Come eseguire il root di Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+

By | Novembre 4, 2020
Come eseguire il root di Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+

In questo tutorial, ti mostreremo come sbloccare il bootloader e quindi eseguire il root del Samsung Galaxy Note 10 / Note 10+ usando Magisk. Questa guida supporta le varianti Exynos del Galaxy Note 10 e Note 10+ con i numeri di modello “SM-N970F” e “SM-N975F“, rispettivamente.

Sebbene Samsung abbia fatto un ottimo lavoro creando il suo nuovo software One UI che gira su Note 10 e 10+ out-of-the-box. Ma pone ancora molti problemi alla scena dello sviluppo personalizzato. Ciò è causato principalmente da alcune funzionalità di sicurezza (come KG / RMM StateDEFEX, ecc.) Introdotte dal produttore. Sebbene queste funzionalità siano effettivamente vantaggiose per un utente medio, fungono anche da barriera quando si tratta di cose come il rooting o l’installazione di ripristini personalizzati come TWRP.

Quest’anno, Samsung ha introdotto ancora più complicazioni implementando la propria versione di sistema solo A come root (Maggiori informazioni sul SAR qui ) sulle serie Galaxy S10 e Galaxy Note 10. Lo stesso è stato implementato anche per altri dispositivi OEM, ma la soluzione è piuttosto semplice. 

Nel caso dei dispositivi Samsung, il problema è ancora più profondo perché il bootloader è progettato per caricare solo il file binario del kernel dall’immagine di avvio. Se sei in fase di sviluppo o vuoi conoscere i dettagli tecnici, leggi questo post.

In parole più semplici, il metodo convenzionale di rooting che prevede l’installazione di TWRP prima e poi l’utilizzo di Magisk per il root non funzionerebbe. Ma per fortuna, lo sviluppatore Magisk topjohnwu è stato in grado di trovare un modo, che è di Magisk per la partizione [ / recovery ] del dispositivo. Quindi, ora puoi eseguire il root del tuo Samsung Galaxy Note 10/10 + facilmente, usando Magisk.

Informazioni importanti, avvertenza e dichiarazione di non responsabilità

  • Il rooting del telefono farà scattare il contatore KNOX sul tuo Note 10/10 +. Ciò, a sua volta, invaliderà la garanzia limitata del telefono offerta da Samsung.
  • Dopo il rooting, non sarai in grado di utilizzare alcune funzionalità o app che si basano su KNOX, come Samsung Pay e Secure Folder.
  • Assicurati di seguire prima le istruzioni e di capire esattamente cosa sta succedendo in ogni passaggio. Questo ti aiuterà a eseguire il root del tuo Samsung Galaxy Note 10/10 + senza problemi o errori.
  • Non deviare affatto dalle istruzioni. Se lo fai anche per errore, dovrai ripristinare il firmware di serie ed eseguire un ulteriore ripristino delle impostazioni di fabbrica per ripristinare il telefono. Questo cancellerà anche tutti i dati sul telefono.
  • Noi (TheCustomDroid.com) o qualsiasi membro o lettore del nostro sito non saremo responsabili per eventuali danni causati al tuo dispositivo durante o dopo aver seguito questa procedura.

Prima di procedere

Assicurati che tutti i requisiti indicati di seguito siano pienamente soddisfatti prima di andare alle istruzioni seguenti per eseguire il root di Galaxy Note 10 e Note 10+.


