Mettere password a cartella in modo sicuro e semplice

By | Ottobre 11, 2023
mettere password a cartella

Quando si tratta di conservare dati sensibili, importanti documenti o semplici file personali sul proprio computer, è fondamentale garantire un livello extra di protezione. Mettere la password ad una cartella non è solo un atto di sicurezza, ma anche una pratica per mantenere la riservatezza dei propri file. Chiunque abbia accesso a computer condivisi comprende l’importanza di tale misura. Pensa, per esempio, a una casa in cui più persone usano lo stesso dispositivo: senza proteggere adeguatamente i tuoi dati, potresti scoprire che qualcuno ha avuto accesso a quei documenti che volevi fossero solo tuoi. La bellezza di proteggere una cartella con password è che si tratta di un procedimento semplice e intuitivo, adatto anche a chi non possiede particolari competenze nel campo dell’informatica. Indipendentemente dal sistema operativo, sia esso Windows o Mac, è possibile attuare questo livello di protezione. Ecco un esempio: immagina di avere una foto particolarmente significativa o un documento finanziario; con pochi semplici passaggi, potresti rendere tale contenuto accessibile solo attraverso l’inserimento di una password specifica.


Una volta scelto di creare cartelle con password, è essenziale gestire con attenzione la password stessa. Una password perduta o dimenticata potrebbe rendere inaccessibile un intero archivio di dati. La prudenza suggerisce di conservare questa chiave di accesso in un luogo sicuro, al riparo da occhi indiscreti. Per esempio, utilizzare un gestore di password, una sorta di cassaforte digitale, potrebbe rivelarsi un ottimo alleato: in questo modo, tutte le tue credenziali saranno conservate in un ambiente protetto e criptato, lontano dalle minacce esterne.

Guida passo-passo per proteggere una cartella con password su Windows

L’idea di proteggere una cartella con password può sembrare complicata a prima vista, ma in realtà è un processo abbastanza diretto. È possibile utilizzare un file .bat, un tipo di documento di testo, per automatizzare il procedimento. Ad esempio, è come se volessimo chiudere a chiave una cassaforte: una volta che abbiamo la chiave giusta (in questo caso, il codice giusto), possiamo facilmente bloccare e sbloccare l’accesso.

Creazione del file .bat

Per iniziare, è necessario creare una nuova cartella sul tuo desktop o in qualsiasi altra posizione desiderata. Dopo averlo fatto, all’interno della cartella, fai clic con il tasto destro del mouse in uno spazio vuoto, seleziona “Nuovo” e poi “Documento di testo”. Questo aprirà un documento vuoto. Ora, devi aprire questo documento con il Blocco Note e inserire il seguente codice:

cls
@ECHO OFF
title Folder Locker if EXIST “Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}” goto UNLOCK
if NOT EXIST Locker goto MDLOCKER
:CONFIRM
echo Are you sure u want to Lock the folder(Y/N)
set/p “cho=>”
if %cho%==Y goto LOCK
if %cho%==y goto LOCK
if %cho%==n goto END
if %cho%==N goto END
echo Invalid choice.
goto CONFIRM
:LOCK
ren Locker “Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}”
attrib h s “Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}”
echo Folder locked
goto End
:UNLOCK
echo Enter password to Unlock folder
set/p “pass=>”
if NOT %pass%==your_password goto FAIL
attrib -h -s “Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}”
ren “Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}” Locker
echo Folder Unlocked successfully
goto End
:FAIL
echo Invalid password
goto end
:MDLOCKER
md Locker
echo Locker created successfully
goto End
:End

Personalizzazione del codice

Il codice fornisce istruzioni su come mettere una password ad una cartella. Tuttavia, è fondamentale personalizzare una parte specifica per garantire la sicurezza. Cerca la riga che dice ‘if NOT “%pass%==your_password” goto FAIL’ e sostituisci “your_password” con una password di tua scelta. Assicurati che sia qualcosa di unico e di difficile da indovinare. Evita spazi e caratteri speciali per garantire la funzionalità del codice.

