Home  »  Guide AndroidGuide iPhone   »   Come prolungare la durata della batteria del telefono

Come prolungare la durata della batteria del telefono

By | Novembre 29, 2019
Come prolungare la durata della batteria del telefono

Poiché i telefoni diventano sempre più i nostri strumenti di riferimento per ogni aspetto della nostra vita digitale, le loro batterie non riescono a tenere il passo. Ecco come spremere ogni millimetro di carica e prolungare la durata della batteria del telefono.


Gli smartphone sono più veloci di quanto chiunque abbia veramente bisogno in questi giorni, quindi ora si tratta di altri aspetti come la durata della batteria. Nonostante i produttori di chip e i fornitori di software ottimizzino i loro prodotti per prolungare la durata della batteria, il semplice fatto è che usiamo i nostri telefoni più di quanto abbiamo mai fatto prima.

Avere un dispositivo su cui si fa tutto: giocare, guardare video, sfogliare i social media, chattare con gli amici, raccogliere e-mail, gestire appuntamenti, navigare verso destinazioni e altro ancora – su schermi sempre più grandi e ad alta risoluzione, durare probabilmente tutto il giorno sembra impossibile.

La ricarica sta migliorando, più veloce e più conveniente, ma le batterie stesse non durano più. Ma puoi apportare alcune modifiche qua e là per aiutarti a spremere fino all’ultimo centilitro di succo della batteria e insieme potrebbero semplicemente aiutare il tuo telefono a prolungare la durata della batteria.

Ecco alcuni dei nostri migliori consigli per prolungare la durata della batteria dello smartphone, senza rendere il telefono inutilizzabile.Leggi anche: È utile calibrare la batteria dello smartphone?

1. Scopri cosa sta consumando la batteria del tuo telefono

Prima di poter risolvere eventuali problemi di scarsa durata della batteria, è necessario sapere innanzitutto cosa sta causando la morte prematura della batteria.

Un buon punto di partenza è nel menu Impostazioni> Batteria di Android, in cui riceverai un rapporto sullo stato di salute sul funzionamento normale delle tue app. Se qualcosa sta consumando una grande quantità di energia in background, verrai avvisato.

Tocca i tre punti in alto a destra dello schermo e scegli Utilizzo batteria per vedere esattamente cosa consuma velocemente la batteria. Vedrai una suddivisione completa dei servizi e un grafico che mostra come si è esaurita la batteria e quanto tempo è rimasto in base al modello di utilizzo corrente.

Nel menu Batteria è inoltre possibile accedere ad alcune utili funzioni extra. Troverai un’opzione Risparmio batteria che è probabilmente impostata sul 15% per impostazione predefinita, ma puoi toccarla per avviarla prima o su richiesta.

Risparmio batteria disattiverà alcune funzionalità del dispositivo e limiterà l’utilizzo di alcune app, e in questa funzione siamo più preoccupati per le modifiche che puoi apportare che non influiranno sull’utilizzo.

2. Attiva la batteria adattiva1x1 pixel

Vai su Impostazioni> Batteria> Batteria adattiva e fai scorrere l’interruttore per abilitare la batteria adattiva. Questa funzionalità introdotta da Android Pie impedisce a qualsiasi app che non usi frequentemente di scaricare una quantità eccessiva di energia in background.

Immediatamente sotto questa opzione è presente un elenco di app con restrizioni, che sarà vuoto per impostazione predefinita. Non puoi semplicemente mettere qualsiasi app che scegli in questo elenco; piuttosto, Adaptive Battery monitora le app in esecuzione in background e se alcune utilizzano una quantità eccessiva di energia, vedrai una notifica che ti avverte del loro comportamento e offre di aggiungere l’app a questo elenco.

Parte del motivo per cui è una funzione così utile da abilitare viene compreso solo quando si considera il motivo per cui il telefono consuma velocemente la batteria. Prima di arrivare sullo scaffale sono stati eseguiti test rigorosi per garantire che il suo hardware e sistema operativo fossero efficienti dal punto di vista energetico.

