Come migliorare il segnale GPS del tuo smartphone Android

By | Aprile 17, 2019

Come migliorare il segnale GPS del tuo smartphone Android. L’antenna GPS è una delle caratteristiche fondamentali dello smartphone poiché consente l’utilizzo di servizi di mappatura. Avere un buon segnale GPS è molto importante per alcuni giochi, come Pokémon GO, o alcune app, come Waze. Spieghiamo di seguito come migliorare il segnale GPS del tuo smartphone Android.


Le migliori app GPS e di navigazione offline per Android

Perché è importante migliorare il segnale GPS?

Il GPS viene utilizzato dallo smartphone o più precisamente da molte applicazioni. Sia con Pokémon Go, andare dal punto A al punto B con Waze, trovare ristoranti più vicini su Maps (o la sua alternativa ), incontrarsi con un app di incontri o la posizione geografica o altro. Qualsiasi applicazione che deve sapere la tua posizione, è importante che il servizio sappia esattamente dove ti trovi.

Come funziona il GPS di uno smartphone?

Il primo passo per migliorare il segnale GPS è capire come funziona il nostro GPS. Il GPS è un servizio di posizionamento satellitare globale che l’esercito degli Stati Uniti ha iniziato a sviluppare nel 1973 e dal 1995 può essere utilizzato pubblicamente. Il servizio è iniziato con 24 satelliti in orbita e nel 2016 c’erano 31 satelliti.

I nostri smartphone comunicano con questi satelliti grazie a un’antenna GPS situata nel nostro smartphone. Questa antenna è controllata da un driver che il produttore inserisce nel sistema operativo. Pertanto, la qualità del segnale ricevuto dipende da tre fattori principali:

  • il numero di satelliti con cui comunichiamo
  • la qualità dell’antenna GPS del tuo smartphone
  • la corretta implementazione dei driver nel sistema.

Sugli ultimi due fattori, è molto difficile avere influenza poiché queste sono cose controllate dal produttore del tuo smartphone. In caso di problemi gravi con la ricezione GPS dello smartphone, il primo passo sarebbe contattare il produttore perché potrebbe essersi verificato un difetto di fabbricazione del dispositivo. Non essere sorpreso perché questo accade su molti smartphone.

Per quanto riguarda il primo fattore, puoi migliorarlo. È infatti possibile essere più visibili rispetto ai satelliti e quindi migliorare il suo posizionamento utilizzando altri segnali dal nostro smartphone.


Abilita la modalità “Alta precisione”

Di solito, le antenne GPS che si trovano in uno smartphone non sono così potenti come vorremmo perché lo spazio interno dello smartphone è piuttosto limitato. 

Per migliorare la velocità di localizzazione, gli smartphone hanno una funzione chiamata GPS Advanced o A-GPS. Con questa funzione, si utilizzano reti mobili, Wi-Fi o Bluetooth per accelerare la localizzazione attraverso la triangolazione con antenne di telefonia o altri dispositivi.

Per abilitare questa funzione, vai su Impostazioni> Posizione> Modalità> Alta precisione.

Mantieni attivo il segnale GPS

Uno dei principali problemi che si presentano durante la navigazione tra le applicazioni è che il segnale GPS si spegne per risparmiare la carica della batteria. 

Ciò può accadere, ad esempio, se giochi a Pokémon GO e cambi la tua applicazione per leggere un messaggio. Quando ritorni al gioco, il segnale si sarà perso e avrai bisogno del tuo smartphone per ritrovare la sua posizione.

Fortunatamente, puoi bloccare il segnale GPS in modo che il segnale non si perde quando ci si sposta in giro per applicazioni, quali mappe, navigazione o geocaching. Basta installare un’applicazione come GPS Connected e fare clic su “GPS Lock”. Ti avviso che mantenere attivo il segnale GPS avrà un effetto sulla batteria.

Come condividere posizione GPS con altri dispositivi Android

Renditi visibile ai satelliti GPS

La buona posizione dipende anche dal numero di satelliti a cui si connette lo smartphone.

Per avere un segnale migliore, devi essere il più visibile possibile.

Il segnale sarà migliore se lo spazio intorno a te è chiaro.

Stare lontano da edifici, alberi e altri oggetti che possono alterare il segnale.

Il tempo nuvoloso può addirittura causare problemi di localizzazione.

Per controllare i satelliti visibili e verificare che l’utente sia potenzialmente connesso, è possibile utilizzare varie applicazioni come GPS Essentials o GPS Status e Toolbox.

Con queste applicazioni, è possibile visualizzare la mappa dei satelliti con cui si è connessi o meno. Questo è un modo per verificare se la copertura GPS è buona o meno.

Con GPS Status & Toolbox, puoi anche controllare lo stato dei tuoi sensori entrando nel menu “Diagnostica sensore”.

Ottieni dati sulla posizione EXTRA

Con GPS Status Test e Fix, è possibile aggiornare manualmente i dati che si utilizzano con A-GPS dalle reti telefoniche.

  • Vai al menu e seleziona “Gestisci stato A-GPS”
  • Fare clic su ‘Scarica’ per ottenere gli ultimi dati di posizionamento o ‘Ripristina’ per cancellare la cache GPS e ricalibrare la posizione (questa opzione è appropriata se si verificano errori)

Utilizzare un’antenna GPS esterna

Se hai ancora problemi con l’antenna, puoi optare per l’acquisto di un’antenna GPS esterna.

Sul mercato, c’è una vasta gamma di antenne, ma ti consiglio di acquistarne una con cui puoi connetterti facilmente al tuo smartphone, ad esempio via Bluetooth e può essere caricata con il caricatore dello smartphone. La configurazione è molto semplice, basta collegare l’antenna al dispositivo.

Hai avuto problemi con il tuo GPS? Quali soluzioni hai trovato?

Come falsificare la tua posizione se i tuoi genitori hanno installato un localizzatore GPS sul tuo telefono Android

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.