ascoltare Spotify offline

Come ascoltare Spotify offline su dispositivi mobili e Windows 10

Spotify è una delle app di streaming di musica e podcast più interessanti. Ha un’impressionante raccolta di musica, alcuni contenuti esclusivi e un’interfaccia complessivamente accattivante. Molti lo trovano funzionale e c’è sicuramente spazio per miglioramenti. Potrebbe essere per le cose più semplici, come alcuni utenti non riescono a capire come ascoltare Spotify offline sul desktop o sull’app mobile.

Spotify ha apportato modifiche dietro le quinte da un po’ di tempo, ma non sempre per il meglio. Hanno apportato alcune modifiche per creare un posto per la nuova sezione dei podcast. La modalità offline è una funzionalità popolare che aiuta molti a disconnettersi da app e semplicemente godersi la musica o i podcast. Capiamo come funziona.

Ascolta Spotify offline su desktop

Molti ascoltano la musica mentre lavorano o puliscono la stanza. L’app desktop di Spotify viene in soccorso in questi momenti, soprattutto quando non c’è connettività Internet.

Il passaggio logico sarebbe aprire Spotify, fare clic sulla nostra icona del profilo e selezionare Impostazioni. È qui che si trovano queste opzioni, di solito. In effetti, la modalità offline è disponibile nelle impostazioni di riproduzione nelle app mobili, ma non nella versione desktop.

Troverai l’opzione Modalità offline nel menu File situato sotto l’icona del menu a tre punti. Bene, questo è un posto strano dove mettere l’opzione

Dopo aver abilitato la modalità offline in Spotify, dovresti notare un badge blu che ti informa che stai eseguendo Spotify in modalità offline nell’angolo in basso a sinistra dello schermo.

Il badge scomparirà una volta disabilitata nuovamente la modalità offline.

Ascolta Spotify offline su Android

Come discusso in precedenza, la modalità offline di Spotify è posizionata nelle impostazioni di riproduzione e ha molto senso usarla rapidamente. Avvia Spotify e vai su Impostazioni> Riproduzione.

Proprio come la versione desktop, vedrai sempre un banner nella parte inferiore dello schermo per farti sapere che stai ascoltando i tuoi brani / podcast preferiti in modalità offline.

Ascolta Spotify offline su iOS

A differenza di Android, dovrai andare in profondità di due livelli per attivare o disattivare l’opzione della modalità offline sul tuo iPhone. Aprire Impostazioni> Riproduzione e quindi abiliterai la modalità offline. Toccando Riproduzione si apre un’altra schermata, che non è il caso di Android.

Come al solito, una notifica banner persistente apparirà nella parte inferiore dello schermo per informarti che Spotify è ora in esecuzione in modalità offline.

Cose da sapere su dati, archiviazione e cache di Spotify

La modalità offline è disponibile solo per gli utenti premium di Spotify. Ciò ha senso dal punto di vista dell’azienda. La modalità offline non è la stessa della memoria cache. Tuttavia, entrambi useranno lo spazio di archiviazione del tuo dispositivo per lavorare e offriranno un’esperienza di ascolto senza interruzioni.

Spotify utilizzerà Internet per scaricare brani o intere playlist sul tuo dispositivo, a seconda di quale sia, in modo da poterli ascoltare in seguito quando sei offline. La cache funziona in modo diverso. Qui, Spotify salverà frammenti delle tue canzoni preferite che ascolti spesso. Quindi, quando si preme il pulsante di riproduzione, non ci sono buffer e ritardi.

Spotify consiglia di cancellare i file della cache per risolvere i problemi comuni relativi alle app. Anche noi spesso ti consigliamo di cancellare le cache delle app.

Sebbene l’archiviazione non dovrebbe essere un problema sulla maggior parte degli smartphone e dei desktop moderni a meno che non si disponga di un dispositivo datato o si abbiano troppi file multimediali sul computer / telefono. Per fortuna, Spotify consente agli utenti di salvare brani / podcast offline su una scheda SD anziché sulla memoria interna. La maggior parte dei telefoni Android, in particolare i telefoni economici, offre supporto per schede SD e puoi acquistarne una adatta alle tue esigenze.

Di quanti dati stiamo parlando? Sai che devi salvare brani o intere playlist offline per risparmiare su preziosa larghezza di banda, soprattutto quando su una connessione a consumo su uno smartphone. Ma sai quanti dati stai consumando durante lo streaming di contenuti Spotify? Ecco un’istantanea:

  • Qualità della musica 96 kbps => 0,72 MB al minuto
  • Qualità della musica 160 kbps => 1,2 MB al minuto
  • Qualità della musica 320 kbps => 2,4 MB al minuto

La maggior parte di noi opterebbe per la massima qualità, il che significa molti dati a meno che non si utilizzi il Wi-Fi. Tuttavia, è una buona idea salvare alcune playlist per una giornata di pioggia, se si viaggia in aereo o si lavora in una località remota.

Trova la differenza

La modalità offline in Spotify è una benedizione per le persone come me che spesso vogliono uscire dalla griglia. Rende l’esperienza di ascolto fluida e priva di ritardi causati da problemi di rete. Spotify deve migliorare la sua interfaccia utente poiché è l’unica area in cui è attualmente in ritardo. 

Prendi Apple Music, ad esempio. Offre un’esperienza senza interruzioni su tutte le piattaforme e tutto funziona esattamente come previsto. L’interfaccia utente non è solo funzionale, ma anche bella da toccare e sentire e facile da navigare. Forse Spotify può prendere un foglio o due dal loro libro e apportare alcune sottili modifiche sotto il cofano?