Ma dopo averlo portato a casa il produttore non ha alcun controllo su ciò che si fa con esso, e gran parte della tensione esercitata sulla batteria sarà stata causata da app e aggiornamenti di terze parti scaricati. Batteria adattiva consente loro di controllare quale di questi extra sta annullando tutto il loro buon lavoro fatto dal produttore e ti aiuta a risolvere il problema.

3. Arresta le app in esecuzione in background

Anche se non stai utilizzando Android Pie e non hai accesso a Adaptive Battery, puoi controllare quali app sono in esecuzione in background e chiudere quelle che non hanno bisogno di essere nel menu multitasking.

In Android Pie basta scorrere verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo per accedere a questo; nelle versioni precedenti di Android dovresti vedere un pulsante dedicato su un lato del pulsante Home.

Tieni presente che la chiusura forzata di un’app è effettivamente utile solo se non la riavvierai qualche istante dopo, poiché utilizza più potenza per riaprire quell’app di quanto risparmi chiudendo i suoi processi in background.

4. Impedisci l’esecuzione di app all’avvio

La possibilità di scegliere quali app avviare al primo avvio del telefono non è ancora una funzionalità integrata in Android, ma si trova in molte versioni personalizzate del sistema operativo come MIUI.

Sul Mi 9, ad esempio, vai su Impostazioni e scegli Autorizzazioni in Impostazioni app. Tocca Avvio automatico, quindi seleziona le app nell’elenco che desideri effettivamente eseguire in background.

Usa il buon senso qui, perché app come Ring Doorbell non ti invierà nessuna notifica quando qualcuno è alla porta se non gli permetti di lavorare in background.

5. Attivare il display sempre attivo

Abbiamo visto diversi produttori di telefoni, inclusi i display sempre attivi nei loro smartphone per un po’ di tempo, ma nelle versioni più recenti di Android è una funzionalità standard nota come Always on display.

Leggi anche: Come installare “Always On Display” su Android

In sostanza visualizza l’ora, la data e le icone di notifica sullo schermo del telefono quando è spento, utilizza una quantità minima di carica della batteria per farlo, ma riduce anche la necessità di riattivare costantemente lo schermo per vedere se hai un nuovo notifica o controllare l’ora.

Always on display si trova in Impostazioni> Schermo o Schermata di blocco> Always on display. Si consiglia di impostare questa funzione su Sempre attivo.

6. Ridurre la luminosità dello schermo e disattivare la luminosità adattiva

I telefoni più economici possono avere display relativamente noiosi, ma i telefoni migliori raggiungono livelli di luminosità che possono effettivamente danneggiare gli occhi. Ciò è utile quando si utilizza il telefono alla luce diretta del sole, ma altre volte è eccessivo e scarica la batteria del telefono.

Puoi ridurre la luminosità dello schermo in Impostazioni> Schermo> Livello di luminosità, quindi spostando il cursore verso il basso a un livello più comodo. Spesso troverai anche un dispositivo di scorrimento della luminosità nella barra delle notifiche a discesa del telefono.

Mentre sei in questo menu, disabilita anche la luminosità adattiva. Potresti pensare che questa funzione possa prolungare la durata della batteria aumentando la luminosità dello schermo solo quando richiesto, ma è facilmente ingannabile dall’illuminazione interna e, inoltre, ti toglie tutto il controllo dalle mani.

7. Ridurre il timeout di sospensione

Ogni volta che riattivi lo schermo rimane attivo per un periodo predeterminato anche dopo aver terminato qualsiasi cosa tu volessi fare. È possibile regolare questo intervallo di tempo e più breve è il timeout dello schermo, minore sarà il consumo della batteria.

Trova questa opzione in Impostazioni> Schermo> Avanzate> Sospensione. Il più breve che puoi impostare è di 15 secondi.

8. Ridurre la risoluzione dello schermo

Non tutti i telefoni consentono di regolare la risoluzione dello schermo, ma i fiori all’occhiello di Samsung sono noti per il fatto che sono dotati di display Quad-HD + e in realtà sono predefiniti per Full-HD +. Questo può prolungare la durata della batteria, con meno energia necessaria per spingere tutti quei pixel. Puoi anche passare a HD + se vuoi.

Controlla le impostazioni della risoluzione dello schermo su un telefono Samsung selezionando Impostazioni> Schermo> Risoluzione schermo.

