Come eseguire il root di Samsung Galaxy S10 / S10+ / S10e (Exynos)

By | Novembre 4, 2020
Come eseguire il root di Samsung Galaxy S10 / S10+ / S10e (Exynos)

In questo tutorial, ti mostrerò come sbloccare il bootloader e eseguire il root del Samsung Galaxy S10, Galaxy S10 + e Galaxy S10e usando Magisk. Il rooting dei dispositivi Galaxy S10 potrebbe essere eseguito senza il ripristino TWRP seguendo una serie specifica di istruzioni come dimostrato in questa guida.

Samsung ha sicuramente migliorato il suo gioco quando si tratta di software, che si tratti della nuova skin One UI o della fornitura di aggiornamenti più veloci ai propri smartphone. Ma è anche noto per aver rovinato i programmi quando si tratta del fronte dello sviluppo come il rooting o il flashing di binari personalizzati (TWRP). Negli ultimi anni, hanno implementato alcune nuove funzionalità di sicurezza nel software che hanno ostacolato il processo di sviluppo come Prenormal RMM StateDEFEX, ecc.

Con la loro ultima linea di punta: la serie Galaxy S10, Samsung ha introdotto ancora più complessità che impediscono agli utenti di eseguire il rooting dei telefoni o di installare binari personalizzati come TWRP, seguendo le vecchie istruzioni. 

Ora, prima di passare alle istruzioni per eseguire il root di Samsung Galaxy S10, S10 + e S10e, prendiamoci un po ‘di tempo per comprendere le nuove modifiche introdotte da Samsung nella serie S10 e come influiscono sul processo di rooting nel suo complesso.

Samsung Galaxy S10 e Magisk Root

Secondo la spiegazione di John Wu su XDA, Samsung ora utilizza la configurazione di sistema come root solo A. Ciò significa che il bootloader non carica nient’altro che la stringa del kernel, il che garantisce che utilizzi il sistema come directory principale. Per affrontarlo, lo sviluppatore ha deciso di installare Magisk direttamente nella partizione di ripristino, ma questo ha avuto alcune complicazioni.

Per risolvere finalmente questo problema, ha introdotto una soluzione che rileva la pressione dei tasti quando il telefono si avvia. Quindi ora poiché Magisk e il ripristino coesistono nella stessa partizione, hai la possibilità di avviare uno di essi utilizzando combinazioni di pulsanti specifiche.

Secondo lo sviluppatore ” A peggiorare le cose “, Samsung ha aggiunto un nuovo servizio “VaultKeeper” che aggiunge un altro blocco prima del “Blocco OEM” del bootloader. La nuova funzionalità di sicurezza bloccherà nuovamente il bootloader una volta abilitato il blocco OEM e cancellati i dati. Lo stato del bootloader viene quindi verificato dopo la configurazione iniziale del dispositivo.


Citando topjohnwu ” Se stai eseguendo un firmware personalizzato con un sistema di riserva, NON provare a cancellare i dati altrimenti potresti finire per murare il tuo dispositivo a causa del vaultkeeper che blocca il tuo bootloader, il che alla fine porterà al bootloader che si rifiuta di avviarsi perché le partizioni non ufficiali sono rilevato. “

Quindi, nel complesso, lo sviluppo di una soluzione di root a prova di errore per i dispositivi Galaxy S10 ha richiesto molto tempo e impegno. E infine, con le istruzioni specifiche fornite da topjohnwu, ora puoi eseguire il root del Samsung Galaxy S10 / S10 + / S10e utilizzando Magisk. Sarebbe generoso da parte degli utenti supportare lo sviluppatore in ogni modo possibile. Se desideri fare donazioni, visita questo thread e segui i link forniti.

Nota importante

Il rooting del telefono cancellerà completamente i dati e farà scattare il contatore KNOX. Ciò significa che la garanzia del tuo telefono sarà nulla (distrutta) e non sarai in grado di utilizzare app come Samsung Pay, Secure Folder, ecc.

Dispositivi supportati

Questa guida è compatibile con i seguenti dispositivi Galaxy S10 con Android 10 e Android 9 Pie, con i numeri di modello corrispondenti.

