Come copiare l’installazione di Windows su un SSD

By | Novembre 22, 2019
Come copiare l'installazione di Windows su un SSD

Stai cercando di rinnovare il tuo computer installando un disco a stato solido (SSD) ma dopo averlo installato, non vuoi reinstallare tutto daccapo, ecco come trasferire i tuoi dati sul tuo nuovo disco rigido. Prima di tutto cos’è un SSD?


Se stai ancora utilizzando un tradizionale disco rigido rotante sul tuo computer, vuol dire che non conosci ancora i dischi a stato solido o più comunemente chiamati SSD, quali sono le differenze e i vantaggi di entrambi. La sostituzione con un’unità a stato solido (SSD) è uno dei migliori update che è possibile effettuare in termini di accelerazione del computer, ma in realtà Memoria SSD vs. RAM: quale migliora le prestazioni del tuo PC?

Il tuo computer si avvierà più velocemente, i programmi si avvieranno all’istante e il caricamento dei giochi non richiederà molto tempo. Se lo si desidera, è possibile reinstallare l’installazione di Windows da zero, e ricominciare da capo con un sistema nuovo, perfettamente pulito. Ma mentre sembra più semplice, in realtà è una seccatura. Se segui queste istruzioni alla lettera, il tuo computer dovrebbe essere attivo e funzionante in pochissimo tempo, con tutti i tuoi dati.

Hai bisogno di alcune cose prima di iniziare …

1. Prepara un SSD

Ovviamente, per passare a un SSD, dovrai … beh, acquistare un SSD. Assicurati di acquistarne uno abbastanza grande da contenere tutti i tuoi dati: se hai un disco rigido da 500 GB, devi per forza comprare un SSD di uguali dimensioni. In questo tutorial trovi alcuni suggerimenti e consigli per acquistare un disco allo stato solido (SSD).

2. Poi abbiamo bisogno di un dock da USB a SATA

Durante questo processo, avrai bisogno sia del tuo SSD che del tuo vecchio disco rigido collegati al tuo computer allo stesso tempo. Se stai utilizzando un laptop con un solo slot per disco rigido, significa che avrai bisogno di un adattatore esterno, dock o enclosure in grado di collegare il tuo SSD vergina al tuo computer tramite USB. (Ancora una volta, gli utenti desktop potrebbero non averne bisogno se hanno spazio per due unità all’interno del proprio PC: è possibile installarlo internamente insieme al vecchio disco rigido.) In questo tutorial trovi alcuni consigli su come installare un SSD e ancora come cambiare un disco rigido con un SSD.

3. Il software per clonare il disco rigido, EaseUS Todo Backup per Windows

Esistono molti strumenti per clonare un disco, ma quando si clona un disco rigido su SSD, consiglio EaseUS Todo Backup. Scarica la versione gratuita, inserisci la tua e-mail e iscriviti alla newsletter per ottenere il link per il download, ne vale la pena, puoi annullare l’iscrizione in un secondo momento. Durante l’installazione, non preoccuparti di impostare la cartella predefinita per il backup: non utilizzeremo quella funzione. Questo è tutto ciò di cui hai bisogno.

4. Eseguire il backup dei dati (e liberare spazio, se necessario)

Prima di iniziare con le unità e a formattare le partizioni, è assolutamente necessario eseguire prima il backup dei dati. Un semplice clic errato può comportare la cancellazione di tutto, quindi non continuare fino a quando non hai eseguito il backup di tutti i dati.

Se stai eseguendo l’aggiornamento a un SSD più piccolo del tuo attuale disco rigido, ti consigliamo di prestare particolare attenzione. In questo caso dovrai eliminare alcuni file e liberare spazio sul tuo disco rigido prima di clonarlo. Altrimenti, i tuoi dati non saranno clonati. In tal caso, ti consiglio di assicurarti di eseguire il backup dei dati su un disco rigido esterno prima di continuare, a meno che non ti servono, puoi eliminarli tutti in modo permanente. Una volta che i tuoi dati sono al sicuro, continua con il passaggio successivo.

5. Collega e inizializza il tuo SSD

Collega il tuo SSD all’adattatore SATA-USB, quindi collegalo al computer. Se si tratta di un’unità nuova di zecca, probabilmente non vedrai apparire l’unità in Esplora risorse, ma non preoccuparti; deve solo essere inizializzato per primo.

