Come passare da iPhone ad Android

By | Maggio 30, 2019

Dimentica l’amore per una piattaforma mobile … non esiste!  Ormai Android e iOS sono molto simili in termini software, negli ultimi anni sono diventati molto simili in termini di funzionalità ovviamente a parità di prezzo. Ma a prescindere dal perché hai deciso di passare da iPhone ad Android, la piattaforma mobile è come un trasloco: ci sono un sacco di cose da sistemare e inserire sul tuo nuovo dispositivo.



La buona notizia è che non è mai stato più facile passare da iOS ad Android. Ti mostreremo i modi più semplici per trasferire i contatti, quali app puoi e non puoi copiare e come passare la tua musica da Apple ad Android.

Suggerimento: prima di trasferire qualsiasi cosa, fai pulizie sul tuo telefono: perché trasferire cose che non vuoi come foto o video non desiderati o dettagli di contatti di persone con cui non parli più?

Passaggio 1: utilizza Google Drive

Google Drive ti consente di trasferire facilmente i tuoi contatti, il calendario e le foto del rullino fotografico da iOS ad Android. 

Avvia l’app, vai nelle Impostazioni e cerca la sezione Backup. Dì a Google Drive di che cosa vuoi che esegua automaticamente il backup, assicurati di aver collegato il telefono al caricabatterie – questo richiederà un po’ di tempo – e se possibile connettiti al Wi-Fi che è più veloce. 

Non disturbare il telefono o chiudere l’app fino al termine del backup.

Esistono molte app che trasferiscono qualsiasi tipo di file, ma il vantaggio di passare da iPhone ad Android con l’app Google Drive è che quando accedi al tuo nuovo dispositivo Android con il tuo account Google, tutte le cose che hai salvato sul tuo Google Drive saranno li ad aspettarti.

Passaggio 2: converti i tuoi contatti

Se non desideri utilizzare Google Drive, puoi effettuare manualmente il passaggio dei contatti e del calendario. Apple e Google hanno un approccio simile alla gestione dei contatti ma utilizzano i propri servizi, quindi Apple utilizza iCloud e Google utilizza, beh, Google. 

Quindi il trucco per trasferire i contatti è esportarli da iCloud e importarli nel tuo account Google. Se non hai già abilitato la sincronizzazione di iCloud sul tuo iPhone, devi abilitarla ora. Nelle Impostazioni> Tuo nome> iCloud (o Impostazioni> iCloud).

Dopo averlo fatto, concedi a iCloud il tempo sufficiente per la sincronizzazione: non ci vuole molto; una tazza di caffè dovrebbe essere più che sufficiente, quindi prendi un PC o un computer Mac e accedi a iCloud.com con il tuo ID Apple. 



Seleziona Contatti, fai clic sull’icona a forma di ingranaggio nella parte inferiore sinistra dello schermo, quindi scegli> Seleziona tutto> Esporta vCard. Questo genererà tutte le informazioni dei tuoi contatti nel formato vCard standard come un singolo file .vcf.

Probabilmente hai indovinato il prossimo passo: accedi a Gmail (di nuovo, su un desktop o laptop), cambia il menu a discesa in alto a sinistra da Gmail a Contatti e quindi scegli Importa contatti nella barra laterale di sinistra (oppure su Altro> Importa contatti).

Seleziona il file .vcf appena creato e i contatti verranno aggiunti in un lampo. Puoi anche trovare ed eliminare automaticamente i duplicati qui: fai clic su Altro nella barra degli strumenti immediatamente sopra i tuoi contatti e quindi seleziona Trova e unisci duplicati.

Passaggio 3: identifica le app giuste

Vi avviso che non è possibile trasferire le applicazioni.  Ciò significa che devi ricomprare un’altra volta tutte le app che hai comprato sul tuo iPhone o cercare alternative più convenienti e poi scaricarle e installarle.

Passaggio 4: ordina la tua musica

Ci sono tre tipi di musica a cui pensare: musica sul tuo dispositivo, musica che hai memorizzato nel cloud e musica a cui ti sei abbonato ma che non possiedi. Apple Music e Spotify rientrano in quest’ultima categoria e puoi ottenere versioni Android di entrambe le app.

La musica sul cloud è più di un dolore. Se hai utilizzato iTunes Match per avere la tua raccolta musicale nel cloud, dovresti riuscire ad accedervi dall’app Apple Music. Diciamo “dovresti” perché abbiamo imparato ad essere molto sospettosi del cloud storage di Apple per la musica. 

Potresti voler scaricare i tuoi contenuti cloud sul tuo PC o Mac per essere sicuri e poi trasferirli con il resto della tua libreria.

Il trasferimento più veloce è dal tuo computer al tuo telefono. Se è Windows, la posizione predefinita della libreria è Musica> iTunes, e se è OS X è Musica> iTunes sotto il tuo account utente. 

Puoi quindi trascinare e rilasciare o copiare e incollare la libreria sul tuo telefono in Windows Explorer, ma non puoi farlo su un Mac: avrai bisogno dell’app Android File Transfer per farlo.

Passaggio 5: modifica il calendario e carica le foto

Il caricamento delle foto è ancora più facile e molto meno doloroso del trasferimento di musica. 

Scarica Google Foto sul tuo iPhone, collegalo al tuo account Google e grida “HELL YEAH!” quando ti chiede se vuoi fare il backup di tutte le tue foto sul cloud. 

L’app ti offre uno spazio di archiviazione illimitato gratuitamente se non ti preoccupi di una perdita quasi impercettibile della qualità delle immagini, oppure puoi scegliere la risoluzione completa finché non esaurisci o espandi lo spazio di archiviazione di Google Drive. Ottieni 15 GB come spazio standard e gli aggiornamenti non costano troppo.

Ci sono due modi per farlo: tramite SmoothSync per Android ($ 2.86 / £ 2.19), o tramite il processo leggermente più economico e leggermente più lungo di andare nelle Impostazioni e sincronizzare il calendario del tuo iPhone con quello di Google.

Passaggio 6: sincronizzare i segnalibri del browser

Se stai già utilizzando Chrome sul tuo iPhone e sincronizzi con Chrome sul desktop, non devi fare nulla qui: Android ha già i tuoi segnalibri. 

In caso contrario, vai su Safari sul computer e seleziona File> Esporta segnalibri. Questo crea un singolo file HTML contenente tutti i tuoi segnalibri che puoi quindi importare in Chrome. Chrome (desktop) sincronizzerà quindi quei segnalibri con Chrome (Android).

Passaggio 7: cancella il tuo iPhone

Una volta assicurato di avere tutto e controllato, controllato e ricontrollato per essere sicuri, è ora di preparare il tuo iPhone al suo destino. 

Prima di tutto devi disabilitare Trova il mio telefono in Impostazioni> Il tuo nome> iCloud (o Impostazioni> iCloud nelle versioni iOS precedenti), se non lo fai, regalerai o venderai un mattone.

Dopo averlo fatto, puoi andare in Impostazioni> Generali> Ripristina> Cancella tutto il contenuto e le impostazioni.

Questo è tutto! Hai finito!

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.