Come attivare Ok Google su Android e alcuni utili comandi vocali

By | Agosto 11, 2020
Come attivare Ok Google su Android

Come attivare “Ok Google” su un dispositivo mobile Android e alcuni utili comandi vocali. L’integrazione dei comandi vocali con i nostri dispositivi mobili è cresciuta e migliorata nel corso degli anni. Se parliamo di Android, attualmente, il comando principale è “Ok Google”, le “parole magiche” cosi facendo ops … dicendo, il dispositivo inizia a funzionare con la nostra voce.

Ti diremo come attivare Ok Google da qualsiasi schermata e launcher, in modo da avere sempre questa opzione a portata di mano. Allo stesso modo, parleremo di alcuni dei comandi più utili da utilizzare quotidianamente, nonché alcune utili impostazioni della procedura guidata.

Perché l’Assistente Google non funziona sul mio telefono

Come attivare Ok Google su un dispositivo mobile Android

Alcuni anni fa, prima dell’arrivo di Android 5.0 Lollipop, attivando “Ok Google”, per impostazione predefinita, funzionava solo sulla schermata iniziale di Google Now Launcher. Attualmente, le impostazioni dell’applicazione sono cambiate.

  • Apriamo l’app Google sul nostro smartphone Android per attivare Ok Google su Android.
  • Guardiamo in basso a destra sul menu Altro.
  • Per finire andiamme nelle Impostazioni.
  • In questa scheda selezioniamo il menu Voce.
  • Ora bisogna cliccare su Voice Match e attiviamo il pulsante accanto alla voce Accedi con Voice Match.

Il sistema ci chiederà di registrare la nostra voce, così da poter sbloccare i comandi solo quando siamo noi a richiederlo. Premiamo quindi su Avanti, poi su Accetta e infine registriamo i comandi d’attivazione quando richiesti, parlando vicino al microfono del telefono.

L’attivazione di “Ok Google” ci consente di convocare l’Assistente Google con lo schermo bloccato, nonché di farlo da qualsiasi applicazione che stiamo attualmente utilizzando.

Pertanto, non importa se stai utilizzando un launcher diverso da Google o in una qualsiasi applicazione, dicendo “Ok Google” attiverà l’Assistente e puoi iniziare a chiedere quello che ti serve.

Se non hai mai impostato Voice Match, ti verrà chiesto di registrare la tua voce tre volte dicendo “Ok Google”. Questo è il metodo di Google per creare il tuo schema vocale e riconoscerti quando parli con esso.

Da questa sezione di Voice Match puoi eliminare il modello vocale che hai creato e aggiungerne uno nuovo. Perché è importante che il modello sia accurato? Perché il telefono integra l’Assistente con Android Auto e Google Maps. In questo modo, anche se stai guidando e utilizzando queste applicazioni Google, il comando funzionerà allo stesso modo.

Come far funzionare”Ok Google” offline

Quando si attiva “Ok Google” con il cellulare connesso a Internet, l’Assistente utilizzerà la ricerca e il database di Google per mostrarti i risultati. Tuttavia, se si desidera aggiungere un promemoria, eventi e altre funzioni che non richiedono una connessione di rete, è attivare Ok Google su Android configurando i risultati offline.

Possiamo utilizzare l’Assistente Google offline utilizzando “Ok Google” e il precedente download dei language pack. È più limitato, ma ancora funzionale.

Questo viene fatto dal menu vocale, a cui abbiamo già effettuato l’accesso per configurare Voice Match. Non ci resta che fare clic su Riconoscimento vocale offline e scaricare le lingue in cui vogliamo che l’Assistente funzioni. In modalità offline tutto sarà più limitato, ma continuerà a funzionare.

Comandi di “Ok Google”: cosa puoi dire all’Assistente

Uno dei principali vantaggi di Google Assistant è la naturalezza con cui comprende il linguaggio umano. Mentre dobbiamo essere precisi nel dare ordini, non è necessario essere troppo rigidi con il linguaggio per capire cosa vogliamo dire.

Ti lasceremo alcuni comandi che puoi dire all’Assistente, relativi alla gestione dell’account Google, allarmi del dispositivo, promemoria e così via. Ad esempio, se vogliamo configurare le impostazioni del dispositivo senza dover passare manualmente alle impostazioni del terminale, possiamo utilizzare questi comandi.

  • Apri le impostazioni dell’account Google
  • Mostra la mia cronologia delle ricerche di Google
  • Modifica le mie impostazioni sulla privacy di Google
  • Modifica le impostazioni di sicurezza di Google
  • Voglio che tu mi chiami “il tuo nome”
  • Attiva WiFi
  • Aumenta la luminosità
  • Apri l’applicazione “X”.
  • Attiva il Bluetooth

Parlando di richieste che di solito utilizziamo tutti i giorni, possiamo impostare gli allarmi, chiedergli che tempo fa, inviare messaggi, chiedergli le notizie del giorno, ecc. In breve, quando dici “Ok Google”, pensa che stai chiedendo a Google di fare una ricerca sul tuo telefonino. Se ciò che chiedi è relativamente semplice, non avrai problemi a farlo.

  • Aggiungi un allarme alle 7 di domani mattina
  • Svegliami domani alle 8
  • Imposta una sveglia tra 5 ore
  • Disattiva la sveglia successiva
  • Che tempo farà oggi?
  • Che tempo farà questa settimana?
  • Invia un messaggio da Telegram a “mamma” (nome del contatto) come si cucina …
  • Aggiungi le uova alla lista della spesa
  • Metti una canzone di “X Artista” su Spotify
  • Portami a ‘X’
Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.