Come installare gli aggiornamenti OTA su Android con root

By | Novembre 3, 2020
Come installare gli aggiornamenti OTA su Android con root

È arrivato un aggiornamento OTA, ma non puoi installarlo perché il tuo dispositivo Android è root? Bene, questo è un noto svantaggio del root di Android. In questa guida imparerai come installare gli aggiornamenti OTA su dispositivi Android con root utilizzando Magisk. 

Utilizzando il metodo fornito in questa guida, sarai anche in grado di mantenere il root e TWRP dopo aver installato l’aggiornamento OTA. Prima di andare oltre, diamo una rapida occhiata a cosa sono gli aggiornamenti OTA e come funzionano.

Cos’è un aggiornamento OTA?

Un aggiornamento OTA noto anche come aggiornamento over-the-air è un metodo wireless per ricevere e installare aggiornamenti al software di un dispositivo Android.

Viene inviato in remoto dal produttore del dispositivo (noto anche come “OEM”) ed è il modo più semplice ed efficace per aggiornare il software di un dispositivo Android all’ultima versione disponibile. Una volta ricevuto un aggiornamento OTA, viene installato automaticamente o richiede all’utente di scaricarlo e installarlo manualmente.

Quindi, come si installa un aggiornamento OTA su un dispositivo Android con root? Ne saprai di più nella prossima sezione. Continua a leggere.

Perché non è possibile installare automaticamente gli aggiornamenti OTA sui dispositivi Android con root?

Il rooting di un dispositivo Android è ottimo, offre all’utente un enorme controllo sul software del dispositivo e consente di apportare qualsiasi tipo di modifica ad esso. Tuttavia, presenta i suoi inconvenienti. Il più grande è perdere la capacità di scaricare e aggiornare gli aggiornamenti automatici OTA (over-the-air). E gli utenti (in genere che sono nuovi sulla scena) spesso tendono a trascurare questo fattore quando eseguono il root del proprio dispositivo Android.

In Android 5.0 e versioni successive, Google ha introdotto il concetto di OTA basato su blocchi. Questo nuovo meccanismo esegue alcuni controlli di blocco pre-OTA per verificare l’integrità del software del dispositivo. In parole povere, una volta iniziata l’installazione, le partizioni del dispositivo (come sistema, avvio, fornitore, dtbo, ecc.) Vengono controllate per eventuali modifiche come Root, TWRP, ecc. E se rilevato, l’aggiornamento OTA non verrà installato.


Magisk Root, partizioni A / B e aggiornamenti OTA

Ma grazie a Magisk, puoi installare facilmente gli aggiornamenti OTA su dispositivi Android con root senza perdere il root. Per coloro che non lo sanno, Magisk è un’interfaccia universale senza sistema che ti consente di apportare modifiche al software del tuo dispositivo Android senza sistema, cioè senza alterare la partizione / system.

Non solo, si è anche sviluppata per essere la più importante soluzione di rooting moderna per Android utilizzando MagiskSU. Vuoi saperne di più su come è nato? Allora non c’è modo migliore se non ascoltare la storia direttamente dal suo creatoretopjohnwu.

Lo sviluppatore ha ideato due metodi diversi per installare Magisk e eseguire il root dei dispositivi Android:

  1. Il primo metodo segue il processo tradizionale di installazione di una recovery personalizzata (TWRP, OrangeFox, ecc.) E quindi di utilizzarlo per eseguire il flashing dello zip di installazione di Magisk (pacchetto root). Ma poiché installerai una recovery personalizzata durante questo metodo, sarà ancora più difficile accettare gli aggiornamenti OTA. Quindi, per riacquistare la capacità di eseguire aggiornamenti OTA automatici o installarli manualmente, è necessario prima disinstallare / rimuovere root e altre modifiche applicate al software. Inoltre, ripristina il ripristino Android di serie sul tuo dispositivo.
  2. Il secondo metodo è stato introdotto quando Google ha rilasciato per la prima volta i dispositivi Google Pixel nel 2016. Questi dispositivi sono dotati di un doppio sistema di partizione A / B per supportare aggiornamenti senza interruzioni e hanno rimosso completamente la partizione di ripristino dai dispositivi. Quindi, il primo metodo è fallito rigorosamente. Questo nuovo metodo prevede l’applicazione di patch all’immagine di avvio di serie utilizzando Magisk e quindi il flashing dell’immagine di avvio con patch tramite Fastboot.

