Backup Mac: Proteggi i tuoi dati

By | Giugno 26, 2023
backup mac

Hai mai avuto un brivido lungo la schiena pensando a cosa succederebbe se dovessi perdere tutti i dati sul tuo Mac? Può sembrare un incubo distante, ma la realtà è che potrebbe accadere a chiunque, anche ai tuoi amici più cari. Immagina la tragedia di vedere i tuoi file, le tue foto e i tuoi documenti scomparire nel nulla, come se fossero stati inghiottiti dall’oceano profondo mentre ti trovavi su una nave di ricerca che studiava gli anfipodi. Ecco perché è fondamentale sapere come fare il backup del tuo prezioso Mac.


Il backup del computer è una di quelle operazioni che spesso rimandiamo, fidandoci ingenuamente che nulla di male possa mai accadere al nostro amato dispositivo. Ma questa è un’illusione pericolosa. Proteggere i tuoi dati dovrebbe essere una delle prime cose a cui pensi, proprio come indossare una cintura di sicurezza prima di metterti al volante. Ecco perché in questa guida, ti mostreremo come effettuare il backup del tuo computer Apple, utilizzando sia iCloud che un hard disk esterno con Titanium Backup. Ma non ci fermeremo qui. Esploreremo anche altri metodi di backup, sia con che senza l’uso di un hard disk.

Come fare backup Mac su icloud: Guida completa per proteggere i tuoi dati

Hai mai desiderato fare un backup del tuo Mac senza dover dipendere da un disco rigido esterno? Bene, ho la soluzione perfetta per te! Con la funzionalità di archiviazione online di Apple, iCloud, puoi facilmente proteggere i tuoi dati in modo integrato e accessibile da qualsiasi parte del mondo, tutto ciò di cui hai bisogno è una connessione Internet. In questo articolo, ti mostrerò come fare backup del tuo Mac su iCloud in modo semplice e sicuro.

Prima di iniziare, è importante tenere presente che iCloud non eseguirà un backup completo del tuo computer come farebbe Time Machine. Tuttavia, potrai automaticamente salvare alcuni dati importanti come la Scrivania, i Documenti e persino i documenti creati con app come Pages e Numbers. Inoltre, i tuoi contenuti di Mail, Messaggi e le tue preziose foto potranno essere salvati nel cloud.

Ecco come procedere. Per prima cosa, verifica di avere spazio sufficiente su iCloud. Con l’opzione gratuita, disponi di 5 GB di spazio, ma se desideri più capacità, Apple offre piani a pagamento che partono da 0,99 euro al mese per 50 GB, 2,99 euro al mese per 200 GB e 9,99 euro al mese per 2 TB.

Ora, passiamo alla configurazione del backup su iCloud. Clicca sull’icona a forma di mela morsicata nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e seleziona “Impostazioni di sistema” (o “Preferenze di sistema” per versioni precedenti a Monterey). Successivamente, fai clic su “ID Apple” e accedi utilizzando le tue credenziali. Una volta all’interno, seleziona “iCloud” e attiva l’opzione “iCloud Drive”. Nella finestra successiva, troverai l’opzione “Sincronizza questo Mac” e “Cartelle Documenti e Scrivania”. Assicurati di attivare entrambe le opzioni.

Ora, le tue cartelle Documenti e Scrivania verranno automaticamente spostate nella cartella iCloud Drive, che potrai sempre trovare nel pannello di sinistra del Finder. Per eseguire il backup dei dati delle app specifiche, fai clic su “App sincronizzate su iCloud Drive” nella stessa finestra. Seleziona le app che desideri includere nel backup, ad esempio Foto, Calendario, Mail e altre. Fai clic su “Fine” per confermare le tue scelte.

Se preferisci eseguire un backup manuale di file e cartelle specifiche, apri una finestra del Finder (l’icona con il viso sorridente nel Dock) e seleziona “iCloud Drive” dal pannello di sinistra. Crea una nuova cartella facendo clic destro in un’area vuota di iCloud Drive, seleziona “Nuova cartella” e assegnale un nome significativo.