  • Fai prima un backup! Come sempre, ti consigliamo vivamente di eseguire un backup completo di tutti i tuoi dati. Durante l’esecuzione delle istruzioni riportate di seguito, tutti i dati sul Note 10 verranno cancellati più volte. Solo una volta che hai finito con le istruzioni, puoi ripristinare tutti i tuoi dati.
  • Per stabilire una connessione corretta tra il telefono e il PC, scarica l’ultima versione dei driver USB Samsung da qui e installali.
  • Il flashing dei file del firmware sul tuo Note 10 verrà eseguito tramite Odin. Quindi, scarica l’ultima versione di Odin v3.13.3 ed estrai lo zip scaricato sul tuo PC Windows.
  • Avrai anche bisogno di una copia del firmware completo attualmente installato sul tuo telefono. Per verificare, apri il dialer sul tuo dispositivo Note 10 e inserisci * # 1234 #. Il testo corrispondente a “AP” è la versione corrente del software installata sul telefono.
    • È possibile scaricare il firmware stock corrispondente per il Note 10 (SM-N970F) da qui, o per il Note 10+ (SM-N975F) da qui. Se stai utilizzando il firmware più recente, puoi anche utilizzare lo strumento SamFirm.
  • Infine, assicurati che il tuo telefono sia caricato a un livello di batteria sufficiente per evitare arresti improvvisi durante il processo di rooting.

Come eseguire il root di Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+

Ecco una breve panoramica del processo completo: per eseguire il root, devi prima sbloccare il bootloader sul tuo Galaxy Note 10 o Note 10+. Una volta fatto, dovrai estrarre il file del firmware AP dal pacchetto del firmware di serie e applicarlo tramite l’ultima app Magisk Manager. 

Quindi, devi aggiornare il firmware AP patchato (insieme ad altri file firmware) per eseguire il root di Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+. Infine, dovrai eseguire alcuni passaggi aggiuntivi prima di poter avviare il sistema rooted (OS).

Ogni parte di questa procedura è descritta in dettaglio nelle istruzioni seguenti. Il processo potrebbe sembrare un po’ più lungo del “metodo convenzionale”, ma funziona (come testato anche su Galaxy S10 / S10 + / S10e ) e sarebbe facile una volta che ti sarai familiarizzato con esso.

Per tua comodità e comprensione, abbiamo suddiviso le istruzioni di questa guida in quattro passaggi principali. Assicurati di seguirli nell’ordine stabilito e, ancora una volta, non deviarli in nessun momento.

Passaggio 1: sblocca il Bootloader

Il primo passo per eseguire il root è sbloccare il bootloader del tuo Galaxy Note 10/10 +. Fare così:

  1. Vai su “Impostazioni”> “Info sul telefono”> “Informazioni sul software” sul tuo telefono.
  2. Tocca continuamente la sezione “Numero build” finché non vedi “La modalità sviluppatore è stata abilitata!” messaggio sullo schermo.
  3. Ora vai su “Impostazioni”> “Opzioni sviluppatore”.
  4. Trova “Sblocco OEM” e attiva l’interruttore accanto ad esso.
  5. Seleziona “Attiva” quando richiesto per abilitare lo sblocco OEM sul tuo Note 10/10 +.
  6. Ora avvia il telefono in modalità download.
  7. Premere a lungo il pulsante di aumento del volume nella schermata di avviso per accedere alla “modalità di sblocco del dispositivo”.
  8. Infine, premi nuovamente il pulsante Volume su per confermare e sbloccare il bootloader sul tuo Samsung Galaxy Note 10/10 +.
  9. Il telefono si riavvierà automaticamente e cancellerà tutti i dati.
  10. Sebbene il bootloader sia sbloccato, non ti consentirà di eseguire il flashing di binari non ufficiali / personalizzati fino a quando il nuovo servizio “Vaultkeeper” non lo consentirà.
  11. Quindi, per completare il processo, salta la configurazione iniziale e assicurati di connettere il telefono a Internet (tramite dati mobili o WiFi).
  12. Quindi vai su “Impostazioni”> “Opzioni sviluppatore” e assicurati che l’interruttore “Sblocco OEM” sia attivato e disattivato.

Se lo è, il bootloader del tuo telefono è ora completamente sbloccato e può essere aggiornato con binari personalizzati.

Passaggio 2: patchare il file del firmware AP con Magisk

Ora dovrai applicare la patch al file del firmware AP con Magisk, operazione che potrebbe essere eseguita facilmente utilizzando l’app Magisk Manager.

