Come fare backup telefono Android

Come fare backup telefono Android

Come fare backup telefono Android. Il backup del tuo telefono ti assicura che i tuoi dati, come video, foto, impostazioni ecc. siano sempre al sicuro. Il backup di Android è semplice. Google memorizza la maggior parte delle opzioni e dei dati nel cloud, semplificando il trasferimento da un dispositivo all’altro (ad esempio quando si acquista un nuovo telefono). Ecco alcune nozioni di base su come eseguire il backup di un telefono Android.

Probabilmente hai notato che in questo blog, nelle nostre guide, ti diciamo spesso di fare un backup dei tuoi dati, molto più spesso di qualsiasi altra cosa. Ma esattamente come si fa il backup? Quando qualcuno ti consiglia di fare un backup, devi solo fare il backup delle cose che vuoi salvare. Non è sempre necessario eseguire un backup completo del sistema. Tra le opzioni che ti stiamo per mostrare scegli quale va bene per te!

Come eseguire il backup del telefono Android

Come fare backup telefono Android

Solo pochi anni fa, i telefoni cellulari erano dispositivi che potevano solo fare e ricevere chiamate, inviare SMS e niente di più. Al giorno d’oggi, gli smartphone sono importanti quanto i PC desktop e portatili, a pieno titolo e sono pieni di preziosi messaggi e-mail, contatti, video, foto e documenti.

Le persone dipendono quotidianamente dal proprio smartphone e perdere i dati contenuti in tali dispositivi può essere disastroso come riprendersi dai danni da un crash del disco rigido di un PC. Ecco perché è importante eseguire il backup del telefono con la stessa regolarità e attenzione degli altri dispositivi.

La maggior parte di smartphone può eseguire il backup dei propri dati su un computer o su Internet. Nel caso di un incidente, che, per i telefoni, potrebbe letteralmente significare una caduta sul pavimento … , i dati possono essere facilmente ripristinati una volta che il dispositivo viene riparato. Ecco un paio di risorse che è possibile utilizzare con i più diffusi smartphone Android per garantire il backup di tutti i dati.

Come fare backup telefono Android? Consenti a Google di eseguire il backup delle tue impostazioni

Google offre la possibilità di salvare senza problemi determinate impostazioni come le preferenze della rete wireless, i segnalibri e le parole del dizionario personalizzato sui propri server utilizzando il tuo account Google. Per abilitare:

  1. Vai su Impostazioni, Personale, Backup e ripristino e seleziona Backup dei miei dati e Ripristino automatico.
  2. Vai su Impostazioni, Personale, Account e sincronizzazione e seleziona il tuo account Google.
  3. Seleziona tutte le caselle di opzione elencate per assicurarti che tutti i dati disponibili siano sincronizzati.

Sebbene la procedura specifica possa variare leggermente tra i dispositivi Android, il processo è generalmente lo stesso.

Eseguire il backup delle impostazioni aggiuntive

Per i dati di cui Google non esegue direttamente il backup (come messaggi SMS / MMS, playlist e sveglie), puoi utilizzare software di terze parti. La scelta migliore è MyBackup Pro, che consente backup sicuri su server remoti o sulla propria scheda di memoria e la pianificazione automatizzata.

Il software non è gratuito, ma puoi provarlo gratuitamente per un periodo di prova per vedere se soddisfa le tue esigenze. Per iniziare il backup, scarica semplicemente l’app MyBackup Pro dal Google Play Store, quindi avvia l’app dal tuo telefono.

Eseguire il backup manuale di foto e video

Per gli altri dati importanti, è possibile eseguire il backup dello smartphone sul computer manualmente.

  1. Collega il telefono al computer tramite un cavo USB e verrà visualizzato come disco rigido esterno. Per i Mac, potrebbe essere necessario scaricare prima uno strumento chiamato Android File Transfer.
  2. Seleziona il disco e vai alla cartella DCIM. Questa cartella contiene i dati di video e immagini.
  3. Selezionare i file di dati di cui si desidera eseguire il backup e trascinarli in un’area del computer, ad esempio il desktop. I file selezionati verranno copiati sul tuo computer.

Esegui automaticamente il backup di foto, musica e video

Se il processo manuale sopra è troppo complicato, puoi utilizzare software di terze parti per automatizzare la copia dei dati dello smartphone sul computer.

