Come formattare Mac (MacBook Air o MacBook Pro)

formattare Mac

Se state cercando di vendere o scambiare un vecchio MacBook o di restituire un nuovo Mac acquistato di recente, dovete cancellare tutti i vostri dati personali dal dispositivo. Il modo migliore per farlo? Un reset di fabbrica. Riportando il dispositivo alle impostazioni con cui è uscito dalla catena di montaggio, non solo si cancellano tutte le informazioni personali, ma si ricomincia anche da capo, il che lo rende un modo utile per risolvere i problemi di qualsiasi tipo, dagli altoparlanti Sonos ai computer Windows. Ma formattare Mac non è così semplice come quello di altri dispositivi Apple, come l’Apple Watch, l’HomePod o l’AirTag. Ci sono più cose da sapere. E ci sono più passaggi. Cominciamo.


Leggi anche: Come trovare password portachiavi MAC

Cose da fare prima di formattare un MAC

Eseguire il backup del Mac

Prima di formattare il MAC, è necessario disconnettersi dai propri account (come iCloud e iMessage) ed eseguire un backup del Mac. Time Machine di Apple rende il backup del Mac molto semplice. È possibile trovarlo in Preferenze di Sistema e selezionare Time Machine. Come eseguire il backup di un Mac o di un MacBook Controllate l’età e il sistema operativo del vostro Mac: Se avete un Mac del 2018 o più recente (tutti i Mac M1 e M2 rientrano in questa categoria), avrà il chip di sicurezza T2 di Apple e potrà sfruttare la nuova funzione Erase Assistant, che rende il processo di formattazione MAC molto più semplice, a patto che stiate eseguendo macOS Monterey. Se non si utilizza Monterey o se il Mac è del 2017 o precedente, è necessario utilizzare istruzioni diverse e più complicate. Per sapere di che anno è il vostro Mace quale sistema operativo utilizza:

  1. Selezionate il logo Apple (situato nell’angolo in alto a sinistra della barra dei menu).
  2. Selezionare “Informazioni su questo Mac”.
  3. Se si dispone di un Mac con processore Intel, in Informazioni su questo Mac viene visualizzata la voce “Processore”, seguita dal nome del processore Intel.
  4. Se si dispone di un Mac con Apple Silicon, la stessa voce sarà etichettata come “Chip”, seguita dal nome del chip.

Come formattare un Mac (MacBook Air o MacBook Pro) (macOS Monterey)

Se avete un nuovo Mac con macOS Monterey, riportarlo alle impostazioni di fabbrica è molto semplice grazie al supporto della funzione Erase Assistant. Ecco cosa dovete fare per formattare Mac:

  1. Aprire le Preferenze di sistema. Fate clic sul logo Apple nell’angolo superiore sinistro dello schermo e selezionate Preferenze di sistema dal menu a discesa.
  2. Aprire l’Assistente cancellazione. Fate clic sull’opzione Preferenze di sistema che appare accanto al logo Apple nella barra dei menu e scegliete Cancella tutto il contenuto e le impostazioni nel menu a discesa.
  3. Seguire le indicazioni dell’Assistente cancellazione

Erase Assistant vi guiderà attraverso il processo di ripristino dei dati di fabbrica, che richiederà la disconnessione da iCloud prima del completamento. Una volta seguiti i passaggi, il Mac si riavvierà e tornerà alle impostazioni di fabbrica, con l’eccezione che continuerà a eseguire la versione più recente di macOS invece di quella con cui è stato originariamente rilasciato.

Come formattare MAC (MacBook Air o MacBook Pro con chip Intel o macOS Big Sur e versioni precedenti)

Se avete un Mac del 2017 o precedente, non avrete un processo di ripristino di fabbrica così semplice, anche se il vostro Mac attuale è dotato di macOS Monterey. Questi Mac semplicemente non dispongono dell’hardware necessario per far funzionare l’Assistente cancellazione. Formattare Mac su questi computer vi porterà in un territorio leggermente più tecnico, ma è comunque semplice se sapete cosa state facendo. Se il vostro Mac è un modello del 2018 o successivo, ma è ancora in esecuzione macOS Big Sur o precedente, potete semplicemente passare a Monterey e utilizzare le istruzioni riportate sopra, oppure procedere con il vostro sistema operativo attuale e le istruzioni riportate sotto. Vediamo come formattare il mac:

