Come aggiungere e gestire riunioni Zoom utilizzando Google Calendar

By | Novembre 30, 2020
Come aggiungere e gestire riunioni Zoom utilizzando Google Calendar

Abbiamo visto Zoom conquistare il mondo nel 2020. Milioni di persone ricorrono a Zoom per la sua interfaccia facile da usare e le funzionalità in bundle. Sarai sorpreso di sapere che molti colloqui di lavoro, seminari, concerti di musica e persino diverse chiamate casuali tra amici e familiari e altro si svolgono su Zoom. Detto questo, tenere traccia delle riunioni Zoom è spesso una seccatura. Ti aiuteremo a organizzare e tenere traccia delle tue prossime riunioni Zoom utilizzando Google Calendar in questo post.


Google offre agli utenti un Marketplace di app sul posto di lavoro per migliorare l’esperienza dell’intero ecosistema. Puoi scaricare e utilizzare app pertinenti per integrare app e servizi di terze parti nel tuo flusso di lavoro. Non preoccuparti, puoi utilizzare alcune app Workplace anche con il tuo normale account Google.

Uno degli aspetti meno intuitivi di Zoom è il suo pianificatore di riunioni, a cui può essere un po’ difficile abituarsi. Fortunatamente per gli utenti di Google Workspace, Zoom ha un’integrazione di Google Calendar che semplifica l’aggiunta di una chiamata Zoom a un evento di Google Calendar.

In questo post, ti guideremo attraverso la guida completa per aggiungere e gestire le riunioni Zoom tramite Google Calendar. Iniziamo.

Un paio di cose prima di aggiungere il componente aggiuntivo Zoom a Google Calendar.

  • Non puoi installare il componente aggiuntivo se hai effettuato l’accesso a più account Google. Accedi solo all’account Google per il quale desideri installare il componente aggiuntivo.
  • Quando utilizzi il componente aggiuntivo, assicurati di non aver effettuato l’accesso a più account Google con il componente aggiuntivo installato. Ciò causerà problemi durante la pianificazione delle riunioni Zoom utilizzando il componente aggiuntivo.

Per chiarezza, ho utilizzato il mio ID Gmail (account non Google Workspace) per aggiungere il plug-in Zoom.


Utilizza Zoom per GSuite add-one da Google Workspace

Con il componente aggiuntivo Zoom per Google Workspace, puoi pianificare, partecipare e gestire senza problemi le riunioni direttamente da GmailGoogle Calendar.

Dopo aver installato il componente aggiuntivo, è possibile utilizzarlo in un browser Web desktop (Gmail o Google Calendar) o in un dispositivo mobile (app Google Calendar).

Segui i passaggi seguenti per aggiungere il componente aggiuntivo Zoom a Google Calendar.

Passaggio 1: accedi al tuo account Google. Visita Google Workspace Marketplace e cerca Zoom per GSuite.

Passaggio 2: fare clic sul componente aggiuntivo Zoom per GSuite per installarlo.

Passaggio 3: rivedi i termini di servizio, consenti le autorizzazioni necessarie e fai clic su Accetta.

Utilizzo di Google Calendar sul Web

Ora che hai installato il componente aggiuntivo Zoom pertinente dal marketplace di Google Workspace, li noterai sul Web di Google Calendar. Segui i passaggi seguenti.

Passaggio 1: apri Google Calendar in un browser web sul tuo computer.

Accedi utilizzando i dettagli dell’account Google, nel caso in cui non l’hai già fatto.

Passaggio 2: sul pannello di destra, noterai il logo Zoom proprio sotto alle icone Keep, Tasks e Maps.

Passaggio 3: tocca il logo Zoom e ti verrà chiesto di accedere utilizzando i dettagli di accesso di Zoom.

Passaggio 4: concedi le autorizzazioni pertinenti e sei a posto.

D’ora in poi, ogni volta che utilizzi Google Calendar sul Web, tocca l’icona Zoom e avvia la riunione nell’app Zoom su Windows o Mac.

Pianifica la riunione Zoom utilizzando Google Calendar

Utilizzando Google Calendar Web

Puoi toccare il pulsante Crea nell’angolo in alto a sinistra e comporre un nuovo evento sul Web di Google Calendar. Durante l’aggiunta dei dettagli, Google offrirà di aggiungere la videoconferenza.

Per impostazione predefinita, è impostato con il servizio Google Meet. È necessario toccare il menu Videoconferenza e selezionare Zoom dal menu seguente.

Utilizzo delle app mobili di Google Calendar

Puoi pianificare una riunione Zoom anche utilizzando le app mobili di Google Calendar. Entrambe le app Google Calendar per iOS e Android utilizzano la stessa interfaccia utente in modo che tu possa seguire gli stessi passaggi su entrambe le piattaforme.

Passaggio 1: apri l’app Google Calendar sul tuo iPhone o Android.

Passaggio 2: tocca l’icona + nell’angolo in basso a destra.

Passaggio 3: seleziona Evento e aggiungi i dettagli pertinenti.

Passaggio 4: per impostazione predefinita, Google ti costringerà a utilizzare il servizio Google Meet. Toccalo e seleziona Zoom dal seguente menu.

Il servizio Google Calendar utilizza Google Meet come predefinito per le riunioni quando è abilitato più di un provider di videoconferenza. Se hai abilitato Google Meet oltre a Zoom e non agisci, questa modifica entrerà in vigore il 16 novembre 2020.

È possibile disattivare il comportamento seguendo i passaggi seguenti.

Passaggio 1: apri Google Calendar in un browser web.

Passaggio 2: tocca l’icona Impostazioni nell’angolo in alto a destra.

Passaggio 3: vai su Impostazioni e scorri fino a Impostazioni evento.

Passaggio 4: disattiva l’opzione “Aggiungi automaticamente le videoconferenze di Google Meet agli eventi che creo”.

Come rimuovere il componente aggiuntivo Zoom da Google Calendar

Se non hai più bisogno del componente aggiuntivo Zoom, segui il passaggio di seguito, rimuovilo da Google Calendar.

Passaggio 1: apri Google Calender nel tuo browser web preferito.

Passaggio 2: tocca Impostazioni nell’angolo in alto a destra e vai su Impostazioni.

Passaggio 3: scorri verso il basso fino a Componenti aggiuntivi e seleziona Zoom.

Passaggio 4: selezionare Disinstalla dal menu a tre punti.

Conclusione

Segui i passaggi precedenti e aggiungi il plug-in Zoom a Google Calendar e Gmail. Rende l’intera esperienza senza soluzione di continuità per gli utenti nella gestione di più servizi. Condividi la tua esperienza nella sezione commenti qui sotto.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!