Come proteggere le tue informazioni se perdi il tuo Android

By | Settembre 18, 2020
Come proteggere le tue informazioni se perdi il tuo Android

Il valore degli smartphone aumenta ogni giorno, diventando così l’obiettivo principale di ogni ladro. Si stima che 1 milione di smartphone vengano rubati ogni anno e molti di essi sono nell’ordine dei €1000. Ovviamente, l’utente non sa cosa fare quando perde il suo telefono. Ma un altro problema che lo preoccupa è cosa succede a tutte le sue informazioni? Anche se ritieni che il tuo telefono non verrà mai rubato, non è meglio proteggere le informazioni se casomai perdi o rubano il tuo Android?

Scopri come disabilitare o eliminare il tuo account WhatsApp in caso di furto >>

Questo è molto facile da fare, qui ti forniremo i passi che devi seguire per minimizzare ogni possibilità che un ladro abbia accesso alle tue informazioni. A sua volta, questo aumenterà le possibilità che tu possa trovare il dispositivo che ti è stato rubato.

Installa un’app antifurto

Attualmente ci sono molte aziende che hanno lanciato app anti-furto che utilizzano diverse tecnologie se il tuo dispositivo viene rubato. In generale, consentono il rilevamento remoto per localizzare il dispositivo, eseguire una cancellazione remota e impedire l’accesso al dispositivo.

Il nostro smartphone contiene sempre informazioni molto delicate, sicuramente facciamo transazioni bancarie con esso. Un modo per proteggere le informazioni in caso di smarrimento di Android è l’installazione di un gestore di password, l’impostazione di una schermata di blocco e l’utilizzo della funzione Trova il mio dispositivo di Google.

D’altra parte, Google offre una nuova funzionalità, oltre a chiamare il dispositivo e individuare il telefono con l’applicazione Trova il mio dispositivo, quest’anno, Google ha combinato questo programma con un antivirus creando Play Protect. Si tratta di una piattaforma di sicurezza per Android.

Se il tuo telefono viene rubato, puoi andare su Trova il mio dispositivo da un PC o da un altro dispositivo e visualizzarne la posizione su Google Maps. Tuttavia, c’è un problema, il GPS del dispositivo deve rimanere acceso affinché funzioni. Certo, questo scaricherà la batteria più velocemente ed è un rischio per la tua sicurezza anche perché fa in modo che possano rintracciarti. E, naturalmente, se il telefono è spento, non funzionerà.

Da Cerca nel mio dispositivo Google puoi sapere quali erano le ultime posizioni note del tuo Android. E se il GPS è acceso puoi localizzarlo in tempo reale, (anche in silenzio), cancellarlo o bloccarlo da remoto.

Queste sono le migliori app per tracciare il tuo telefono Android >>

Utilizzare una schermata di blocco

Uno dei modi migliori per impedire a qualcuno di accedere al tuo dispositivo senza il tuo consenso è con una schermata di blocco. Questo è uno dei metodi di autenticazione più basilari per utilizzare il dispositivo.

L’opzione migliore sarà sempre quella di utilizzare lo scanner di impronte digitali. Ma questo non diminuisce l’importanza delle password sicure. Quando più complicate, più difficile sarà per il ladro da decifrare.

Utilizzare un gestore di password

È molto più semplice utilizzare le nostre applicazioni senza accedere ogni volta che si desidera utilizzarle. E’ meglio disconnettersi dalle applicazioni più importanti, come il banking o l’e-commerce. Cosi facendo, i tuoi dati saranno sempre protetti.

I gestori di password sono una sorta di portachiavi. Devi solo conoscere la password principale per accedervi e salvare tutte le password che usi in diversi account. Aggiungi un ulteriore livello di sicurezza con un gestore di password per rendere le password più sicure.

Come sbloccare un dispositivo Android bloccato >>

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.