Apri una seconda finestra del Finder tenendo premuto il tasto Control e facendo clic sull’icona del Finder. Seleziona “Nuova finestra del Finder”. Ora, nella nuova finestra, naviga fino alla posizione in cui sono archiviati i file che desideri includere nel backup. Seleziona i file e trascinali nella cartella appena creata in iCloud Drive.


Fantastico! Ora hai appreso come fare backup del tuo Mac su iCloud senza dover affidarti a un disco rigido esterno. Ricorda che questa opzione ti consente di accedere ai tuoi dati da qualsiasi dispositivo Apple, a condizione che tu abbia una connessione Internet. Proteggi i tuoi preziosi file e mantienili al sicuro con questa soluzione di archiviazione integrata.

Come fare backup Mac su hard disk esterno con Time Machine

Hai mai temuto di perdere i tuoi preziosi dati sul tuo Mac? Non preoccuparti, c’è una soluzione semplice e affidabile: Time Machine. In questo articolo, ti mostrerò come effettuare il backup del tuo Mac in modo rapido e senza stress. Oltre a fornirti una guida dettagliata, ti offrirò anche qualche suggerimento utile per ottimizzare il processo di backup e garantire la sicurezza dei tuoi file. Pronto? Mettiamoci al lavoro!

Time Machine è un’applicazione facile da usare che ti consente di effettuare backup manuali o automatici del tuo Mac. Tutto ciò che devi fare è collegare un disco rigido esterno e lasciare che Time Machine si occupi del resto. Quando il disco si riempie, Time Machine cancella automaticamente i backup più vecchi per fare spazio a quelli nuovi.


Ma cosa rende i backup di Time Machine così convenienti? Semplice: creano immagini istantanee del tuo sistema, acquisendo un backup ogni ora. Questo ti permette di recuperare facilmente file cancellati o modificati per errore. Inoltre, se hai appena acquistato un nuovo Mac, puoi ripristinarlo con facilità grazie ai backup di Time Machine.

Ora, prima di iniziare con il processo di backup, assicurati di avere un disco rigido esterno con una capacità almeno doppia rispetto al tuo disco interno. Questo garantirà che tu abbia spazio sufficiente per i tuoi backup. Inoltre, formatta il disco nel formato Mac OS esteso (journaled). Per farlo, segui questi semplici passaggi:

  1. Collega il disco al tuo Mac.
  2. Apri Utility Disco. Puoi trovarlo cliccando sull’icona a forma di nove quadrati colorati nel tuo Dock e cercando “Utility”.
  3. Seleziona il disco esterno nella sezione “Esterni”.
  4. Clicca su “Inizializza” nella parte superiore destra.
  5. Nella finestra che si apre, seleziona “Mac OS esteso (journaled)” come formato.
  6. Clicca su “Inizializza” e poi su “Fine”.

Ora che hai formattato correttamente il disco, sei pronto per utilizzare Time Machine. Il tuo Mac potrebbe chiederti se desideri utilizzare il disco per Time Machine. Se la richiesta non appare, segui questi passaggi:

  1. Clicca sull’icona a forma di mela morsicata nell’angolo in alto a sinistra dello schermo.
  2. Seleziona “Preferenze di Sistema” e poi “Time Machine”.
  3. Seleziona il tuo disco rigido esterno e clicca su “+” per aggiungerlo.
  4. Clicca su “Configura disco” per impostare le preferenze di backup desiderate.
  5. Puoi anche attivare la crittografia del backup se desideri un’ulteriore sicurezza per i tuoi dati.
  6. Fai clic su “Fine” per completare la configurazione.

Ora, Time Machine inizierà immediatamente a creare backup automatici del tuo Mac. Se desideri avviare un backup manuale o verificare lo stato del backup, puoi farlo semplicemente cliccando sull’icona di Time Machine nella barra dei menu. Inoltre, se desideri personalizzare ulteriormente le impostazioni di backup, puoi farlo facendo clic su “Opzioni” nella finestra di Time Machine. Qui potrai scegliere la frequenza del backup (ogni ora, giorno o settimana) e persino escludere specifici elementi dal backup.

