaticamente. Se il file di backup è stato posizionato su un altro dispositivo, devi ricaricarlo sul tuo smartphone.

Se il backup non è stato ripristinato automaticamente, prova ad operare manualmente. Per fare ciò, apri le impostazioni, vai alla sezione “Sistema” e ripristina i dati.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!