Un metodo popolare è utilizzare AirSync DoubleTwist, che sincronizzerà i dati tra il tuo computer (Mac o Windows) e il tuo smartphone, in modo simile al modo in cui iTunes funziona per gli utenti iOS. AirSync può anche sincronizzarsi in modalità wireless sulla rete.

Se queste opzioni non ti piacciono, considera la possibilità di iscriverti a servizi gratuiti come Google Music e Google Foto, che semplificano il backup di musica, foto e video sui loro servizi Internet.

Backup di App e dati delle app

Come fare backup telefono AndroidL’elenco delle app che hai installato dal Play Store è sempre sincronizzato con i server di Google e quando accedi per la prima volta a qualsiasi nuovo dispositivo Android, ti verrà data la possibilità di ripristinare quel set completo di applicazioni o di scegliere titoli dall’elenco. (Questa opzione viene in genere se si sceglie di non ripristinare tutto tramite una connessione fisica tramite cavo USB tra i telefoni vecchi e nuovi.)

Se di recente hai avuto più di un dispositivo Android attivo sul tuo account, sarai in grado per scegliere quale dispositivo si desidera utilizzare come sorgente.

Google offre anche un sistema di backup delle app espanso che salva e ripristina i dati specifici delle app: qualsiasi cosa, dagli accessi alle preferenze e qualsiasi altro elemento rilevante all’interno delle tue app reali. Vale la pena notare che questo richiede un certo livello di integrazione e supporto da parte degli sviluppatori, tuttavia, funziona in modo più efficace con alcune app rispetto ad altre.

Backup di Calendario, contatti ed e-mail

Il backup di queste aree critiche è in realtà abbastanza semplice, perché al giorno d’oggi quasi tutti i dati di calendario, contatti ed e-mail sono intrinsecamente basati su cloud (o quantomeno connessi al cloud). In altre parole, non è necessario eseguire il backup dei dati di posta elettronica o del calendario del telefono perché è già archiviato nel cloud; puoi semplicemente aprire l’app di posta elettronica o di calendario da un altro dispositivo per recuperarla.

(Le app di posta elettronica e di calendario di Google – Gmail e Google Calendar , rispettivamente, entrambe preinstallate su molti telefoni e prontamente disponibili per il download da chiunque – memorizza i dati con i server di Google per impostazione predefinita, ma può anche funzionare con Exchange e altre terze parti account. Puoi aggiungere account di terze parti direttamente nell’app Gmail; con Exchange, una volta aggiunto l’account in Gmail, dovrebbe essere visualizzato anche in Google Calendar.)

L’unico asterisco degno di nota sono i contatti, poiché alcuni produttori e persino i gestori forniscono le proprie interfacce per l’organizzazione delle informazioni di contatto e tali interfacce non sempre si sincronizzano con il sistema dei Contatti di Google per impostazione predefinita. Allo stesso modo, se i tuoi dati di contatto vengono archiviati solo nella memoria locale del dispositivo o sulla carta SIM per impostazione predefinita, avrai problemi in futuro.

Vai all’app Contatti del tuo telefono e cerca nelle sue impostazioni per vedere se c’è qualche opzione per la sincronizzazione o l’archiviazione dei tuoi contatti. Le specifiche variano da un dispositivo all’altro, a seconda del produttore e dell’operatore – ma spesso, quando un’azienda mette la propria soluzione al posto di quella di Google, ti darà la possibilità di passare al sistema Contatti di Google, se lo desideri.

Le app Contatti di alcuni telefoni potrebbero anche chiedere dove si desidera memorizzare un contatto ogni volta che si aggiunge qualcuno di nuovo. Assicurati di selezionare sempre Google per la massima coerenza e accessibilità per il futuro.

Puoi confermare che i tuoi contatti sono, di fatto, sincronizzati con i Contatti Google nella stessa sezione Backup delle impostazioni di sistema sopra menzionata (dopo aver toccato il nome del telefono o toccare “Account Google” sui dispositivi Samsung). Puoi sempre accedere ai Contatti di Google tramite la tua pagina Web dedicata e vedere che i tuoi contatti sono lì.

Come fare il Backup dei messaggi sul tuo telefono Android

Il backup e il salvataggio dei dati SMS in modo da poterli ripristinare su un telefono è generalmente abbastanza indolore su Android, ma ci sono molti livelli coinvolti – ed è un po’ confuso capire cosa sia esattamente il backup.