Ricorda che proteggere i tuoi dati è essenziale. Utilizzando Time Machine, puoi dormire sonni tranquilli sapendo che i tuoi file sono al sicuro. Non aspettare oltre, segui questa guida e fai il tuo primo backup con Time Machine oggi stesso! Miglior emulatore Android per PC e MAC

Come fare backup Mac su hard disk esterno senza Time Machine

Hai bisogno di fare il backup del tuo Mac, ma Time Machine non è la soluzione adatta alle tue esigenze? Non preoccuparti, ci sono molte altre opzioni disponibili che possono aiutarti a proteggere i tuoi dati in modo affidabile. In questo articolo, ti presenterò alcune soluzioni alternative che offrono funzionalità interessanti e ti permettono di personalizzare il processo di backup in base alle tue preferenze.


Una delle soluzioni più popolari e versatili è Get Backup Pro. Questa applicazione ti consente di eseguire il backup dell’intero disco rigido o di cartelle specifiche in modo semplice e flessibile. Con Get Backup Pro, puoi creare cloni avviabili dell’unità di avvio del tuo Mac e sincronizzare file e cartelle su diverse unità. Puoi anche comprimere i backup per risparmiare spazio e scegliere se eseguirli come immagini disco o in base al file. I backup pianificati vengono eseguiti in background e l’app si spegne automaticamente una volta completato il processo. Con un’interfaccia intuitiva e una prova gratuita disponibile, Get Backup Pro è un’ottima scelta per proteggere i tuoi dati preziosi.

Un’altra opzione degna di nota è ChronoSync. Questo strumento di backup ti consente di effettuare il backup manualmente o pianificato, offrendoti la flessibilità di eseguire i tuoi backup su Google Cloud o Amazon S3. Puoi anche eseguire il backup da una posizione remota su un’altra utilizzando SFTP e persino impostare la posizione su dispositivi come iPhone, iPad o altri Mac. ChronoSync offre backup incrementali non solo per il contenuto dei file, ma anche per i metadati, assicurandoti di avere una copia completa e aggiornata dei tuoi dati. Con la possibilità di creare cloni avviabili e molte altre opzioni avanzate, ChronoSync è un potente strumento per il backup. Se desideri una versione più leggera, puoi optare per ChronoSync Express, che offre funzionalità essenziali a un prezzo più conveniente.

Infine, ti presento Carbon Copy Cloner, un programma che ha iniziato come uno strumento per creare cloni avviabili dell’unità di avvio del Mac, ma che ora offre funzionalità complete per il backup. Con Carbon Copy Cloner, puoi eseguire il backup dell’intero Mac o selezionare file e cartelle specifiche da proteggere. Puoi programmare i backup per eseguirli in determinati orari o attivarli in base a eventi specifici, come il collegamento di un’unità. I backup sono progressivi e l’ultima release dell’app presenta un innovativo esploratore di istantanee e la capacità di sospendere i backup. Carbon Copy Cloner è un’opzione facile da usare, anche se il ripristino dei file può richiedere un po’ più di tempo, ma vale sicuramente la pena per la sua affidabilità e versatilità. Con una prova gratuita di 30 giorni, puoi testare tutte le sue funzionalità prima di decidere se acquistarlo. Installare programmi su MAC – Guida completa

Come fare backup Mac senza hard disk esterno da Mac ad iPhone

Mai pensato di utilizzare il tuo iPhone come una risorsa preziosa per il backup del tuo Mac? Beh, la soluzione è più semplice di quanto tu possa immaginare. Basta accedere con lo stesso ID Apple su entrambi i dispositivi e lasciarli sincronizzare in modo magico. Nel capitolo precedente, abbiamo esplorato il backup attraverso iCloud, ma questa volta ci concentreremo su un approccio diverso, sfruttando appieno le potenzialità dell’iPhone come strumento di backup per il tuo Mac. La procedura è semplice e intuitiva. Basta seguire questi passaggi:

