Come overcloccare Android, aumentiamo la velocità del processore

By | Ottobre 2, 2019
Come overcloccare Android

Non importa quanto siano veloci i nostri telefoni, c’è sempre spazio per renderli un po’ più veloci. Fortunatamente, Android ti consente di fare proprio questo. Il processo si chiama overclocking e significa semplicemente forzare la tua CPU e farla funzionare un po’ più velocemente di quanto non faccia normalmente. Ecco come overcloccare il tuo telefono Android aumentando la velocità del processore.


Gli utenti di PC potrebbero già avere familiarità con l’overclocking. In particolare, i giocatori che hanno overcloccato il proprio hardware per anni, spingendo le loro macchine verso prestazioni più potenti. La stessa possibilità esiste per Android: puoi dire alla tua CPU di girare più velocemente delle impostazioni consigliate dal produttore. Il processo è sorprendentemente semplice e può offrirti fino al 30 percento in più di potenza. Ecco tutto ciò che devi sapere.

Prima di iniziare, fermati un attimo a leggere

Per prima cosa devo avvertirti. L’overclocking della CPU del telefono comporta alcuni rischi. Aumentare la velocità di clock della CPU genera più calore e consuma più energia. È improbabile che bruci il telefono o che consumi la batteria molto velocemente, perché la produzione di calore in eccesso può creare instabilità e influire sulla durata della batteria.

Riflettici un attimo. Non provare a saltare subito ad un aumento del 30 percento della velocità di clock. Aumentala lentamente e valuta quanto è stabile il sistema ad ogni piccolo aumento. Se Android funziona correttamente, il calore del telefono e la durata della batteria sono accettabili e non ci sono arresti anomali o comportamenti strani, puoi provare ad aumentare ulteriormente la velocità del tuo processore. Se invece il telefono inizia a comportarsi come un ubriaco, torna all’ultima velocità di clock stabile.

Cos’è un kernel?

Il kernel è un programma per computer che è il nucleo del sistema operativo di un computer. È spesso uno dei primi programmi caricati all’avvio di un dispositivo, a volte indicato come bootloader. Il kernel esegue attività come l’esecuzione di processi, la gestione del disco rigido, la gestione degli interrupt e mette ordine nel processo di avvio.

Lo fa in una parte protetta della memoria, nota come spazio del kernel Android utilizza il kernel Linux, ma puoi cambiarlo se esegui il root del tuo dispositivo.

Il kernel giusto per l’overclocking

Allora se hai letto i primi due paragrafi, andiamo avanti. L’unica cosa che devi modificare le impostazioni della CPU del tuo telefono Android è un kernel che supporta l’overclocking. L’overclocking è un punto fermo della comunità di modding, quindi non c’è carenza di buoni kernel tra cui scegliere. Hai solo bisogno di ottenere il kernel giusto per il tuo particolare modello di telefono.

Innanzitutto, trova il numero di modello del tuo telefono.

  • Vai su Impostazioni> Informazioni sul telefono e dai un’occhiata.

Ti consigliamo inoltre di prendere nota della versione di Android che stai utilizzando.

È inoltre necessario eseguire il root del telefono per overcloccare la CPU.

Per maggiori informazioni su cos’è root su Android, consulta le nostre guide qui sotto. Naturalmente, questo processo non è coperto da garanzia, quindi procedi a proprio rischio. Avrai anche bisogno di un ripristino personalizzato installato.

Per ulteriori informazioni leggi qui sotto:

Sostituire il kernel e overclock non richiede affatto tempo, ma vale la pena dedicare un po’ di tempo alla ricerca del kernel giusto. Siti come XDA Developers sono un ottimo punto di partenza. Ci sono quattro cose che devi cercare in un kernel: che supporta l’overclocking, che è compatibile con il tuo modello di telefono, che funziona sulla tua attuale versione di Android e che ha una buona reputazione.

Più popolare è un kernel, più facile sarà ottenere aiuto dalla comunità se ne avrai bisogno o rintracciare alcune impostazioni suggerite (se preferisci imparare dagli sforzi degli altri piuttosto che capire da solo). Più informazioni ci sono, meno possibilità di sbagliare hai.

Software di overclocking per il tuo kernel

Alcuni kernel sono dotati di un software dedicato su misura per aiutarti a ottenere il massimo dal kernel. 

Ciò può comportare un semplice dispositivo di scorrimento per l’overclocking, impostazioni del regolatore della CPU, opzioni di sottotensione e altro. 

Se il kernel che hai scelto ha un’app companion, usala. In caso contrario, cerca nel Play Store un’app per overclocking o CPU manager generica con una buona valutazione e commenti positivi.

Una volta ottenuto il kernel per il tuo particolare modello di telefono e assicurato che funzioni con la tua versione di Android e supporti l’overclocking, sei a posto. Per questo tutorial stiamo overcloccando un Nexus 6 con root su Android 6.0 Marshmallow con il kernel ElementalX.

