Come collegare doppio monitor a PC Windows

doppio monitor

Ci sono molti motivi per cui si desidera una configurazione a doppio monitor per il PC. Avere una superficie di schermo in più è utile quando le attività prevedono l’esecuzione simultanea di più finestre e applicazioni. Si pensi, ad esempio, allo streaming dal vivo, dove una configurazione a doppio monitor è quasi una necessità: uno schermo è riservato ai contenuti degli spettatori e uno schermo aggiuntivo è utile per imparare a trasmettere in diretta e per gestire lo streaming dietro le quinte. In ogni caso, Windows rende incredibilmente semplice collegare 2 monitor al PC. Date un’occhiata alla nostra guida passo passo su come collegare due monitor al PC.


Leggi anche: I migliori monitor per PC

Come collegare doppio monitor a PC Windows

In sostanza, collegare due monitor significa che non è più necessario passare da un’applicazione all’altra su un solo schermo. Ad esempio, puoi visualizzare il tuo client di posta elettronica sullo schermo nativo del tuo laptop ed eseguire Photoshop su un monitor esterno più grande. Forse hai un monitor dedicato a Canva e un altro per navigare. Questo articolo spiega come collegare doppio schermo PC Windows e configurare il display in modo che funzioni nel modo desiderato. Ci sono anche dettagli sui limiti della risoluzione per vari collegamenti e consigli su come trovare l’adattatore giusto se gli ingressi video non corrispondono.

Assicurarsi che il PC disponga di connessioni adeguate

Un importante prerequisito per la configurazione a doppio monitor è assicurarsi che il PC disponga delle uscite corrette. Ciò significa che il computer deve disporre di almeno due uscite HDMI o di un’uscita HDMI in aggiunta a un’uscita DisplayPort. I PC con un’unità di elaborazione grafica (GPU) dedicata possono avere fino a quattro connessioni possibili. Ad esempio, la GeForce RTX 3070 ha un’uscita HDMI e tre uscite DisplayPort. I PC privi di GPU elaborano la grafica attraverso la scheda madre, dove si trovano invece le connessioni del monitor. Tenete presente quanto segue: se avete una GPU dedicata nel vostro PC, assicuratevi di utilizzare solo le sue uscite per collegare gli schermi, non quelle della scheda madre. Indipendentemente dal tipo, è sufficiente assicurarsi di avere due connessioni disponibili sul PC per gli schermi esterni.

Collegare i monitor al computer

Il passo successivo consiste nel collegare 2 monitor fisicamente al PC. Si tratta di una semplice connessione da uscita a ingresso, in cui l’uscita proviene dalla GPU o dalla scheda madre e l’ingresso si trova sul monitor. L’HDMI è universale, quindi in genere si trova almeno uno di questi ingressi sullo schermo e un’uscita dalla GPU o dalla scheda madre. Prendere un cavo HDMI standard, collegare un’estremità all’uscita del PC e l’altra all’ingresso del primo monitor. Windows rileverà automaticamente lo schermo. Per impostazione predefinita, il primo schermo collegato sarà quello principale. Ripetere questa procedura per il secondo monitor. Anche in questo caso è necessario determinare il collegamento di uscita dal PC al collegamento di ingresso del secondo schermo.

Se ciascuno di essi dispone di un’altra connessione HDMI, è possibile utilizzare quella. È anche possibile far passare un cavo DisplayPort tra i due dispositivi. A volte, tuttavia, è possibile disporre di un mix di connessioni disponibili tra il PC e il monitor. È frequente dover passare la DisplayPort dal PC all’HDMI del secondo monitor. Ciò richiede un cavo adattatore da DisplayPort a HDMI. Se non ne avete uno a portata di mano, il cavo C2G da 2 metri è perfettamente adatto alla maggior parte delle configurazioni. Una cosa da tenere presente con un cavo di questo tipo è che è unidirezionale. Le informazioni passano solo dall’estremità DisplayPort collegata a una GPU all’ingresso HDMI di uno schermo. Non preoccupatevi se la seconda uscita del computer non corrisponde agli ingressi del secondo monitor. Di solito c’è un cavo per tutto!