  1. Fare clic sull’ID Apple situato nella parte superiore della schermata del Mac. Successivamente, selezionare “iCloud” e infine “iCloud Drive”. Ora è il momento di attivare il backup delle cartelle “Documenti” e “Scrivania”, insieme a tutti i dati delle app che desideri proteggere.
  2. Passiamo all’iPhone. Aprite l’app “Impostazioni” e toccate il vostro ID Apple in alto. Da qui, selezionate “iCloud” e assicuratevi di attivare la sincronizzazione per le app che desiderate.

E voilà! Ora tutto ciò che hai deciso di sincronizzare dal tuo Mac sarà disponibile anche sul tuo iPhone. Questa sincronizzazione ti permette di accedere ai tuoi file e dati importanti ovunque ti trovi. Immagina di lavorare su un documento urgente sul tuo Mac e poi dover lasciare l’ufficio in fretta. Non c’è problema! Basta prendere il tuo iPhone, aprire l’app corrispondente e continuare il lavoro da dove lo avevi lasciato.

Ma attenzione, questo metodo funziona in entrambi i sensi. Quindi, se apporti modifiche ai file o ai dati sul tuo iPhone, verranno sincronizzati anche sul tuo Mac. Quindi, assicurati di essere consapevole delle modifiche che stai apportando, per evitare inconvenienti. Inoltre, ricorda che questa sincronizzazione non sostituisce un backup regolare e completo del tuo Mac. È comunque fondamentale utilizzare soluzioni di backup affidabili come Time Machine o servizi di archiviazione cloud per garantire la massima protezione dei tuoi dati. Come scaricare iWork gratis su Mac, iPhone e iPad

Come fare backup Mac senza hard disk esterno su Google Drive

Se desideri garantire la sicurezza dei tuoi dati e mantenere al sicuro il tuo Mac, potresti considerare l’opzione di eseguire il backup su Google Drive. Google Drive offre uno spazio di archiviazione gratuito di 15 GB, e con l’aiuto dell’app Web o dell’applicazione desktop, puoi automatizzare il processo di backup verso il cloud.

Se preferisci utilizzare l’app Web, il primo passo è accedere al sito di Google Drive e inserire le tue credenziali di accesso. Una volta effettuato l’accesso, fai clic sul pulsante “+” nell’angolo in alto a sinistra e seleziona “Nuova cartella”. Puoi rinominarla come desideri, ad esempio “Backup Mac”. Ora, fai doppio clic sulla cartella nella sezione “Cartelle” e fai clic nuovamente sul pulsante “+” in alto a sinistra. Seleziona “Caricamento file” o “Caricamento cartella” e scegli la cartella o il file che desideri copiare.

Se, invece, preferisci utilizzare l’applicazione desktop, avrai la possibilità di selezionare le cartelle sul tuo computer da sincronizzare con Google Drive o eseguire il backup su Google Foto. Inoltre, potrai accedere facilmente a tutti i tuoi contenuti direttamente dal tuo Mac. Per iniziare, scarica l’applicazione dal sito ufficiale di Google Drive. Una volta completato il download, fai doppio clic sul file .dmg per aprirlo e trascina il file .app nella cartella “Applicazioni” del tuo Mac.

Avvia l’applicazione, confermando eventuali avvisi di sicurezza, e accedi con le tue credenziali. Successivamente, fai clic sull’icona a forma di ingranaggio nell’angolo in alto a destra, seleziona “Preferenze” dal menu a comparsa e scegli “Il mio Computer”. Nella parte inferiore destra della finestra, fai clic su “Aggiungi cartella” e seleziona le cartelle che desideri sincronizzare con Google Drive, ovvero quelle che desideri includere nel backup.