Molti kernel ROM personalizzati supportano già l’overclocking, quindi se stai usando una ROM personalizzata, leggi qualche info per vedere se hai bisogno di cambiare il kernel.

Come overcloccare il tuo telefono Android

Per poter eseguire l’installazione di un kernel personalizzato, è necessario eseguire il root del telefono. Avrai anche bisogno di un ripristino personalizzato installato (perché non è possibile eseguire il flashing dei kernel utilizzando il ripristino stock). 

Se hai bisogno di aiuto con questo, segui la nostra guida su  come installare una recovery personalizzata dal link in alto. La guida “dovrebbe” essere utile per tutti i dispositivi. 

1. Assicurarsi di avere un backup dei dati. Puoi farlo attraverso la tua recovery personalizzata o con un numero qualsiasi di app o soluzioni basate su PC. Se hai bisogno di aiuto con questo, segui la nostra guida su come eseguire il backup di tutto su Android

2. Dopo aver scelto il kernel che si desidera utilizzare, scaricatelo sul vostro Android (è possibile lasciarlo nella cartella Download). Puoi anche scaricare il kernel sul tuo computer e copiare il file zip nella directory principale del tuo telefono, se preferisci, ma è altrettanto facile farlo sul tuo telefono attraverso la recovery.

3. Spegni il telefono e riavvialo tramite la modalità Fastboot. Di solito si fa premendo Power e Volume Down ma alcuni produttori hanno una combinazione di pulsanti diversa.

4. Nella schermata di avvio rapido, utilizzare i pulsanti del volume per evidenziare la modalità di ripristino e premere il pulsante di accensione per selezionarla.

5. Ora accederai alla recovery personalizzata. Stiamo usando TWRP.

6. Tocca il pulsante Install (o “Install zip” nel ripristino CWM) e vai alla posizione in cui hai salvato il file zip del kernel.

7. Installa il file zip del kernel e attendere un messaggio di successo. Alcuni kernel (come Elemental X nel nostro esempio) ti guideranno attraverso una serie di schermate come l’Installazione guidata sul tuo computer.

Alcuni kernel ti permetteranno di impostare la velocità di clock della CPU durante l’installazione. È possibile apportare modifiche in qualsiasi momento tramite l’app di gestione della CPU installata. Vedi sotto per le istruzioni su quest’ultima.

8. Cancellare la cache dopo aver eseguito l’installazione del kernel correttamente.

9. Vai su Impostazioni avanzate in ripristino e tocca “Correggi autorizzazioni”.

10. Riavvia il sistema.

Modifica della velocità di clock della CPU

Se non hai modificato le impostazioni della CPU durante l’installazione del tuo kernel personalizzato, ora puoi avviare il tuo gestore CPU o l’app del kernel. Se non hai già installato un software compatibile per il tuo kernel, dovrai trovare un’app nel Play Store.

Ce ne sono molti che funzionano bene, ma personalmente uso un’app gratuita chiamata Kernel Adiutor. Dovrai concedere l’autorizzazione di root dell’app per il kernel e potrebbe essere necessario installare anche BusyBox (che richiederà i privilegi di root).

Cerca le impostazioni che controllano la velocità di clock della CPU. A seconda dell’app che stai utilizzando, puoi scegliere una velocità massima della CPU da un menu a discesa o utilizzare un dispositivo di scorrimento. Ricorda, scorri lentamente e prova ad accelerare un po’ alla volta per vedere come influenza la stabilità, la durata della batteria e il calore. Inizia a circa il 10 percento in più rispetto alla tua attuale velocità di clock e procedi verso l’alto.

Non essere sorpreso se la velocità della tua CPU non aumenta all’istante con quelle nuove impostazioni. Quello che stai facendo quando esegui l’overclock di Android è cambiare la velocità massima della CPU, quindi sarà in grado di offrire prestazioni più elevate quando necessario.

Sebbene sia anche possibile modificare la velocità di clock minima, ciò mette a dura prova il processore e la batteria. Dopo tutto, non è necessario massimizzare la CPU solo per leggere le e-mail.

Se riscontri instabilità con le tue nuove impostazioni, torna indietro e abbassa leggermente la velocità di clock massima e vedi come ti trovi.

Se riscontri problemi che sembrano fuori dall’ordinario, visita i forum o il luogo da cui hai scaricato il kernel e leggi i commenti per vedere se qualcun altro ha già risolto il tuo problema. In caso contrario, chiedi aiuto alla community. Se tutto il resto fallisce, puoi semplicemente ripetere il flashing del kernel originale fornito con il tuo dispositivo.

Facci sapere come ti è andata e quanto corre veloce adesso il tuo telefono Android.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.