Come arredare casa stile hi-tech

By | Luglio 8, 2020
Come arredare casa stile hi-tech

Al giorno d’oggi la tecnologia riveste un ruolo di primo piano nella vita di tutti i giorni, dalla programmazione dei propri impegni, alle app che fungono da promemoria fino addirittura ad avere una certa influenza anche in fatto di design.

Le abitazioni si trasformano negli anni in case smart sempre più tecnologiche e digitalizzate. Ma quali sono i consigli per arredare la casa in stile hi-tech senza tralasciare l’aspetto estetico?

Tutte le caratteristiche di uno stile hi-tech

Un tipico arredamento hi-tech è essenzialmente moderno, quasi asettico e minimalista, dove all’aspetto estetico viene associata una grande funzionalità, senza lasciare al caso ogni piccolo dettaglio.

Un arredamento che potrebbe essere definito quasi in stile futuristico, caratterizzato da funzionalità e comodità, particolarmente pulito sia nelle linee che nelle geometrie.

È possibile prendere spunto da diversi consigli per ricreare degli ambienti in stile hi tech per ottenere degli spazi domestici che riescano ad unire la praticità all’eleganza.

Puntando su elementi in grado di colpire a primo impatto, elettrodomestici ad alte prestazioni dalle linee moderne, e dispositivi tecnologici integrati perfettamente all’ambiente, con una grande attenzione sempre all’ecologia.

Una delle caratteristiche della casa hi-tech è quella che le dimensioni sono quasi sempre particolarmente ridotte… grazie alla tecnologia è possibile ridurre inutili ingombri per uno stile adatto a piccole metrature o monolocali.

Uno dei componenti fondamentali di una casa in stile hi-tech è la televisione smart TV che diventa un vero e proprio complemento d’arredo di design che si integra perfettamente con questo stile.

Tutti gli impianti di una casa hi-tech devono essere all’avanguardia a partire dall’impianto elettrico fino agli elettrodomestici.

Molto in voga tra gli appassionati di tecnologia è l’installazione di un sistema domotico in grado di controllare luci, prese, impianti di condizionamento dell’aria e della temperatura, elettrodomestici.

Attualmente un classico e antico (di concezione) impianto elettrico può essere convertito in domotico facilmente e con prezzi accessibili a tutti grazie a dispositivi da agganciare senza difficoltà all’impianto preesistente.

E per quanto riguarda i prezzi chi sa muoversi bene tra i menandri della rete riesce a portarsi a casa dispositivi elettronici a costi interessanti. Noi consigliamo di bazzicare non solo il portale più famoso al mondo come Amazon, bensì anche i vari comparatori come Kelkoo o Trovaprezzi, nonché spulciare i migliori portali di recensioni e opinioni sui prodotti come ad esempio www.querzo.it

Tutti i colori di una casa hi-tech

Le regole riguardo le tonalità di colore ideali ad arredare in stile hi-tech sono piuttosto rigorose e ricordano principalmente uno stile minimale.

Tra i colori di una casa tech citiamo sicuramente tutta la scala di grigi, partendo dal grigio dell’acciaio al cemento, oltre alla scala dei colori sabbia.

Il bianco è il colore principale per eccellenza soprattutto nella versione laccato lucido, colore che crea ambienti asettici quasi monotoni ma sicuramente particolarmente piacevoli ed eleganti.

Il nero è un colore ideale per arredare una casa smart, particolarmente elegante se abbinato all’acciaio degli elettrodomestici.

I colori di una casa smart sono tutti neutri, pacati e riposanti ma che ben si prestano con eventuali cambiamenti, dato che proprio lo stile hi-tech impone cambiamenti repentini per potersi adattare alle novità del momento. I colori dai toni caldi trovano spazio in luci a led o pochi elementi d’arredo, ma tendenzialmente il colore cromatico predominante deve essere assolutamente neutro.

Le tipologie di materiali utilizzati per una casa in stile tecnologico devono fondarsi su principi di innovazione e di ecosostenibilità.

Un arredamento hi-tech può essere caratterizzato dall’utilizzo di innumerevoli materiali differenti, uniti insieme purchè ci sia una caratteristica ad accomunarli.

Alcuni materiali a colpo d’occhio possono rappresentare uno stile hi-tech, come ad esempio l’acciaio utilizzato soprattutto per arredare diversi elementi della cucina, dagli elettrodomestici al piano lavoro, o addirittura le ante dei pensili.

Pavimenti e rivestimenti particolarmente utilizzati negli ultimi anni per arredare una casa tecnologica è il cemento, pavimentazioni tipiche dell’industria, ma anche la scelta di resine particolari utilizzata per decorare pavimenti essenziali ma eleganti.

Tutte le forme di una casa smart

Secondo i dogmi dell’arredamento di una casa smart le forme dell’abitazione devono essere lineari e regolari, forme che dovranno essere pulite e decise, squadrata ma ben definite. Tutti gli arredi dovranno essere ben organizzati in modo tale da consentire il massimo ordine e la pulizia, efficaci a mimetizzare le prese elettriche, e in grado di poter essere rimossi con maggiore facilità ogni volta che si ha voglia o necessità di voler rendere ulteriormente tecnologica la propria abitazione.

Per arredare una casa hi tech non serviranno grandi spazi a disposizione o scelte assolutamente rigorose per la sistemazione degli arredi, anzi saranno proprio i componenti d’arredo salvaspazio a rendere ancora più funzionale la propria casa.

Una casa in stile hi-tech deve necessariamente essere fornita di ogni impianto ed elettrodomestico all’avanguardia. Tra le ultime tendenze tech utilizzare per l’impianto di riscaldamento pannelli solari o fotovoltaici, per una scelta ecosostenibile sarebbe la scelta più adatta per una casa domotica.

L’impianto elettrico con illuminazioni all’avanguardia deve essere integrato con un impianto domotico che possa consentire di poter controllare ogni dispositivo elettronico e riuscire a comandarli anche a distanza.

Le tipologie di abitazione che ben si prestano all’arredamento hi-tech sarebbero proprio i loft, gli open space o anche monolocali, ma anche appartamenti suddivisi in maniera funzionale. Pur sempre dei piccoli spazi dove vengono installate delle soluzioni salva spazio funzionali, minimal ma eleganti.

Tra gli elementi distintivi di un arredamento hi-tech abbiamo necessariamente tutti i materiali industriali e innovativi ideali per i rivestimenti e gli arredi, oltre ad impianti domotici, o sistemi tecnologici avanzati e integrati con l’arredamento, con una grande attenzione all’illuminazione della casa.

Una casa che sia dinamica ma allo stesso tempo evoluta, sempre all’avanguardia dal punto di vista tecnologico.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.