  • Samsung Galaxy S10: sono supportate le varianti Exynos (nome in codice: beyond1lte) con numero di modello SM-G973F / FD.
  • Samsung Galaxy S10 +: sono supportate le varianti Exynos (nome in codice: beyond2lte) con numero di modello SM-G975F / FD.
  • Samsung Galaxy S10e: sono supportate le varianti Exynos (nome in codice: beyond0lte) con numero di modello SM-G970F / FD.

Requisiti

Assicurati di soddisfare l’elenco dei requisiti indicato di seguito.

Istruzioni per eseguire il root del Samsung Galaxy S10 / S10 + / S10e

Il processo di rooting del Galaxy S10 / S10 + / S10e prevede prima lo sblocco del bootloader. Una volta sbloccato, dovrai recuperare il file “AP” dal firmware Samsung di serie, quindi correggerlo utilizzando Magisk Manager. Infine, devi eseguire il flashing del file AP patchato sul dispositivo utilizzando lo strumento Odin. Inoltre, sarà necessario formattare completamente il dispositivo e seguire alcuni passaggi aggiuntivi prima di poter avviare il telefono nel sistema rooted (OS).

Per rendere l’intero processo più facile da capire, ho suddiviso le istruzioni per eseguire il root del Samsung Galaxy S10 / S10 + / S10e in quattro passaggi principali. Assicurati di seguire prima le istruzioni elencate e di comprendere l’intero processo prima di iniziare a seguirlo.

Passaggio 1: sblocca il Bootloader

Per eseguire il root del Samsung Galaxy S10 / S10 + / S10e, devi prima sbloccare il bootloader. A differenza dei dispositivi precedenti, lo sblocco del bootloader su Galaxy S10 richiede di fare di più che semplicemente attivare l’interruttore di sblocco OEM grazie al servizio VaultKeeper appena implementato.

Il processo è ancora molto semplice, assicurati di seguire le istruzioni come sono elencate di seguito.

  1. Vai su “Impostazioni”> “Info sul telefono”> “Informazioni sul software” sul tuo dispositivo Galaxy S10.
  2. Tocca continuamente la sezione “Numero build” per abilitare le “Opzioni sviluppatore”.
  3. Dovresti vedere il messaggio “La modalità sviluppatore è stata abilitata” sullo schermo.
  4. Torna alle “Impostazioni”, scorri fino in fondo e tocca “Opzioni sviluppatore”.
  5. Tocca l’interruttore “Sblocco OEM” e seleziona “Abilita”.
  6. Ora, spegni completamente il dispositivo e avvialo in modalità download.
  7. Premere a lungo il pulsante di aumento del volume per accedere alla “modalità di sblocco del dispositivo”.
  8. Infine, premi il pulsante Volume su per confermare e sbloccare il bootloader su Samsung Galaxy S10 / S10 + / S10e.
  9. Il telefono ora si riavvierà automaticamente e tutti i dati verranno cancellati.

Ora, sebbene il bootloader del telefono sia stato sbloccato con successo, è importante assicurarsi che il servizio VaultKeeper di Samsung abbia verificato lo stato del bootloader. Senza farlo, non sarai in grado di eseguire il flashing di alcun file binario personalizzato sul telefono.

Per fare ciò, connetti il ​​tuo dispositivo S10 al WiFi quando si avvia e poi salta il resto della configurazione iniziale (non configurare ancora alcun account). Ora, abilita nuovamente “Opzioni sviluppatore” nel menu Impostazioni. Quindi vai su “Impostazioni”> “Opzioni sviluppatore” e assicurati che l’interruttore di sblocco OEM sia attivato e disattivato.

Ora che il bootloader è completamente sbloccato, vai al passaggio successivo per eseguire il root del Samsung Galaxy S10 / S10 + / S10e.

Passaggio 2: applicare la patch al file del firmware AP utilizzando Magisk Manager

  1. Scarica il firmware stock per il tuo dispositivo Samsung Galaxy S10:
  2. Estrai il file del firmware scaricato sul PC. Il nome del file varierà a seconda del dispositivo e del modello. Ma dovrebbe sempre iniziare con “AP”.
  3. Copia il file “AP” (.tar) nella memoria interna del telefono.
  4. Ora scarica l’ultimo APK di Magisk Manager da qui e installalo sul tuo dispositivo Galaxy S10.
  5. Apri l’applicazione Magisk Manager e tocca il pulsante “Installa”.
  6. Tocca di nuovo “Installa” e seleziona “Seleziona e applica patch a un file”.
  7. Accedere all’archivio e selezionare il file tar AP trasferito in precedenza.
  8. Magisk Manager ora applicherà la patch al file e produrrà il file del firmware AP patchato (magisk_patched.tar) in “[Memoria interna] / Download /”.

