Nandroid Backup

Nandroid Backup: Guida Completa per Salvare e Ripristinare il Tuo Android – Scopri Come Proteggere Dati e App con Facilità! Il sistema operativo Android offre un’ampia gamma di possibilità grazie alla sua natura open-source, consentendo agli utenti di personalizzare profondamente i propri dispositivi. Di norma, i produttori consegnano gli apparecchi con un bootloader bloccato, una misura di sicurezza per prevenire modifiche non autorizzate al sistema operativo del dispositivo. Tuttavia, molti appassionati di tecnologia decidono di andare oltre, sbloccando il bootloader per esplorare e implementare numerose personalizzazioni. Questo sblocco apre la porta a varie modifiche, come l’installazione di ROM personalizzate, l’applicazione di un ripristino personalizzato come TWRP, e il rooting del dispositivo tramite strumenti come Magisk, oltre a sperimentare con diversi moduli o framework.

Nonostante le opportunità, modificare direttamente la partizione di sistema e la directory radice del dispositivo comporta notevoli rischi. Un piccolo errore può causare un ciclo di riavvio continuo (boot loop) o, nel peggiore dei casi, rendere il dispositivo completamente inutilizzabile (brick). In circostanze normali, si potrebbe ricorrere alle funzionalità di backup e ripristino integrate nel dispositivo. Tuttavia, se il dispositivo non si avvia, queste opzioni non sono disponibili. In casi come questi, esiste un metodo semplice ed efficace per proteggere i dati del dispositivo: il Nandroid Backup. Questo tipo di backup ROM Android permette di salvare non solo i dati, ma anche le partizioni di avvio e persino la partizione EFS, che contiene informazioni cruciali come l’IMEI del dispositivo, tutto tramite il ripristino TWRP.

Creazione di un Backup Nandroid tramite Recupero TWRP

Per preservare i dati del tuo dispositivo Android, la realizzazione di un Backup Nandroid con TWRP Recovery rappresenta una soluzione efficace e sicura. Questo tipo di backup è particolarmente prezioso perché consente di ripristinare il dispositivo anche quando non si avvia correttamente. Per procedere, è necessario soddisfare alcuni requisiti preliminari:

  1. Sblocco del bootloader: Assicurati che il bootloader del tuo dispositivo sia sbloccato. Come sbloccare bootloader Android
  2. Installazione di TWRP: Il tuo dispositivo deve avere TWRP installato e funzionante. Download TWRP Recovery ultima versione
  3. Spazio di archiviazione disponibile: Verifica di avere sufficiente spazio libero sul dispositivo per ospitare il backup. Qual è la migliore app per pulire Android?

Ecco le istruzioni dettagliate per creare un Backup Nandroid usando TWRP Recovery:

  1. Avvio in TWRP Recovery: Riavvia il dispositivo in modalità TWRP utilizzando le combinazioni di tasti specifiche del tuo dispositivo o tramite i comandi ADB. Per usare i comandi ADB, collega il dispositivo al PC via USB (con il Debug USB abilitato), apri il prompt dei comandi nella cartella degli strumenti della piattaforma (parte del SDK e degli strumenti della piattaforma Android) e digita:adb reboot recovery
  2. Selezione dell’opzione Backup: Una volta in TWRP, seleziona l’opzione “Backup”.
  3. Scelta delle partizioni da salvare: È consigliabile selezionare tutte le partizioni disponibili, in particolare la partizione dei Dati, poiché contiene tutte le informazioni del sistema e delle app preinstallate.
  4. Cambio della posizione di backup: Di default, il backup viene salvato nella Memoria Interna. Per cambiarla, tocca su “Seleziona archiviazione” e scegli “Micro SD Card” o “USB OTG” (se supportato).
  5. Modifica del nome del backup: Se desideri, modifica il nome del backup toccando l’opzione “Auto-genera parola chiave” sotto il campo del nome e inserisci il nome desiderato.
  6. Avvio del backup: Con tutte le partizioni selezionate, esegui uno swipe a destra sul pulsante “Swipe to Backup” situato in basso. Attendere il completamento del backup, il tempo necessario dipenderà dalla dimensione delle partizioni.
  7. Riavvio del sistema: Una volta visualizzato il messaggio “<Backup completato in x secondi>”, puoi riavviare il dispositivo nella modalità Sistema.

Suggerimento: È vivamente consigliato di effettuare una copia di questo backup su una scheda SD o su una pen drive utilizzando un cavo USB OTG. Questo perché, in caso il dispositivo non si avvii o subisca danni irreversibili (brick), potrebbe essere difficile accedere alla memoria interna e quindi al backup. Questo processo di salvataggio dei dati serve come una polizza assicurativa per la tua informazione digitale, garantendo che non vada perduta in caso di malfunzionamenti gravi del dispositivo.

Ripristino del Backup Nandroid tramite TWRP

Dopo aver realizzato con successo il backup ROM Android, è essenziale sapere come procedere per il suo ripristino utilizzando la modalità di recupero TWRP. Questa tecnica si rivela cruciale per restaurare completamente il sistema del dispositivo in caso di malfunzionamenti o dati corrotti.

  1. Avvio in modalità TWRP: Per iniziare, è necessario avviare il dispositivo in modalità di recupero TWRP. Questo può essere fatto utilizzando una combinazione di tasti hardware specifici del dispositivo oppure attraverso la modalità fastboot. Nella modalità fastboot, utilizza il tasto del volume per navigare fino all’opzione di avvio TWRP e il tasto di accensione per selezionarla.
  2. Selezione del backup da ripristinare: Una volta entrati nell’interfaccia di TWRP, seleziona l’opzione “Restore” o “Ripristina”. Qui, sotto la voce “Select Package to Restore”, scegli il backup Android che desideri ripristinare. Se il backup è memorizzato su una scheda SD o su una memoria USB, seleziona “Select Storage” per specificare la posizione del backup Nandroid.
  3. Ripristino delle partizioni: Assicurati che tutte le partizioni necessarie siano selezionate per il ripristino. Successivamente, esegui uno swipe verso destra sulla barra “Swipe to Restore” per iniziare il processo di ripristino, che richiederà alcuni minuti per completarsi.

Una volta completato il ripristino del Nandroid Backup tramite la recovery TWRP, il dispositivo può essere riavviato normalmente. Questo processo di ripristino assicura che il dispositivo ritorni allo stato funzionale precedente, come se fosse stato “congelato” al momento del backup.

Considerazioni finali

Queste istruzioni ti hanno guidato attraverso la creazione e il ripristino di un Backup Nandroid mediante TWRP. È fondamentale includere la creazione di un backup Android tra le priorità non appena si sblocca il bootloader del dispositivo e si installa TWRP. In caso di cicli di riavvio continui (boot loop) o di danneggiamento del sistema (brick), il ripristino tramite Nandroid Backup rappresenta una soluzione efficace per recuperare la funzionalità del dispositivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.