Recovery CWM: Guida e Consigli Pratici

By | Ottobre 18, 2023
Recovery CWM

Molti individui non sono a conoscenza della natura di ClockworkMod Recovery. CWM è assimilabile a un’interfaccia testuale che la stragrande maggioranza dei dispositivi elettronici avvia durante la loro sequenza di inizializzazione. In sostanza, per un periodo di tempo limitato, il sistema operativo familiare a tutti noi viene temporaneamente sostituito da un programma indipendente. Questo è paragonabile a un attore che lascia temporaneamente il palcoscenico a un sostituto per eseguire una scena particolarmente complessa. Attraverso l’utilizzo della CWM, gli utenti hanno la capacità di effettuare azioni che normalmente sarebbero considerate impensabili, rientrando in quella che viene definita categoria di operazioni di “basso livello”. Per esempio, è come avere uno strumento speciale che ti permette di aprire il cofano della tua auto e modificare direttamente il motore, anziché semplicemente guidarla.


Questa particolare recovery trova la sua applicazione predominante negli smartphone che funzionano attraverso il sistema Android. La CWM Recovery, creazione di uno degli hacker più illustri, si attiva solamente attraverso l’implementazione di una serie specifica di istruzioni impartite al dispositivo. Per chiarire, i passaggi per attivare la CWM potrebbero includere:

  1. Spegnere il dispositivo.
  2. Premere una combinazione specifica di tasti hardware (ad esempio, volume su + tasto di accensione).
  3. Navigare attraverso l’interfaccia usando i tasti del volume per selezionare opzioni specifiche.

Questa sequenza di azioni è paragonabile all’inserimento di una combinazione segreta che apre un passaggio nascosto in un videogioco, rivelando un mondo di possibilità prima inaccessibili. Per coloro che sono interessati ad esplorare le funzionalità avanzate offerte dalla CWM Recovery, è essenziale procedere con il download CWM Recovery da una fonte affidabile, assicurandosi che la versione scaricata sia compatibile con il proprio modello di dispositivo. Questo passaggio è cruciale per evitare potenziali problemi di compatibilità o malfunzionamenti del dispositivo, similmente a quando si sceglie il giusto tipo di carburante per un veicolo per garantirne il corretto funzionamento.

Installazione di Recovery CWM su Android senza l’uso di un PC

Se non sei un “esperto di tecnologia” o semplicemente preferisci evitare le complessità legate all’installazione di ROM personalizzate, puoi optare per questo metodo pratico per installare Recovery CWM utilizzando una delle applicazioni indicate di seguito.

L’unico prerequisito per questo metodo è che il tuo dispositivo deve essere già stato sottoposto a root. Inoltre, è imperativo effettuare un backup dei tuoi dati per prevenire la perdita delle informazioni nel caso peggiore in cui qualcosa non vada come previsto.

Per installare CWM Recovery, sarà necessario effettuare il root del tuo dispositivo. Questa operazione invalida la garanzia esistente del telefono e impedisce la ricezione di correzioni di bug dal produttore del dispositivo. Pertanto, è importante essere consapevoli delle possibili conseguenze prima di iniziare il processo.

Gestione ROM e Recovery CWM

L’app ROM Manager è uno strumento indispensabile per gli utenti che hanno effettuato il root dei loro dispositivi Android. Si caratterizza per la sua interfaccia utente semplice e minimale, la quale facilita l’installazione di ROM, la gestione di backup e altre operazioni avanzate.

ROM Manager:

  1. Innanzitutto, scarica ROM Manager dal Google Play Store e procedi con l’installazione.
  2. Avvia l’applicazione. Apparirà un messaggio riguardante gli aggiornamenti disponibili; premi su OK per continuare.
  3. Se è la tua prima esperienza con la personalizzazione di un dispositivo Android, seleziona la prima opzione “ClockworkMod Recovery” nella sezione “Install or Update Recovery”.
  4. Successivamente, ti sarà richiesto di verificare il modello del tuo telefono; conferma e procedi.

Se il tuo dispositivo non appare nell’elenco, potrebbe non essere supportato. Per ulteriore conferma, clicca su “Device Not Listed Above” e, molto probabilmente, il sistema suggerirà di installare manualmente la Recovery. Se anche questa soluzione non dovesse funzionare, potresti provare l’applicazione qui sotto descritta o, in alternativa, adottare un metodo manuale per completare l’operazione.

Flashify

Flashify, come suggerisce il nome, offre la possibilità di eseguire il flash di boot e recovery .img e di organizzare la tua coda di flash. Tuttavia, l’app è gratuita per un massimo di 3 installazioni al giorno; superato questo limite, è possibile estendere la funzionalità tramite acquisti in-app.


