Come attivare RCS sul tuo smartphone Android?

By | Giugno 19, 2019

RCS, il successore del tradizionale SMS, verrà distribuito su tutti gli smartphone Android nelle prossime 3 settimane, annuncia Google. Questi messaggi di testo integrati con dati, contenuti multimediali e interattivi portano un’esperienza utente vicina a iMessage che mancava nell’ecosistema Android. Ecco le prime informazioni disponibili.


Pochissimi operatori si sono effettivamente attivati ​​nel mondo. E gli utenti Android, o tre quarti degli utenti di smartphone nel mondo, ancora nel 2019, si basano su messaggi di testo (che non sono cambiati a partire dal 1992) MMS (che sono pieni di limiti e lenti ) o applicazioni di terze parti come WhatsApp e Facebook Messenger per condividere contenuti multimediali.

Ma su iPhone, dal 2011, gli SMS potenziati rappresentano la normalità: Apple ha sviluppato il suo sistema alternativo, iMessage, che è stato arricchito con molte funzionalità ed è diventato una funzionalità estremamente importante per gli utenti iOS. Un sistema proprietario nondimeno e rigorosamente incompatibile con gli smartphone Android.

Quindi, come spieghi che gli smartphone Android non hanno ancora un sistema simile? E’ perché l’associazione GSM è stata lanciata nel 2012, a un anno di distanza da iMessage, suo concorrente, RCS per Rich Communication Services.

Tuttavia, l’approccio scelto per diffondere questo standard è stato finora quello di affidarsi a produttori e operatori. Due attori la cui relativa efficienza è già nota per portare aggiornamenti Android quando sono disponibili.

Approfondisci l’argomento: Android RCS: che cos’è e perché è cosi importante?

RCS: Come funziona iMessage per Android?

RCS funziona sul protocollo di comunicazione IP e fa quindi parte dell’inviluppo di dati incluso nell’abbonamento. La soluzione di Google funziona anche grazie alla rete WiFi. Inoltre, è possibile contattare numeri locali o internazionali senza costi aggiuntivi. Senza dati o WiFi, i messaggi inviati rimarranno semplici SMS, come nel caso di iMessage.

Per goderselo, sarà sufficiente possedere uno smartphone Android con RCS Universal Profile, che si trova su tutti gli ultimi smartphone Android. Si noti tuttavia che RCS non è compatibile con iMessage e che il servizio non funzionerà se il proprio corrispondente non ha attivato la funzione – in questo caso verranno inviati messaggi di testo semplici. 

Secondo le informazioni fornite da Google, RCS non è crittografato end-to-end. L’azienda garantisce tuttavia che la privacy è molto importante per lei. Non ne sappiamo di più per il momento.

Inoltre, se si trasferisce la propria scheda SIM su uno smartphone che non supporta RCS, si tornerà automaticamente alla modalità SMS. Gli operatori possono, da parte loro, riprendere il controllo di questi messaggi su Google sui propri server a loro piacimento.

Come attivare RCS sul tuo smartphone Android?

La buona notizia è che non devi fare quasi niente. La cosa brutta è che non sappiamo esattamente quando questa funzione sarà implementata. Riceverai un avviso (una sorta di notifica push, dice The Verge) che ti consentirà di attivare l’RCS. In altre parole, rimanete sintonizzati!

Fonte: The Verge

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.