Ora che hai corretto correttamente il firmware dell’AP, vai al passaggio successivo per eseguire il flashing del file e eseguire il root del tuo Galaxy S10.

Passaggio 3: file del firmware AP con patch flash per eseguire il root di Galaxy S10 / S10 + / S10e

  1. Trasferisci il file “magisk_patched.tar” sul PC.
  2. Esegui lo strumento Odin v3.14.4 sul PC.
  3. Spegni il tuo dispositivo Galaxy S10 e avvialo in modalità download.
  4. La porta “ID: COM” nella finestra di Odin dovrebbe accendersi.
  5. Importante: fai clic sulla scheda “Opzioni” in Odin e deseleziona “Riavvio automatico”.
    • BL: seleziona il file del firmware che inizia con “BL”
    • AP: seleziona il file del firmware AP patchato (magisk_patched.tar)
    • CP: selezionare il file del firmware che avvia “CP”
    • CSC: seleziona il file del firmware che avvia “HOME_CSC”Ora, fai clic sui seguenti pulsanti di slot e seleziona i file del firmware corrispondenti:
  6. Fare clic sul pulsante “Start” per eseguire il flashing del file e eseguire il root del Samsung Galaxy S10 / S10 + / S10e utilizzando Magisk.

Non riavviare ancora il telefono! Per completare la procedura di rooting, è necessario eseguire ulteriormente un ripristino dei dati di fabbrica tramite il ripristino delle scorte e quindi avviare il telefono nel sistema di root con Magisk. Segui semplicemente l’ultimo passaggio di seguito.

Passaggio 4: eseguire il ripristino delle impostazioni di fabbrica e riavviare nel sistema

  1. Scollega il telefono dal PC.
  2. Premere i pulsanti “Accensione” e “Riduzione volume” per uscire dalla modalità di download.
  3. Importante: non appena lo schermo si spegne, premi contemporaneamente i pulsanti “Accensione”, “Bixby” e “Volume su” per avviare il ripristino delle scorte. Assicurati di continuare a premere il pulsante “Volume su” finché non viene visualizzata la schermata di ripristino delle scorte.
  4. Utilizzare i pulsanti del volume per evidenziare l’opzione “Cancella dati / ripristino dati di fabbrica” ​​nel ripristino delle scorte.
  5. Ora premi il pulsante di accensione per confermare l’opzione ed eseguire un ripristino delle impostazioni di fabbrica sul tuo dispositivo Galaxy S10.
  6. Ora, seleziona l’opzione “Riavvia il sistema ora ‘ e premi immediatamente i pulsanti di accensione, Bixby e Volume su insieme finché non viene visualizzata la schermata di avviso del bootloader
  7. Non appena viene visualizzata la schermata di avviso del bootloader, rilascia tutti i pulsanti per avviare il tuo Galaxy S10 / S10 + / S10e nel sistema rooted.

Una volta avviato il dispositivo, completa la configurazione iniziale. Quindi vai al cassetto delle app e avvia Magisk Manager. Una volta avviata l’app, eseguirà tutte le procedure necessarie per impostare le cose. Al termine, il tuo Galaxy S10 si riavvierà automaticamente.

Il tuo Galaxy S10, S10 +, S10e è ora radicato con Magisk! Aspetta, ci sono ancora alcune informazioni importanti di seguito, quindi assicurati di leggerle.

Come avviare Galaxy S10 dopo il rooting

Ora che hai effettuato il root del tuo Galaxy S10, sia il ripristino che Magisk coesisteranno nella stessa partizione. Quindi, lo sviluppatore ha implementato una soluzione che rileverà la pressione dei pulsanti per capire in quale modalità il dispositivo dovrebbe avviarsi.

Quindi, prima di andare, devi prima sapere come funzionerà la sequenza di avvio sul tuo dispositivo dopo la procedura di rooting. Quindi, dovrai seguire istruzioni specifiche per avviare il tuo Galaxy S10 in ripristino o sistema di root (OS) con Magisk.

