Home  »  Guide PC   »   Come rendere più veloce il tuo vecchio PC

Come rendere più veloce il tuo vecchio PC

By | Gennaio 30, 2019

Come rendere più veloce il tuo vecchio PC! Il tuo computer odora ancora di nuovo, sembra che le sue prestazioni non abbiano rivali ed è in grado di eseguire qualsiasi attività con completa facilità e fluidità. I problemi iniziano quando, a causa del passare del tempo e delle maggiori esigenze dei programmi, le sue prestazioni iniziano a non essere così veloci e la sua fluidità ne soffre.

Come velocizzare Windows 10 con ReadyBoost

Il primo sintomo: il tuo computer impiega diversi minuti per avviare Windowsil browser carica lento e nell’attesa che si apre un programma come Photoshop, puoi prendere un caffè.



È molto probabile che tuo cognato ti dice che hai bisogno di un nuovo PC o che il commesso del negozio di computer all’angolo della strada ti consiglia di cambiarlo con uno di quelli che ha in serbo per te. 

Guida all’acquisto di un computer

Potrebbero aver ragione, ma prima che la tua carta di credito vada in panico, prova questi 9 trucchi per far funzionare il tuo PC più velocemente e escludere che non si tratta di un semplice problema di configurazione del tuo computer. Dopo se proprio devi puoi sempre acquistare un nuovo PC.



Come rendere più veloce il tuo vecchio PC

5 programmi gratuiti per misurare la velocità del tuo PC

Ottimizza l’avvio di Windows

Iniziamo con uno dei trucchi più semplici per il tuo PC, per farlo avviare più velocemente.

Se il computer impiega diversi minuti per avviarsi, è necessario imporre un ordine di esecuzione all’inizio del sistema.

Alcuni dei programmi installati sul computer attivano l’esecuzione automatica dei servizi all’avvio del sistema. Lo svantaggio di questa situazione è che la maggior parte delle volte lo fanno senza il tuo permesso, così non saprai nemmeno che stanno funzionando.

Questo comportamento di alcuni programmi causa una grande canalizzazione all’inizio del sistema che collassa prima della valanga di richieste iniziali.

Per dare un’immagine grafica di ciò che accade quando si avvia il sistema in queste condizioni, immagina un gruppo di acquirenti alla porta di un grande magazzino poco prima dell’apertura il primo giorno di vendita. 

Quando le porte si aprono, la valanga di persone intasa la porta, questa fila può essere smaltita solo se passa una persona alla volta e fino a quando non passa l’ultimo acquirente. Questo richiede un po’ di tempo.

Accelerare l’avvio di Windows dalla scheda Home del Task Manager di Windows. In quella sezione troverai tutti i programmi che iniziano con Windows. Alcuni di essi, come antivirus, servizi di sincronizzazione Dropbox o alcuni programmi relativi al funzionamento delle periferiche, devono essere eseguiti all’inizio per essere permanentemente attivi. Il resto, tuttavia, è possibile disabilitarli in modo che non si avviano con il sistema e verranno attivati ​​solo quando li si utilizza realmente.

Questo non disinstallerà il programma, semplicemente annulla la sua esecuzione automatica all’avvio. Meno programmi o servizi vengono eseguiti all’avvio, più velocemente si avvia il PC.

Se si utilizza Windows 7 o versioni precedenti, questa scheda non verrà visualizzata nel Task Manager. In tal caso, premere il tasto Windows + R per avviare la casella Esegui e digitare il comando msconfig.

Nella casella che appare, troverai la scheda Start di Windows da cui puoi disabilitare tutti i servizi che non ti servono all’avvio.

Al termine, riavvia e controlla se il computer si avvia più velocemente di prima.

Pulisci i tuoi dischi

Se il trucco di rimuovere i programmi dall’avvio di Windows non è stato sufficiente per accelerare il tuo vecchio computer, non scoraggiarti, abbiamo ancora alcuni suggerimenti per migliorare le prestazioni del tuo PC.

Quando il tuo computer diventa più lento, potrebbe essere il momento di pulire a fondo i tuoi dischi rigidi eliminando programmi che non usi realmente, ma che il tuo computer deve costantemente supportare e aggiornare.

Alcuni di questi programmi che non vengono utilizzati sono disponibili dal primo giorno, poiché i produttori di solito installano determinati programmi o società con cui hanno accordi commerciali. È più che probabile che non li abbia mai usati, ma sono lì, occupando lo spazio e le risorse di cui hai tanto bisogno.

Per eliminare definitivamente questo tipo di programmi dal tuo computer puoi utilizzare alcuni strumenti specializzati come PC Decrapifier o optare per altri strumenti più generali, ma molto efficaci, come CCleaner o Wise Disk Cleaner .