Individuare le impostazioni del display

In una configurazione a doppio monitor PC, quando i due monitor sono collegati, è necessario configurarli. La configurazione può essere semplice o avanzata, poiché Windows è in grado di gestirla automaticamente. Il primo schermo rilevato diventa il monitor principale, mentre tutti gli altri schermi collegati diventano schermi secondari. Le impostazioni predefinite di Scala e Layout sono 100% e la risoluzione è appropriata. Per individuare le impostazioni dello schermo in Windows, utilizzare il seguente percorso: Start > Impostazioni > Sistema > Display.

Riorganizzare i display

In alto si trova la finestra “Riorganizza gli schermi”. I due monitor sono rappresentati da un grande “1” e “2”. Utilizzate questa finestra per fare clic e trascinare i monitor nella disposizione desiderata. Possono essere disposti uno accanto all’altro, uno sopra l’altro o come si preferisce. Questo determina la direzione di scorrimento tra i monitor. Se non si è sicuri di quale sia lo schermo, è possibile fare clic sul pulsante Identifica. Su ogni monitor apparirà un riquadro con l’indicazione del monitor “1” e “2”.


È inoltre possibile regolare le impostazioni individuali selezionando un monitor nella finestra Riordina. La finestra si evidenzierà in blu per indicare la selezione corrente. Ora si può giocare con elementi come la funzione Luce notturna di Windows, attivare o disattivare l’HDR (High Dynamic Range), modificare la risoluzione e altro ancora. Nella parte inferiore, sarà inoltre possibile rendere qualsiasi schermata il display principale.

Regolare l’impostazione “Display multipli”.

Verso la fine della finestra Display è possibile scegliere un’impostazione in Display multipli. Per la maggior parte degli scopi, l’impostazione predefinita è “estendi questi schermi“. Ciò consente di utilizzare il secondo monitor come estensione del primo. “Duplica questi schermi” riflette l’immagine del monitor principale su quello secondario. “Mostra solo su 1” o “Mostra solo su 2” spegne l’altro monitor in base alla selezione effettuata.

Godetevi lo spazio extra sullo schermo!

Fortunatamente, Windows rende facile e veloce la configurazione di un doppio monitor. La parte più difficile è capire quali cavi sono necessari per le connessioni fisiche. Una volta terminato, però, ci si può sedere e ammirare le immagini ampliate. Iniziate trascinando le diverse applicazioni sul nuovo monitor per ridurre il carico di lavoro sullo schermo principale. In poco tempo vi chiederete come avete fatto a vivere con un solo schermo!

Usare due monitor: Cosa c’è da sapere

Come si fa a far riconoscere al computer un secondo monitor?

A seconda del computer che si sta utilizzando, dovrebbe essere semplice come il “plug and play”. Non appena si collega la porta HDMI/Display al computer, dovrebbe essere visualizzata come monitor secondario. In caso contrario, è necessario seguire questi passaggi per la risoluzione dei problemi.

  1. Per PC: Per prima cosa è necessario assicurarsi che il cavo sia collegato allo slot della scheda grafica e non alla CPU. Se si utilizza Windows, fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e fare clic su “Impostazioni schermo”. È anche possibile cercare “Impostazioni schermo” nella barra di ricerca. Assicurarsi che il monitor secondario sia visualizzato come display. Se si scorre verso il basso fino a “Display multipli”, è possibile scegliere se duplicare o estendere il display. Se ancora non viene visualizzato, verificare che Windows sia aggiornato e che la scheda grafica sia aggiornata con il firmware più recente.
  2. Per Mac: Per i computer Mac, seguite questa guida passo passo di Apple per aiutarvi a collegare un monitor secondario.

Uno splitter HDMI può funzionare per due monitor?

Uno splitter HDMI serve a duplicare un’immagine in uscita. Ad esempio, se un computer desktop è collegato a due monitor con uno splitter HDMI, si vedrà la stessa immagine duplicata su ogni schermo. Non sarà possibile estendere lo schermo. Per creare una configurazione a doppio monitor, è necessario un adattatore HDMI, che consente di estendere il desktop con due monitor diversi. Acquistate la nostra linea completa di adattatori per display per ottenere l’unità adatta a voi.

Quale attrezzatura è necessaria per doppio monitor PC portatile?

Tutto ciò che serve sono due monitor e un computer! I monitor dovrebbero essere già dotati dei cavi appropriati per il collegamento al computer. Una volta collegato tutto al computer, il gioco è fatto! Non sono necessarie altre apparecchiature, a meno che non si vogliano aggiungere supporti per monitor doppi per avere più spazio sulla scrivania.

Leggi anche: I migliori 15 monitor curvi

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.