Seleziona l’opzione “Sincronizza con Google Drive” e premi il pulsante “Fine”. Infine, clicca su “Salva” per confermare le tue preferenze.

Ecco fatto! Ora il tuo Mac sarà protetto grazie al backup su Google Drive. Sia che tu scelga l’app Web o l’applicazione desktop, sarai in grado di mantenere i tuoi dati al sicuro e accedervi in qualsiasi momento e ovunque tu sia. Non lasciare al caso la sicurezza dei tuoi file preziosi. Esegui il backup del tuo Mac su Google Drive oggi stesso! Convertire video su Windows, MAC e Linux

Backup Mac: come proteggere i tuoi dati su OneDrive

Hai mai pensato a quanto sia importante fare un backup regolare dei tuoi file sul tuo Mac? Immagina di perdere tutte le tue foto, documenti e file importanti a causa di un guasto del disco rigido o di un incidente imprevisto. Fortunatamente, esistono molte opzioni per proteggere i tuoi dati, e oggi ti mostrerò come fare un backup del tuo Mac su OneDrive. OneDrive, il servizio di cloud storage di Microsoft, offre 30 GB di spazio gratuito e ti consente di archiviare e sincronizzare i tuoi file in modo sicuro. Puoi utilizzare sia l’app Web che l’app desktop di OneDrive per effettuare il backup dei file e delle cartelle selezionate sul tuo Mac.

Per utilizzare l’app Web di OneDrive, segui questi semplici passaggi:

  1. Accedi al sito di OneDrive utilizzando il tuo account Microsoft.
  2. Clicca sul pulsante “Nuovo” in alto a sinistra e seleziona “Cartella”.
  3. Assegna un nome alla cartella, ad esempio “Backup Mac”.
  4. Entra nella cartella appena creata e clicca sul pulsante “Carica” in alto, accanto a “Nuovo”.
  5. Scegli se caricare un file o una cartella, selezionalo sul tuo Mac e clicca su “Apri”.

Con l’app desktop di OneDrive, puoi sincronizzare automaticamente le cartelle selezionate sul tuo Mac. Ecco come puoi configurarla:

  1. Scarica l’app desktop da Microsoft o da App Store e installala.
  2. Avvia l’app e accedi con le tue credenziali Microsoft.
  3. Durante l’installazione, ti verrà chiesto quali cartelle desideri sincronizzare e dove desideri posizionare la cartella di OneDrive.
  4. Dopo aver scelto la posizione, fai clic su “Avanti” per continuare.
  5. Nella schermata “Sincronizza file da OneDrive”, seleziona le cartelle che desideri sincronizzare con il tuo computer e clicca su “Avanti”.

Una volta completata l’installazione, fai clic sull’icona di OneDrive nella barra dei menu e seleziona “Apri la mia cartella OneDrive” per visualizzare i file sincronizzati con la cartella.

Se desideri eseguire il backup delle cartelle importanti come il Desktop e i Documenti, segui questi passaggi:

  1. Fai clic sull’icona del cloud di OneDrive nella barra dei menu e seleziona i tre punti per aprire il menu.
  2. Seleziona “Preferenze”, quindi “Backup” e infine “Gestisci backup”.
  3. Per avviare il backup di una cartella, seleziona una cartella che non è stata ancora sottoposta a backup e fai clic su “Avvia backup”.
  4. Se desideri interrompere il backup di una cartella, seleziona “Interrompi backup” e conferma l’operazione.