In una modifica rispetto al recente passato, Google ora esegue automaticamente il backup di tutti i dati SMS da tutti i dispositivi Android. Ciò accade indipendentemente da chi ha creato il telefono o dall’app di messaggistica in uso.

Tale backup, tuttavia, è limitato a 25 MB di dati e non include i messaggi MMS, ad esempio foto e video inviati tramite SMS. Se desideri che i tuoi messaggi multimediali vengano salvati, dovrai iscriverti a un piano Google One a pagamento.

Quindi, dovrai installare l’app Google One sul telefono e cercare la sezione Backup dispositivo all’interno dell’app per attivare tale opzione. Dovrai essere sicuro di ripetere questo processo con qualsiasi nuovo telefono a cui accedi in futuro (o anche con il tuo telefono esistente, se dovessi mai ripristinarlo e accedere di nuovo).

Google afferma che i backup MMS funzionano meglio quando si utilizza la propria app Messaggi. Google rileva inoltre che i messaggi multimediali inviati tramite il nuovo standard RCS simile a una chat possono essere sottoposti a backup o meno, a seconda del telefono e dell’operatore telefonico utilizzati. Quindi, sì: al momento è un po’ un casino – anche perché non è aiutato dalla presenza di informazioni nei documenti di aiuto ufficiali dell’azienda (alcuni dei quali elencano ancora i backup SMS come funzionalità esclusive di Pixel al momento scrittura).

Se vuoi qualcosa di un po’ più semplice e senza costi o limitazioni, l’app Pulse SMS di terze parti è eccellente. Oltre a fornire il proprio sistema di backup e sincronizzazione automatico universalmente disponibile, offre molte opportunità di personalizzazione e consente anche di inviare, ricevere e gestire i messaggi in tempo reale da più dispositivi, tra cui qualsiasi combinazione di telefoni, tablet e laptop o computer desktop.

Esistono anche utility di terze parti come il SMS Backup & Restore gratuita di SyncTech che può eseguire manualmente il backup e il ripristino dei dati SMS, ma l’utilizzo di un’impostazione di messaggistica che gestisca tale attività in modo continuo e senza interruzioni è il modo più semplice ed efficace per procedere.

Come fare il Backup dei file su Android

Il modo più semplice per eseguire il backup dei file sul dispositivo è salvarli direttamente su un servizio di archiviazione basato su cloud come DropboxGoogle Drive o Microsoft OneDrive. Tutti questi servizi forniscono una ragionevole quantità di spazio di archiviazione gratuito – con spazio aggiuntivo disponibile a pagamento – e tutti semplificano l’accesso ai file dal tuo dispositivo, sia che tu sia online o meno.

Se preferisci archiviare i file localmente sul tuo telefono Android, scarica un’app chiamata Autosync, che è disponibile per l’uso con Google DriveMicrosoft OneDriveDropbox e Box. Ti consentirà di sincronizzare continuamente le cartelle sul telefono con le cartelle corrispondenti su qualsiasi servizio di archiviazione cloud scelto e, una volta configurato, non dovrai più pensarci.

AutoSync è gratuita per l’uso con una singola coppia di cartelle sincronizzate e con file di dimensioni inferiori a 10 MB. Puoi eliminare tali restrizioni (ed eliminare anche alcuni fastidiosi annunci nell’interfaccia di configurazione dell’app) effettuando un piccolo pagamento di una tantum.

Fare il Backup di Foto e musica sul tuo telefono Android

Per fortuna, fare il Backup di Foto e musica è un processo abbastanza semplice. Sul fronte delle foto, l’app gratuita di Google Foto di Google sincronizzerà automaticamente tutte le immagini e i video acquisiti e li renderà disponibili su qualsiasi altro dispositivo, mobile o di altro tipo.

E per la musica, l’app gratuita Google Play Music ti consente di caricare tutta la tua raccolta personale di MP3 – fino a 50.000 brani, se possiedi cosi tanta musica – e quindi accedervi da qualsiasi dispositivo Android o da qualsiasi computer tramite un browser web. (Il servizio dovrebbe essere unito alla nuova app YouTube Music alla fine, ma Google giura che non accadrà fino a quando YouTube Music non sarà in grado di supportare lo stesso tipo di funzionalità di blocco dello spazio di archiviazione.)

Se lo streaming è la tua passione, scarica semplicemente l’app appropriata per qualsiasi servizio tu preferisca e ascolta senza preoccupazioni.


Commenta per primo

Lascia un commento