Disattivare localizzazione su tutti i dispositivi

By | Agosto 1, 2023
disattivare localizzazione

È molto comune ignorare le richieste di permesso delle applicazioni installate sui propri dispositivi mobile, come smartphone e tablet. Talvolta, accettiamo senza esitazioni l’accesso alla nostra posizione geografica da parte di queste applicazioni. Tuttavia, può accadere che queste azioni involontarie culminino in una serie di consigli personalizzati legati ai luoghi visitati frequentemente e, ancor più preoccupante, offrano agli altri una panoramica dei nostri spostamenti senza il nostro consenso esplicito. Se ti ritrovi in questa situazione, è importante sapere che esistono soluzioni. Una delle più efficaci è disattivare completamente il servizio di localizzazione GPS del tuo dispositivo. In alternativa, se l’idea di una disabilitazione totale sembra troppo estrema – ad esempio, se utilizzi frequentemente applicazioni di navigazione che necessitano del GPS – puoi scegliere di revocare l’accesso alle applicazioni potenzialmente invasive.


Comprendo perfettamente se, avendo preso coscienza di queste possibilità, sei impaziente di sapere come disattivare la localizzazione sul tuo dispositivo. Ecco allora che entrerò nel dettaglio di questa procedura. Posso assicurarti che, dopo aver letto queste istruzioni, acquisirai le competenze necessarie per risolvere questo inconveniente. Ricorda, inoltre, di prestare sempre la dovuta attenzione alle richieste di permesso delle applicazioni. Ignorarle potrebbe mettere a rischio la tua privacy. Questa guida vuole essere un prezioso strumento per preservare il tuo diritto alla riservatezza e alla sicurezza nell’era digitale.

Come disattivare localizzazione su Android

Sappiamo quanto possa essere invasiva la funzione di localizzazione GPS su Android, pertanto esiste una soluzione piuttosto radicale per disabilitare la localizzazione: lo spegnimento totale del GPS. Sebbene questo metodo potrebbe ostacolare l’operatività di applicazioni benigne o di quelle per le quali la localizzazione GPS è essenziale (ad esempio, le applicazioni di mappatura), potrebbe essere una considerazione se si desidera impedire completamente l’accesso alla posizione del dispositivo.

Per disabilitare completamente il GPS, è necessario accedere al pannello di notifica del dispositivo. Questo si può fare con un movimento di scorrimento verso il basso partendo dall’alto dello schermo. Successivamente, si può disattivare la localizzazione facendo tap sull’icona che potrebbe essere etichettata come Geolocalizzazione, GPS, Localizzazione o Posizione – il nome specifico può variare a seconda della versione Android che si ha sul dispositivo.

Se si desidera una via alternativa, si può raggiungere lo stesso obiettivo attraverso le impostazioni di Android. Questo richiede di accedere all’icona delle impostazioni, che ha la forma di un ingranaggio, situata nel drawer del dispositivo o sulla schermata Home. Successivamente, è possibile fare tap sulle opzioni Sicurezza e posizione e Geolocalizzazione (quest’ultima opzione è situata nel riquadro Privacy) e disattivare la funzione di localizzazione spostando su OFF l’interruttore corrispondente alla dicitura Usa posizione, situato nella parte superiore dello schermo.

Nel caso si cambi idea, è sempre possibile riattivare la funzione di localizzazione. Si può facilmente fare ritornando alle impostazioni menzionate in precedenza e spostando l’interruttore su ON, oppure accedendo al pannello di notifica di Android e attivando l’icona relativa alla Geolocalizzazione (o GPS, Localizzazione o Posizione), che la illuminerà nuovamente. Android non si connette al WiFi: cosa fare

Come disattivare localizzazione su iPhone

Negare l’accesso alla posizione geografica del dispositivo iOS (ad esempio, iPhone o iPad) a tutte le applicazioni e ai servizi di sistema è un compito semplice e diretto. La posizione può essere disattivata manipolando le impostazioni del sistema operativo iOS.