9. Prolungare la durata della batteria del telefono abilitando la modalità oscura

Modalità Oscura non è ancora integrata in Android, anche se è in arrivo in Android 10. Nel frattempo puoi scegliere con cura il tuo sfondo, con un design scuro che richiede meno energia per illuminare quei pixel e attivando la modalità Dark in tutte le app che lo supportano. YouTube e Slack sono due di questi esempi, ma sta diventando sempre più comune, riducendo lo sforzo per gli occhi e il consumo della batteria modificando i colori dello schermo.

Molti telefoni con versioni personalizzate di Android supportano già la funzione, inclusi i telefoni Samsung e l’ultimo Mi 9. di Xiaomi. Controlla le impostazioni del display per vedere se tale opzione è disponibile per te.

Leggi anche: Come impostare la modalità oscura sulle tue app preferite

10. Disabilita i widget

I widget possono tornare utili per vedere dati costantemente aggiornati dalle tue app preferite direttamente nella schermata principale, ma tutto quel controllo costante è un’altra fonte di consumo della batteria. Mantieni quelli che proprio non puoi fare a meno, elimina toccando e tenendoli premuti, quindi trascinali sull’icona Rimuovi nella parte superiore dello schermo.

11. Ridurre il volume

Questo è davvero un senso comune: più forte squilla o riproduce l’audio del telefono, più velocemente la batteria si scarica. Puoi abbassare il volume con il tasto del volume fisico o andando su Impostazioni> Suono e regolando i vari cursori per Volume multimediale, Volume chiamate, Volume suoneria e Volume sveglia.

12. Prolungare la durata della batteria del telefono disattivando le vibrazioni

Il feedback aptico è ottimo per avvisarti delle notifiche e delle chiamate in arrivo, ma ne hai davvero bisogno quando il volume delle tue chiamate è alzato? Ci vuole energia per scuotere il telefono, quindi ridurre tale consumo disattivandolo quando non è necessario.

Trova questa opzione in Impostazioni> Suono. Dovrai disabilitare l’opzione “Vibra anche per le chiamate” sotto i cursori del volume, quindi scorri verso il basso e tocca Avanzate per disabilitare anche la vibrazione del tocco.

13. Disattiva Wi-Fi, Bluetooth e NFC quando non in uso

Le varie radio del tuo smartphone scaricano tutta la batteria. Non è un problema se li stai usando, ma se non è cosi, dovresti spegnerli. Probabilmente troverai le opzioni di accesso rapido nella barra di notifica a discesa o puoi accedere a tutte queste impostazioni in Impostazioni> Rete e Internet o Dispositivi connessi> Preferenze di connessione.

14. Attivare la modalità aereo in aree con scarsa ricezione

Quando ti trovi in ​​una zona con scarsa potenza del segnale, sarai in grado di guardare la batteria del tuo telefono che svanisce davanti ai tuoi occhi mentre cerca costantemente il segnale. Se non puoi comunque utilizzare la tua rete mobile e sai che non sarai in grado di farlo per un po’ di tempo, metti il tuo telefono in modalità aereo.

Troverai questa opzione nella barra di notifica a discesa o in Impostazioni> Rete e Internet> Modalità aereo.

15. Riduci il numero di notifiche che ricevi

Quasi tutte le app installate sul tuo telefono vorranno avvisarti di qualcosa ad un certo punto, ma alcune notifiche ti sono più utili di altre, specialmente se consideri che stai per prendere il telefono, sveglia lo schermo, quindi potenzialmente avvia l’app stessa o almeno elimina la notifica.

Controlla quali app possono inviare notifiche selezionando Impostazioni> App e notifiche> Notifiche. Guarda sotto inviati di recente e disabilita l’opzione per cui non desideri ricevere notifiche. In alternativa, vai su Impostazioni> App e notifiche> Vedi tutte le app. Scorri l’elenco, quindi tocca qualsiasi app per selezionarla, scegli Notifiche e disattiva l’opzione Mostra notifiche.

16. Impedisci che Google Assistant venga eseguito in background

Assistente Google e ricerca vocale sono la novità più importante degli ultimi anni, ma è abbastanza facile accedervi senza che il telefono debba essere costantemente in ascolto delle tue istruzioni.