I passaggi seguenti si riferiscono a quando il telefono è completamente spento. Quindi, per avviare:

  • Sistema senza root: premi il pulsante di accensione per accenderlo normalmente e il tuo Galaxy S10 verrà avviato nel sistema senza root.
  • Sistema radicato con Magisk: tieni premuti i pulsanti di accensione, Bixby e Volume su insieme. Rilascia tutti i pulsanti una volta visualizzata la schermata di avviso del bootloader per avviare il tuo Galaxy S10 nel sistema radicato con Magisk.
  • Recupero stock: tieni premuti i pulsanti di accensione, Bixby e Volume su insieme. Rilascia i pulsanti di accensione e Bixby e continua a tenere premuto il pulsante di aumento del volume quando viene visualizzata la schermata di avviso del bootloader, per avviare il tuo Galaxy S10 in ripristino stock.

Domande frequenti (FAQ)

  1. È arrivato un nuovo aggiornamento per Magisk, come posso aggiornare?
    • È facile. Apri Magisk Manager e tocca il pulsante “Aggiorna” e lascia che faccia il resto per te. Secondo lo sviluppatore, per ora puoi aggiornare Magisk solo dall’app Magisk Manager.
  2. Dopo aver eseguito questa procedura e aver effettuato il rooting del mio Galaxy S10, non sono in grado di utilizzare app come Samsung Pay, Secure Folder, ecc. Cosa devo fare?
    • Sei già stato avvertito di questo prima delle istruzioni. Il rooting / il flashing di qualsiasi binario personalizzato fa scattare il contatore KNOX, il che significa che non è possibile utilizzare alcuna app che si basi sulla sua integrità. E no, il ripristino del firmware di serie non ripristinerà KNOX allo stock.
  3. Posso eseguire il flashing di Magisk utilizzando un ripristino personalizzato come TWRP per eseguire il root del mio Galaxy S10 / S10 + / S10e?
    • No, non puoi. Lo sviluppatore non ha ancora trovato un modo per eseguire il flashing di Magisk nella partizione di ripristino in ripristini personalizzati come TWRP. Tuttavia, se lo desideri, sono disponibili porte TWRP non ufficiali sia per Galaxy S10 che per Galaxy S10 + che vengono fornite con pre-patch con Magisk.
  4. Posso riavviare il bootloader ed eliminare il messaggio di avviso?
    • Il membro senior di XDA robbo1947 ha escogitato una soluzione abbastanza chiara e semplice per bloccare nuovamente il bootloader Galaxy S10 / S10 + / S10e ed eliminare l’avviso del bootloader sbloccato. Puoi leggere le sue istruzioni quiUn enorme ringraziamento a robbo1947 per aver condiviso queste informazioni con noi!
      Tuttavia, tieni presente che questo metodo NON RIPRISTINO IL CONTATORE KNOX. Ciò significa che, anche se blocchi il bootloader, non sarai comunque in grado di utilizzare app / servizi come Samsung Pay, Health, ecc.
  5. È arrivato un nuovo aggiornamento software per il mio dispositivo, posso ripristinare il file tar AP originale o eseguire l’aggiornamento semplicemente eseguendo il flashing del firmware completo tramite Odin?
    • Il ripristino del file AP di serie porterà alla fine a soft brick. In tal caso, dovrai prima eseguire un ripristino completo tramite Odin e quindi ripristinare le impostazioni di fabbrica (cancellare) il dispositivo.
      Quando arriva un aggiornamento, è sufficiente scaricare il firmware stock aggiornato da SamMobile, SamFrew o utilizzando lo strumento SamFirm. Una volta fatto, prendi il nuovo file tar AP e ripeti la procedura di rooting per aggiornare.

Se hai domande riguardanti questo tutorial, i suoi passaggi o qualsiasi cosa relativa al rooting, lascia un commento qui sotto. Cercheremo di aiutarti al meglio delle nostre conoscenze.

Non possiamo concludere questo post senza dare un enorme pollice in alto allo sviluppatore Magisk topjohnwu! Ha sicuramente speso molto tempo e una buona quantità di sforzi per consentire finalmente agli utenti di eseguire il root dei dispositivi Samsung Galaxy S10, Galaxy S10 +, Galaxy S10e.