Per iniziare, selezionate l’icona dell’ingranaggio visualizzata sulla schermata principale del dispositivo. Successivamente, fate clic sulla voce ‘Privacy’ nel menu a discesa. Poi, nella finestra successiva, cercate l’opzione ‘Servizi di localizzazione’. Per interrompere l’accesso alla localizzazione, basta disabilitare completamente la funzione GPS del dispositivo iOS. Spostate la levetta ‘Servizi di localizzazione’ nella parte superiore dello schermo su OFF e infine premete il pulsante ‘Disattiva’.

Se per qualche ragione cambiate idea e desiderate riabilitare la localizzazione GPS, è sufficiente seguire lo stesso iter e riposizionare la levetta ‘Servizi di localizzazione’ su ON.


È importante sottolineare che, se in futuro si dovesse ricorrere alla funzione ‘Trova il mio iPhone’ per attivare la modalità smarrita e tentare di localizzare il dispositivo, il GPS verrà temporaneamente riattivato, indipendentemente dalle preferenze di localizzazione impostate precedentemente. iPhone rubato? Vi spieghiamo cosa fare

Come disattivare localizzazione su PC

La geolocalizzazione è una caratteristica diffusa nelle applicazioni e nei siti web moderni. Tuttavia, se preferisci avere un maggiore controllo sulla tua privacy e vuoi impedire il rilevamento della tua posizione, è possibile farlo disattivando il sensore GPS incorporato nel tuo computer, se presente.

Windows 10: Passaggi per la disabilitazione della geolocalizzazione

Nell’ambiente Windows 10, il primo passo è accedere all’area di notifica del sistema. Questo si può fare cliccando sull’icona che ricorda una nuvoletta da fumetto, posizionata in basso a destra del tuo schermo, accanto all’orologio. Se visualizzi una tile chiamata ‘Posizione’, puoi semplicemente fare clic su di essa per disattivarla. Nel caso non fosse immediatamente visibile, clicca su ‘Espandi’ per visualizzare tutte le tile disponibili.


Se preferisci, puoi anche modificare queste impostazioni attraverso il pannello di controllo del sistema operativo. Per farlo, esegui un clic destro sul pulsante ‘Start’, rappresentato da un’icona di bandiera nell’angolo inferiore sinistro dello schermo, e scegli ‘Impostazioni’ dal menu contestuale.

Una volta aperta la finestra delle impostazioni, scegli ‘Privacy’ e poi ‘Percorso’, localizzata nella barra laterale sinistra sotto ‘Autorizzazione app’. Successivamente, clicca su ‘Modifica’ e cambia l’interruttore relativo all’accesso alla posizione del dispositivo in ‘Disattivato’. Se desideri anche cancellare la cronologia delle posizioni memorizzate sul computer, cerca la frase ‘Cancella cronologia delle posizioni su questo dispositivo’ e clicca sul pulsante ‘Cancella’.

macOS: Come annullare la funzione di localizzazione

Il processo su macOS è analogo a quello di Windows. Inizia accedendo alle ‘Preferenze di sistema’, che puoi trovare cliccando sull’icona a forma di ingranaggio sulla barra Dock. Da qui, clicca su ‘Sicurezza e privacy’, poi sulla scheda ‘Privacy’ in alto.

Per apportare modifiche, devi sbloccare le impostazioni facendo clic sull’icona del lucchetto in basso a sinistra. Inserisci la password del Mac nel campo richiesto, clicca su ‘Sblocca’ e, infine, deseleziona la voce ‘Abilita Servizi di localizzazione’. Programmi per foto per PC Windows, Mac e Linux

Come disattivare localizzazione delle app

Se si intende preservare la propria privacy limitando l’accesso alla localizzazione GPS solo per determinate applicazioni, è assolutamente possibile farlo. Questo processo comporta la modifica individuale delle impostazioni di ciascuna applicazione. In questo articolo, presenteremo una guida passo-passo su come disattivare la localizzazione per le applicazioni sui diversi sistemi operativi.