La parte migliore del rooting del tuo dispositivo Android con Magisk è che ti dà la possibilità di installare facilmente gli aggiornamenti OTA. Quindi, segui le istruzioni di seguito su come farlo.

Nota: se devi fare l’aggiornamento da Android 10 ad Android 11, assicurati di eseguire l’aggiornamento a Magisk 21.0 o all’ultima versione di Magisk Canary. v20.4 le versioni precedenti non supportano Android 11.

Come installare gli aggiornamenti OTA su dispositivi Android con root?

Ora, poiché la maggior parte dei nuovi dispositivi Android OEM viene fornita con lo schema di partizione A / B, gli aggiornamenti OTA vengono installati senza problemi nello slot inattivo. Quando esegui il root utilizzando Magisk, viene installato solo nello slot attualmente attivo del tuo dispositivo Android. Pertanto, gli slot / le partizioni inattive rimangono invariate.

Quando arriva un OTA, puoi semplicemente ripristinare l’immagine di avvio stock da Magisk Manager, quindi installare l’aggiornamento OTA nello slot inattivo. E infine, subito prima di riavviare il telefono, puoi installare Magisk nello slot inattivo per preservare il root dopo l’aggiornamento.

Ti ho confuso le idee? Non preoccuparti, le istruzioni seguenti ti guideranno attraverso l’intero processo in dettaglio. Per tua comodità, abbiamo suddiviso le istruzioni in 5 passaggi diversi in modo che tu possa capire esattamente cosa stai facendo.

Passaggio 1: disabilita gli aggiornamenti automatici del sistema in Impostazioni

In Android 8.0 Oreo (e versioni successive), Google ha introdotto un nuovo criterio di aggiornamenti automatici che scarica e installa gli aggiornamenti OTA non appena sono disponibili.

Anche se questo è ottimo per un utente Android medio, ma non per coloro che hanno effettuato il root dei propri dispositivi. Per aggiornare il tuo telefono Android con root, devi prima impedire al sistema di installare automaticamente gli aggiornamenti senza il tuo riconoscimento.

Segui semplicemente i passaggi seguenti per disabilitare gli aggiornamenti automatici del sistema in Android:

  1. Vai al menu Impostazioni sul tuo dispositivo Android.
  2. Navigare tra le impostazioni e selezionare il menu Info sul telefono.
  3. Scorri fino in fondo e trova la sezione Numero build.
    • Nota: nel caso di alcuni dispositivi OEM, la sezione Numero build potrebbe essere ulteriormente nidificata nel menu Impostazioni. Ad esempio, nei dispositivi Samsung Galaxy, dovrai andare su Impostazioni → Informazioni sul telefono → Informazioni sul software.
  4. Ora, tocca continuamente la sezione “Numero build” per cinque (5) volte per abilitare le “Opzioni sviluppatore” sul tuo dispositivo.
  5. Una volta abilitato, vai su Impostazioni → Sistema → Opzioni sviluppatore.
  6. Scorri verso il basso e disattiva l’opzione Aggiornamenti automatici del sistema.

Passaggio 2: ripristinare l’immagine di avvio di riserva quando è disponibile un’OTA

Ora il tuo dispositivo Android è rootato ed è arrivata una notifica di aggiornamento OTA. Quando è disponibile un aggiornamento OTA, sarà necessario ripristinare l’immagine di avvio di serie (e dtbo, se applicabile) e disinstallare Magisk dallo slot corrente.

