Come recuperare i file cancellati su qualsiasi versione di Windows

By | Febbraio 22, 2019

Hai cancellato accidentalmente una foto o un documento e ora ne hai bisogno? Non preoccuparti, qui ti diciamo come recuperare i file cancellati su qualsiasi versione di Windows. Può succedere a chiunque. Hai lavorato per settimane con quel documento sul desktop di Windows e proprio quando ne hai bisogno, non lo trovi più.


Sospetti di aver cancellato il file per sbaglio e che il cestino sia già stato svuotato. Cosa puoi fare allora? Prima cosa non perdere la calma. Vi diciamo come recuperare i file cancellati su qualsiasi versione di Windows.

Questa situazione accade spesso, specialmente agli utenti di computer, e se non ti è successo ancora, prima o poi … La differenza sta nell’essere preparati a recuperare i file che hai cancellato per sbaglio o, in mancanza, avere gli strumenti necessari per recuperare i file cancellati su Windows.


Affronteremo il recupero dei file cancellati da due diversi punti di vista: dal punto di vista della prevenzione, configurando lo strumento Cronologia di Windows, e dal punto di vista del recupero puro e duro.

Come puoi immaginare, la prima opzione è la più semplice da applicare e ci sono molte più opzioni per recuperare un file cancellato con un paio di clic, mentre il recupero del file cancellato nella seconda ipotesi dipende da fattori, come lo hai cancellato e quando. Anche in questo caso, hai molte opzioni per recuperare i file cancellati per sbaglio.

Come recuperare i file da una scheda micro SD danneggiata

Recupera i tuoi file cancellati in Windows con Recuva

Ci sono molti strumenti di recupero file cancellati che funzionano molto bene, ma solo Recuva è gratuito e illimitato, a differenza di altre applicazioni gratuite per recuperare file cancellati che ti permettono di ripristinare solo un certo volume di file.


Il primo passo sarà scaricare l’applicazione dal suo sito web . Recuva si trova in due versioni: una che verrà installata sul computer e un’altra “portatile” che non ha bisogno di installazione per funzionare. Entrambi sono ugualmente validi e funzionali, quindi usa quella che vuoi.

Nel nostro caso, essendo meno invasiva nel sistema, abbiamo deciso di utilizzare la versione portatile, dopo averla scaricata sul computer e decompresso il file scaricato, hai solo bisogno di fare doppio clic su uno dei file eseguibili che si trova l’interno della cartella. Recuva.exe per sistemi a 32 bit e Recuva64.exe se si utilizza un sistema a 64 bit.

Come recuperare i file da uno smartphone con lo schermo rotto

Configura il recupero dei file cancellati

All’avvio di Recuva, ti chiede di indicare quale tipo di file stai cercando di recuperare. Il motivo di questo filtro iniziale è di ridurre il volume di ricerca e scartare tutti i file eliminati che non sono necessari.


Se non sei sicuro o i file che hai eliminato per sbaglio sono di diversi tipi, seleziona la casella Tutti i file. Quindi, fare clic su Avanti.

L’obiettivo del secondo filtro è cercare il file eliminato in una posizione specifica, che restringe notevolmente la ricerca. In questa casella è necessario indicare dove si trovava il file l’ultima volta che l’hai visto: su un’unità esterna (come una scheda SD o un’unità flash), nella cartella Documenti o, molto probabilmente, nel Cestino.

Se non sei chiaro su cosa mettere, seleziona semplicemente la casella Non sono sicuro per indicare che non sei sicuro dove fosse e Recuva farà il resto del lavoro. Fare clic su Avanti per continuare con la configurazione del recupero dei file eliminati.


Nell’ultimo passaggio, ti chiederà se desideri attivare la funzione Deep Scan che esegue una scansione approfondita del disco. Questa opzione riesce a recuperare più file cancellati, ma il costo sarà quello di passare molto più tempo nella ricerca.

La nostra raccomandazione è di non selezionare questa casella al primo tentativo. Meglio cercare di recuperare i file eliminati con l’analisi standard, e se non funziona, quindi attivare la funzione Deep Scan e lasciargli il tempo necessario. Avvia l’analisi del disco facendo clic su Avvia.