  1. Copia il file del firmware AP estratto (ad esempio AP_N97 [0 o 5] FXXS1 ******. Tar.md5) nella memoria interna del tuo Note 10.
  2. Scarica l’ultimo APK di Magisk Manager da qui.
  3. Installa l’APK scaricato sul tuo Galaxy Note 10/10 +.
  4. Una volta installato, vai al cassetto delle app e avvia “Magisk Manager”.
  5. Toccare “Installa”> “Installa” e selezionare l’opzione “Seleziona e applica patch a un file”.
  6. Accedi alla memoria interna e seleziona il file del firmware AP che hai precedentemente copiato sul telefono.
  7. Magisk Manager ora correggerà il file con l’ultima versione di Magisk.

Al termine del processo, il file del firmware AP patchato risultante (magisk_patched.tar) sarà presente in [Memoria interna] / Download. Ora collega il telefono al PC e copia il file dalla cartella “Download” della memoria interna del telefono in una posizione adatta sul PC.

Passaggio 3: eseguire il root di Galaxy Note 10 / Note 10+ installando il firmware AP patchato

  1. Spegni prima il tuo Galaxy Note 10/10 +.
  2. Collega il telefono al PC tramite il cavo USB, tenendo premuti contemporaneamente i pulsanti Volume su e Volume giù.
  3. Ora vedrai il messaggio di avviso sullo schermo.
  4. Premi il pulsante Volume su per confermare e accedere alla modalità Download sul tuo Galaxy Note 10/10 +.
  5. Avvia lo strumento Odin facendo doppio clic sul file eseguibile “Odin3 V3.13.3.exe”.
  6. Lo strumento Odin rileverà il telefono e la porta “ID: COM” verrà evidenziata.
  7. Fare clic sui seguenti pulsanti di slot e selezionare i file firmware corrispondenti:
    1. BL: seleziona il file del firmware che inizia con “BL”
    2. AP: seleziona il file del firmware AP patchato (magisk_patched.tar)
    3. CP: selezionare il file del firmware che avvia “CP”
    4. CSC: seleziona il file del firmware che avvia “HOME_CSC”
  8. Ora, assicurati che “Auto Reboot” sia deselezionato nella scheda “Opzioni” dello strumento Odin.
  9. Infine, fai clic sul pulsante “Start” per eseguire il flashing dei file e il root del Samsung Galaxy Note 10/10 +.

Al termine del processo di lampeggiamento, dovresti vedere il messaggio “PASS!” messaggio in Odin e il tuo Note 10 dovrebbe essere radicato con Magisk. Aspettare! Non riavviare ancora il telefono nel sistema operativo. È molto importante eseguire prima un ripristino delle impostazioni di fabbrica tramite il ripristino delle scorte e quindi avviare il telefono nel sistema operativo con Magisk, in un modo specifico.

Passaggio 4: eseguire un ripristino delle impostazioni di fabbrica e riavviare nel sistema

Con il tuo Note 10/10+ in modalità download, segui le istruzioni di seguito per avviarlo nel ripristino stock ed eseguire un ripristino delle impostazioni di fabbrica.

  1. Scollega il telefono dal PC.
  2. Ora tieni premuti contemporaneamente i tasti Volume giù e Accensione per uscire dalla modalità di download.
  3. Molto importante: non appena lo schermo si spegne, rilascia rapidamente i pulsanti e tieni premuti i tasti Volume su e Accensione. Continua a tenere premuti i pulsanti finché non vedi la schermata di ripristino delle scorte.
  4. Utilizzare i tasti del volume per evidenziare l’opzione “Cancella dati / ripristino dati di fabbrica” ​​e premere il pulsante di accensione per confermare.
  5. Seleziona “Sì” per confermare e ripristinare le impostazioni di fabbrica del tuo Note 10/10 +.
  6. Al termine del processo, seleziona l’opzione “Riavvia il sistema ora” nel ripristino delle scorte e premi immediatamente i tasti Volume su e Accensione.
  7. Rilascia i tasti una volta visualizzato il messaggio di avviso del bootloader sullo schermo.