Per farlo, vai al cassetto delle app e avvia l’appMagisk Manager“. Quindi tocca il pulsante DISINSTALLA e seleziona l’opzione RESTORE IMAGES. Ora dovresti vedere il messaggio “Restoration done!” sullo schermo.

Non! Assolutamente non riavviare il telefono ora, altrimenti Magisk verrà disinstallato completamente.

Passaggio 3: installa l’aggiornamento OTA sul tuo dispositivo Android con root

Ora, con l’immagine di avvio di serie ripristinata, puoi installare liberamente l’aggiornamento OTA sul tuo dispositivo Android con root. Basta andare su Impostazioni del dispositivo → Sistema → Aggiornamento del sistema e premere il pulsante “Scarica e installa“.

Al termine dell’installazione, ti verrà chiesto di riavviare il telefono. NON RIAVVIARE ANCORA IL DISPOSITIVO! Vai semplicemente al passaggio successivo.

Passaggio 4 [Facoltativo]: conservare il ripristino TWRP dopo l’installazione OTA

Questo è un passaggio facoltativo e da seguire solo se hai installato Magisk utilizzando il ripristino TWRP (Metodo 1). Ti consentirà di mantenere il ripristino TWRP dopo l’installazione dell’aggiornamento OTA.

Per questo, dovrai scaricare e installare “TWRP A / B Retention Script” ( da XDA Recognized Developer osm0sis ) da Magisk Manager. A tale scopo, attenersi alla procedura seguente:

  1. Vai al cassetto delle app e avvia l’app Magisk Manager.
  2. Tocca l’icona del menu (3 linee orizzontali) in alto a sinistra nella finestra dell’app.
  3. Seleziona “Download“.
  4. Ora cerca nel repository dei moduli “TWRP A / B Retention Script“.
  5. Quindi, tocca l’icona di download e seleziona l’opzione Installa.

Lo script dovrebbe ora essere installato sul tuo telefono. Non c’è più niente che dovresti fare per questo ora. Lo script farà il suo lavoro e preserverà TWRP al termine dell’installazione OTA.

Passaggio 5: conserva Magisk Root dopo l’installazione OTA

Il passaggio finale per installare Magisk nello slot inattivo. Ciò manterrà il root al termine dell’installazione OTA e il dispositivo viene riavviato nel sistema operativo aggiornato.

  1. Apri Magisk Manager.
  2. Tocca il pulsante “INSTALL” e seleziona l’opzione “INSTALL“.
  3. Seleziona ” Installa su slot inattivo (dopo OTA) ” quando ti viene chiesto di scegliere il metodo di installazione.
  4. Infine, tocca “SI” per confermare quando il messaggio di avviso appare sullo schermo.
  5. Magisk verrà ora installato nello slot inattivo.
  6. Al termine del processo, tocca il pulsante “Riavvia“.

Magisk Manager ora forzerà il passaggio del tuo dispositivo Android allo slot inattivo in cui è stato installato l’aggiornamento OTA. Ciò contribuirà a prevenire eventuali verifiche post-OTA che il sistema potrebbe aver effettuato.

Questo è tutto! Hai appena installato con successo un aggiornamento OTA sul tuo dispositivo Android rootato con Magisk. Quindi, la prossima volta che arriva un aggiornamento OTA, puoi seguire le stesse istruzioni per aggiornare il tuo dispositivo, e anche questo senza perdere il root.

In caso di domande sulle istruzioni / procedure elencate qui, non esitare a contattarci. Cercheremo di aiutarti al meglio delle nostre conoscenze. Assicurati di menzionare il nome del tuo dispositivo (numero di modello se applicabile) e il numero di build del software installato. Questo ci consentirà di aiutarti in modo rapido ed efficiente.

(Fonte / documentazione ufficiale Magisk )

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!