  1. Uscire da iCloud. Selezionate il menu Apple, quindi Preferenze di sistema dal menu a tendina, scegliete l’icona dell’ID Apple. Selezionate Panoramica nella barra laterale di destra, quindi Esci in basso.
  2. Uscire da iMessage. Aprire l’ app Messaggi, selezionare Messaggi nella barra dei menu e scegliere Preferenze dal menu a discesa. Selezionare iMessage nella finestra a comparsa e fare clic sul pulsante con la dicitura Esci.
  3. Avviare il Mac in Modalità di Ripristino. Spegnete il Mac, quindi riaccendetelo e tenete premuti Opzione, Comando, P e R. Verrà avviata la modalità di recupero. Da qui, selezionare Utility Disco dal menu di ripristino di macOS. Premete il pulsante Continua.
  4. Cancellare l’unità. Selezionate Macintosh HD e selezionate il pulsante Cancella. Lasciate il tipo di formato come impostazione predefinita, a meno che non sappiate cosa state facendo. Seguire le ulteriori richieste per confermare la cancellazione.

Formattare hard disk esterno Mac

La maggior parte dei dischi rigidi esterni è progettata per funzionare con i computer Windows. Pertanto, se si cerca di collegare un disco rigido esterno a un Mac, potrebbe essere necessario formattare l’unità prima di poterla utilizzare. Ecco come formattare hard disk esterno MAC. Nota: se l’unità disco esterna è già stata utilizzata su PC, assicurarsi di eseguire il backup dei file in essa contenuti. Formattare hard disk Mac cancellerà tutti i dati in essa contenuti.

  1. Collegare un disco rigido esterno al Mac. Alcuni dischi rigidi esterni devono essere collegati a una presa di corrente per funzionare.
  2. Andate alla ricerca Spotlight, digitate Utility Disco e fate clic sulla prima opzione. In questo modo si aprirà l’applicazione Utility Disco, dove si troveranno tutte le unità interne ed esterne collegate al Mac.
  3. Fare quindi clic su Visualizza nell’angolo superiore sinistro della finestra e selezionare Mostra tutti i dispositivi.
  4. Fare clic sul disco rigido esterno che si desidera formattare. Si trova sul lato sinistro della schermata, alla voce Dischi rigidi esterni. Per ottenere un risultato ottimale, selezionare il disco (l’opzione più alta nella struttura esterna).
  5. Nel menu superiore, fare clic su Cancella. Si aprirà una piccola finestra pop-up con l’avvertenza che la cancellazione dell’unità cancellerà tutti i dati in essa contenuti e non potrà essere annullata.
  6. Scegliere un nome, un formato e uno schema per l’unità. È possibile scegliere il nome che si desidera e, nella maggior parte dei casi, si dovrebbe scegliere GUID Partition Map per lo schema. Tuttavia, è possibile scegliere tra i seguenti formati: Mac OS Extended (Journaled) è l’opzione migliore per la maggior parte degli utenti Mac, poiché è compatibile con tutti i Mac. APFS (Apple File System) è solo per i Mac più recenti con macOS 10.13 o successivo. exFAT è compatibile sia con i PC che con i Mac. Anche MS-DOS (FAT) è compatibile con Mac e PC, ma è possibile trasferire solo file di dimensioni inferiori a 4 GB.
  7. Una volta terminati i dettagli di configurazione, fare clic su Cancella o Formattare disco esterno Mac. In questo modo l’intera unità verrà immediatamente cancellata.

Se viene visualizzato un messaggio di errore che recita: Il processo di cancellazione non è riuscito. Fare clic su done per continuare, non spaventatevi. Si tratta di un problema causato dall’esecuzione di Time Machine sull’unità esterna. È necessario disattivare Time Machine. È possibile farlo aprendo Preferenze di Sistema e deselezionando la casella accanto a “Esegui backup automatico”, quindi facendo clic su Opzioni accanto a “Mostra Time Machine nella barra dei menu”. Si aprirà un’altra finestra. Fare clic su Annulla per disattivare Time Machine. Dopo aver spento Time Machine, ripetere i passaggi da 4 a 6 per formattare hard disk per Mac.


Conclusione

Una volta seguiti questi passaggi, il Mac verrà resettato in fabbrica e riavviato. Se si desidera utilizzare nuovamente il Mac, è necessario reinstallare macOS. Per farlo, accendete il Mac, selezionate macOS Recovery, selezionate Reinstall macOS e seguite le istruzioni visualizzate sullo schermo.

Leggi anche: Come collegare iPhone a Mac

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.