Il tuo Samsung Galaxy Note 10 o Note 10+ si avvierà ora nel sistema (OS) rooted con Magisk. Segui le istruzioni sullo schermo e configura il telefono. Una volta terminato, vedrai lo stub di Magisk Manager nel cassetto delle app. Avvia semplicemente l’app e installerà il Magisk Manager completo sul tuo telefono, seguito da un’ulteriore configurazione e riavvio.

Come avviare Galaxy Note 10/10 + in diverse modalità

Poiché Magisk è installato nella partizione / ripristino del tuo dispositivo, d’ora in poi dovrai utilizzare metodi specifici per accedere al sistema di ripristino di serie, senza root o rooted (OS). Questi sono i seguenti:

  • Per avviare il sistema senza root: è sufficiente accendere il telefono utilizzando il pulsante di accensione
  • Per avviare il sistema rooted con Magisk: tieni premuti i pulsanti Volume su e Accensione per avviare e rilascia tutti i pulsanti una volta visualizzato il messaggio di avviso del bootloader.
  • Per avviare Stock Recovery: tieni premuti i pulsanti Volume su e Accensione per avviare. Quindi rilascia il pulsante di accensione e continua a tenere premuto il tasto Volume su una volta visualizzato il messaggio di avviso del bootloader

Domande frequenti (FAQ)

Il processo può essere un po’ confuso all’inizio, quindi abbiamo cercato di rispondere ad alcune delle domande più frequenti di seguito.

  1. È ora disponibile un nuovo aggiornamento per Magisk, come posso aggiornare?
    • Facile, apri Magisk Manager, tocca il pulsante “Aggiorna” e lascia che faccia il resto per te. Secondo lo sviluppatore, per ora puoi aggiornare Magisk solo dall’app Magisk Manager.
  2. Dopo aver eseguito questa procedura e aver effettuato il rooting del mio Galaxy Note 10/10 +, non sono in grado di utilizzare app come Samsung Pay, Secure Folder, ecc. Cosa devo fare?
    • Sei già stato avvertito di questo prima! Il rooting / il flashing di qualsiasi binario personalizzato fa scattare il contatore KNOX, il che significa che non è possibile utilizzare alcuna app che si basi sulla sua integrità. E no, il ripristino del firmware di serie non ripristinerà KNOX allo stock.
  3. Posso eseguire il flashing di Magisk utilizzando un ripristino personalizzato come TWRP per eseguire il root del mio Galaxy Note 10/10 +?
    • No, non puoi. Lo sviluppatore non ha ancora trovato un modo per eseguire il flashing di Magisk nella partizione di ripristino in ripristini personalizzati come TWRP.
  4. È arrivato un nuovo aggiornamento software per il mio dispositivo, posso ripristinare il file tar AP originale o eseguire l’aggiornamento semplicemente eseguendo il flashing del firmware completo tramite Odin?
    • Il ripristino del file AP di serie porterà alla fine a soft brick. In tal caso, dovrai prima eseguire un ripristino completo tramite Odin e quindi ripristinare le impostazioni di fabbrica (cancellare) il dispositivo. Quindi, quando arriva un aggiornamento, scarica semplicemente il firmware stock aggiornato da SamMobile, SamFrew o utilizzando lo strumento SamFirm. Una volta terminato, prendi il nuovo file del firmware AP, patchalo utilizzando Magisk (Passaggio 2) e installa il file del firmware AP aggiornato aggiornato sul telefono (Passaggio 3). Ciò ti consentirà di aggiornare il telefono al firmware più recente senza perdere il root.

Capisco che la procedura potrebbe essere fonte di confusione all’inizio, ma una volta che ci pensi, in realtà è abbastanza semplice. Vorremmo ringraziare il creatore di Magisk topjohnwu, senza il quale, in primo luogo, il rooting dei nuovi smartphone Galaxy non sarebbe stato possibile.

Quindi, sei appena stato in grado di eseguire il root del Samsung Galaxy Note 10 / Note 10+ usando Magisk. Se hai domande sulla procedura di rooting, faccelo sapere tramite i commenti.

Un ringraziamento speciale a topjohnwu per le istruzioni!

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!