Sistema Android: per disattivare la localizzazione per le applicazioni specifiche, è necessario accedere alla sezione ‘Impostazioni’, seguita da ‘Sicurezza e posizione’ e infine ‘Geolocalizzazione’. Selezionando ‘Autorizzazioni a livello di app’, potrai disattivare la localizzazione per le app desiderate semplicemente spostando gli interruttori sulla posizione ‘OFF’.


Sistema iOS: per inibire la localizzazione, andare in ‘Impostazioni’, poi ‘Privacy’ e infine ‘Servizi di localizzazione’. Tocca il nome dell’app per la quale desideri disattivare la localizzazione e nella schermata successiva seleziona l’opzione ‘Mai’.

Sistema Windows: per disattivare la localizzazione, accedere alle ‘Impostazioni di sistema’ cliccando con il tasto destro del mouse sul pulsante ‘Start’. Successivamente, seleziona ‘Privacy’ e clicca su ‘Percorso’. Sposta su ‘Disattivato’ gli interruttori corrispondenti alle app per cui non desideri condividere la posizione.

Sistema macOS: per disabilitare la localizzazione, vai nelle ‘Preferenze di Sistema’, seguite da ‘Sicurezza e Privacy’. Nella scheda ‘Privacy’, seleziona ‘Servizi di localizzazione’. Clicca sull’icona del lucchetto in basso a sinistra per abilitare le modifiche (dovrai inserire la password del Mac quando richiesto). Successivamente, deseleziona le caselle corrispondenti alle applicazioni per le quali desideri disattivare la localizzazione.

Ricorda, la disattivazione della localizzazione delle app può essere una misura efficace per la salvaguardia della privacy, ma potrebbe influire sulle funzionalità di alcune applicazioni. Quindi, è importante pesare attentamente i pro e i contro prima di modificare queste impostazioni.

Come disattivare localizzazione su Instagram

Nell’ambito delle applicazioni di social media, Instagram detiene un ruolo di rilievo. Tuttavia, la condivisione della propria posizione può essere un aspetto non gradito da alcuni utenti. Ecco dunque una guida dettagliata su come disattivare la localizzazione su questa popolare piattaforma.

Per i dispositivi che operano sul sistema Android, il processo di disattivazione della localizzazione su Instagram si svolge attraverso il menu delle impostazioni. Una volta entrati, si deve selezionare “Sicurezza e posizione”, successivamente “Geolocalizzazione” e poi “Autorizzazioni a livello di app”. Tra l’elenco delle applicazioni presenti, bisogna individuare Instagram e spostare l’interruttore associato in posizione OFF, disabilitando così l’accesso al GPS.

Per coloro che utilizzano dispositivi iOS o iPadOS, la disattivazione della localizzazione su Instagram richiede una procedura leggermente diversa. Navigando nel menu delle Impostazioni, è necessario cliccare su “Privacy” e successivamente su “Servizi di localizzazione”. Tra le varie voci, selezionare Instagram e, nella schermata che si apre, scegliere l’opzione “Mai” per disabilitare definitivamente la funzione di localizzazione.

Per gli utenti di Windows 10, la disattivazione della funzione di localizzazione su Instagram avviene attraverso le impostazioni del sistema operativo. Dopo aver fatto clic destro sul pulsante Start, selezionare l’apposita voce nel menu. Nella sezione “Privacy”, scegliere “Percorso” e disattivare la levetta corrispondente a Instagram.

Queste istruzioni dettagliate permettono di disattivare la localizzazione su Instagram, fornendo all’utente una maggiore protezione della propria privacy. Ricorda che il controllo delle tue informazioni personali è fondamentale nel mondo digitale di oggi. Come cambiare password Instagram

Come disattivare localizzazione su Facebook

La disabilitazione della localizzazione su Facebook può essere realizzata tramite due percorsi principali: il primo fa leva sulle impostazioni del sistema operativo, mentre il secondo implica un intervento diretto all’interno dell’applicazione Facebook.