Vai su Impostazioni> Google> Ricerca, Assistente e voce> Voce> Corrispondenza vocale e disabilita “Accesso con corrispondenza vocale”. Ciò impedirà al tuo telefono di rispondere quando dici “OK Google”, anche quando lo schermo è spento o stai utilizzando un’altra app, ma puoi comunque richiamare rapidamente l’assistente vocale premendo a lungo il pulsante Home.

17. Vacci piano con i servizi di localizzazione

Il monitoraggio della posizione da parte di varie app è un’altra fonte di consumo della batteria. Usano una combinazione di GPS, Wi-Fi e dati mobili per sapere dove ti trovi e presentare informazioni localizzate, ma solo con la tua autorizzazione.

Vai su Impostazioni> Sicurezza e posizione> Posizione> Autorizzazioni a livello di app. Scorri l’elenco e disabilita i servizi di localizzazione per tutte le app che non richiedono l’accesso.

18. Vuoi prolungare la durata della batteria del telefono? Verifica aggiornamenti app

Gli aggiornamenti delle app offrono abitualmente patch e correzioni di bug che possono aiutarle a funzionare meglio. Alcuni di questi aggiornamenti potrebbero aiutarle a funzionare in modo più efficiente.

È necessario impostare il telefono affinché aggiorni automaticamente le app tramite Wi-Fi avviando il Google Play, toccando le tre linee in alto a sinistra, scegliendo Impostazioni e assicurando che l’opzione di aggiornamento automatico sia impostata su “Solo tramite Wi-Fi”. Mentre sei lì, controlla l’opzione di menu Le mie app e i giochi per verificare se sono in corso aggiornamenti di app e fai clic su Aggiorna tutto per aggiornare.

Leggi anche: Come aggiornare le applicazioni su Android

19. Verifica la disponibilità di aggiornamenti di sistema

Non sono solo le app di terze parti possono consumare energia, il sistema operativo stesso su cui è in esecuzione il telefono è anche una fonte di consumo della batteria. Google lavora costantemente per migliorare l’efficienza di Android e invia regolarmente aggiornamenti via etere.

Questo è utile solo se li installi. Vai su Impostazioni> Sistema> Avanzate> Aggiornamento del sistema operativo per verificare se ci sono aggiornamenti in attesa di essere applicati.

20. Abilita le modalità di risparmio energetico

A seconda del telefono, è possibile che il produttore abbia fornito funzionalità di risparmio energetico che vanno oltre qualsiasi cosa disponibile in Android per impostazione predefinita.

L’attivazione di una modalità di risparmio batteria consente di gestire le varie funzioni di risparmio energetico del telefono. Ad esempio, potrebbe impedire l’aggiornamento delle app in background, oscurare lo schermo, ridurre le impostazioni di timeout dello schermo, disabilitare le animazioni sullo schermo e disattivare la vibrazione.

Per impostazione predefinita, questa modalità si attiva di solito quando il livello della batteria scende al 20 percento, ma è possibile impostarlo per l’avvio al 30 percento. E prima il telefono passa a questa modalità di risparmio energetico, più a lungo durerà la sua batteria.

Alcuni telefoni hanno modalità di risparmio energetico ultra. Questi disattivano tutto tranne quelli necessari per effettuare chiamate e inviare messaggi di testo (anche trasformando lo schermo in bianco e nero) e possono aggiungere qualsiasi cosa fino a 24 ore di emergenza, anche se la batteria è scarica al 15-20%.

21. Vuoi prolungare la durata della batteria del telefono? Riavvia il telefono

A volte il telefono potrebbe scaricare la batteria più velocemente di quanto ti aspetti, e potresti non riuscire a capire perché. In momenti come questi è necessario un riavvio, che spesso aiuta a curare un consumo della batteria altrimenti inspiegabile.

Un approccio più brutale è un ripristino delle impostazioni di fabbrica (Impostazioni> Sistema> Avanzate> Opzioni di ripristino> Cancella tutti i dati), ma nota che perderai tutto ciò di cui non è stato eseguito il backup e non risolverà il problema a meno che non si tratti di un problema software.

Author: GuideSmartPhone

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.