Come recuperare i video cancellati su Windows

Come recuperare i file cancellati con Recuva

Quando si elimina accidentalmente un file sul computer, questo non viene eliminato in modo permanente dal sistema, ma semplicemente cambia il suo stato e Windows contrassegna lo spazio che occupa come disponibile. Se il sistema deve salvare nuovi file, è possibile sovrascrivere lo spazio occupato dal file precedente che non sarà recuperabile.


Per questo motivo, è importante che, non appena ti rendi conto di aver cancellato un file di cui hai bisogno, smetti di usare il computer per cercare di preservarlo e non fare nulla con esso.

Una volta completata l’analisi dei dischi, Recuva mostrerà i file cancellati che ha trovato. Recuva ti mostra i risultati ce ne sono alcuni che appaiono con un cerchio rosso, altri in arancione e altri in verde. Quelli in verde sono i file cancellati che non sono stati ancora sovrascritti con altri dati, quindi possono ancora essere recuperati, mentre quelli in arancione sono già stati parzialmente o totalmente sovrascritti, quindi sono già irrecuperabili.

Cerca nell’elenco dei file il nome del file che hai eliminato per sbaglio e seleziona la casella che appare a sinistra e fai clic sul pulsante Recupera nell’angolo in basso a destra. È molto probabile che, dopo averlo eliminato, il nome del file sia andato perso e che il file che cerchi non abbia più lo stesso nome. Per assicurarti che sia quello che stai cercando, controlla altri dati come la data o la dimensione dell’ultima modifica.

Se il tuo file non compare in questo elenco, è tempo di tornare al passaggio precedente e controllare la casella Deep Scan in modo che Recuva esegua un’analisi approfondita e recuperi quel file cancellato.

Ora, devi solo indicare in quale posizione vuoi recuperare il file che hai eliminato. Indicalo nella casella che appare e fai clic su OK.

Come recuperare i file cancellati da Android e scheda microSD

Sii prudente attiva la Cronologia file di Windows 10

La cronologia file in Windows è una di quelle funzioni incredibilmente utili che passa inosservata per la maggior parte degli utenti ma che, comunque, rende la vita più facile per molti di loro.

Questa funzione consiste in un backup incrementale di determinati file, grazie al quale è possibile ripristinare versioni precedenti di cartelle o documenti. Cioè, se hai erroneamente cancellato un documento in Windows, puoi tornare indietro nel tempo e recuperare il tuo file nel modo più semplice e puoi anche mantenere la versione precedente di un documento e una versione aggiornata allo stesso tempo.

L’unico requisito per poterli recuperare è attivare precedentemente questa funzione. Per questo è necessario aver installato un’unità di archiviazione secondaria (un secondo disco installato nel computer, una chiavetta con capacità sufficiente, un disco USB esterno, ecc.) e attivare il sistema in modo che esegua automaticamente backup periodici.

Attivalo premendo il tasto Windows e digitando la barra di ricerca Ripristina i file con cronologia file in Windows. Molto probabilmente, prima di aver terminato di scrivere la prima parola, è già apparsa la voce relativa alla configurazione che stai cercando.

Accedere a tale funzione, collegare l’unità che verrà utilizzata per archiviare il backup, selezionarlo e fare clic su Attiva. Questo è tutto ciò che serve per iniziare.

Una volta effettuato il primo backup, è possibile iniziare a recuperare i file che sono stati cancellati accidentalmente.

Ad esempio, se si desidera ripristinare un file eliminato per errore dal desktop di Windows, accedere alla cartella Desktop, fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare l’opzione Ripristina versioni precedenti.

Successivamente, viene visualizzata la finestra delle proprietà in cui è possibile visualizzare le diverse versioni di tale cartella. Per visualizzare più dettagliatamente quali file si intende ripristinare, fare clic sulla freccia sul pulsante Apri e selezionare Apri nella cronologia dei file.

Ciò avvia la finestra Cronologia file di Windows che è leggermente diversa da Esplora risorse.

Nella parte inferiore della finestra cronologia file in Windows ci sono due frecce laterali con le quali è possibile “viaggiare” in avanti o indietro nel tempo. Nella parte superiore vediamo a quale data corrispondono i file che stiamo guardando in quel momento. Quindi, se ti posizioni prima del momento in cui hai cancellato il file, apparirà nella Cronologia file di Windows.

Come recuperare file cancellati definitivamente

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.