PC Decrapifier analizzerà il tuo disco rigido per determinare quali programmi dovresti rimuovere dal tuo PC. Questa raccomandazione si basa sulla valutazione dell’utilità dei propri utenti, non sul fatto che il programma sia dannoso o pericoloso, quindi se lo usi o ritieni che sia utile, puoi mantenere ciò che ritieni appropriato.

D’altra parte, gli strumenti più generali, oltre a rilevare i programmi installati e consentire di disinstallarli in base al loro utilizzo (o piuttosto alla mancanza di essi), consentono anche di eliminare file temporanei e file spazzatura accumulati con l’uso del sistema.

D’altra parte, se hai un hard disk magnetico installato sul tuo PC, dovresti deframmentarlo periodicamente per migliorarne le prestazioni.

Windows include il proprio strumento per deframmentare il disco rigido del PC, basta scrivere Deframmenta nella barra di ricerca di Windows e appare l’accesso a quello strumento. Se si utilizzano versioni precedenti di Windows, è necessario cercare questo strumento nella sezione Sistema e sicurezza nel Pannello di controllo.

Come cancellare tutti i dati da un disco rigido: guida completa

Pulisci la tua attrezzatura

La pulizia dei dischi rigidi per eliminare file inutili e programmi che non si utilizzano è importante, ma anche per la pulizia fisica dei componenti che fanno parte del computer.

Queste operazioni di pulizia dell’hardware del computer devono essere eseguite almeno una volta all’anno, ma, ad essere onesti, ci sono molti utenti che non hanno mai pensato di aprire il PC per eseguire la pulizia dei suoi componenti.

Nel corso del tempo, l’elettricità statica prodotta dai suoi componenti e sistemi di raffreddamento, rende il vostro hardware una vera e propria calamita per la polvere che si accumula sui ventilatori e dissipatori di calore in alluminio fino a ridurre le sue proprietà di raffreddamento. Questo indebolisce il sistema di protezione dall’aumento della temperatura e la potenza dei componenti viene ridotta per evitare danni.

Prima di iniziare le attività di pulizia, scollegare il computer dalla presa. Ciò consentirà di evitare incidenti e danni alle apparecchiature.

Quindi, è sufficiente rimuovere il pannello laterale posteriore viti (di solito il pannello di sinistra) del riquadro PC e far scorrere indietro per vedere i componenti interni del PC.

Con l’aiuto di una bomboletta ad aria compressa che troverete nei negozi di elettronica e una spazzola morbida, pulire il dissipatore e la ventola della CPU inserendo la cannula tra i fogli di alluminio. La spazzola morbida ti aiuterà a pulire lo sporco all’interno delle pale della ventola.

Ripeti l’operazione con la scheda grafica, con il resto delle ventole, i filtri anti polvere e con l’alimentatore.

Nella maggior parte dei casi, non è necessario smontare alcun componente, quindi non si dovrebbe aver paura di farlo periodicamente. I componenti ti ringrazieranno per essere rimasti intatti e puliti più a lungo.

Quando rimonti il pannello e riavvii il computer, probabilmente noterai che il tuo PC è più silenzioso e le temperature del tuo computer saranno migliorate, quindi le prestazioni dei componenti non saranno limitate.

Tutto quello che devi sapere per scegliere un processore

La memoria RAM

Reinstalla Windows

È noto che Windows non sempre resiste bene al passare del tempo, e se non sei molto disciplinato con la manutenzione del registro di Windows e di altri componenti può influire sulla sua fluidità. Anche se è vero che alcuni utenti sono in grado di mantenere le loro apparecchiature in perfette condizioni per anni senza doverle reinstallare, altri dovranno farlo ogni due anni o anche meno. Su questo non ci sono leggi scritte.

Se nessuno dei trucchi ha finora funzionato per velocizzare il tuo computer, forse è giunto il momento di fare una bella pulita e reinstallare di nuovo il sistema da zero.

Si consiglia di farlo ogni tanto per “aggiornare” le prestazioni del tuo computer, anche se ci sono alcuni trucchi che ti faranno risparmiare di dover installare tutti i driver e i programmi ogni volta che devi farlo.

Prima di tutto, è una buona idea mettere i dati in un posto sicuro per evitare la perdita dei dati durante il processo di reinstallazione del sistema. Si consiglia, per quanto possibile, di creare un backup dei dati su un disco diverso (non una partizione) del sistema. Se hai un disco partizionato in due partizioni e durante l’installazione, per errore, formatti l’intero disco, perderai anche tutti i tuoi dati.

Se è stato installato Windows 10 sul computer, il processo non potrebbe essere più facile. Basta esso per accedere alla sezione Aggiornamento e sicurezza del riquadro Impostazioni, accedere alla scheda Ripristino e da lì, avviare l’opzione Ripristina questo PC. Questa opzione ti consente di riavere il sistema operativo come appena installato.