  • Apri il menu Start e digita “partizioni” nella casella di ricerca.
  • Fai clic sull’opzione “Crea e formatta partizioni del disco rigido” per aprire Gestione disco.
  • Ti verrà richiesto di inizializzare l’unità utilizzando la tabella delle partizioni GPT o MBR. Userò MBR per il mio SSD, dal momento che ho una scheda madre più vecchia in questo PC che non ha UEFI , e quindi non posso avviare da dischi GPT. Se hai un PC più recente, potresti essere in grado di utilizzare GPT, ma in caso di dubbi, utilizzare MBR.
  • Se non viene richiesto di inizializzare l’unità e non viene visualizzato in Gestione disco, ricontrollare che sia correttamente collegato al computer e che l’enclosure o il dock siano accesi (se necessario).
  • Una volta inizializzata l’unità, nel riquadro inferiore di Gestione disco dovresti vedere l’unità come spazio non allocato. Non lo vedrai ancora in Esplora risorse, ma va bene, dato che EaseUS sarà in grado di vederlo.
  • Chiudi Gestione disco e vai al passaggio successivo.

6. Clona il tuo disco rigido

  • Apri EaseUS Todo Backup, verrai accolto con una finestra vuota.
  • Fai clic sull’icona “Clona” nella barra laterale di sinistra — è quella con due quadrati, nella parte inferiore — e seleziona il disco rigido con l’unità C: come sorgente. Assicurati di selezionare la casella per l’intero disco rigido, non solo per la partizione C: stessa, poiché dovrai clonare anche la partizione “Riservato al sistema”.
  • Fai clic su Avanti.
  • Nella pagina successiva, sceglierai il disco di destinazione. In questo caso, questo è il tuo SSD.
  • Ancora una volta, seleziona l’intero disco selezionando la casella accanto a “Disco rigido” e assicurati assolutamente di selezionare l’SSD, poiché qualsiasi unità selezionata in questo passaggio verrà cancellata. Per fortuna, il nostro SSD è uno spazio vuoto, non allocato, quindi non dobbiamo preoccuparci di cancellare qualcosa di importante.

7. Allinea le tue partizioni

Prima di proseguire, fai clic sul pulsante “Opzioni avanzate” e seleziona il pulsante “Ottimizza SSD”. Questo è importante, dal momento che allineerà le partizioni in modo da assicurarti di ottenere la massima velocità dal tuo SSD. Fai clic su OK, quindi fai clic su Avanti. EaseUS ti chiederà di confermare la tua scelta e ti mostrerà un’anteprima di quanto spazio verrà utilizzato sul tuo SSD. Fai clic su Procedi per iniziare il processo.

8. Aspetta … e aspetta, e aspetta

Questa operazione potrebbe richiedere alcune ore, soprattutto se il tuo disco rigido e SSD sono piuttosto grandi. Quindi vai a guardare un po’ di Netflix e torna tra un po’. Al termine, fai clic sul pulsante “Fine”. Dovresti vedere il tuo nuovo SSD in Esplora risorse, completo con tutti i tuoi dati.

9. Installa il tuo SSD

Quindi, spegni il computer. È tempo di installare quell’SSD nel tuo computer in modo permanente. Se hai un laptop con un solo slot per disco rigido, dovrai rimuovere il vecchio disco rigido e sostituirlo con il tuo SSD. Questo è un po’ diverso su ogni laptop, ma puoi avere un’idea generale del processo con la nostra guida qui. Se disponi di un PC desktop con più di uno slot per disco rigido, puoi lasciare il tuo vecchio disco rigido come spazio di archiviazione aggiuntivo e installare il tuo SSD al suo fianco.

10. Riavvia dal tuo nuovo disco

Una volta terminata l’installazione dell’SSD, dovrai dire al tuo computer di avviarsi da esso. (Questo potrebbe non essere necessario sui laptop con una sola unità, ma se si verificano problemi durante l’avvio, può essere utile su alcuni PC.) Accendi il computer e accedi alla sua configurazione BIOS / UEFI, è leggermente diverso su ogni PC, ma di solito dice qualcosa come “Premi CANC per accedere alla configurazione” nella schermata di avvio, quindi ti consigliamo di premere il tasto corrispondente all’avvio.

Una volta lì, cerca le opzioni di avvio del BIOS. Questi si troveranno in una posizione diversa a seconda del computer, ma una volta trovati, ti consigliamo di selezionare l’opzione per modificare la sequenza di avvio. Scegli il tuo SSD dall’elenco come prima unità di avvio, quindi torna al menu principale del BIOS per uscire, salvando le tue impostazioni.

Il computer si riavvierà e, se tutto è andato bene, dovrebbe riavviarsi più velocemente che mai. Apri Esplora risorse e controlla per confermare che il tuo SSD sia, in effetti, l’unità C:. Se è tutto a posto, sei pronto, il tuo computer dovrebbe essere più scattante senza dover reinstallare nulla.

Author: GuideSmartPhone

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.