Ricorda che la cartella di OneDrive è accessibile tramite il Finder, nella sezione “Posizioni” del pannello di sinistra. Fare un backup regolare del tuo Mac su OneDrive è un modo efficace per proteggere i tuoi preziosi dati da perdite accidentali. Sia che tu utilizzi l’app Web o l’app desktop di OneDrive, avrai la tranquillità di sapere che i tuoi file sono al sicuro nel cloud. Non rimandare, inizia a fare il tuo backup oggi stesso e proteggi ciò che conta di più! Recuperare file cancellati MAC e Windows

Come proteggere i tuoi dati con il backup Mac su Dropbox

Hai mai pensato a quanto sia importante fare il backup del tuo Mac? Con tutti i tuoi file preziosi, foto, documenti e ricordi immagazzinati sul tuo computer, non vorrai mai rischiare di perderli. Ecco perché effettuare regolarmente il backup del tuo Mac è essenziale. E quale modo migliore per farlo se non utilizzando uno dei servizi di cloud storage più popolari al mondo: Dropbox? Ma come fare il backup del tuo Mac su Dropbox in modo semplice e sicuro? Ecco una guida passo-passo per aiutarti a proteggere i tuoi dati preziosi.

Prima di tutto, assicurati di avere un account Dropbox. Se non ne hai ancora uno, puoi iscriverti gratuitamente sul sito di Dropbox. Una volta che hai l’account, accedi utilizzando le tue credenziali. E ricorda, la sicurezza è fondamentale, quindi abilita l’autenticazione a due fattori per proteggere al massimo il tuo account.

Ora che sei connesso, sarai sulla pagina principale di Dropbox. Per iniziare, crea una nuova cartella in cui archiviare i tuoi file di backup. Scegli un nome significativo che ti aiuti a identificare facilmente la cartella. Basta cliccare sul pulsante “Crea” in alto a destra e selezionare “Cartella”. Fatto! Hai creato la tua cartella di backup su Dropbox.

Ora è il momento di caricare i file o le cartelle che desideri salvare. Puoi farlo facilmente utilizzando il sito di Dropbox. Semplicemente fai clic sulla cartella di backup che hai appena creato e poi sul pulsante “Carica” in alto a sinistra. Scegli se desideri caricare un singolo file o un’intera cartella e seleziona i file dal tuo computer. Non ci vuole molto tempo, ed è molto intuitivo.

Se preferisci un’opzione più comoda e automatizzata, puoi utilizzare l’app desktop di Dropbox. Vai al sito di Dropbox e scarica l’applicazione. Una volta completato il download, trova il file “Dropbox.dmg” nella cartella “Download” del tuo Mac e fai doppio clic per avviare l’installazione. Segui le istruzioni sullo schermo per completare l’installazione.

Ora che hai installato l’applicazione sul tuo Mac, avviala. Sarai guidato attraverso il processo di accesso al tuo account Dropbox e avrai la possibilità di selezionare le cartelle da includere nel backup online. Per attivare il backup di Dropbox, fai clic sull’icona di Dropbox nella barra dei menu, quindi seleziona la tua icona nell’angolo in alto a destra e fai clic su “Preferenze”.

Nelle preferenze, vai alla sezione “Backup” e successivamente a “Gestisci backup”. Qui puoi selezionare le cartelle che desideri includere nel backup (se necessario, puoi fare clic su “Altro” per aggiungere cartelle personalizzate) e quindi fai clic su “Salva”.

Ed è tutto! Ora il tuo Mac è configurato per effettuare automaticamente il backup su Dropbox. Ogni volta che apporti modifiche ai tuoi file nelle cartelle selezionate, Dropbox si prenderà cura di sincronizzare automaticamente le modifiche con il cloud, assicurandoti che i tuoi dati siano al sicuro e sempre accessibili ovunque tu vada.

Ricorda di mantenere una connessione internet attiva per consentire a Dropbox di eseguire il backup dei tuoi file. Inoltre, è una buona pratica verificare periodicamente lo stato del backup e assicurarti che tutto stia funzionando correttamente.

Quindi, non lasciare i tuoi preziosi dati al caso. Prendi il controllo e proteggili con il backup Mac su Dropbox. È facile, sicuro e ti offre la tranquillità di sapere che i tuoi file sono al sicuro, anche nel caso in cui il tuo Mac dovesse avere problemi o essere perso. Fai un favore a te stesso e inizia a fare il backup oggi stesso! Installare Windows su Mac e usare entrambi i Sistemi Operativi

Author: Morgana

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.