Approfitta di questa circostanza, dopo aver installato tutti i programmi e configurato il sistema a tuo piacimento, crea un’immagine di Windows e conservala su un disco separato. Questo ti aiuterà quando dovrai reinstallare i tuoi programmi e le tue impostazioni, usa il backup in modo che tutto sia come desideri e puoi goderti in pochi minuti di un PC nuovo e totalmente configurato.

Come installare e aggiornare i driver Windows

Il sistema operativo

Installa un SSD

È più che probabile che tu abbia sentito tuo cognato o i tuoi amici dire che gli SSD sono il miglior upgrade che puoi fare al tuo computer per farlo funzionare più velocemente. Per quanto ci dispiace essere d’accordo con tuo cognato, in questa occasione ha ragione.

Un disco rigido tradizionale può subire perdite di prestazioni nel tempo e nell’uso, offrendo una lettura e una velocità di scrittura molto scarse, il che influisce direttamente sul sistema installato su di esso, quindi eseguirà tutti i processi molto lentamente.

Potreste pensare che cambiare il disco rigido magnetico per un SSD è un po’ complicato, ma in realtà non lo è, e non avete più la scusa del suo alto prezzo perché, anche se rimangono proporzionalmente più costosi rispetto ai dischi rigidi magnetici, e possibile trovare SSD a prezzi accessibili.

Tutto quello che devi fare è ridurre lo spazio occupato dal sistema nel tuo attuale disco per adattarlo al nuovo SSD. In seguito, il software farà il suo lavoro di clonazione del disco e, una volta terminato, dovrà solo sostituirne uno per l’altro e configurare il BIOS o UEFI del computer in modo che inizi dal nuovo SSD, anziché dal vecchio disco.

Come installare un SSD nel tuo laptop senza perdere i tuoi dati

Come collegare e aggiungere un disco rigido SSD al PC

Quale sistema di archiviazione è migliore: SSD, SSHD o HDD

Hai pensato di cambiare la scheda grafica?

Se il tuo problema principale è che quando esegui i tuoi videogiochi preferiti il ​​tuo computer riduce le sue prestazioni, potresti dover valutare la possibilità di cambiare la scheda grafica del tuo PC.

A seconda della configurazione corrente del PC, non sarà necessario cambiare il computer. Forse cambiando la scheda grafica i videogiochi si muoveranno in modo più fluido, lasciano dietro di sé quei lag insopportabili che si verificano quando la scheda grafica non riesce a fare più di quanto gli è possibile.

Ma non fraintendeteci, se avete un processore di 10 anni fa, non sarete in grado di migliorare le prestazioni grafiche del vostro computer o installare la scheda grafica più potente sul mercato.

Ci deve essere un equilibrio tra il processore e la scheda grafica poiché entrambi lavorano come una squadra per muovere la grafica dei tuoi videogiochi.

Se hai un processore molto potente, ma la scheda grafica non ha abbastanza potenza, i vettori grafici che formano le immagini che vedi sullo schermo non vengono generati in tempo e si verificano degli odiosi rallentamenti o cali di rendimento. Viceversa, accade esattamente la stessa cosa.

Sebbene la grafica sia in grado di elaborare tutte le informazioni grafiche necessarie, se la CPU non è in grado di gestirla, creerà una canalizzazione che influirà negativamente sulle prestazioni dell’apparecchiatura.

Tutto quello che devi sapere per scegliere una scheda video

Accelera il tuo PC con Linux

Se, nonostante tutti i vostri sforzi non siete riusciti a velocizzare il vostro vecchio computer e ottenere la necessaria fluidità, potrebbe essere necessario cambiare radicalmente il modo di usare il computer e installare sul proprio computer una distribuzione GNU / Linux.

Linux tende a rendere più razionale l’uso delle risorse hardware disponibili sul tuo computer, così sarai in grado di ottimizzare il tuo PC. In effetti, ci sono diverse distribuzioni GNU / Linux progettate per i computer più vecchi, quindi decidere di utilizzare una di queste distribuzioni potrebbe essere il modo migliore per prolungare la vita del tuo computer. Nonostante tutto, alcune delle distribuzioni più popolari non ti si addicono in questo caso, poiché a volte le loro interfacce grafiche richiedono molte risorse quante Windows oggi, quindi non noterai un aumento delle prestazioni.

Per fare il salto da Windows a Linux, è meglio optare per una distribuzione che deriva da Ubuntu. In questo modo, non avrai problemi a trovare una risposta per i primi dubbi che potrebbero sorgere sul funzionamento del tuo nuovo sistema operativo. Lubuntu, Xubuntu, Puppy Linux o Elementary OS possono essere eccellenti opzioni per fare il salto al sistema operativo del pinguino.

Se hai utilizzato Windows per molti anni avrete qualche piccola difficoltà iniziale, ma dopo un breve periodo di adattamento, vedrete che in fondo è ancora più semplice che gestire Windows dal momento che hai un program manager in cui troverai tutti i software alternativi ai programmi Windows che hai usato prima.

La conoscenza muore se non è condivisa ...!

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.