Salvataggio del file

Una volta terminato, vai al menu “File”, seleziona “Salva con nome”, immetti un nome per il file seguito dall’estensione .bat (ad esempio, “ProtezioneCartella.bat”) e assicurati di selezionare “ANSI” nel menu a discesa per la codifica. Clicca su “Salva” e il tuo file .bat è ora pronto per l’uso.

Come utilizzare il file

Ogni volta che vuoi creare cartelle con password, esegui il file .bat. Una nuova cartella chiamata “Locker” apparirà. Metti tutti i documenti che desideri proteggere all’interno di questa cartella. Ogni volta che esegui il file .bat, ti verrà chiesto se desideri bloccare la cartella. Digitando “Y” o “y”, la cartella sarà protetta e nascosta. Per accedervi di nuovo, esegui nuovamente il file .bat e inserisci la password che hai impostato precedentemente.

Mettere password a cartella su Mac

Mettere una password ad una cartella su un Mac potrebbe sembrare un compito arduo, ma in realtà è un processo abbastanza semplice. Non è immediatamente evidente come proteggere cartella con password attraverso un clic destro o un tocco doppio sul trackpad. Tuttavia, seguendo una sequenza di passi chiara, è possibile creare cartelle con password con l’estensione .dmg, tipica dei file di installazione di macOS. Ecco come fare:

Dal File alla Sicurezza: Come Mettere la Password su una Cartella

Il primo step per proteggere una cartella è accedere all’applicazione “Utility Disco” situata nella sezione “Utility” del tuo Mac. Una volta avviato il programma, dal menu superiore, segui il percorso File > Nuova Immagine > Immagine da Cartella. Questa procedura ti guiderà nella trasformazione della tua cartella in un’immagine disco protetta. Seleziona la cartella di interesse e premi “Seleziona”.


Nella fase successiva, avrai l’opzione di settare la crittografia per la tua cartella. Puoi scegliere tra “Codifica 128-bit AES (consigliata)” o “Codifica 256-bit AES (più sicura, ma più lenta)”. La decisione dipende dalla tua necessità di equilibrio tra velocità e sicurezza.

Dopo aver scelto il tipo di crittografia, ti verrà chiesto di impostare una password. Assicurati che sia robusta e affidabile. Puoi anche sfruttare il suggerimento del sistema operativo per avere una chiave sicura. Una volta configurato, scegli “Lettura/Scrittura” dal menu a discesa e procedi salvando le impostazioni. Concludi verificando il corretto funzionamento del folder protetto e non dimenticare di eliminare la cartella originale non protetta.

Accesso e Utilizzo della Cartella Protetta

Una volta che hai impostato correttamente la tua cartella con password, accedervi è un gioco da ragazzi. Troverai l’icona del file .dmg nel Finder. Effettuando un doppio click su di essa, verrà richiesto l’inserimento della password. Una volta sbloccata, la cartella può essere utilizzata normalmente come qualsiasi altro file o cartella su Mac. È essenziale “espellere” l’immagine disco dopo aver finito di usarla, garantendo così la sua protezione fino al prossimo accesso.


Come Mettere Password a Cartella: Le alternative

Nell’era digitale, proteggere i propri dati è di vitale importanza. Una volta impostata la password ad una cartella le informazioni sono al sicuro da accessi non autorizzati. Come diciamo spesso, è un po’ come chiudere a chiave la porta di casa quando si esce: si prende una precauzione extra per la sicurezza.

Su entrambi i sistemi operativi, Windows e Mac, vi sono diverse soluzioni per proteggere le cartelle con password. Si tratta di soluzioni che spaziano dai programmi preinstallati a software di terze parti. Ad esempio, un utente Windows potrebbe decidere di utilizzare strumenti come WinZip o 7Zip, mentre chi possiede un Mac potrebbe orientarsi verso File Locker o Locker Free. Ciascuna di queste applicazioni utilizza metodi e tecniche specifiche, offrendo vari gradi di crittografia e di sicurezza, consentendo all’utente di creare cartelle con password in base alle proprie preferenze.