Per il primo metodo, navigare verso le impostazioni del sistema operativo, come illustrato precedentemente. L’altro approccio si basa sull’utilizzo dell’applicazione Facebook. Iniziate aprendo l’app e toccando l’icona a forma di tre linee orizzontali, poi selezionate la sezione Impostazioni e Privacy nel menu principale. Da qui, toccate Impostazioni e quindi Posizione. Successivamente, dovete selezionare le opzioni Accesso alla posizione e Servizi di localizzazione e agire in base al sistema operativo utilizzato: su Android, toccate il pulsante Nega nella finestra di avviso visualizzata; su iOS e iPadOS, toccate la voce Posizione e selezionate l’opzione Mai.

Disattivare la localizzazione su Facebook via Browser

Per coloro che accedono a Facebook tramite un PC, è possibile disattivare la localizzazione attraverso il browser utilizzato. Prendiamo Google Chrome come esempio: una volta visitato il sito di Facebook, cliccate sull’icona del lucchetto situata in alto a sinistra e poi sul pulsante Impostazioni sito nel pannello che appare. Successivamente, cercate il menu a tendina associato alla Posizione e impostatelo su Blocca.

Se state utilizzando Safari su macOS, aprite Facebook, navigate verso Safari > Impostazioni per il sito Web…, localizzate il menu a tendina Posizione nella finestra di sovrimpressione e impostatelo su Rifiuta. Un aspetto importante da sottolineare è che è possibile disattivare anche la cronologia delle posizioni, interrompendo la raccolta di dati sui luoghi e gli spostamenti del dispositivo.

Per farlo, accedete al sito di Facebook, eseguite l’accesso al vostro account, cliccate sulla freccia rivolta verso il basso in alto a destra e selezionate Impostazioni dal menu a discesa. Ora, cliccate su Posizione geografica sulla barra laterale sinistra, poi cliccate su Modifica corrispondente alla voce “Vuoi attivare la cronologia delle posizioni per i tuoi dispositivi mobili?” e impostate No nel menu a tendina che appare. Infine, cliccate sul pulsante Visualizza la cronologia delle posizioni, poi sul pulsante (…) in alto a destra e cancellate l’intera cronologia delle posizioni cliccando due volte su Elimina tutta la cronologia delle posizioni. Come evitare le truffe su Facebook

Come disattivare localizzazione su Google

I servizi di Google, come norma, registrano per un determinato periodo le informazioni legate alle attività effettuate dall’utente all’interno delle sue applicazioni e dei suoi servizi online, tra cui l’elenco delle ricerche eseguite e le rispettive posizioni da cui sono state condotte.

Per prevenire tale pratica, è necessario disabilitare l’analisi delle attività web e delle applicazioni di Google. Tuttavia, tale azione potrebbe alterare l’esperienza di utilizzo relativa ai servizi e alle applicazioni Google: disattivando l’attività web e delle applicazioni, potresti non ricevere più suggerimenti riguardanti i luoghi di tuo interesse o risultati di ricerca in linea con le tue abitudini.

Se desideri procedere comunque, apri il tuo browser di scelta e visita il portale di gestione dell’account Google. Accedi al tuo account, se necessario, quindi naviga alla scheda Dati e personalizzazione.

In seguito, individua l’opzione Attiva associata alla sezione Attività web e app e regola l’interruttore corrispondente su Disattivato; dopo di che, scorri la pagina di avviso che appare e clicca sul pulsante Sospendi per confermare la tua decisione.

È importante notare che questa operazione non eliminerà la cronologia delle posizioni finora visitate; per cancellare tale storico, clicca sulla freccia a sinistra accanto alla voce Gestione attività, seleziona l’opzione Attiva corrispondente alla voce Cronologia delle posizioni e, se desideri bloccare l’archiviazione della posizione solo per un dispositivo specifico, seleziona l’opzione Dispositivi associati a questo account e deseleziona la casella corrispondente al dispositivo desiderato.

Se, invece, desideri disabilitare totalmente l’archiviazione delle posizioni precedentemente rilevate dalle applicazioni Google, incluse Google Maps, sappi che tale scelta avrà delle conseguenze (ad esempio, potresti non vedere i suggerimenti utili sui tragitti giornalieri), premi il pulsante Sospendi visualizzato nella schermata successiva. Come collegare Google Home e altri suggerimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.