Come collegare il telefono Android alla TV

Come collegare il telefono Android alla TV

In questo articolo scoprirai come collegare il telefono Android alla TV. Puoi trasmettere lo schermo del tuo telefono o tablet Android su una TV tramite il mirroring dello schermo, Google Cast, utilizzando un’app di terze parti o collegando un cavo.

Ci sono momenti in cui stai guardando qualcosa sul tuo telefono e vorresti vederlo insieme agli altri, o semplicemente vorresti vederlo su un display più grande. Quelli con dispositivi Android hanno alcune opzioni, tra cui funzionalità integrate e app di terze parti. Analizziamo le scelte che hai a disposizione, da quelle più semplici a quelle più complesse.

Trasmetti con Chromecast

Se hai un dongle Chromecast o una TV con supporto Chromecast integrato, la soluzione migliore è vedere se l’app che vuoi guardare in TV supporta il casting. In tal caso, è possibile inviare contenuti dal telefono alla TV con pochi tocchi. Tra le app supportate trovate anche Netflix, Hulu, HBO Now e Google Foto. Assicurati solo che il tuo dispositivo sia sulla stessa rete Wi-Fi del tuo Chromecast / smart TV.

Quindi tocca l’icona di trasmissione nell’app e scegli il dispositivo compatibile su cui desideri trasmettere. Questa opzione è ideale per le app con contenuti protetti da copyright, che spesso bloccano il tradizionale mirroring dello schermo. Netflix, ad esempio, oscurerà il video e riprodurrà l’audio solo se si tenta di riprodurre qualcosa durante il mirroring dello schermo.

Mirroring dello schermo Android

Il mirroring dello schermo, tuttavia, è utile per le app senza pulsante Cast. Android supporta il mirroring dello schermo dalla versione 5.0 Lollipop, anche se alcuni telefoni sono ottimizzati meglio rispetto ad altri. Ci sono due modi per farlo. 

Su alcuni telefoni Android, puoi abbassare l’area delle impostazioni e trovare un pulsante Trasmetti con la stessa icona che troverai nelle tue app. Tocca questa icona e cosi condividerai l’intero schermo. Tocca il dispositivo su cui desideri trasmettere e tocca Trasmetti il ​​mio schermo. Al termine, tocca Interrompi mirroring.

Samsung Galaxy Smart View

I telefoni Galaxy Samsung, nel frattempo, hanno qualcosa chiamato Smart View, che consente di connetterti e condividere da e verso il tuo telefono o dispositivo mobile.

Connetti con un adattatore o un cavo

Se non disponi di un dispositivo compatibile con Chromecast o se il tuo telefono non è ottimizzato per questo, puoi utilizzare un adattatore o un cavo HDMI per connettere il telefono alla TV e trasmettere tutto quello che c’è sullo schermo.

Qui sotto trovi alcune opzioni e quale scegli dipenderà dal tipo di display a cui ti devi connettere, da quanto tempo e, soprattutto, se dovrai ricaricare il tuo telefono mentre tieni collegato il tuo telefono Android alla TV.

Adattatore da USB-C a HDMI

L’opzione più semplice è un adattatore HDMI. Se il telefono dispone di una  porta USB-C, è possibile collegare questo adattatore al telefono, quindi collegare un cavo HDMI all’adattatore per il collegamento al televisore. Il telefono dovrà supportare la modalità HDMI Alt, che consente ai dispositivi mobili di trasmettere video. Questo metodo occuperà comunque la tua porta di ricarica.

Convertitore da USB-C a HDMI

Se è necessario caricare il telefono mentre si esegue il mirroring, è necessario un convertitore che si collega alla porta USB-C, quindi offre una porta HDMI e un’altra presa USB-C. È possibile collegare un caricabatterie e un cavo HDMI e eseguire il mirroring del telefono per tutto il tempo necessario.

Adattatore da micro USB a HDMI

Se hai una vecchia porta Micro USB, avrai bisogno di un adattatore diverso. Con questo metodo, il telefono dovrà supportare un protocollo diverso chiamato MHL. 

Se si dispone di un telefono supportato, basta collegarlo all’adattatore, quindi collegare un cavo HDMI e collegarlo a una TV. Questo particolare adattatore include anche una porta di ricarica sul lato, in modo da poter mantenere il telefono ricaricato mentre lo usi.

Streaming con un’app DLNA

Infine, se le opzioni precedenti non funzionano per te, la maggior parte dei televisori collegati a Internet supporta un protocollo di streaming chiamato DLNA. Tramite questo metodo, puoi trasmettere in streaming file multimediali dal tuo telefono o da qualsiasi altro dispositivo alla TV. Tieni presente, tuttavia, che tutti i file che esegui in streaming non possono avere funzionalità DRM (Digital Rights Management), il che significa che dovrai attenerti alla tua musica e ai tuoi video; Netflix non è supportato se usi questo metodo. Fortunatamente, funziona con la maggior parte dei file.

Streaming con LocalCasts

LocalCasts è un’app semplice e gratuita che ti consente di trasmettere la tua musica, foto o video su un dispositivo DLNA come una smart TV o una console. Supporta anche lo streaming su dispositivi come Chromecast, utile se si desidera condividere i propri file su una TV senza eseguire il mirroring dell’intero schermo. Quando condividi foto su un dispositivo Chromecast, puoi persino ruotare, eseguire una panoramica e ingrandire le foto, rendendole utili per le presentazioni.

Streaming con AllCast

AllCast è un’app simile a LocalCasts, ma è dotata di alcune funzionalità extra, come lo streaming su più dispositivi, inclusa PlayStation 4. Ti consente anche di trasmettere contenuti multimediali da Dropbox, quindi non è più necessario riempire il telefono con file di grandi dimensioni per trasmetterli in streaming sulla TV.

Streaming con Plex

La famosa app di gestione dei media Plex funziona anche come streamer DLNA, anche se in modo meno diretto. Un server Plex in esecuzione sul computer può ospitare musica, foto o video e trasmetterli in streaming sulla TV. Puoi utilizzare l’app per dispositivi mobili per sfogliare la tua libreria, scegliere quali contenuti multimediali trasmettere e inviarli al televisore tramite Chromecast o DLNA.

L’aspetto negativo dell’utilizzo dell’app Plex è che il computer su cui è stato configurato il server dovrà essere acceso e connesso a Internet ogni volta che si desidera eseguire lo streaming dei file. Tuttavia, Plex ti consente di ospitare file multimediali molto più grandi di quelli che si adatterebbero al tuo telefono.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*