Come mettere la password ad una cartella: Scelta del Software

Ogni software ha le sue peculiarità. Si potrebbe preferire un programma per la sua semplicità d’uso, mentre un altro per il suo elevato livello di sicurezza. L’importante è informarsi, magari consultando recensioni online, per comprendere meglio quale strumento risponde meglio alle proprie esigenze. Ad esempio, se stai cercando di proteggere foto di famiglia, un programma semplice potrebbe andar bene, ma se si tratta di documenti finanziari o informazioni sensibili, sarebbe meglio optare per soluzioni più robuste e sicure.

Conclusione: La Sicurezza Prima di Tutto

In definitiva, la possibilità di mettere password a cartella rappresenta una tappa fondamentale nella protezione dei propri dati. Che si tratti di motivi professionali, personali o semplicemente per avere un’ulteriore sicurezza, è sempre consigliabile adottare precauzioni. E, come ogni scelta legata alla tecnologia, è essenziale prendersi il tempo per informarsi e scegliere l’opzione più adatta alle proprie esigenze.

FAQ: Come Mettere Password a Cartella

  1. Perché dovrei mettere una password a una cartella? Mettere una password a una cartella aiuta a proteggere i dati sensibili da accessi non autorizzati. Se condividi il tuo computer con altre persone o desideri proteggere determinati file, l’aggiunta di una password può garantire una maggiore sicurezza.
  2. Windows ha una funzione integrata per mettere password alle cartelle? No, Windows non offre una funzione integrata specifica per proteggere con password le cartelle. Tuttavia, puoi criptare una cartella o utilizzare software di terze parti per aggiungere una password.
  3. Come posso criptare una cartella su Windows? Puoi utilizzare la funzione “BitLocker” presente in alcune versioni di Windows per criptare interi dischi o unità flash. Per criptare singole cartelle, dovresti considerare software di terze parti come 7-Zip o WinRAR.
  4. È possibile mettere password a una cartella su Mac? Sì, su Mac puoi creare un’immagine disco protetta da password con l’utility “Disco”. Questa immagine disco funzionerà come una cartella protetta da password.
  5. Posso mettere password a cartelle su dispositivi Android o iOS? Sia Android che iOS non hanno funzioni native per proteggere con password singole cartelle. Tuttavia, ci sono molte app di terze parti disponibili sugli store che offrono questa funzionalità.
  6. Utilizzare software di terze parti è sicuro? Prima di scaricare e utilizzare software di terze parti, è importante fare ricerche sull’affidabilità del software e leggere le recensioni degli utenti. Scarica sempre software da fonti affidabili e accertati che non contenga malware o spyware.
  7. Ho dimenticato la password della mia cartella. Cosa posso fare? Se hai dimenticato la password e non hai impostato domande di sicurezza o opzioni di recupero, potrebbe essere molto difficile o impossibile recuperare l’accesso ai tuoi file. È sempre una buona pratica mantenere una copia di backup dei dati importanti e annotare le password in un luogo sicuro.
  8. Mettere una password a una cartella influisce sulle prestazioni del mio computer? In generale, la protezione con password o la crittografia di una cartella può leggermente rallentare l’accesso ai file all’interno, ma l’impatto sulle prestazioni complessive del computer dovrebbe essere minimo.

Spero che questa FAQ ti sia stata utile. Se hai ulteriori domande, non esitare a chiedere! Proteggere chiavetta USB con password

One thought on “Mettere password a cartella in modo sicuro e semplice

  1. Utente

    Basta cliccare con il destro sul file.bat ed andare su modifica per ottenere la password…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.