Guida all’Uso di Flashify:

  1. Per iniziare, scarica Flashify dal Play Store e avviala.
  2. Accetta la Clausola di esclusione di responsabilità e concedi i permessi di root a Flashify cliccando su “Consenti”.
  3. Prima di procedere con il flash del recovery, è consigliabile effettuare un backup del tuo recovery originale. Seleziona BACKUP/RESTORE >> Backup current recovery, nomina il tuo backup e scegli dove desideri salvarlo. Infine, seleziona “Back it up!”
  4. Con il backup al sicuro, vai alla scheda FLASH e scegli “Recovery image”, poi opta per “Download CWM”. Verrà mostrato un elenco di file .img da cui dovrai selezionare l’immagine CWM Recovery più recente (di solito è la prima).
  5. Attendi che il file venga scaricato, esegui il flash e, a operazione completata, clicca su “Reboot Now”. Ecco fatto! Il tuo dispositivo sarà ora dotato della più recente CWM Recovery.

Installazione di Recovery CWM tramite PC

Se nessuna delle applicazioni Android menzionate in precedenza ti ha aiutato nell’installazione di CWM Recovery, questo è il secondo e ultimo metodo a tua disposizione. Per semplificare la guida all’installazione, l’abbiamo suddivisa in 3 parti, così da poter procedere senza difficoltà.

Installazione dei Driver ADB e Fastboot

  1. Per iniziare, la prima cosa che devi fare è installare i driver ADB sul tuo PC.
  2. Dopo aver scaricato il file .exe, avvia il file adb.exe per iniziare il processo di installazione.
  3. Al termine, segui la procedura guidata di installazione e crea un’icona sul desktop.
  4. Una volta installato lo strumento, avvialo dall’icona sul desktop denominata “Minimal ADB and Fastboot”. Ora dovresti vedere una finestra di comando aperta; con questa finestra aperta, puoi ora inviare comandi ADB e Fastboot al tuo dispositivo.

Per collegare il tuo dispositivo con ADB, segui i passaggi seguenti.


Abilitazione del Debug USB Installazione di CWM Recovery usando un PC

  1. Apri le impostazioni del tuo telefono, vai a Sistema e seleziona Informazioni sul telefono. Ora scorri fino in fondo e tocca Numero di build 7 volte. Riceverai una breve notifica che indica che sei ora uno sviluppatore.
  2. Torna indietro e clicca su Avanzate, seleziona Opzioni sviluppatore e cerca il debug USB.
  3. Una volta trovato, attivalo e riceverai una richiesta di conferma per le modifiche che stai per apportare, quindi clicca su OK, e hai completato questa parte.

Installazione di ClockworkMod tramite ADB

  1. Prima di tutto, scarica l’ultimo file .img di CWM Recovery da qui.
  2. Successivamente, vai all’unità C e cerca la cartella ADB (C:/ADB) e aprila.
  3. Ora, rinomina il file ClockworkMod Recovery scaricato in recovery.img e incollalo nella cartella ABD.
  4. Nello spazio vuoto all’interno della cartella, fai Shift + clic destro e seleziona Apri finestra di comando qui.
  5. Collega il tuo dispositivo al PC tramite un cavo USB e poi esegui il seguente comando per assicurarti che il tuo dispositivo sia rilevato:adb devices
  6. Se vedi il tuo dispositivo elencato, inserisci il comando successivo:adb reboot bootloader
  7. Ora, attendi fino a che il tuo telefono si riavvia in modalità bootloader. Poi apri il tuo telefono in modalità Fastboot e digita il seguente comando premendo Invio:fastboot flash recovery recovery.img
  8. Questo comando installerà la recovery sul tuo telefono e, infine, per riavviarlo, esegui il comando seguente:fastboot reboot

Ecco, questo è tutto. Hai installato con successo ClockworkMod Recovery sul tuo dispositivo.

Confronto tra Recovery: CWM e TWRP

Dando seguito alla promessa fatta in precedenza, ecco una comparazione imparziale tra i più noti sistemi di recovery personalizzati. È innegabile che un tempo ClockworkMod fosse una recovery molto utilizzata, ma attualmente non compete più, con TWRP che domina incontrastata!

Cessazione degli Aggiornamenti di ClockworkMod Recovery

La società di software responsabile dello sviluppo di CWM ha interrotto la produzione di nuove versioni, il che significa che non esistono rilasci di nuove immagini di ClockworkMod Recovery per gli smartphone e tablet Android di massa. Questa cessazione ha portato a una drastica riduzione nelle opzioni di download CWM Recovery attuali.

Potrebbe essere difficile trovare informazioni precise a riguardo online, ma una semplice ricerca su Google per l’immagine recovery CWM più recente rivelerà una mancanza di aggiornamenti sulle immagini personalizzate di ClockworkMod negli ultimi 5 anni. Pertanto, effettuare commenti sulla sua interfaccia utente o sulle opzioni di backup/ripristino in confronto a TWRP non ha più senso.

TWRP: La Scelta Migliore

Da quanto sopra, risulta evidente quale sia l’opzione più vantaggiosa per gli utenti; si tratta senza dubbio del Team Win Recovery Project, anche prendendo in considerazione altri aspetti essenziali. Nonostante ciò, potresti ancora trovare persone che utilizzano CWM Recovery, ma qual è il punto di adoperare un sistema obsoleto quando esiste un’alternativa più valida?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.