Come eseguire il root di OnePlus 6T con Magisk

By | Giugno 24, 2019
Come eseguire il root di OnePlus 6T con Magisk

Con il recente lancio di OnePlus 6T, l’azienda continua a impressionarci con alcuni dei migliori telefoni per quanto riguarda il rooting e il modding. OnePlus ha reso abbastanza semplice l’avvio e il funzionamento con il processo di root il più veloce possibile. I dispositivi OnePlus seguono gli stessi principi di base utilizzati da Google per i Pixel, che è un’ottima notizia sia per l’utente che per lo sviluppo delle cose.


Che tu sia un professionista del rooting o semplicemente stai per iniziare, OnePlus 6T è una scelta solida per immergerti nella scena del modding. Il metodo più popolare e universale per ottenere l’accesso come root su qualsiasi nuovo dispositivo Android sarà attraverso il metodo di installazione di Magisk. Uno dei principali vantaggi dell’utilizzo di Magisk è la possibilità di impedire l’attivazione del contrassegno SafetyNet di Google, che potrebbe impedire a determinate app di negare l’accesso dell’utente.

Passaggio 1: Sblocca il tuo Bootloader

Prima di iniziare a installare Magisk sul tuo dispositivo, dovrai assicurarti che il tuo bootloader sia sbloccato. Ciò consentirà di installare qualsiasi firmware personalizzato compatibile con il tuo dispositivo. Se non hai ancora sbloccato il bootloader, vai avanti e consulta la guida su come fare.

Passaggio 2: Installare TWRP

Una volta che il bootloader è sbloccato, sarai in grado di andare avanti con l’installazione di TWRP sul tuo dispositivo. Si tratta di un recovery personalizzata necessario per flashare firmware e file ZIP personalizzati, come Magisk. Se non hai ancora installato TWRP sul tuo OnePlus 6T, consulta la guida su come fare.

Passaggio 3: Scarica il Magisk Framework

Ora è necessario scaricare il file ZIP Magisk principale, che contiene sia il sistema Magisk principale che l’app Magisk Manager. L’app fornisce un’interfaccia per l’installazione dei moduli, la gestione delle autorizzazioni relative al root per le app e persino la possibilità di nascondere specifiche app “problematiche” dall’attacco di SafetyNet di Google tramite la funzione Magisk Hide. Scarica il file qui sotto usando il tuo telefono o trasferisci il file dal tuo computer nella cartella “Download” del tuo telefono.

Passaggio 4: Avviare in TWRP

Ora che hai il file Magisk devi ottenere l’accesso come root; è necessario avviare TWRP in modo da poter eseguire il processo di installazione. Apri il menu di accensione del tuo dispositivo premendo a lungo il pulsante di accensione, quindi seleziona “Ripristino”. Se non vedi l’opzione “Ripristino”, dovrai abilitare Riavvio avanzato.

Passaggio 5: Installa Magisk

Se si esegue l’ultima versione di TWRP che decrittografa la memoria interna (3.2.3-6), verrà richiesto di immettere il PIN o la password. Una volta che lo fai, dovresti trovarti nel menu principale di TWRP e pronto per passare all’installazione di Magisk. Inizia toccando “Installa”, quindi vai alla cartella in cui è memorizzato il file ZIP di Magisk. La posizione predefinita di cui la maggior parte dei browser Web salva i file sarà nella cartella “Download”. Tocca il file che desideri installare e avvia il cursore “Scorri per confermare Flash”.

Ora installerà Magisk sul tuo dispositivo, quindi lascia che faccia il suo lavoro e sarai pronto per partire in pochissimo tempo! Una volta che l’hai installato correttamente, vai avanti e tocca “Riavvia sistema” per tornare al tuo sistema operativo. Ora vai nel pannello delle applicazioni del tuo programma di avvio e dovresti notare una nuova app installata chiamata “Magisk Manager”.

Passaggio 6: Verificare lo stato del Root e SafetyNet

Vai avanti e apri l’app di Magisk Manager, e dal menu principale, puoi usare l’opzione “Tocca per avviare il controllo di SafetyNet”. È necessario che venga richiesto di scaricare un’estensione necessaria per l’avvio del controllo di SafetyNet da parte di Magisk. Tocca “Sì” per confermare il download, e dopo pochi secondi, dovresti vedere il fantastico messaggio “SafetyNet Check Success”.

Ciò significa che non solo hai accesso root completo, ma che il tuo dispositivo ha superato i controlli di sicurezza di Google, che è esattamente quello che stai cercando! Non c’è bisogno di preoccuparsi di perdere l’accesso ad app come Netflix, Android Pay e anche alcuni nuovi giochi. Ora sei pronto per esplorare ciò che il mondo del rooting ha da offrire al tuo OnePlus 6T.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.