Come installare un widget su Android?

Come installare un widget su Android?

Da quando ho iniziato i miei primi passi con Android, sulla mia strada, ho incontrato spesso dei neofiti che mi chiedono come fare questo o quello. Per aiutarli, ho deciso di scrivere un nuovo semplice tutorial in cui spiegherò cos’è un widget e come posizionarlo sulla schermata iniziale o di blocco del dispositivo.


Molte applicazioni offrono widget, ovvero l’accesso a una funzione direttamente dalla schermata principale. I più noti sono senza dubbio i widget meteo che consentono di avere una panoramica del tempo e della temperatura direttamente in una piccola finestra. (widget) Come installare un widget su Android?

Come installare un widget su Jelly Bean o una versione precedente

Con Android 4.3 Jelly Bean o versione precedente, è certamente possibile aggiungere widget, ma il metodo può variare a seconda dell’interfaccia del produttore. Sony, ad esempio, non ha aspettato che KitKat consentisse ai propri utenti di aggiungere widget dal desktop. Molti altri, d’altra parte, fanno le cose in modo diverso. In linea generale ecco come fare:

  • Apri il menù dove sono le tue applicazioni.
  • Fai clic sulla scheda Widget in alto a destra (accanto ad “App”).
  • Scegli il widget che desideri e resta con il dito appoggiato su di esso.
  • Posizionalo dove vuoi.

Questo è tutto! E ‘stato abbastanza semplice, giusto?


Come installare un widget su KitKat o superiore

Android 4.4 KitKat ha apportato diverse modifiche ed alcuni utenti hanno avuto delle difficoltà. Non ti preoccupare, la possibilità di aggiungere un widget alla schermata iniziale non è stata rimossa, ma solo modificata.

Per installare un widget su KitKat o superiore:

  • Vai sulla schermata vuota dove vuoi inserirlo.
  • Fai una lunga pressione su questa schermata vuota.
  • Tra le tre opzioni visualizzate, scegli “Widget” per scegliere il widget desiderato.
  • Una volta scelto, tieni premuto per aggiungerlo alla schermata principale.

Per coloro che conoscono il sistema operativo Android già da un po di tempo, avranno notato che spesso Google ritorna alle origini. Questo perché alcune versioni molto vecchie di Android consentivano anch’esse l’installazione dei widget dal desktop.

All’epoca, tenendo premuto il dito su una schermata vuota “iniziale”, potevate visualizzare i widget, solo che non sembravano “anteprime”, ma li trovavamo sotto la forma di un elenco in scorrimento verticale.


E’ vero che i widget consumano batteria?

Di per sé, un widget consuma pochissima energia, questo è vero quando si tratta di un orologio o di un blocco note. D’altro canto, per i servizi meteorologici, le applicazioni come Twitter, Facebook o qualsiasi altro widget, il consumo aumenta.

Questi strumenti sono noti per essere “energivori” perché si sincronizzano regolarmente. Questa sincronizzazione richiede l’accesso a Internet e il problema principale deriva dalle tante connessioni eseguite in un lasso di tempo. Tieni presente che uno smartphone consuma di più durante la connessione, quando inizia la ricerca della rete.

Detto questo, invece di rimuovere queste applicazioni dal desktop, vai nelle Impostazioni> Account e sincronizzazione e disattiva la sincronizzazione automatica. In questo modo, i tuoi widget non si aggiorneranno da soli.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*