Come formattare un disco rigido

By | Aprile 16, 2019

Come formattare un disco rigido? Formattare un disco rigido significa la cancellazione delle informazioni sul disco e di istituire un sistema di file in modo che il sistema operativo sia in grado di leggere i dati da e scrivere dati su, l’unità. Per quanto complicato possa sembrare, non è molto difficile formattare un disco rigido con qualsiasi versione di Windows. Tutti i sistemi operativi offrono questa funzionalità e Windows rende tutto più semplice.

Come proteggere un dispositivo USB

Se il disco rigido che si desidera formattare non è mai stato utilizzato o è stato semplicemente cancellato, deve prima essere partizionato. Vedi come partizionare un disco rigido in Windows, per le istruzioni. Una volta partizionato, tornare a questa pagina per sapere come formattare un disco rigido.

Tempo richiesto: il tempo necessario per formattare un disco rigido con Windows dipende quasi interamente dalle dimensioni del disco, ma anche dalla velocità complessiva del computer.



Come formattare un disco rigido in Windows

Segui questi semplici passaggi per formattare un disco rigido con Windows 10, Windows 8, Windows 7, Windows Vista o Windows XP:

Apri Disk Management, il gestore del disco rigido incluso con tutte le versioni di Windows.

  • Apri il Pannello di controllo, nella maggior parte delle versioni di Windows, il Pannello di controllo è più facilmente disponibile dal suo collegamento nel menu Start o nella schermata App
  • Tocca o fai clic su Sistema e sicurezza.
  • Tocca o fai clic su Strumenti di amministrazione nella finestra Sistema e sicurezza. Si trova vicino alla parte inferiore della finestra, quindi potrebbe essere necessario scorrere verso il basso per vederlo.
  • Nella finestra Strumenti di amministrazione che è ora aperta, tocca due volte o fai doppio clic su Gestione computer.
  • Tocca o fai clic su Gestione disco sul lato sinistro della finestra quando si apre Gestione computer. Si trova sotto Archiviazione.

Cerca la quantità di spazio sul disco rigido e il nome del drive. Ad esempio, se si dice  Musica per il nome dell’unità e ha 2 GB di spazio sul disco rigido, è probabile che tu abbia selezionato una piccola unità flash piena di musica.

Sentiti libero di aprire l’unità per assicurarti che sia quella che vuoi formattare, se questo ti fa più sicuro nel sapere se stai per formattare il dispositivo giusto.

Ora che hai trovato l’unità che desideri formattare, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Format per aprire la procedura guidata di formattazione del disco.



Ora è il momento giusto per ricordarti che devi davvero assicurarti che questa sia la strada giusta. Certamente non vuoi formattare il disco rigido sbagliato.

  • Unità esistente: se stai formattando un’unità che hai utilizzato e che contiene dati, controlla in Esplora risorse che la lettera dell’unità che hai scelto in Gestione disco è la stessa di quella che vedi in Explorer e che ha le informazioni che vuoi cancellare. Una volta formattati, i dati esistenti sul disco sono probabilmente irrecuperabili per la maggior parte delle persone.
  • Nuova unità: se si sta formattando una nuova unità, un ottimo modo per dire che è quella giusta è guardare la colonna File System nella parte superiore di Gestione disco. Le unità esistenti mostreranno i file system di NTFS o FAT32 mentre una nuova unità non formattata mostrerà RAW.

Non è possibile formattare l’unità C o qualsiasi altra unità su cui è installato Windows.

La formattazione elimina i dati, ma non li cancella completamente

Quando si formatta un disco in Windows, i dati possono o non possono realmente essere cancellati. A seconda della versione di Windows e del tipo di formato, è possibile che i dati siano ancora lì, nascosti da Windows e altri sistemi operativi, ma comunque accessibili in determinate situazioni. Per cancellare completamente tutte le informazioni e i file presenti sul tuo computer, leggi qui.

Il primo dei numerosi dettagli che tratteremo nei prossimi passaggi è l’etichetta del volume, che è essenzialmente un nome assegnato al disco rigido.

Nella  casella di testo dell’etichetta del  volume, inserire il nome che si desidera assegnare all’unità.

Il prossimo è la scelta del file system. Nella casella di testo File system, selezionare  NTFS. NTFS è il file system più recente disponibile ed è quasi sempre la scelta migliore. FAT32 (il FAT – che in realtà è FAT16 – non è disponibile a meno che l’unità sia 2 GB o inferiore) se le istruzioni del programma che si intende utilizzare sull’unità sono specificate in tal senso.

Nella casella di testo Dimensione unità di allocazione, selezionare Predefinito. Verrà scelta la dimensione di allocazione ottimale in base alla dimensione del disco rigido. Non è affatto normale impostare una dimensione di unità di allocazione personalizzata durante la formattazione di un disco rigido in Windows.

La prossima è la casella di controllo Esegui un formattazione veloce. Windows controllerà questa casella per impostazione predefinita, suggerendo di eseguire un “format veloce”, ma ti consigliamo di deselezionare questa casella in modo che venga eseguito una “formattazione standard”.

L’opzione di formattazione finale è l’impostazione Abilita compressione file e cartelle che è deselezionata per impostazione predefinita, consigliamo di lasciarla deselezionata.

La funzionalità di compressione di file e cartelle consente di scegliere file o cartelle da comprimere e decomprimere al volo, offrendo potenzialmente un notevole risparmio di spazio su disco. Il lato negativo qui è che le prestazioni possono essere ugualmente influenzate, rendendo il tuo uso quotidiano di Windows molto più lento di quanto opererebbe senza la compressione abilitata.

La compressione di file e cartelle ha scarso utilizzo nel mondo odierno con i dischi rigidi molto grandi e molto economici. In tutte le occasioni, tranne le più rare, un computer moderno con un disco rigido di grandi dimensioni utilizza meglio tutta la potenza di elaborazione possibile e salta il risparmio di spazio sul disco rigido.

Rivedi le impostazioni che hai effettuato negli ultimi passaggi e poi fai clic su OK.

Come promemoria, ecco cosa dovresti vedere:

  • Etichetta del volume: [etichetta a tua scelta]
  • File system: NTFS
  • Dimensione dell’unità di allocazione: predefinita
  • Esegui una formattazione veloce: deselezionata
  • Abilita la compressione di file e cartelle: deselezionata

Di solito, Windows ti avvisa prima che tu possa fare qualcosa di dannoso, e la formattazione del disco rigido non fa eccezione.

Fare clic su OK per confermare il messaggio di avviso relativo alla formattazione dell’unità.

Puoi controllare i progressi osservando l’indicatore Formattazione: xx%  sotto la colonna Stato nella parte superiore di Gestione disco o nella rappresentazione grafica del tuo disco rigido nella sezione inferiore.

Questo è tutto! Il tuo disco rigido è stato formattato ed è pronto per l’uso con Windows. Puoi comunque utilizzare la nuova unità come desideri: backup di file, salvataggio di musica e video, ecc.

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.