Come eseguire il backup del tuo MAC

Come eseguire il backup del tuo MAC

Come si esegue il backup del Mac in locale, su un supporto esterno o online in modo che tutte le foto e i file importanti rimangano sani e salvi? Devi assolutamente eseguire il backup del tuo Mac. Se non lo fai, un giorno – forse domani, forse la prossima settimana o il prossimo anno – perderai qualcosa di importante e insostituibile e non ci sarà nulla in futuro che potrai fare se non imprecare e incolpare te stesso. Non dico questo per spaventarti. Lo dico per salvarti. Esegui il backup. Fallo ora. E fallo così.

Perché è necessario eseguire il backup?

Una copia dei tuoi dati non è affatto una copia. Questo perché i dischi rigidi e le unità a stato solido (SSD) si guastano. Sbagliano continuamente. Due copie dei tuoi dati sono sostanzialmente una copia, poiché esiste la possibilità che entrambi possano fare fiasco contemporaneamente.

Per essere sicuro che i tuoi dati siano al sicuro, devi eseguirne il backup in modo da ridurre al minimo le possibilità di perderli. Realisticamente, ciò significa un backup locale, nonché un backup off-site o online.

Che cos’è un backup locale e come lo si fa?

Un backup locale prende i dati dal tuo Mac e li copia su un’altra unità a casa o in ufficio. Entrambe le copie si trovano nello stesso posto, quindi puoi facilmente eseguire il backup quando e se ne hai bisogno e tenerlo aggiornato o ripristinarlo se succede qualcosa di brutto all’originale.

Esistono un paio di modi per eseguire un backup locale. Il primo e più semplice è Time Machine, una funzionalità integrata di Apple.

Cos’è Time Machine e come si usa?

Time Machine è il modo più semplice per eseguire un backup locale. Poiché è integrato in macOS, non è necessario acquistare alcun software aggiuntivo, è sufficiente un’unità esterna per iniziare. Time Machine è persino supportato dai dispositivi di archiviazione di massa (NAS) più diffusi, quindi può ridimensionare tutto ciò di cui hai bisogno.

Time Machine rende il backup del tuo Mac una sorta di esperienza imposta e dimentica. Una volta abilitato, non devi letteralmente fare nient’altro. È sufficiente un disco rigido esterno per archiviare i backup.

Come eseguire il backup del Mac utilizzando Time Machine

Time Machine è una funzionalità di backup integrata sul tuo Mac. Crea automaticamente versioni di backup orarie del computer che coprono le ultime 24 ore, nonché versioni giornaliere e settimanali fino a coprire rispettivamente tutto il mese passato e tutti i mesi precedenti.

Ma per creare veri e propri backup con Time Machine, avrai bisogno di un dispositivo di archiviazione esterno e, ovviamente, un modo per collegarlo al tuo computer, che si tratti di un cavo fisico che si collega a un disco rigido esterno o di utilizzare AirPort Time Capsule.

Ecco come eseguire il backup con Time Machine e un dispositivo di archiviazione esterno

Collegare il dispositivo; una volta che il tuo computer lo avrà riconosciuto, potrebbe apparire una finestra pop-up che ti chiederà se vuoi usarlo con Time Machine.

Puoi scegliere di crittografare il disco di backup o meno spuntando o deselezionando la casella (si consiglia di crittografare), quindi fai clic su “Usa come disco di backup”.

Se il tuo Mac non ti chiede di utilizzare Time Machine, segui le istruzioni di seguito:

  • Fai clic sul simbolo Time Machine nella barra degli strumenti in alto (sembra una freccia curva che punta all’indietro, che circonda un quadrante di orologio) e fai clic su “Apri preferenze Time Machine …”
  • Fai clic su “Seleziona disco di backup” (potrebbe anche essere indicato “Seleziona disco” o “Aggiungi o rimuovi disco di backup”).
  • Fare clic sull’unità esterna e fare clic su “Usa disco”.

Se l’unità non è formattata correttamente per Time Machine, ti verrà chiesto di cancellare tutto da esso in modo che possa essere configurato in modo compatibile.

Dopo aver selezionato il metodo di backup e impostato Time Machine sul tuo Mac, inizierà automaticamente a fare delle copie periodiche del tuo Mac, menzionate sopra. Tieni presente che la prima sincronizzazione potrebbe richiedere molto tempo, a seconda di quanti file hai.

Puoi anche scegliere di creare un backup manualmente tornando all’icona Time Machine nella barra degli strumenti in alto e selezionando “Esegui backup adesso”.

Come eseguire il backup del Mac utilizzando iCloud

Un’altra opzione per il backup del Mac è l’utilizzo di iCloud per archiviare dati e documenti. Per iniziare, devi configurarlo:

  • Assicurarsi che il Mac sia completamente aggiornato andando sul menu Apple nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e cliccando su “App Store” – potrebbe essere necessario login utilizzando il tuo ID Apple – quindi fare clic su “Aggiornamenti” nella barra laterale sinistra.
  • Torna al menu Apple nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e seleziona “Preferenze di Sistema” quindi “iCloud“.
  • Accedi utilizzando il tuo ID Apple e accetta i termini e le condizioni.
  • Scegli se utilizzare iCloud per: i tuoi documenti e dati; l’uso di Trova il mio Mac.

Approfondiamo l’argomento: Come liberare spazio di archiviazione iCloud

Dopo aver completato la procedura descritta sopra, sarai in grado di vedere quali app puoi includere o escludere dal tuo account iCloud, nonché quanti dati di archiviazione occupano attualmente le tue informazioni, su 5 GB gratuiti. Se necessario, puoi scegliere di passare a un account iCloud più grande, ovviamente pagando.

Da quel momento in poi, i dati che hai deciso di salvare verranno automaticamente aggiornati man mano che i tuoi documenti cambiano e crescono. E i tuoi dati archiviati sono quindi accessibili da qualsiasi altro dispositivo, purché utilizzi lo stesso ID Apple.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*