Come cambiano le Stories di Instagram

By | Gennaio 23, 2019

Ormai le Storie fanno parte delle abitudini di tantissime persone: che siano quelle di Instagram o quelle di Facebook, è difficile rinunciarvi quando si ha l’impellenza di mostrare o di raccontare qualcosa di sé. Ma quali sono le differenze tra le due proposte?



Le Instagram Stories si caratterizzano per un numero di opzioni più elevato, ma anche per una maggiore varietà dei formati: chi le usa può contare su stickers e gif di tutti i generi, ed è anche per questo motivo che esse favoriscono più interazioni. In questo senso Facebook è piuttosto indietro.

Instagram o Facebook?

E così, mentre le Storie di Instagram progrediscono e si fanno sempre più evolute, con la graduale aggiunta di un maggior numero di tool, pare che Facebook sia costretto a rincorrere, ma senza troppa convinzione.

C’è chi ipotizza che in un futuro non troppo lontano i due canali possano essere integrati tra loro, ma altri addetti ai lavori pensano che, invece, le due proposte saranno sempre più differenziate, per assecondare esigenze diverse.

Per ora il predominio di Instagram è netto, ed è questo il motivo per cui vale la pena di analizzarlo.

Perché si usano le Storie?

Chi vuol sapere come aumentare i seguaci su Instagram trova una risposta proprio nelle Stories: è qui che, per esempio, vengono condivisi i contenuti più divertenti. Ma in molti casi le Storie costituiscono uno strumento prezioso che viene sfruttato in modo oculato dalle aziende e dai personaggi pubblici.

I vip dello spettacolo, i fashion blogger, i cosiddetti influencer, i cantanti e gli attori approfittano del carattere immediato e istantaneo delle Stories di Instagram per avviare e mantenere una relazione costante con i propri follower.

Se in passato i fan si limitavano a guardare i propri beniamini unicamente in televisione, o al massimo attraverso i video postati su Youtube, oggi la loro presenza è a portata di smartphone: non c’è più bisogno di leggere una loro intervista su un giornale o di aspettare di ascoltarla alla radio, perché è tutto online.

Come funzionano le Storie

Le Storie fanno in modo che ognuno di noi abbia l’opportunità di entrare in casa dei personaggi famosi, così da scoprire i loro aspetti più privati e le loro abitudini più intime. Non solo: i follower hanno la possibilità di reagire, e quindi in un certo senso interagire, attraverso le emoticon o con messaggi veri e propri, in risposta a un video o a una foto.

Per quanto riguarda le aziende, poi, ogni marchio stabilisce con il proprio target di riferimento un rapporto che si sviluppa sulla base della fiducia e dell’engagement. Il valore dello storytelling viene messo sempre più in evidenza, e non c’è brand che non scelga di raccontare la propria storia, senza filtri e nella maniera più efficace possibile.

Un canale di marketing diretto

In questo scenario, le Stories di Instagram assumono la funzione di un vero e proprio canale di marketing diretto: le aziende, inoltre, vi ricorrono per entrare in contatto con la clientela e con chi potrebbe essere un potenziale acquirente, grazie a link e swipe up per l’acquisto rapido dei diversi articoli che vengono messi in mostra.

Dei clienti possono essere ascoltati – o, per meglio dire, letti – i suggerimenti e le opinioni, i consigli e le attese, le esigenze e le lamentele, le aspettative e le raccomandazioni. Ogni singolo aspetto ha un ruolo decisivo nel rendere l’offerta di vendita migliore.

Relazioni sociali inedite 

Infine, non si può trascurare il cambiamento che le Stories hanno apportato dal punto di vista delle relazioni sociali: grazie ad esse si può restare in contatto con le persone in modalità differenti rispetto a ciò che accadeva in passato.


La frequenza con la quale vengono pubblicati su Instagram i post normali è stata superata da quella con la quale si postano le Storie, che durando al massimo al giorno invitano a non sentirsi troppo responsabili dei messaggi che si diffondono o di ciò che si comunica.


Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.